Un proiettile di kalashnikov per il figlio di Ciancimino


Massimo Ciancimino ha scelto il silenzio dopo le minacce di morte al figlio. Ha parlato anche troppo, ma anche se avesse parlato ancora e ancora, fatto nomi e cognomi, portato prove, non sarebbe cambiato nulla. Il popolo italiano ha mille difetti, ma non è stupido e conosce da un pezzo la verità sulle stragi di mafia (?). Solo che non gli importa nulla e se non importa agli italiani perché deve importare a Ciancimino?
“Al figlio di 5 anni di Ciancimino, hanno inviato una busta con un proiettile. Indovinate cosa stava per raccontare ai giudici e chi avrebbe tirato in ballo Ciancimino junior? Bravi, avete indovinato.” antonio d., carrara

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr