Razzismi boomerang


Il costume cambia negli anni. A Torino, al tempo dell’emigrazione dal Sud verso la Fiat, c’erano i cartelli: “Non si affitta ai meridionali”. Oggi a Venezia i senegalesi vengono cacciati da un albergo, mentre a a Napoli in molti negozi compaiono scritte del tenore: ” Dopo i cori razzisti contro noi napoletani, non si accettano clienti leghisti”.
“Venezia: “Siete senegalesi? Andate via…”. Tre operai cacciati dall’albergo perché neri. (Adnkronos) – I tre, regolari da 10 anni in Italia, dovevano svolgere alcuni lavori in un’abitazione. La ditta aveva prenotato l’albergo ma il proprietario della pensione appena li ha visti li ha insultati e mandati via. […]”. Al proprietario della pensione dovrebbero togliere la licenza dell’esercizio, in un paese normale ed in una regione non razzista e xenofoba la cosa sarebbe scontata.” silvanetta* .

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr