Uno stimulus per gli elicotteri


Nel mese di gennaio 2010 il governo ha bruciato 26,7 miliardi di euro di debito pubblico, ma in compenso ha stanziato un’elemosina di 300 milioni (che non ha) per rilanciare le aziende, i consumi, l’economia nazionale. Un “tremorti stimulus” che definisce le nuove priorità per il rilancio del Paese: ciclomotori, cucine componibili e elettrodomestici. Da domani tutti in fila in motocicletta per comprare la lavastoviglie e il forno. Nessuno sgravio è invece previsto per i numerosi elicotteri da mettere a disposizione dei politici. Forse è necessario un forte stimulus elettorale.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr