I buchi nella barca

Chi ha creato il problema, non può risolverlo, ma solo aggravarlo. Questa classe politica se ne deve andare al più presto.
“Demandare la soluzione di un problema a chi, negli ultimi 30anni, è stato la CAUSA del problema. Con quella gente seduta in quel posto, MAI si potra ricominciare a costruire. “Quando ci troviamo in una barca piena di buchi occorre agire nel seguente modo. In primo luogo fermare chi ha fatto i buchi, impedendogli di farne di nuovi e facendogli pagare il doppio dei danni prodotti. In secondo luogo turare le falle aperte. In terzo luogo svuotare dall’acqua la barca, prima che affondi. Partire dal terzo punto sarebbe stupido ed inutile, in quanto lo sforzo ci esaurirebbe… impedendoci di portare a termine con successo l’operazione. Anche partire dal secondo punto sarebbe un errore perché resterebbe in attività il produttore di buchi, a fare altri danni, in una continua rincorsa tra problemi creati e da risolvere con urgenza, in qualunque modo, anche se ulteriormente dannoso, col crescente rischio di non riuscirci.” Per Prima Cosa

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr