Lo sviluppo dell’Italia: i risultati

Il punto più votato per lo Sviluppo dell’Italia, l’iniziativa promossa dal blog, è stato “l’incentivazione all’agricoltura nazionale, in particolare dei prodotti a km 0“, con 81,96%. A seguire “Utilizzo del marchio “Made in Italy” riservato alle aziende che producono in Italia” con 80,52%, “Diminuzione della tassazione sul costo del lavoro” con 75,12% e “Sviluppo di un piano energetico nazionale” con 73,68%. Hanno votato 34,918 persone. Una prima valutazione dei punti più votati è che è delineano un programma no global in cui i prodotti alimentari sono locali, i trasporti non necessari e inquinanti sono eliminati e il marchio di origine assegnato solo a produzioni locali. Prossimamente un e-book con le proposte di taglio dei costi dalla vostra “Manovra dei cittadini” e i punti dello sviluppo, con spiegazioni estese, classifiche e tutti i commenti non OT.
La classifica per lo Sviluppo dell’Italia.
La classifica per la riduzione dei costi e i tagli agli sprechi

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr