Comuni senza soldi, cittadini senza più lacrime

“Lavoro ai servizi sociali di un comune di circa 5.000 abitanti nel milanese: ieri mattina e stamattina non sono riuscito a staccarmi dalla scrivania per la gente continua che chiede aiuto. Sfratti, licenziamenti, mobilità, cassa integrazione, richiesta contributi per pagare le bollette, aiuti per la mensa scolastica, aiuti di ogni genere e tipo. Sono stanco, sono stravolto dalle storie e dalle difficoltà della gente. La gente piange e non riusciamo a far niente! I Comuni non hanno soldi e io cosa gli do a questi cittadini? 50 euro per aiuto a pagare una quota di fattura luce? Vi pare possibile?” giuseppe paganini

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr