La profezia di Zhu Min


L’Italia, secondo Tremorti, è il migliore dei mondi possibili. Il futuro ci sorride, nel 2010 ci attende una ripresa del PIL dell’1,1% dopo il meno 5,1% del 2009. Nel frattempo la Grecia sventola bandiera bianca e la Spagna, per fronteggiare la crisi, ha annunciato un aumento delle tasse, di due punti dell’IVA e di un taglio dei costi pubblici. Il rapporto tra debito pubblico e PIL spagnolo è preoccupante, nel 2010 si ipotizza una percentuale pari a 65,9%. Il Bel Paese può stare tranquillo il rapporto previsto nel prossimo anno è circa il doppio di quello spagnolo: 116,9%. Doppiamo la Spagna, ma non ci preoccupiamo. In compenso si preoccupano gli altri. Dopo le dichiarazioni sul nostro dissesto economico del vice primo ministro greco Theodoros Pangalos e del Nobel per l’economia Robert Mundell, è il turno della Cina. Zhu Min, governatore aggiunto della Banca Centrale Cinese, ha spiegato che la bancarotta della Grecia avrebbe ”dimensioni modeste” a causa delle sue dimensioni, il PIL greco è il 3,5% del totale europeo. Oggi le principali preoccupazioni sono evidentemente ”l’Italia e la Spagna”.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr