Cento e non più cento – Peppino Impastato

Un pizzino per Peppino Impastato
“Cento parole possono servire per scrivere
una lettera d’amore, per una poesia,
per una canzone, persino per un racconto.
cento parole ci fanno esprimere, capire
cento parole bastano per urlare la nostra
indignazione e la nostra protesta,
cento parole possono farci sorridere,
piangere, consolarci, offenderci,
cento parole sembrano niente e invece
sono tanto. Come cento passi: a contarli così
non ci fanno venire il fiatone
ma ci sono cento passi che,
come cento parole, possono far male,
mettono a nudo la violenza
e il sopruso, cento passi più cento parole
fanno rivivere Peppino.
Contro la dimenticanza, contro l’indifferenza.”
DARWIN PASTORIN (Giornalista e scrittore)
segnalazione di venutalmondo *, Roma

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr