La Grecia e il bagnino UE

La cura proposta per l’indebitamento greco è surreale. Dalla spiaggia si sente il grido di uno che affoga, si prende il moscone, si rema a più non posso. Il malcapitato è finalmente raggiunto. Tende il braccio. Per aiutarlo, gli si lega intorno un masso da cento chili e poi si ritorna appagati a riva. Sul New York Times di oggi una vignetta spiega la situazione. La UE dichiara “Abbiamo una soluzione per il debito greco” e un cartello riporta “Più debiti greci!“. I 12 miliardi di euro che la UE darà alla Grecia in cambio di ulteriori tagli sociali e diminuzione di sovranità con la cessione di aziende pubbliche è la classica carota che fa muovere l’asino in avanti di qualche miglio, prima che si fermi e collassi. Il problema è che se l’asino schianta ci potrebbe essere un effetto domino. Uno stampede di banche e governi europei. Il bail out alla Grecia è la classica sigaretta al condannato prima della fucilazione.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr