Morte senza campo al Giro d’Italia


“Nella tragedia del ragazzo belga che si è schiantato contro un muro in una tappa del Giro d’Italia mi ha colpito un dettaglio che è stato riportato dai giornali come se fosse un fatto del tutto normale. Wouter Weylandt è morto sul colpo nella discesa a Passo del Bocco, a 25 chilometri da Rapallo, una delle località più importanti della Liguria, ma per chiamare i soccorsi i telefonini non avevano campo e si è dovuto dare l’allarme via radio. Ho riletto per essere sicuro di non trovarmi in un luogo remoto della Siberia o della Patagonia, dove forse il campo c’è, ma in Italia.” Rino S.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr