Militari Usa: dal Cermis, all’Afghanistan


“La notizia del soldato americano che ha ucciso 16 civili in Afghanistan (anche bambini fra le vittime) è di una gravità assurda. Ma molto più grave, a mio avviso, è come i media abbiano interpretato la notizia parlando di “crollo di nervi”. Ma stiamo scherzando? Crollo di nervi? Ma che giustificazione è? Provate a raccontarlo alle famiglie delle 16 vittime barbaramente uccise. Mi torna in mente la tragedia del Cermis. La ricordate, vero? Quella dell’aereo militare americano che tranciò i cavi della funivia e uccise 20 persone. Bene, quel pilota si è fatto 4 mesi di carcere (4 mesi!!!). E non voglio pensare cosa faranno di questo soldato dai nervi poco saldi”.
Salvo

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr