La presa per il PIL di Renzie

“Illusionismi economici di fine estate. Ad ottobre il Pil crescerà di almeno due punti. Come? Introducendo nel suo calcolo i proventi dell’economia criminale. Lo prevede una normativa europea che impone di includere droga, prostituzione e contrabbando nel Pil. Che significa tutto questo?
1) che Renzi si vedrà aumentato il Pil di almeno due punti percentuali e dirà che per merito suo l’economia italiana è ripartita.
2) che si potrà tirare il fiato per qualche mese dalla morsa asfissiante dei vincoli europei. La dimostrazione che la politica europea imposta dalla Germania sia totalmente fallimentare ma che la Merkel non la voglia modificare ma solo parzialmente aggirare con modalità folli come questa.
3) soprattutto che viene di fatto statalizzata l’economia criminale, invece che combatterla o, in settori come quello della prostituzione e delle droghe leggere, legalizzarla.
Chi si avvantaggia di questa scelta folle? I capi di stato e di governo e per niente i cittadini. Diciamolo in giro.” Danilo Toninelli

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr