SONDAGGIO – I tagli di Napolitano

Obama arriva in Italia. Cottarelli fornisce i suggerimenti per la spending review. Tra questi il taglio degli F35. Napolitano si sveglia dal sonno post Letta e dice “Basta con i tagli immotivati“. A cosa alludeva il bis presidente? Alla Sanità? Ai precari? Alla scuola? O ai cacciabombardieri F35 già salvati da lui medesimo dopo la bocciatura parlamentare su proposta di M5S e di Sel lo scorso anno? Renzie ha detto “Obbedisco” come Garibaldi, altro non può fare, è un impiegato del Sistema che ha il solo compito di fare campagna elettorale permanente contro il M5S per le elezioni europee. E’ il più bravo a raccontare balle e ha la benedizione di Verdini, De Benedetti e Berlusconi, il profilo adatto. Napolitano ha inserito tra i punti all’ordine del giorno dello scorso Consiglio supremo di difesa le “criticità relative all’attuazione della Legge 244“, che assicura ai parlamentari il potere di controllo sulle spese militari. Oltre al danno arriverebbe la beffa: maxi penale in arrivo se non si rinuncerà ai cacciabombardieri USA. Tutto si può discutere in Italia tranne i cacciabombardieri e le spese del Quirinale. Per voi, Napolitano quando parla di tagli immotivati a cosa si riferisce?

Il sondaggio è chiuso:
Guarda i risultati del sondaggio

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr