Grecia made in Italy


Tremorti fa scuola. La Grecia, di fatto in default assistito, vuole copiarci lo Scudo Fiscale. Lo ha dichiarato il suo ministro delle Finanze, George Papacostantinou, preso dalla disperazione. Prima però ha deciso di tagliare del 4% gli stipendi dei 500.000 dipendenti pubblici. Poi sarà forse il turno delle pensioni. Anche in questo caso l’Italia traccia il solco. Lo psiconano che fino a ieri negava la crisi ha detto al vertice convocato a Bruxelles per salvare la Grecia: “Ho posto il problema dell’età pensionabile visto che c’è l’esigenza da parte di tutti. Le pensioni stanno pesando sempre più sui bilanci di tutti gli Stati“. Tutti? Noi siamo in pole position. Le previsioni per il debito pubblico 2010 sul PIL per l’Italia sono del 116,7%, seconda assoluta dopo la Grecia con 124,9%. La Spagna è data solo al 66,3%. Gli elicotteri stanno scaldando i motori.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr