Il delirante cantiere del Civis a Bologna


L’Italia è un Paese ameno dove si vogliono costruire cose che non servono, come la TAV in Val di Susa e il Ponte di Messina. Quando dalle parole si passa ai fatti, come per il Civis di Bologna (il nuovissimo tram su gomma ???), i costi esplodono e le opere sono inutilizzabili.
Caro Beppe,
in un Paese che si lamenta di non avere risorse economiche assistere ad uno spreco di denaro pubblico come è stato fatto per il CIVIS a Bologna è vergognoso, 250 milioni di euro per acquistare dei mezzi che non sono neanche a norma, infrastutture assurde, segnaletica non in linea con il codice della strada, disagi per i cittadini (che il CIVIS non lo hanno mai voluto), autisti dell’ATC che si rifiutano di guidare un mezzo pericoloso e difficile da condurre. Insomma una vera catastrofe economica per le casse del comune di Bologna che molto probabilmente si troverà un museo di mezzi mai andati in funzione e delle infrastrutture inutili.” Un abbraccio, Nik

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr