Le liste elettorali “Alias”


Le elezioni regionali assomigliano sempre più al mercato del pesce. E’ più facile depositare una lista che inganna gli elettori che derubare una vecchietta di novant’anni. E’ qualcosa che deve finire e finirà.
“Renzo Rabellino : un perfetto esempio di truffatore candidato come politico alle regionali. Ha depositato un simbolo che si richiama a Beppe Grillo,ma non ha niente a che fare con la politica dei grillini Renzo Rabellino, già fondatore delle liste Lega per il Piemonte, Piemonte nazione, Commercianti artigiani uniti, Immigrati clandestini, basta!, Movimento autonomista e No euro, quest’ultima apparentata con la Casa delle libertà nel 2006…. segue“. Gianfranco Belletti (segnalazione di Manuela Bellandi)

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr