Il muro


Il muro di Berlino è caduto 20 anni fa. Il suo crollo ha consegnato la Russia al KGB di Putin e l’Occidente al capitalismo di rapina che ha prodotto bolle su bolle. Poveri su poveri. Prima non si stava meglio, ma dopo si è stati peggio. I muri sono ovunque, come l’aria. Muri invisibili, ma solidissimi, di acciaio temprato dal pregiudizio e dall’egoismo. Muri religiosi, tra Stati, tra economie. Muri personali. Il muro di casa è l’ultima difesa. Muretto, cancelli, cani lupo e sistema d’allarme (body guard per i più abbienti) sono la vera aspirazione di ogni famiglia. Il muro è il nuovo status symbol.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr