Salviamo i Masai

“Un’importante multinazionale della caccia sportiva potrebbe siglare un accordo per lo sgombero di fino a 48 mila membri della tribù africana dei Masai dalla loro terra per far posto a danarosi re e principi del Medio Oriente a caccia di leoni e leopardi. Il via libera all’accordo da parte del Presidente della Tanzania potrebbe essere imminente, ma se agiamo ora possiamo fermare la svendita del Serengeti. L’ultima volta che la multinazionale costrinse i Masai a lasciare le loro terre per fare spazio ai cacciatori, uomini e donne sono stati picchiati dalla polizia, le loro case sono state date alle fiamme e il loro bestiame è morto di fame. Ma non appena la stampa ha cominciato a parlarne in modo critico, il Presidente della Tanzania Kikwete ha fatto tornare i Masai nella loro terra. Questa volta non c’è stata ancora una grande copertura da parte della stampa. Se 150 mila di noi firmeranno, i media, in Tanzania e in giro per il mondo inizieranno a parlarne e Kikwete dovrà ripensare a questo accordo mortale. Firma la petizione ora e mandala a tutti”. oreste mori, La Spezia

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr