Il dito della Borsa

Gli speculatori in Borsa guadagnano sui “picchi“, non nelle situazioni di stabilità. Quando il valore di un titolo prende l’andamento delle montagne russe, va su e giù come uno yo-yo, è il momento degli avvoltoi. Comprano quando il titolo scende, vendono quando sale. Dove finisce il loro guadagno? Se loro ci guadagnano, vuol dire che qualcun altro ci perde. Chi ci perde? E chi li informa quando devono vendere e comprare? Si affidano all’oroscopo, al pendolino magico o agli insider trading? In questi giorni, con la Borsa di Milano che svolta dalla disperazione all’euforia e viceversa, intere fortune passano di mano e l’erba dei piccoli azionisti, il parco buoi, è sempre meno verde.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr