Il nastro bianco e rosso delle città del terremoto

“Il nastro bianco e rosso che circonda i centri delle località colpite dal terremoto è un sottilissimo filo invalicabile che indica la zona rossa. Il cuore di ogni città è circondato da quel nastro che nessuno può oltrepassare… sono feriti nel profondo i cittadini… in quei luoghi c’è un frastuono assordante… è quello del silenzio. Le macerie sparse sulla strada e la mancanza di ogni attività rende le zone rosse città fantasma. Non ci sono più telecamere o giornalisti a raccontare il terremoto… sono rimasti solo gli eroi: pompieri e volontari… e poi… siete rimasti voi… da casa… che potete fare ancora molto per tagliare quel nastro e far rientrare nelle proprie case migliaia di persone.” Nik il Nero

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr