Lumini a Mirafiori


Bersani e la Bresso si sono recati ai cancelli di Mirafiori a Torino in pellegrinaggio. E’ loro abitudine, prima di ogni elezione, presentarsi alle maestranze della Fiat. Dicono che porti buono. Bersani ha pronunciato parole di fuoco per scaldarsi, era mattina presto e faceva freddo. “Non possiamo diventare la cenerentola della produzione d’auto… Serve un negoziato nazionale sull’evoluzione delle cose Fiat che stanno cambiando in modo strutturale e strategico“. Dopo l’applauso dell’unico operaio che ancora li vota è arrivata la rivelazione della Bresso di aver incontrato Marchionne che: “Non solo ci ha dato la rassicurazione che Mirafiori per la Fiat resta essenziale, ma anche la disponibilità a collaborare sul piano della ricerca e dell’innovazione per la realizzazione dell’auto del futuro proprio a Torino“. Dopo queste vibranti parole il duo pidimenoellino si è congedato. Dicono che i due abbiano lasciato dei lumini rossi all’ingresso. Torneranno, forse, alle prossime elezioni.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr