Made in Italy da importazione


L’Italia è l’unico Paese che importa dall’estero i propri prodotti, per esserne certi basta controllare alla frontiera il marchio “Made in Italy” sulle confezioni
“Registrare il marchio (sotto il ministero delle finanze) – “Made in Italy” (Registrato) – Chi vuole usarlo Paga (Concessione annuale che paga la gestione del marchio) – Chi vuole usarlo DEVE produrre in Italia – Chi vuole usarlo DEVE provare che si tratta di manufatto 100% Italiano – Chi vuole usarlo DEVE mantenere uno standar qualitativo ad alto livello – A tutti gli altri che usa no Made in Italy nel mondo senza produrre in italia…AVVOCATI ALLE CALCAGNA e multe salate! – BASTA prodotti che arrivano dall’estero e SOLO assemblati in ITALIA con il marchio “Made in Italy” – Siamo ancora al TOP per i consumatori di tutto il mondo…evitiamo di far diventare MERDA anche il “Made In Italy”…ne saremmo capaci!”. Massimiliano P., Bologna

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr