Landini e Renzie: pappa e ciccia

Questo video turberà i nostalgici rivoluzionari e contestatori italiani! Ma come, Landini… Prima fai tutto questo baccano e dimostri di essere in piena campagna elettorale: parolacce, insulti, urla e motti in mezzo ai poveri lavoratori italiani disperati “e un poco accecati“, che abboccano alle tue scenate sventolando bandiere attorno a te e poi che fai? Appena le telecamere si spengono, ti rifugi fra le braccia accoglienti del Primo Ministro Matteo Renzi. Ma dove è finita la rabbia, la rivoluzione? Solo sorrisi, smorfie e fusa come un gattino! Ma come? Dove è finita la rabbia di Landini?
Landini prima: “Dico una parola alla Presidenza del Consiglio, anzichè fare slogan del cazzo
Landini dopo: “Io sono rispettoso del lavoro del parlamento, noi non abbiamo chiesto le dimissioni di nessuno
Facciamo girare, così che anche gli sventolatori di bandiere dei sindacati, si rendano conto del contenuto della bandiera che agitano!” La Cosa

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr