L’11 settembre

Dieci anni fa ero in cucina, a guardare la Tv quando il primo boing trafiggeva la prima torre. Poi la seconda, i crolli, i morti. Quel giorno lo ricordo come fosse ieri, perché per la prima volta nella vita uno di quei film irreali sul catastrofismo era diventato realtà a New York. Un giorno nero per l’umanità, a prescindere dalla razza o dalla religione. Un giorno che ricordo col dolore nel cuore e con rispetto per tutti i caduti, americani e non. Con la speranza che l’umanità non si macchi più di crimini del genere. Per questo voglio ricordarlo così, commentando un post che sa comunque di speranza per il mio Paese: quello sul Cozza Day. Perché se il mondo deve cambiare, deve inseguire i sogni.
Alex C.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr