Licenziati per il funerale di Stato


120 lavoratori della Santa Croce di Canistro, azienda delle acque a pochi chilometri dall’epicentro del terremoto, hanno chiesto un’ora per partecipare al lutto nazionale per le vittime del terremoto. Per questo sono stati licenziati. Il datore di lavoro non ha concesso il permesso alla fermata della produzione. I lavoratori hanno deciso di rendere comunque omaggio alle vittime. Dopo pochi giorni hanno ricevuto un telegramma con il licenziamento. Il padrone dalle belle braghe bianche ha anche sporto denuncia contro il segretario generale della Flai Cgil dell’Aquila, Luigi Fiammata, con l’accusa di associazione a delinquere.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr