La banconota greca da 25 euro

“La nuova tassa di 25 euro imposta dal primo gennaio 2014 per tutti i pazienti ricoverati negli ospedali greci ha creato una forte indignazione pubblica. La misura votata nel 2012 dall’esecutivo spera di racimolare 110 milioni di introiti per coprire il buco statale e ripagare i creditori internazionali. I politici conservatori, come l’attuale ministro della salute ellenico, Georgiadis – nella foto ritratto con una banconota da 25 euro fatta in suo onore – la descrivono come “leva di solidarietà” per i pazienti senza assicurazione. Ma la verità, scrive il blog Ktg, è che a volerla è stata la Troika che non aveva certo in mente questo. Adonis Georgiadis, riporta sempre Ktg, avrebbe affermato come, secondo le statistiche una persona è in media ricoverata una volta ogni 10 anni. “E pagare 25 euro ogni dieci anni non è certo la fine del mondo“. Tra le reazioni dei cittadini che il blog greco propone vi è quella molta significativa di un pensionato che dichiara: “E’ una vergogna. Non posso permettermi di pagare neanche 5 euro per l’ospedale e questo Adonis pensa che vada tutto bene. Va in televisione e ride tutto il tempo“. l’antidiplomatico

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr