Referendum: cornuti, mazziati e contenti

Maroni è stato impressionato dalle firme raccolte contro il porcellum in un mese, ma non dalle 350.000 raccolte in un solo giorno per Parlamento Pulito. Questo referendum è una presa per il culo (riuscita!) degli italiani. Le firme sono state raccolte dai partiti dell’ex governo Prodi che non hanno fatto nulla in due anni di governo per cambiare la legge elettorale. Il loro è populismo della peggior specie usato per raccattare voti. Né il mattarellum, né il porcellum prevedono un massimo di due mandati e l’esclusione dei condannati in via definitiva dal Parlamento. Questi politici rimarranno seduti nelle loro poltrone. Se il referendum passerà ci sono due possibilità: verrà cambiata la legge elettorale da coloro che ne hanno goduto i benefici (!?) e sono oggi “nominati” alla Camera e al Senato con esiti più che ovvi, oppure si terrà il referendum anti porcellum nella primavera 2012. In quest’ultimo caso si tornerà al mattarellum con gli italiani a festeggiare in piazza la democrazia e la libertà. In entrambi i casi Parlamento Pulito verrà cancellato, anche mediaticamente. Che vomito.
Leggi: Il referendum contro il M5S

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr