Il capitalismo degli altri


Dopo aver delocalizzato le industrie, distrutto le conquiste sociali di generazioni, impoverito i cittadini e importato per anni merci di tutti i tipi dalla Cina e dall’India a prezzi mai visti prima, cosa ci resterà? La Cina sta comprando gli stessi Stati attraverso i titoli di Stato di Italia, Grecia e Portogallo. Ci aspetta un destino da euroschiavi.
“Quando si cominciò a parlare di globalizzazione c’era chi sosteneva che l’apertura dei mercati avrebbe portato i diritti civili conquistati dai popoli anche in quei Paesi dove tali diritti ancora non si erano visti. Osmosi. Il risultato lo stiamo vedendo. I Paesi che li avevano li stanno perdendo. Mi piacerebbe che qualche analista economico provasse a fare una proiezione sul futuro dell’Europa. Un’Europa senza produzione, di sole attività commerciali, un minimo di ricerca e poca agricoltura. Di quale tasso di disoccupazione stiamo parlando? Quale il reddito medio? Quale il tasso di sopravvivenza delle conquiste sociali di questo Paese?”. riccardo corridori

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr