Parlamentari in vendita


Il mercato dei parlamentari è aperto tutto l’anno e per tutta la legislatura. E’ una via di mezzo tra il marciapiede delle battone, il calcio mercato e il mercato delle vacche. Ci sono i compratori, i mediatori e quelli che si vendono. E’ un fenomeno endemico che dura da sempre. I deputati e i senatori ci sono abituati. Sono sempre disposti a cambiare maglia, qualunque sia il partito di arrivo o provenienza, dipende solo dal prezzo. Chi si prenda la briga di guardare il loro curriculum troverà una sfilza di partiti presi e lasciati, veri ninfomani della politica. I parlamentari che si indignano per le offerte di Berlusconi in realtà vogliono tirare sul prezzo, che è basso per ragioni oggettive, per colpa del dumping del Pdmenoelle che quando si tratta di aiutare la maggioranza, come per lo Scudo Fiscale, lo fa gratis e rovina il mercato.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr