Ridate la scorta a Clementina Forleo!


Un incendio doloso ha distrutto la masseria di Clementina Forleo. I suoi genitori morirono in un incidente stradale dopo delle minacce telefoniche. Clementina è stata coinvolta in un incidente a Cremona a fine 2009, forse un attentato o un avvertimento. Clementina non ha la scorta (a differenza di Fede e Belpietro ad esempio). Le è stata tolta nel 2010. Chiedo che le sia immediatamente restituita.
“Brindisi, a fuoco la villa di Clementina Forleo “Ancora ignote le cause”. proprio sfortunata la Forleo! Dopo essersi beccata la maledizione sinistra, il trasferimento d’ufficio, il “declassamento”dal CSM (dichiarata buona solo per organismi collegiali, non monocratici), la querela da parte della collega prestata alla politica Finocchiaro, ora pure la casa! Si tratta forse della stessa Forleo che distingueva tra guerriglieri e terroristi? Di quella Forleo che aveva depositato i testi (che poi non poté utilizzare al processo) delle intercettazioni di Giovanni Consorte le cui telefonate con Fassino e D’Alema erano finite su tutti i giornali? Quello stesso giudice che per tale richiesta fu giudicato incompatibile col suo ruolo dal CSM e quindi trasferita?”. Amedeo Ronchi

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr