Speedy Fornero

Non bisogna mai essere troppo “choosy” (difficile da accontentare, ndr), meglio prendere la prima offerta e poi vedere da dentro e non aspettare il posto ideale” ha detto la Fornero a disoccupati, esodati, licenziati e precari e futuri emigranti. La platea di “choosy” che la ascoltava a Nichelino non l’ha presa troppo bene e l’ha contestata. Un posto di lavoro da “vedere da dentro” (ma anche da fuori) è un miraggio. La ministra ha dovuto trasformarsi in “speedy Fornero” e darsi alla fuga. I disoccupati senza futuro non si sentivano infatti così “choosy” come li dipingeva la Fornero che ha poi fatto sapere con il suo linguaggio “trendy“: “Il ministro è disposto a vedere i lavoratori in una stanza, ma solo persone disposte a colloquiare“. Chi è “choosy” rimanga fuori dalla stanza!

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr