Il fisco contro i creditori

In Italia anche un bilancio in utile può diventare una trappola mortale.
Il fisco non è solo contro il risparmio, è anche scatenato contro i creditori.
Mi è accaduto di chiudere un bel bilancio in utile, per effetto di un processo civile che finalmente ha riconosciuto un credito verso un ministero. Di questi tempi sembrerebbe un caso fortunato no? Invece è una tegola in testa, perché devi emettere la fattura e iscrivere il credito subito a bilancio. Così ti ritrovi a pagare subito l’IVA più le imposte sul reddito d’impresa, senza aver ancora incassato un’euro.
In soldoni : lo Stato italiano con una sentenza riconosce di doverti 100 ma non te li paga, mentre il fisco ne vuole subito 30 di imposte sul reddito e 21 di IVA. Cosicché ti ritrovi a chiedere un prestito in banca per 51 euro e più indebitato di prima. È una cosa semplicemente folle.
Paolo C.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr