Reddito di cittadinanza solo per i dipendenti dei partiti

Dipendenti dei partiti licenziati? Pagano gli italiani. Il decreto prevede la cassa integrazione per i dipendenti licenziati. “È come se il governo avesse garantito un reddito di cittadinanza a una particolare categoria di cittadini: i dipendenti dei partiti”
“Il PD, ovvero un apparato elefantiaco di professionisti della politica o aspiranti tali,nullafacenti in attesa di sistemazione che prima o poi arrivera’. I dipendenti di questo apparato avranno ora diritto anche alla CIG. Una vergogna. Se si fa una ricognizione dei componenti delle amministrazioni controllate dal PD trovorete che la gran parte non ha mai avuto o cercato un lavoro. Molti aspirano alla sistemazione tramite un incarico politico amministrativo o magari in qualche ente pubblico. Insomma dei veri professionisti della politica che occupano la struttura dello stato. Per riformare quel che resta dello Stato Renzi(e, ndr) dovrebbe distruggere il suo stesso partito. Siccome questo e’ inverosimile,significa che il ragazzo e’ messo li per salvare l’apparato e le lobby ad esso collegate che si mangiano la spesa pubblica.” NICOLA M., bella

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr