Atene brucia

Ho visto i filmati dei violentissimi scontri di questi giorni ad Atene. Gruppi di manifestanti armati di bastoni che attaccano le forze antisommossa che cercano di proteggersi arretrando. Fumogeni lanciati dai cittadini contro il Parlamento. Poliziotti che picchiano cittadini inermi. Una guerriglia urbana da far impallidire i nostri anni di piombo. La cosa sorprendente è che mi sono sembrati quasi normali, parte di una nuova realtà, una logica conseguenza della crisi in una capitale europea, parte della UE, non in una lontana area tribale. “Mentre a Roma si discute, Atene viene espugnata“. A quando il turno dell’Italia?

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr