Aziende in fuga, operai per la strada


La Fini compressori emigra in Cina. Un luogo ideale dove il costo del lavoro è più basso e gli utili aumentano. Ormai è una fuga, un rompete le righe delle aziende italiane. Lo Stato è assente. Qualche volta addirittura incentiva l’esodo. Diventeremo un popolo di consumatori senza reddito. Vivremo d’aria e d’amore. La Fini compressori ha licenziato 76 lavoratori e presto ne licenzierà altri 32, l’incontro di ieri tra Fini, la Provincia di Bologna e i sindacati è stato negativo. Il signor Fini ha detto che non tornerà indietro. Presto arriveranno le altre 32 lettere di licenziamento e anche per i 100 lavoratori rimasti le prospettive non sono buone.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr