Giocattoli con gli occhi a mandorla


Importiamo centinaia di tonnellate di giocattoli di plastica dalla Cina. Poi li bruciamo negli inceneritori.
Ciao Beppe,
da due anni sono papà di due splendidi gemelli e noto con stupore che il 95% dei giocattoli, libri, pupazzi ed “attrezzature” dedicate all’infanzia è “Made in China” (soprattutto quelli delle marche più blasonate). Non che voglia fare barricate od imporre dazi, ma visto che i nostri bimbi sono in contatto con questi oggetti per tutta la giornata, mi chiedo:
1) Siamo sicuri che tutta questa roba che usa plastiche, vernici, inchiostri e componenti elettronici sia a norma? (certificazioni e scartoffie a parte, c’è qualcuno che potrebbe fare verifiche indipendenti?)
2) Siamo sicuri che tutta questa roba sia prodotta in fabbriche dove la manodopera lavora in condizioni decenti?
3) Possibile che un un librettino di 4 pagine con 4 disegnini convenga idearlo in Italia e stamparlo in Cina?
4) Possibile che un banale atto d’amore, come il regalare un giocattolo ad un bambino, uccida silenziosamente l’economia italiana strozzando anche gli ultimi imprenditori onesti che cercano di tirare avanti dando ai lavoratori condizioni decenti?” Pier Luigi C.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr