Il Blog delle Stelle
I tagli degli stipendi dei parlamentari del MoVimento 5 Stelle andranno per i cittadini colpiti dal maltempo! #Copiateci

I tagli degli stipendi dei parlamentari del MoVimento 5 Stelle andranno per i cittadini colpiti dal maltempo! #Copiateci

Author di Luigi Di Maio
Dona
  • 170

di Luigi Di Maio

Ciao a tutti, oggi ho da fare un importante annuncio di cui sono molto orgoglioso. Di cui tutti noi del MoVimento 5 Stelle dobbiamo essere molto orgogliosi. Come sapete i parlamentari movimento si tagliano lo stipendio. Siamo gli unici a farlo e lo abbiamo sempre fatto. La scorsa legislatura abbiamo restituito oltre 23 milioni di euro al fondo del microcredito.

Quest'anno solo con la prima restituzione per i mesi che vanno da marzo a luglio abbiamo versato circa 2 milioni e mezzo di euro sempre al fondo del microcredito. Da oggi tutti i parlamentari del MoVimento 5 Stelle, me compreso, iniziamo la seconda restituzione per i mesi che vanno da luglio a settembre. Questa volta abbiamo deciso di cambiare la destinazione di questi soldi. Non andranno al microcredito, ma li verseremo in un fondo della Protezione Civile a favore delle popolazioni colpite dalle alluvioni in queste ultime settimane. Ben 11 regioni hanno chiesto lo stato di calamità, praticamente mezza Italia, e questo governo glielo riconoscerà. Ma è giusto secondo me che anche il MoVimento faccia la sua parte.

Lo stipendio dei parlamentari è un privilegio. Secondo noi i parlamentari guadagnano troppo e presto dovremo mettere mano agli stipendi di tutti i parlamentari utilizzando l'ufficio di Presidenza della Camera e del Senato. Noi ce lo tagliamo, come abbiamo stabilito, e l'eccedenza la diamo agli alluvionati. Un piccolo gesto, ma molto concreto. Parliamo di circa 2 milioni di euro da parte dei 300 parlamentari del MoVimento 5 Stelle derivanti dal taglio dello stipendio da "onorevole". Sono molto orgoglioso di questa iniziativa come vi ho detto perchè dimostra che i soldi per aiutare le persone, se tagliamo sprechi e privilegi ci sono sempre. Sono orgoglioso, ma non sono geloso. Invito tutti i parlamentari della repubblica a fare altrettanto. A rubare questa iniziativa del MoVimento 5 Stelle. E' molto semplice: tagliatevi lo stipendio da onorevoli e versate almeno 2.000 euro per ogni mese da cui è iniziata la legislatura a questo conto della Protezione Civile intestato alla

Presidenza del Consiglio dei Ministri
IBAN: IT49J0100003245350200022330
Causale: donazione a favore popolazioni colpite da eventi alluvionali ottobre novembre 2018

Spero che aderiscano tantissimi parlamentari! Perchè c'è davvero bisogno di concretezza e solidarietà! Soprattutto da parte di una politica che per troppo tempo è stata solo sprechi e privilegi.

Dopo essere stato in Sicilia nei giorni scorsi, domani sarò in Veneto e Trentino Alto Adige e visiterò le zone colpite dal maltempo per essere presente anche come ministro e ascoltare i cittadini. Incontrerò in particolare gli imprenditori perchè sono stati fortemente danneggiati e hanno bisogno di tutto il supporto dello Stato per rialzare la testa e andare avanti. Ce la mettiamo tutta per esservi vicino in questi momenti di difficoltà. Possono accusarci di tutto, ma non potranno mai dirci di essere distanti dalle persone.

Vi abbraccio.

8 Nov 2018, 18:13 | Scrivi | Commenti (170) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 170


Tags: alluvioni, cittadini, di maio, movimento 5 stelle, restituzione

Commenti

 

Caro e più che onorevole Di Maio, vorrei interessarti per un problema che mi si è creato con l'azienda per cui lavoro. Secondo quanto da me letto, nell'art. 39 della legge 133/08, ho chiesto che mi venissero forniti, insieme alla busta paga, le copie delle timbrature giornaliere. Avendo ottenuto il nulla, ho chiesto l'intervento dell'Ispettorato del Lavoro di Catanzaro che mi ha negato le suddette timbrature con lettera 9877 del 19/7/18. Potreste verificare, vista la tua posizione e nel limite del consentito, chi abbia ragione? Ho fiducia nel tuo operato e per questo mi sono permesso di rivolgermi al tuo indirizzo. Buona continuazione di lavoro. Con ammirazione CONDINO Domenico

domenico condino, catanzaro Commentatore certificato 12.11.18 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Luigino dovete smetterla di sbandierare le vostre buone azioni o abitudini abbiamo capito che restituite i soldi che andate a piedi in bus in 2° classe in economy e via dicendo, questo non impressiona più nessuno è semplicemente quello che ci si aspetta da voi!!Ora quello che dovete mostrare a tutti è se siete capaci di portare a casa nel più breve tempo possibile dei risultati concreti che migliorino la vita delle persone!!

cinzia c., varese Commentatore certificato 10.11.18 21:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

leggere queste cose, fa sempre bene alla salute!
Grazie M5S.....

fabio S., roma Commentatore certificato 10.11.18 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Luigi, non credo che l'iniziativa sarà copiata anche da altri (politici) ma è il segnale che conta! Personalmente ti posso dire che abbiamo donato per i terremotati senza ancora sapere dove sono stati investiti i circa 30 mln di euro! Ti posso anche anticipare che sono state raccolte le firme necessarie per una richiesta di chiarimenti a D.Toninelli. Speriamo bene! Fate in modo di recuperare gli alberi caduti prima che spariscano in qualche segheria oltralpe! Luciano Mario

luciano m., sassari Commentatore certificato 10.11.18 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Possiamo certamente dire di essere orgogliosi che i bravissimi parlamentari del MoVimento 5 Stelle abbiano rinunciato e continuino a rinunciare ad una consistente quota dei loro emolumenti dallo Stato.
Raccomando però di ricordare e ribadire continuamente questa loro importantissima azione a tutti gli Italiani, con ogni mezzo ed in ogni occasione, senza alcun timore di essere importuni, di fare lo stesso per la rinuncia al finanziamento pubblico dei partiti da parte del solo MoVimento 5 Stelle, perché ciò costituisce un fatto concreto, assolutamente non “digeribile” dagli asserviti alla casta mezzi di informazione di massa Italiani, che va pubblicizzato il più possibile.
Ora occorre obbligare che venga fatto lo stesso per tutti gli altri parlamentari e per tutti gli altri partiti, PER NORMA DI LEGGE.
Solo con un livello di retribuzione morigerato, ragionevolmente rapportato a quello della maggioranza dei lavoratori Italiani, potremo avere politici motivati, anziché dall'avidità di guadagno, dal senso di servizio per il popolo Italiano e quindi con la forza interiore necessaria per incominciare un'azione di contrasto alla casta che opprime l'Italia.

Santo Mazzotti, Remedello Commentatore certificato 10.11.18 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Luigi, ti sarai reso conto (spero) che Salvini ci sta mangiando boccone dopo boccone, mentre noi ci trastulliamo con i tagli degli stipendi (che non interessano nessuno). D'altronde tra un lupo affamato e un bel cane da esposizione non c'è partita. Questi mesi di governo dovrebbero insegnarti che non c'è da fidarsi di Salvini e della Lega. Rischiamo che alle elezioni europee ci diano il colpo di grazia assieme al bel servito. Loro il piano B c'è l'hanno bello e pronto. Anche noi dovremmo incominciare a pensare ad un piano B, forti dei seggi che abbiamo conquistato il 4 marzo scorso. Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 10.11.18 10:47| 
 |
Rispondi al commento

UNO VALE UNO E' DIVENTATO UNA BARZELLETTA, lA PROSSIMA TORNATA NON VOTO PIU' NESSUNO.

salvatore bucchieri 09.11.18 22:28| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera Dimaio e Bonafede,
in un precedente commento avevo sperato e consigliato di non cedere alle lusinghe di Salvini e Bongiorno sullo stop alla prescrizione. in cuor mio però, ero sicuro che si sarebbero fatti uccellare: facile profeta! e come se ci avessero definiti "idioti di lungo corso" a noi 10 milioni di elettori di M5S, ed ai nostri rappresentanti governativi che gridano stupidamente al successo dell'accordo sulla prescrizione. una piccola lezione di economia: questo mancato provvedimento d'urgenza è propedeutico al futuro sviluppo economico e quindi al reddito di cittadinanza. chi allunga a dismisura i processi è uno pieno di soldi che preferisce darli agli avvocati piuttosto che pagare i tributi allo Stato. la consapevolezza che si possa prefigurare il carcere (veramente e non a chiacchiere) consiglierebbe più d'uno a dichiarazione di redditi più consone alla realtà: nel breve periodo (12 mesi max) ci sarebbero più introiti e più disponibilità per investimenti......e via discorrendo. del resto come vi spiegate il fronte unito dal PD a FI a Lega e F-d'I. contro questa semplice norma di civiltà? meri interessi economici e di lobby. Io avrei detto a Salvini: adesso approviamo l'emendamento così come proposto,; nella successiva riforma del proced. penale saranno apportate le opportune modifiche. invece con la scellerata scelta del duo Dimaio-Bonafede avremo deluso il nostro elettorato e ci avviamo allegramente verso percentuali pre-2013 cioè 20/24%. Complimenti! Enzoprof

Enzo D., Bisceglie Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.11.18 19:27| 
 |
Rispondi al commento

che delusione! e pensare che ho creduto in questa forza di rinnovamento. andate a zappare!

Enzo D., Bisceglie Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.11.18 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo segnalare quanto detto ieri a Porta a Porta sul maltempo in Italia e il disastro in Veneto. Le dichiarazioni sono a dir poco scioccanti

Renato Dal Cin 09.11.18 17:00| 
 |
Rispondi al commento

#DiMartedì

La sferzata del Premier #Conte a Floris: "Lei sembra un europeo che parla male degli italiani". Ma anche un giornalista che lecca il culo al PD.

[@nucciogatto]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 15:56| 
 |
Rispondi al commento

#Verdini condannato a 4 anni e 4 mesi per bancarotta nel crac del Credito Cooperativo Fiorentino.
Fosse passato il SI il Padre Costituente avrebbe modificato così: "l'Italia è una Repubblica fondata sulla truffa".

[@fabioflos]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 15:31| 
 |
Rispondi al commento

#Moscovici e #Oettinger denunciati alle procure di Roma e Bari.

L’accusa: hanno manipolato il mercato.

Vabbè dai, visto che ci vogliono tanto bene, mica l'avranno fatto apposta. O no?

[@scenarieconomic]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 15:27| 
 |
Rispondi al commento

"Il pubblico non è consapevole della gravità della situazione....il popolo italiano - dovrebbero rendersi conto che sono in guerra con l'establishment europeo che alla fine intende rimuoverli dal potere. Per vincere questa battaglia hanno bisogno del sostegno incondizionato dell'apparato di sicurezza dello Stato e del popolo italiano. Il confronto tra Roma invece e Bruxelles e Francoforte dall'altra, tuttavia, non scoppierà prima delle elezioni del Parlamento europeo."

https://www.zerohedge.com/news/2018-11-05/gefira-italian-people-must-understand-their-country-war

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 09.11.18 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Tra i vari punti, il nuovo #DecretoSicurezza prevede: "Cittadinanza italiana solo a chi conosce la lingua".
La devono ritirare ad almeno 50 milioni di persone.

[@ZioGnagno]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Tutto questo non sarà sufficiente per limitare i danni che derivano dall'unione con la Lega.
Sempre più persone che incontro si allontanano dal M5S perchè lo considerano ormai parte integrante della casta.

- No Tap ma poi si Tap
- No condoni ma poi si condoni
- Si reddito di cittadinanza ma ora piccolo,
forse e in la nel tempo.
- Con noi niente F35, ma ora li compriamo tutti.

Ora sempre più persone mi dicono che dopo tutti gli stravolgimenti del non statuto dei 5* è in arrivo il più grosso: via il limite dei 2 mandati.

Vi prego, dichiarate ufficialmente che il vincolo dei due mandati è intoccabile senza se e senza ma altrimenti il crac sarà enorme.

Roberto 09.11.18 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo,i Fondatori del M5S,Sigg/i Casaleggio e Grillo avevano perfettamente compreso il punto più debole della politica.
Voi siete stati istruiti e Guidati ad Umile Politica di Servizio,scevra da qvalsivolesse cointeressenza tantomeno economica.
Continuate in tal guisa che,moderno e cogente cavallo di Troia,sarà,per i tradizionali partiti o adeguarsi o soccombere. Copiassero pure come ben Lei ha scritto.
Molti saluti e cordialità dalla Romagna.

enzo bargellini, Santarcangelo di Romagna Commentatore certificato 09.11.18 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo aperto il parlamento come una scatola di tonno , quando ce lo mangiamo ? Per farlo abbiamo bisogno di una forchetta pulita , la giustizia ( pulita ) ! Questo è il punto , questo è il momento , non tra un anno e non solo con l'eliminazione della prescrizione ; va rivisto tutto il comparto giustizia ! La Lega ha dei legami ancora concreti con tanti caimani d'alto bordo e teme di perderne l'appoggio , non considera che sta aumentando i consensi per la sua azione ripulitrice che attua in collaborazione con noi . Più comprensione reciproca porterebbe entrambi al continuo aumento dei consensi a discapito , ovviamente dei partiti d'opposizione che rischiano la scomparsa . Non possiamo non capire la gente che inizia a mugugnare quando apprende che vengono ancora rilasciati delinquenti con motivazioni assurde , non è questo che si aspettavano da noi !

vincenzo di giorgio 09.11.18 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giocare ai derivati è come giocare d'azzardo. E' mettere soldi in scommesse a base mondiale. Noi siamo nelle mani di giocatori d'azzardo.
Secondo la Banca dei regolamenti internazionali (BRI) il PIL di tutti i paesi del mondo, al 31 dicembre del 2013, era pari a 73.982 miliardi di dollari. Mentre il valore nominale di tutti i derivati esistenti ammontava a 710.182 miliardi di dollari, con un aumento del 12% rispetto al dicembre 2012. Quindi l’ammontare dei derivati era circa dieci volte il valore del PIL mondiale.
Warren Buffet definì i derivati “ armi finanziarie di distruzione di massa”.
Ora ci chiediamo perché si vogliano salvare GLI SCOMMETTITORI (banche) con denaro pubblico e mandare al macero il sistema del WELFARE e il futuro della nostra gioventù a cui viene detto che non ci sono soldi per il rilancio delle attività produttive, di ricerca ecc.
La società non ha bisogno della FINANZA VIRTUALE che toglie alle masse per concentrare sui gruppi di pressione, creando l’instabilità e i danni in conto ai risparmiatori di questi anni. Essa è apertamente contestata pacificamente da tanti giovani , ma sono i politici che debbono staccare la spina evitando da subito di utilizzare denaro pubblico per la sua sopravvivenza nei momenti critici.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento

OT INTERESSANTE.
Guardatevelo...
https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/11/09/travaglio-vs-giannini-di-maio-ha-fatto-in-5-mesi-piu-lui-che-salvini-sono-tutti-titoli-tranne-decreto-dignita/4753021/
^^^^^
Giannini e meloni invernali!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.11.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento

scusate, ma preferisco Di Maio che per governare ci mette la faccia e non lo fa dalla distanza di 10.000 chilometri. Lo fa mandando giù anche bocconi amari e qualche volta mettendo le mani nel fango pur di arrivare ad un risultato per il paese. Io preferisco Di Maio.
https://roma.corriere.it/notizie/politica/18_novembre_08/m5s-l-ingombrante-presenza-di-battista-dal-nicaragua-51de99f6-e3a3-11e8-85dd-706d19559ca8.shtml

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 09.11.18 14:05| 
 |
Rispondi al commento

7
quel paese perde la sua sovranità, non è più libero e diventa schiavo, quel governo vende come schiavo il suo popolo, che può rischiare di vedersi annullati le pensioni o gli stipendi, i conti correnti, i diritti, i servizi, la vita… E’ per questo che la dichiarazione folle di B sui ristoranti pieni o i voli esauriti ha il sapore di una amarissima beffa. E’ la barzelletta finale, feroce, di uno scellerato che dopo aver rovinato il suo popolo lo prende pure per il culo.
Quel governo, che è stato tanto dissoluto da governare per interessi solamente privati fino ala dissoluzione della collettività, dovrebbe essere costretto con la forza a tagliare i propri abusi, la propria corruzione le proprie spese inutili, le spese militari, le grandi opere insensate, e combattere realmente l’evasione con un sistema fiscale trasparente con scarico di ogni spesa e tassazione dei patrimoni.. ma questo B non lo vuol fare. E questo né la Bce, né il FMI né alcun altro organismo sovranazionale intendono imporgli di fare. Per cui, sottraendo ciò che è equo, ciò che resta è solo infame, chiunque sia a ordinarcelo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 14:03| 
 |
Rispondi al commento

5
che ci porta ad essere l’8° paese più indebitato del mondo.E avendo anche il 2° più grande debito del mondo dopo gli Stati uniti non è davvero una sciocchezza
A chi appartiene oggi il debito pubblico italiano? La Francia ne possiede 511 miliardi,il 30%
Se l’Italia entrasse in una crisi di liquidità,ne soffrirebbe tutta l’area euro,chi ha comprato i suoi titoli si trova davanti a un debitore che non gli può più rendere la quota di debito che ha comprato.Quando un paese compra titoli di un altro è come se comprasse la sua sovranità,per es. può imporgli dei trattati commerciali,come acquistare i suoi aerei militari o le sue armi o partecipare alle sue guerre,può comprare vantaggiosamente le sue imprese(basti pensare a quante imprese italiane sono passate alla Francia,quote di BNL, Parmalat,Gs,Edison,Bulgari…),può sfidare le sue banche o esigere l’annientamento dei suoi diritti, come con l’acqua pubblica che era desiderata dalle multinazionali dell’acqua francesi,può imporgli pericoli come il nucleare,come è stato col nucleare imposto all’Italia dalle imprese nucleari francesi,può addirittura imporgli la cessione delle infrastrutture
Quando la Cina ha comprato titoli greci ha chiesto in uso il porto del Pireo e che le future navi della marina di Atene fossero comperate in Cina.
Poiché la Francia ha parte del nostro debito, il nostro governo non ha fatto nulla per impedire che i colossi francesi acquisissero aziende italiane. E siccome i francesi erano interessati a venderci centrali nucleari, il governo ha dovuto difendere il nucleare. Oppure, siccome i paesi della zona Euro possiedono il nostro debito, la Bce può obbligarci, oggi, a distruggere i diritti del lavoro o lo stato sociale, o a svendere a magnati il nostro territorio o il patrimonio immobiliare. Così accade che quando un governo lascia incontrollato il debito, perché non regola le spese e non combatte gli abusi, l’evasione e la mafia,

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 14:02| 
 |
Rispondi al commento

3
che ci porta ad essere l’8° paese più indebitato del mondo. E avendo anche il secondo più grande debito del mondo dopo gli Stati uniti non è davvero una sciocchezza.
A chi appartiene oggi il debito pubblico italiano? La Francia possiede 511 miliardi del nostro debito, pari al 30%.
Se l’Italia entrasse in una crisi di liquidità, ne soffrirebbe tutta l’area euro, chi ha comprato i suoi titoli si trova davanti a un debitore che non gli può più rendere la quota di debito che ha comprato. Quando un paese compra titoli di un altro è come se comprasse la sua sovranità, per es. può imporgli dei trattati commerciali, per esempio che acquisti i suoi aerei militari o le sue armi o partecipi alle sue guerre, può comprare vantaggiosamente le sue imprese (basti pensare a quante imprese italiane sono passate alla Francia, quote di BNL, Parmalat. Gs, Edison. Bulgari…), può sfidare le sue banche, può esigere l’annientamento dei suoi diritti, come è avvenuto con l’acqua pubblica che era desiderata dalle multinazionali dell’acqua francesi, può imporgli pericoli come il nucleare, come è stato col nucleare imposto all’Italia dalle imprese nucleari francesi, può addirittura imporgli la cessione delle sue infrastrutture.
Quando la Cina ha comprato titoli greci ha chiesto in uso il porto del Pireo e che le future navi della marina di Atene fossero comperate in Cina.
Poiché la Francia ha parte del nostro debito, il nostro governo non ha fatto nulla per impedire che i colossi francesi acquisissero aziende italiane. E siccome i francesi erano interessati a venderci centrali nucleari, il governo ha dovuto difendere il nucleare. Oppure, siccome i paesi della zona Euro possiedono il nostro debito, la Bce può obbligarci,oggi,a distruggere i diritti del lavoro o lo stato sociale,o a svendere a magnati il nostro territorio o il patrimonio immobiliare. Così accade che quando un governo lascia incontrollato il debito,perché non regola le spese e non combatte gli abusi,l’evasione e la mafia

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Non mi è piaciuto quello che hanno fatto i "dissidenti". Liberi di pensarla diversamente ma devono accodarsi alle decisioni di maggioranza del Movimento. L'espulsione però non la condivido. Era chiaro fin dall'inizio che ci sarebbero stati dei compromessi, ma finora molto meglio questo che le alternative. Chi si aspettava miracoli è un ingenuo che vive di fiabe, purtroppo l'Italia è in condizioni pessime, dev'essere riformata completamente. «Roma non fu fatta in un giorno». Andiamo avanti.

fc 09.11.18 13:57| 
 |
Rispondi al commento

2
E’ una vera guerra del sistema capitalista contro il mondo, dei ricchi contro i poveri, in cui per ora i poveri sono decimati.
Alla fine gli interessi italiani hanno superato gli 82 miliardi di euro l’anno, più di quanto una finanziaria possa racimolare per il sostentamento dell’intero Stato. A questo punto la ricetta dei grandi organismi internazionali è svendere lo Stato, dar via per due soldi il patrimonio pubblico e privatizzare tutto l’esistente cioè metterlo nelle mani delle multinazionali. Come è stato fatto in Africa, con la distruzione dell’Africa.
I ricchi diventeranno più ricchi, i poveri saranno portati alla fame e alla disperazione.
E’ un vero sistema di usura. I titoli di Stato sono stati accumulati da banche, assicurazioni o nababbi per avere una rendita sicura con interessi sempre più alti. Interessi, ovviamente, a carico dei contribuenti. Cioè dei lavoratori dipendenti, quelli che le tasse le pagano, quelli che non affollano ristoranti o aerei, e che possedevano solo il 10% del debito totale. La rendita sicura è stata garantita anche da una tassazione ridicola, fissata in un’aliquota unica del 12,5%. In pratica gli italiani più ricchi hanno pagato meno tasse, facendo raddoppiare il debito. Un cortocircuito finanziario che ha contribuito a rendere i ricchi ancora più ricchi e i poveri più poveri. Non è un caso se l’Ocse rivela che negli ultimi 15 anni in Italia la differenza tra ricchi e poveri è aumentata del triplo rispetto alla media europea. Alla faccia dei buoni propositi sulla redistribuzione della ricchezza!
Ora siamo in crisi: le famiglie italiane non hanno più risparmio da mettere in Bot o Btp. E lo Stato ha cercato di venderli ad altri paesi. Ecco che negli ultimi anni è enormemente cresciuta la quota di debito in mano a soggetti stranieri. Dal 1995 ad oggi la percentuale del nostro debito pubblico detenuto da stranieri è cresciuta dal 10% al 50%. E il debito attuale ammonta a 1.901 miliardi di euro, oltre il 120% del PIL,

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 13:57| 
 |
Rispondi al commento

1
BOT E BTP- Viviana Vivarelli (2011)

Immaginiamo che un italiano abbia una certa somma di denaro. Va in una banca e chiede a un esperto come può investirla. L’impiegato gli indica vari tipi di investimento, più rischioso e a interesse più alto, o meno rischioso ma a interesse più basso.
Fino a poco tempo l’investimento più tranquillo per una famiglia era quello dei titoli di Stato, così le famiglie investivano in Bot (a scadenza 3-6-12 mesi) e Btp (a scadenza sopra l’anno) il 90% dei loro risparmi. Quando lo Stato ti dà un Bot o un Btp è come se tu gli prestassi del denaro e lui promette che dopo un tot di tempo (per es. un anno) te lo renderà con un interesse. Metti insieme tutti i Bot e Btp e altre voci e hai il debito italiano. Quello che dovrebbe essere pagato da noi con le tasse ma le ha superate.
Via via che il debito cresce, per trovare soldi, i governi possono aumentare le tasse, ma l’Italia è già al 45%, la quota più alta d’Europa. E chi aumenta le tasse, perde gli elettori. Meglio vendere altri Bot e Btp. Ma più lo Stato ne vende, più ha interessi da pagare. E la credibilità di questi titoli viene garantita dalle agenzie di rating, vedi caso americane, vedi caso quotate in Borsa, vedi caso autori e soggetti nei riguardi della speculazione stessa, quella su cui i vari G20, uno più insulso dell’altro, non hanno voluto mettere la minima regola e il minimo freno, per cui risulta che interi popoli, il loro futuro, la loro disperazione, sono in balia di poche persone la cui buona fede è del tutto fantomatica, visto che sono une mezza dozzina di speculatori privati americani che non esercitano la stessa durezza di giudizio contro il fallimentare governo degli Stati uniti, la cui moneta non è inflazionata, i cui valori non sono messi a rischio, il cui sistema non è messo sotto accusa, mentre col rating e col debito gli stati di mezza Europa sono a rischio di fallimento. Tutta la faccenda è talmente sporca che più non si può.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 13:56| 
 |
Rispondi al commento

2
che hanno ripagato quel debito 20 o 30 volte senza liberarsene mai per la crescita esponenziale degli interessi. In cambio, le potenze creditrici chiedevano la depredazione delle risorse, l’occupazione dei servizi, l’imposizione delle multinazionali, il blocco delle esportazioni e l’obbligo delle importazioni. Così il terzo Mondo non ha fatto che diventare sempre più povero finché non stato totalmente depredato e distrutto, mentre nulla è stato fatto per cacciare i suoi governi corrotti e per incentivare la sua ripresa e i suoi diritti civili. Adesso il Terzo Mondo siamo noi e le potenze strozzine delle Banche delle Borse stanno colonizzando allo stesso modo l’Europa. E, se guardiamo a quello che hanno fatto all’Africa, comprendiamo benissimo che il sistema capitalista mondiale continuerà ad infierire finché ci distruggerà e non ci risolleveremo mai più.
Ma davvero noi dobbiamo tollerare che 150 anni di lotte operaie e di movimenti per i diritti civili e intere Costituzioni e interi sistemi democratici siano azzerati da una letterina della Bce??
Ma davvero è lecito che un organismo bancario che non abbiamo mai eletto calpesti in questo modo la legittima sovranità di un popolo con tanto disprezzo per la nostra democrazia e i nostri diritti civili?
Davvero è concepibile che 4 burocrati capitalisti distruggano l’intero tessuto democratico, fatto di principi, valori, lotte sociali, partiti, istituzioni, movimenti… con un diktat monocratico?
Davvero è accettabile che gli interessi per prestiti usurari possano solo aumentare per mettere in ginocchio gli Stati europei in nome di una crisi che è stata prodotta da quelli stessi che intendono avvantaggiarsene?
E senza che costoro facciano niente per regolamentare i propri abusi?
Questa è guerra! Ma se questa è guerra, allora combattiamo!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 13:53| 
 |
Rispondi al commento

1
IL DEBITO CONTRO LA DEMOCRAZIA-Viviana Vivarelli

Ma cosa andiamo a votare a fare per le elezioni politiche, per il referendum, per le amministrative, in Parlamento..? Se poi arriva la Bce o il FMI e ordina quello che vuole mandando all’aria ogni sovranità e democrazia possibile?
Qualche anno fa dicevano che la Bce chiedeva di fare il pareggio del bilancio, ma il ‘come’ sarebbe dipeso dai singoli Stati, che avrebbero deciso ‘democraticamente’ in base ai loro pesi interni. E ora è annullato tutto e all’Italia danni ordini specifici? Le impongono un neoliberismo pesante come una montagna nei minimi particolari? Come un paese vinto e colonizzato? Siamo diventati una colonia della Bce e del FMI? Ma chi lo ha votato questo neoliberismo di merda? Ma dove ha vinto? E allora le istituzioni democraticamente elette e il popolo sovrano che ci stanno a fare?
E’ dunque una dittatura neoliberista la Comunità Europea? Sotto gli ordini del FMI e della BM? Siamo diventati schiavi di potenze finanziarie sovranazionali che fanno gli interessi delle multinazionali e in ultima analisi degli Stati uniti? Ma in quale parte della costituzione italiana o europea questo è scritto questo?
Lo scrive di forza il sistema capitalista ricattandoci col debito?
E, se l’usura viene considerata un reato ‘dentro’ uno Stato, e anzi uno dei reati più spregevoli, perché dobbiamo permettere che essa avvenga ‘sopra’ lo Stato? Chi dà il diritto alla Bce di aumentare gli interessi di chi già non può pagare il suo debito nei tempi imposti, esattamente come fa un usuraio che alla fine uccide il suo cliente spogliandolo di tutto? E come si pensa che ciò sia legale quando non farà altro che mettere ancor più in ginocchio lo Stato debitore?
Quando i debiti li aveva il Terzo Mondo, pensavamo che la colpa fosse dei vari governi corrotti che intascavano gli “aiuti” e non li riversavano in progresso per i loro popoli. In questo modo sono stati messi in ginocchio gli Stati africani,

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 13:53| 
 |
Rispondi al commento

AUTUNNO 2011, ALLORA COME ORA.
RESPONSABILITA’ POLITICHE-Fabio Marcelli

Non è più consentito addebitare le sciagure alla fatalità o alla furia degli dei come il vicepresidente del Cnr che attribuì al risentimento divino il terremoto in Giappone.
I disastri in Toscana e Liguria (oggi in Veneto) portano per intero il marchio della responsabilità politica
1°, il cambio del clima che produce fra l’altro, precipitazioni di intensità eccezionale
2°, il dissesto del territorio, colpito da una cementificazione indiscriminata e vittima dell’incuria dei vari governi
Il 1° fattore è globale, anche se il governo italiano ne è responsabile per la parte che gli compete. Sono passati 20 anni dalla Conferenza di Rio sull’ambiente (ora siamo a 30) e lo sviluppo senza che si sia fatto qualcosa. Continua incontrastata l’emissione di gas sera, in buona parte a causa di quegli USA che rifiutano di firmare il protocollo di Kioto
L’Italia è un Paese con forti criticità geologiche, dove la cementificazione indiscriminata e l’abbandono dell’agricoltura e di altre forme di riassetto del territorio, hanno lasciato via libera al dissesto idrogeologico.
Si continua con una politica criminale mentre si annunciano nuovi condoni. Gli amministratori del csx sono prima fila nella svendita del territorio e nel saccheggio delle sue risorse a beneficio della speculazione immobiliare..
Occorre fare affidamento sulla società civile e sulle sue mobilitazioni per dare una risposta veramente efficace alle acute e fondamentali problematiche ambientali.
In Italia, a fronte di una classe politica di incapaci, incompetenti e di corrotti, solo la società civile può difendere il territorio...
Occorre dar vita a una rete di Comitati per la difesa del territorio, per dire basta alla cementificazione, alla speculazione immobiliare e al connubio affari-politica con legami diretti e indiretti con il capitalismo finanziario, di cui la bolla immobiliare è un aspetto foriero di guasti sociali ed ambientali

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sara Paglini

Voglio leggere una notizia che annuncia
l’affondamento di uno yacht di 80 metri
con all’interno un gruppo di
mafiosi, banchieri, parlamentari .
Voglio leggere una notizia che annuncia
la disintegrazione di una supervilla
con piscina olimpionica piena di figli di puttana
che brindava a champagne
sul bordo piscina insieme ad una nuvola di puttanoni
a loro servizio per la modica cifra di 5000 euro a botta.
Voglio leggere di una notizia
che un fiume di merda ha soffocato
tutti i politici che stavano
scambiandosi favori l’un l’altro
facendo finta di essere di partiti diversi.
Voglio leggere di una notizia che
il fuoco di un fulmine
ha bruciato tutte le persone che si sono arricchite alle spalle della povera gente,
a tutti quelli che hanno invaso col cemento
le nostre terre martoriate.
Voglio leggere che
tutti gli arroganti speculatori
di merda
sono stati fatti a brandelli
dai famigliari delle vittime innocenti
soprattutto da quel padre che in un colpo solo
si è trovato senza la moglie e senza le sue due bambine…
Non passatemi
nessuna notizia
prima di allora…
Non voglio leggere null’altro.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 13:47| 
 |
Rispondi al commento

E volevo difendere
il mio piccolo mondo
fatto di strade,
di luci, di case,
di alberi dalle foglie rosse
che d’autunno cadevano
senza fare rumore
con la pioggia silenziosa
che lavava via la polvere
E volevo cambiare
le ingiustizie
in sorrisi d’intesa e
in complici obbiettivi
rivolti al bene comune
E volevo lasciare
a mio figlio
un futuro fatto
di serenità
e di sogni a portata di mano
Ma la voglia non basta
e anche se ho sudato cercando
di fare il mio dovere
senza scendere a compromessi
senza sporcare i sentieri
di cieco egoismo:
mi ritrovo avvolta nel nulla
in un buco nero
che sta inghiottendo
tutto ciò che di buono
rimaneva nel mio Paese.

Mary di Senigallia

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oreste Mori
Abbiamo i salari più bassi d’Europa
abbiamo le pensioni più basse d’Europa
abbiamo i servizi sociali più bassi d’Europa
abbiamo la tassazione più alta d’Europa
abbiamo i parlamentari più pagati d’Europa
abbiamo la disoccupazione più alta d’Europa
abbiamo l’evasione più alta d’Europa
Poi ci vengono pure a dire che "NOI abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità" ….o sarà qualcun altro che lo avrà fatto!!
Ma forse è già da anni che siamo fuori dall’Europa!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Credo che i nemici del M5S abbiano rotto abbastanza, per cui è il momento dell'esorcista

Ergo draco maledicte
Thus cursed demon
et omnis legio diabolica
and every diabolical legion
adjuramus te.
we adjure you.
Cessa decipere humanas creaturas,
Cease to deceive human creatures
eisque aeternae Perditionis venenum propinare.
and to give to them the poison of eternal Perdition.

Vade, Satana, inventor et magister
Go away, Satan, go way (non so se il diavolo da l'inglese...)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli altri partiti non lo fanno perchè a loro interessano solo i soldi.
FORZA 5 STELLE SIETE L'ANTIVIRUS DELLA POLITICA, SENZA DI VOI AVREMMO AL GOVERNO RENZI, BERLUSCONI E CASINI.

Giampaolo 5 Stelle Commentatore certificato 09.11.18 13:20| 
 |
Rispondi al commento

3
A fine settembre la Consulta ha raso al suolo un caposaldo del Jobs Act, orgoglio e vanto del renzismo: cioè la rapina “che determina in modo rigido l’indennità spettante al lavoratore ingiustificatamente licenziato”.

Sempre a tutela dei lavoratori calpestati dal presunto governo di “sinistra”, ad aprile la Consulta ha bocciato le modifiche al Codice civile, che impedivano al magistrato di compensare le spese di giudizio tra le parti, esponendo i dipendenti costretti a denunciare le aziende per rivendicare i propri diritti al rischio di perdere la causa e dover pure pagare le spese alla controparte.

Incostituzionali anche il progetto di costituire enti unici regionali per il diritto allo studio e il raddoppio surrettizio della durata di una manovra di finanza pubblica a carico delle Regioni a Statuto ordinario (norme contenute nella manovra Gentiloni del 2017).

A gennaio la Corte aveva travolto il decreto salva-Ilva, sempre targato Renzi, che consentiva allo stabilimento sequestrato dai giudici di continuare a operare e a inquinare come se nulla fosse, con buona pace dell’incolumità e della salute dei lavoratori e dei cittadini di Taranto.

Nel 2017 aveva polverizzato l’Italicum, la legge elettorale incostituzionale che sostituiva quella incostituzionale di B. e Calderoli, detta anche Porcellum (presto sapremo qualcosa del Rosatellum).

E nel 2016 aveva semidistrutto la presunta riforma Madia, che calpestava l’autonomia delle Regioni, e massacrato la cosiddetta Buona Scuola (incostituzionali i due punti riguardanti l’edilizia scolastica e gli asili). Un’ecatombe.

E Panebianco sempre zitto. La sua ultima filippica sul Corriere si chiudeva così: “In Italia, diceva Giovanni Giolitti, le leggi si applicano ai nemici e si interpretano per gli amici. Vale anche per la Costituzione”.

Giusto: e vale anche per le leggi incostituzionali dei suoi beniamini. Forza, prof, non ci deluda: siamo qui tutt’orecchi (e niente barba).

Marco Travaglio FQ 9 novembre

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 13:15| 
 |
Rispondi al commento

2
Una volta scoperto, però, che il prof. Panebianco e la sua barba coltivano un improvviso amore senile per la Costituzione (il classico coup de foudre dei settantenni in calore), ci saremmo aspettati ieri una puntuta intemerata contro i più recenti violatori della Carta. Che non sono i gialloverdi. Ma i renzalfaniani che hanno sgovernato fino al 1° giugno. L’altroieri, nell’indifferenza dei giornaloni che l’hanno nascosta nelle pagine interne, la Corte costituzionale ha dichiarato illegittima una delle tante leggi vergogna del governo Renzi (agosto 2016), che agevolava le soffiate istituzionali sull’inchiesta Consip e su altre indagini riguardanti i politici (di maggioranza).

Quella che imponeva alla polizia giudiziaria di violare il segreto delle indagini per informarne in tempo reale i diretti superiori, cioè i vertici di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, dipendenti ai ministri dell’Interno, della Difesa e delle Finanze. Il Fatto, insieme a magistrati come Spataro e Scarpinato, l’aveva denunciata per tempo (Panebianco no).

Ora è calata la mannaia della Consulta: legge incostituzionale perché lede le prerogative del pm, cui la polizia giudiziaria deve rispondere in esclusiva, senza interferenze governative. Dunque viene cancellata, anche se in questi due anni ha già fatto danni all’inchiesta Consip e a chissà quante altre (lo scopriremo solo vivendo).

E Panebianco e la sua barba? Zitti e mosca. Eppure negli ultimi 15 anni le leggi incostituzionali, regolarmente firmate da Napolitano e Mattarella senza fare un plissé (l’usanza di inviare letterine malmostose ai premier è un’improvvisa novità per il governo Conte), non erano un’eccezione: ma un’abitudine. Tralasciando, per motivi di spazio, quelle di B., ricordiamo quelle del Pd e dei suoi alleati che oggi riscoprono quell’Ufo chiamato Costituzione per pura tattica politica.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 13:14| 
 |
Rispondi al commento

1
NE' PANE NE' BIANCO. Marco Travaglio 9 novembre 2018
Marina A. Rossi

L’altro giorno il professor Angelo Panebianco, col piglio e il cipiglio delle grandi occasioni, ha conciato per le feste sul Corriere della Sera i giuristi (molti), gli intellettuali e i giornalisti (pochi) che al referendum costituzionale del 2016 invitarono gli italiani a votare No (come se ce ne fosse bisogno) alla schiforma Renzi-Boschi-Verdini.

“Dove sono finiti?” e perché non tuonano contro Grillo e Casaleggio? si domandava con un diavolo per capello e pelo di barba. Sul Fatto gli hanno già risposto Tomaso Montanari e Gianfranco Pasquino: noi stiamo bene, grazie, come speriamo di lei e dei suoi famigliari; continuiamo a difendere la Costituzione ogni qual volta viene messa in discussione (per esempio da alcune norme di molto dubbia legittimità nel decreto Sicurezza appena approvato dal Senato); e, se non invitiamo di nuovo a votare No a un referendum costituzionale, è perché non è alle viste alcun referendum costituzionale.

La maggioranza giallo-verde è (fortunatamente) in tutt’altre faccende affaccendata e, visti anche gl’infausti precedenti del centrodestra nel 2006 e del centrosinistra nel 2016, non manifesta alcuna intenzione di riscrivere un terzo della Costituzione. Al momento, quelle di Casaleggio e Giorgetti sulla vetustà del Parlamento come fu pensato nel 1946-48 dai padri costituenti sono soltanto analisi futurologiche. E quello di Grillo sui poteri del capo dello Stato è il suo pensiero, non condiviso dai parlamentari M5S.

Nel Contratto di governo non c’è nulla a riguardo. Gli unici accenni a riforme costituzionali investono singoli articoli della Carta: la sacrosanta riduzione del numero dei parlamentari e la sacrosanta abolizione del Cnel (se Renzi si fosse limitato a quelle, avrebbe stravinto il referendum, e col nostro Sì), i giustissimi referendum propositivi senza quorum e la sbagliatissima (almeno per com’è formulata) introduzione del vincolo di mandato.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Gli altri partiti non lo fanno perchè a loro interessano solo i soldi.
FORZA 5 STELLE SIETE L'ANTIVIRUS DELLA POLITICA.

Giampaolo 5 Stelle Commentatore certificato 09.11.18 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Dove si possono controllare i rendiconti e i bonifici dei tagli di stipendi di tutti i "nostri" parlamentari? Inoltre, se si dice una cosa in campagna, quella deve essere, pescrizione, prescrizione, niente prese per i fondelli, che significa nel 2010, leggetevi le affermazioni di Davigo, deluso e lo capisco. Insomma se dovete essere lì sul trespolo, meritatevelo, perché vi ci abbiamo mandati noi, che abbiamo votato, che appoggiamo, lasciate stare stupidi selfie trionfalistici, proclami. Sappiate che se aveste detto di no alla faccenda della prescrizione nel 2020 se fosse stato fatto tutto come si deve ora e subito, bè allora, tanto di cappello, e tanto altro ancora. Non si deve restare per forza lì al governo se non si mantiene la parola.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 09.11.18 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A poposito ... Avevo detto che l'avrei fatto ed ecco qua.

E' un po che sono in pensione.

Il mio nome è Francesco Folc.h.i.

Quale mestiere pilotavo e collaudavo elicotteri per l'Esercito italiano.

Pertanto, se doveste scrivere di FFAA, cortesemente fatelo a ragion veduta e con informazioni corrette, o se semplicemente chiedete info sono disponibile a darle ... Nei limiti di ciò che si può dire, ovviamente ...

Un buon prosieguo a tutti ... ^_^ ...

that's all folks . but Frank 09.11.18 12:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti,

eccellente iniziativa.
Tutte le iniziative che vanno nella direzione della solidarietà ai cittadini che sono in difficoltà sono sempre le benvenute, tanto più se arrivano da chi rappresenta lo Stato. Cosi come il sostegno al microcredito che, da tempo, i parlamentari del M5S hanno messo in atto. Grande ammirazione per questo ulteriore gesto.
Sarà ora interessante vedere quali altri parlamentari aderiranno.

Sarà divertente, aggiungerei.

Salvatore Di Maio 09.11.18 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Sentite le ultime dichiarazioni di Salvini in relazione alla prescrizione, io chiedo: tenete DURO, anche fino a far cadere il governo!

aldino c., Messina Commentatore certificato 09.11.18 12:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene, una buona giornata a tutti, come va?

La situazione è discretamente controversa ... ma si sapeva.

Ero un po preoccupato ... Ma grazziaddio anche in questa legislatura ci sono i famosi dissidenti (questa volta è "dissidentidopocontratto.tiè!).

Ad uno di essi ho risposto sul suo sito FB ... Incredibile come tutti i dissidenti facciano fede alla coerenza ideologica dura e pura (sempre le stesse storie, comunque) per concedersi il loro "tradimento" con supposta pace della loro coscienza ...
Per esempio il tizio al quale scrissi ciò che pensavo ha un bel sito col simbolo del Movimento e nel contempo si pubblicizza il suo libro (insomma da senatore o parlamentare col simbolo sulla pag. FB si fa bellamente pubblicità ... Altra cosa sarebbe se il sito fosse solo suo, senza alcun titolo pubblicoe senza appartenere ad alcun mov. pol. ... No?) ... Mentre disinvoltamente schifa il Movimento stesso.

Vabbè, il M5S è composto da semplici uomini, non da semidei ... ma su questo ci si fece già il callo.

... ^_^ ...

A noi attendere con pazienza. Chi sarà coerente si dimetterà lasciando spazio a qualcun altro ... Per gli altri si vedrà che direzione prenderanno ... Un po di pazienza e i nodi verranno al pettine ...

Cià.

that's all folks . but Frank 09.11.18 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Ci si riprova ... Un saluto caro a superditino santo ...

that's all folks . but Frank 09.11.18 11:54| 
 |
Rispondi al commento

se il governo anche solo riuscisse a sbloccare i 150 miliardi di euro (una settantina arrivati dall'europa, gli altri gia' stanziati ma mai spesi) farebbe un colpaccio da superenalotto che metterebbe tutti a tacere.

quei soldi, mia opinione, sono stati bloccati solo per volonta' politica. perche' non ci si poteva fare la cresta sopra perche' troppo controllati (i soldi europei), o perche' avrebbero portato benefici alla cittadinanza che invece, per le strategie portate avanti dai passati governanti, dovrebbe rimanere in un costante stato di precarieta' e crisi in modo da avere la scusa di togliere diritti e calare i salari.

ora che il clima e' cambiato e (almeno spero) sembra tornato alla sana normalita' (prima eravamo cascati nell'assurdo-allucinato e nel paranoico-psicotico), esorto il governo a trovare il modo migliore per spenderli e usarli il piu' presto possibile.

carlo 09.11.18 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Luigi per quello che stai facendo per il popolo italiano,continua cosi!!!
Il buon esempio,di questo abbiamo bisogno e tu ne sei la prova.
Ancora Grazie!!!

gpl3 09.11.18 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Luigi, è certamente importante l'esempio della riduzione dello stipendio dei parlamentari, ma per me che ho votato da sempre il Movimento per i temi di legalità, se si lega l'entrata in vigore della modifica della prescrizione subordinandola alla riforma penale, ed in considerazione che questa difficilmente sarà approvata, è evidente che questo è un trucco per abbindolare il Movimento.
Si tenga duro ASSOLUTAMENTE, anche a costo di far cadere il governo!!

aldino c., Messina Commentatore certificato 09.11.18 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Che parte dei Vs. emolumenti tanto quanto, concesse da anni per il microcredito ed ora, parte anche per lutti, invalidanze, feriti nonche' danni umani per ferite sentimentali, lutti famigliari di figli minorenni, nonni e genitori per le alluvioni e' lusinghevole per noi elettori che nel nostro piccolo contribuiamo ma, non credete che dai gli innominabili imperatori della eufemica politica secolare ma, battezzati solo massonici i loro contributi versati saldano i danni legislativi che ci hanno addebitati a beneficio dei loro figli e non dei nostri.
Danni di alluvioni indirette, ma causate incoscentemente direttamente su tutti noi, dal dissesto idrogeologico ed ambientale procurato politicamente da questi signori notabili dei partiti nostrani che per 50 anni, pur di godersi le loro rendite parassitarie da sindaci dei comuni al Parlamento, hanno fatto costruire nei letti dei fiumi, laghi, sotto le dighe o meglio le dighe sopra le case, ponti strani. Ora cambiando traumaticamente le condizioni climatiche e terrestri, grazie ai Sigg del PCI, AN, DC, PSI, FI o PDL del passato che con loghi e statuti al silicone e botulino stile 2018/2019 cercano alle prossime euro e regionali elezioni di sugillare un altro anno rubando voti e rendite, nonostante la stupida legge della volontarieta' per i test antidroga !
Adesso tutte queste giunte che hanno sfasciato il loro territorio di competenza, ora presentano il conto per succhiare altri miliardi dalle nostre tasse con i loro metodi di artrofurbi delle loro tasche !
Tutti i membri Onorevoli di questi partiti corrono gratis avanti alle telecamere della nostra RAI con il loro 50ennale iperlogorroicismo di Senatori e/o Deputati che, come i coccodrilli nel loro insaguinato stagno hanno divorato tutto di noi anche gli omicidi politici di terremoti, inondazioni, alluvioni innaturali, che da pochi giorni di legislature di un Governo APARTITICO M5S e LEGA ora chiedono soldi qua' e la dei loro pollai elettorali. Condannateli !

giuseppe n., Dozza Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.11.18 11:23| 
 |
Rispondi al commento

#copiateci

bella roba invitare a copiare il compito del M*****

ma se i partiti come compito avevano quello di appropriarsi indebitamente dei soldi pubblici...

leggevo un commento su come si è formato il debito pubblico

i partiti prendevano già i finanziamenti pubblici
xò le tangenti che cosa erano

non erano altro che la maggiorazione degli appalti
che venivano assegnati proprio con lo scopo di veder arrivare soldi nelle casse dei partiti o di qualche politico

siamo stati sottoposti ad un furto in piena regola

aveva ragione quello che diceva di

"togliere il sangue alla politica x ridarlo alla nazione"

se ora le opere pubbliche non avranno questa tangente il debito pubblico rallenterà di sicuro

e tutto meritorio quello che fate con la restituzione di parte dello stipendio

ma se aspettate che vi copino gli altri partiti...

saluti ai monelli del blog

dino ., genova Commentatore certificato 09.11.18 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Adesso, dopo questa semi-marcia indietro sulla prescrizione, bisogna stanare Salvini sul conflitto di interessi. Legge subito senza rinvii e applicazione immediata. Se Salvini vuol fare ancora gli interessi del Caimano, sappia che il M5S non può ancora svenarsi di elettorato per interessi altrui. Adesso basta di essere troppo responsabili a senso unico. O si fa o è crisi di Governo. Buon lavoro.

Guerriero G. 09.11.18 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa iniziativa, come tante altre "esemplari", sono encomiabili.Ma a questo punto non capisco una cosa: se condividiamo che lo stipendio dei parlamentari, al lordo di tutte le indennità, è un privilegio inaccettabile perché la Politica è Servizio al Paese e ai Cittadini e non una "sistemazione personale", perché ora che siamo al governo ( e siamo ancora l'azionista di maggioranza), non promuoviamo subito un taglio "erga omnes", che eviti il ricorso al pietistico "copiateci" rivolto agli altri parlamentari ? Così staniamo i nostri "contraenti" leghisti sul nostro terreno, smascherando chi fa il populista contando sul privilegio economico da parlamentare ! E circa il taglio, non si dovrebbe "scendere" di € 2.000, ma ricostruire lo stipendio "a salire", stabilendo cioè quale è il livello di un emolumento dignitoso per esercitare il ruolo, ma non privilegio, anche per scoraggiare una buona volta chi si candida non per passione civica ma per sistemarsi economicamente. ! E se prendiamo i livelli di altri Paesi virtuosi, credo che tale livello possa essere di non oltre € 5 - 6.000. E per dare un buon esempio alle altre cariche strapagare e al mondo dell' imprenditoria che continua a dare stipendi "offensivi" ai propri managers che non brillano, tra l'altro, di risultati rispetto ad altri Paesi. Allora, muoviamoci con questi Uffici di Presidenza ! Salvini raccoglie consenso sapendo sfruttare abilmente la leve securitaria, noi non altrettanto la leva della lotta ai privilegi e agli sprechi !!!!

Rinaldo A., Roma Commentatore certificato 09.11.18 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo sicuri che tutti versano la propria quota???

Domenico Caccese 09.11.18 11:03| 
 |
Rispondi al commento

OT TAV
Leggo sul FQ che la Francia cerca di risparmiare,ma se già ha dei costi inferiori di 1/3 di quelli Italiani,se la Francia ci riesce per noi Italiani l'unica sarà non fare la Tav.... figurati se noi riusciamo a risparmiare...come si fa a non dare mazzette ai soliti vecchi amici?

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.11.18 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Andranno ai cittadini, non "andranno per"

Giancarlo Rizzo 09.11.18 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna nel Vostro Blog molto libero e democratico pubblicate anche i commenti di chi NON E' D'ACCORDO con certe iniziative. Io paragono il Parlamento ad una grande fabbrica tecnologica dove ci sono nel capannone lungo e freddo tanti operai che lavorano, gli uffici con le segretarie, i rappresentanti venditori, i capi area e alcuni o un Padrone che dirige le operazioni. Tutti lavorano le loro ore quotidiane (escluso i Padroni che devono usare più cervello e più tempo) e a fine mese se vogliono fare una donazione volontaria a tutti verrà tolto il 10% dello stipendio. Nel Parlamento ci sono (purtroppo) Operai della Politica che fanno gli assenteisti dal 96% in giù, fantasmi che scaldano solo la sedia più uomini-immagine pagati come uomini-lavoratori! Poi ci sono i Di Maio e Soci che, come i Padroni lavorano di testa (3 ore) e di braccia (8 ore giornaliere) e alla FINE cosa facciamo?? Di tutte le persone citate riduciamo EQUAMENTE ed in parti uguali gli stipendi?? Mi oppongo Vostro Onore! Come nelle fabbriche dagli anni 20 in poi ... chi non lavora non prende lo stipendio, si becca 4 pedate nel fondo-schiena, anche se il Sindacato (come la chiesa) dice che siamo tutti uguali !!!


Per favore spiegate chiaramente se la prescrizione viene abolita nel 2020 anche se non si farà nessuna riforma della giustizia esempio verrà cancellata anche se dovesse cadere il governo nel 2019

Antonio D., CARRARA Commentatore certificato 09.11.18 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo slittamento al 31.12.2019 della prescrizione potrebbe permettere a qualcuno di farla franca.
Ora si tratta di vedere a chi serve lo slittamento:sarebbe da andare a cercare le pendenze giudiziarie,di una certa importanza,al 31.12.2019....cercate.
Bonafede scova chi avrà vantaggio di tale decisione.
Dopo è chiaro che, nonostante la lentezza della riforma del C.p.p.,la prescrizione avrà comunque i suoi effetti positivi sulla durata del processi.

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.11.18 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho ascoltato attentamente l'intervista di Matteo Salvini,l'altra sera ad otto e mezzo.Ho notato che ha parlato sempre in prima persona: Io ho fatto,io ho detto, io farò. Non ha detto neanche neanche una volta: noi abbiamo fatto,noi abbiamo deciso.ecc.
Questo francamente non mi piace. Proprio non mi piace. Speriamo bene-

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 09.11.18 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Sento da diversi commendatori e sedicenti esperti che la cancellazione della prescrizione, sia subordinata alla riforma della giustizia.
Ma come si fà ad essere così ignoranti è impossibile da capire. Chi ha un minimo di conoscenza di diritto, sa benissimo che in una norma di legge non può essere scritto che l'abolizione della prescrizione andrà in vigore dopo la riforma. Entra comunque in vigore dopo la data indicata. E' solo posticipata l'entrata in vigore. L'accordo politico prevede poi che la riforma si faccia aentro il 31 dicembre 2019. Se non si dovesse fare la norma comunque entra in vigore, a meno che non sia cancellata da qualche provvedimento successivo.

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 09.11.18 09:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cercheranno di divedere,di mette l'un contro l'altrp.
Stanno aspettando che qualcuno della catena Giallo-verde,rompa.
Pronti a saltare addosso al Governo per qualsiasi cosa insignificante,ma ampliata dai media del sistema.
TV e giornali compiacenti per raggiungere lo scopo di dimostrare ai cittadini l'incapacità di stare assieme.
Visibilità massima al Salvini e fango sul Movimento.
Fortuna che abbiamo un Contratto dal quale chi scappa o lo tradisce finirà nel perdere consensi.
Mi auguro soltanto che i cittadini capiscano la situazione...o si cambia..o si rimane schiavi della vecchia politica.
Del vecchio sistema sappiamo quasi tutto :ogni giorno si scoprono nuove magagne,del nuovo non possiamo ancora valutare siamo solo agli inizi.
Lasciamoli lavorare e i risultati si vedranno perchè stiamo ponendo le basi per una società nuova non per un nuovo partito.

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.11.18 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi ma vi volete svegliare ? Ieri da Vespa a porta a porta Carelli è stato mandato allo sbaraglio. Un dibattito irreale . Lui da solo contro Sorgi , Verderame e la Carfagna. Con il nostro Vespa certamente non grillino. Lo stesso Carelli ad un certo punto ha commentato : siamo 3contro uno . Possibile non riuscite a creare un dibattito equo da Vespa??


Andrea73 09.11.18 08:38| 
 |
Rispondi al commento

SALVINI A PAROLE E' BRAVISSIMO
certo se desse l'esempio di versare parte del suo stipendio agli alluvionati sarebbe finalmente un gesto di concretezza. Dai salvini copiaci!

giovanni ., Roma Commentatore certificato 09.11.18 08:19| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi.
Ma:
stamattina il Secolo XIX apre con un titolone: la Lega assicura ai balneari le concessioni fino al 2045, in considerazione dei danni subiti.
Qua bisogna valutare molto bene qualsiasi provvedimento. La possibilità di accedere al mare a tutti in Liguria non è garantita. Il litorale (vedi Genova) è totalmente cementificato dagli stabilimenti e i manufatti che verranno ricostruiti sono predestinati a crollare alla prossima prevedibile grande mareggiata (sono sempre più ravvicinate). È giusto che venga cancellata una delle battaglie del Movimento per garantire a tutti l'accesso al mare? Eliminando una parte parte degli stabilimenti e attrezzando quelle spiagge solo con lettini e ombrelloni a noleggio? Senza cabine in muratura, ristoranti, campi da calcetto e piscine sul litorale demaniale?
E le concessioni, come quella dei VIP in Toscana, verranno O NO adeguate economicamente???
Fate molta attenzione a come vi muovete, verificando le normative Regione per Regione e cercando di prevenire a livello statale ogni abuso. Qua non si tratta di percezione, ma di sostanza della linea.

antonella g. Commentatore certificato 09.11.18 08:17| 
 |
Rispondi al commento

L'Ue aspetta una riposta il 13 novembre

Lettere da strappare-Giorgio Cremaschi
La Bce ha mandato una lettera al governo in cui chiede di distruggere tutto lo stato sociale, tutti i nostri diritti,di mettere all’asta i nostri beni comuni per pagare le cambiali del nostro debito alle banche e alla speculazione finanziaria internazionale
Fi e Pd,come la monaca di Monza,hanno risposto accettando tutte le condizioni capestro e mettendocene anche qualcuna in più.Da alcuni settori dell’opposizione politica e mediatica al governo è venuto il commento che quello sarebbe il libro dei sogni.Mi chiedo cosa sognino queste persone,perché lì non ci sono sogni,ma solo terribili incubi ed è la prima speranza di noi tutti che essi non si possano realizzare né oggi né mai
Oggi un tallone di ferro schiaccia il mondo del lavoro e ogni misura di flessibilità e di liberalizzazione serve solo a calare i salari e i diritti,a sfruttare di più.A tutto questo si aggiungono poi le misure apparentemente più neutre,a partire dall’avanzo primario di bilancio, che significa in realtà la distruzione di ciò che resta dello stato sociale,per finanziare le banche
A tutto questo si aggiungono le privatizzazioni e le liberalizzazioni.Così si cancella la nostra democrazia,a partire dal referendum zull'acqua in cui la gran maggioranza degli italiani aveva detto no alla privatizzazione dell’acqua e dei beni comuni.Ma finora non si è fatto ciò di cui ha bisogno il 90% della popolazione, ma si sono difesi gli interessi e il potere della parte più ridotta del 10%
Le lettere dell'Ue sono una cambiale sulla nostra democrazia.Bisogna rifiutarle con le lotte e con la mobilitazione democratica perché ci trattano come la Grecia.Tutte queste lettere pongono anche un problema alla finta sx e ai sindacati.All’Ue delle banche non importa chi governi. Per difendere la nostra democrazia bisogna dire chiaro che quelle lettere non valgono nulla e non sono esigibili. Altrimenti sarà la morte della democrazia

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 07:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN BEPPE GRILLO DEL 2011
Si discute,ormai quotidianamente,del debito pubblico,del suo peso enorme sull’economia italiana.Una valanga che rotola a valle e travolge pensioni,diritti acquisiti,posti di lavoro e sta cancellando il futuro di una o due generazioni. Non si è ancora discusso però di COME questo debito è stato generato e a cosa sono stati destinati i 1.900 miliardi accumulati dai vari governi,da Craxi a B.E soprattutto CHI ha preso questi soldi
Il giudice Imposimato ha spiegato che i soldi pubblici stanziati per l’alta velocità hanno finanziato le mafie,le lobby politiche e i soliti grandi gruppi con le pezze al culo.Ma la responsabilità del debito viene attribuita alle pensioni,ai dipendenti pubblici,allo Stato sociale,unici colpevoli.Sono loro a dover pagare il conto.La pensione a 67 anni e il licenziamento libero,i tagli alla scuola e alla sanità sono le cambiali per aver vissuto sopra le nostre possibilità(FALSO).E mentre questo sfacelo sociale è in atto,i partiti continuano a indebitarci con opere inutili.Oggi il banchetto è sontuoso dalla Tav in Val di Susa, costo 22 miliardi,alla Gronda di Genova,all’Expo di Milano.Tagliamo le pensioni e chiudiamo gli ospedali mentre continua il solito immondo gioco con al tavolo i partiti,la Confindustria e le mafie.Una torta per tre.La presunta modernità del cemento,la santità delle Opere Pubbliche,quasi fossero Opere Pie è l’alibi per indebitare gli italiani.
Quanto debito pubblico è dovuto alle cosiddette infrastrutture necessarie per lo sviluppo del Paese?Quanto ci hanno indebitato le Grandi Opere Pubbliche?E’ probabile che senza questi sperperi il nostro debito sarebbe più che gestibile.Forse la metà.La corruzione genera il debito pubblico, non è una novità,ma perché devono pagare solo i fessi?La UE e la BCE ci chiedono riforme che in sostanza sono solo tagli allo Stato sociale,ma non ho mai sentito Trichet o Barroso chiedere il blocco della Tav. Strano

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Lorenzo Della Corte
La passività del popolo di sx di fronte ad una crisi molto peggiore del ’29 è veramente drammatica
Sembra una festa di Halloween permanente con milioni di zombie che continuano a passeggiare senza reagire agli eventi.Lasciati liberi di agire,i politici si sono impossessati del potere di rappresentanza,lasciando che i delinquenti ci entrassero in casa,rubassero le poche gioie e rottamassero tutto il resto.Questo è il senso delle “misure economiche” che i vari governi-kapò stanno infliggendo ai popoli su comando delle lobbie finanziarie internazionali che hanno messo all’incasso decine di migliaia di MLD di carta straccia!Tecnicamente,l’economia reale non è in grado di remunerare queste masse di capitali generati al computer!Le uniche misure possibili sono l’azzeramento di tutti gli edge funds,cds, futures e affini e dei debiti statali.
Il G20,se fosse un organismo che lavora per il bene comune,dovrebbe sterilizzare le valute in corso e sostituirle d’imperio con una nuova moneta unica,solo i capitali di funzionamento dell’economia reale ed i risparmi dei cittadini: praticamente meno di un decimo del capitale circolante,statalizzare tutte le banche centrali, chiudere le aziende di rating e far fallire le altre istituzioni finanziarie.
Per assorbire la disoccupazione occorre dimezzare la produttività e proteggere la piccola impresa dalle multinazionali ponendo un limite al loro dimensionamento.Non si tratta di misure rivoluzionarie ma del minimo per superare la crisi senza mettere sul lastrico miliardi di persone.La passività delle organizzazioni sindacali e della sx in generale è inquietante e disarmante: addirittura sedicenti cattolici come Casini ed ex sinistri come Bersani (o Renzi o Gentiloni o Mattarella) agiscono come galoppini delle finanziarie inneggiando alla rapina della popolazione!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 07:36| 
 |
Rispondi al commento

Ippolita segnala: La merce è stanca
La grancassa capitalista ci mette in costante attesa di cosa decideranno i mercati. Sono questi che determinano la scena economica e sociale, non meno di quella politica. Chi sono i “mercati”? Anzitutto la terminologia: mercato è sinonimo di capitale finanziario. Il capitale che agisce tramite le banche e i centri finanziari e specula su qualcosa come 600.000 miliardi di dollari l’anno, 12 volte il Pil mondiale. Poche decine di banche e di centri finanziari decidono anche per tutti gli altri.
Pensare di poter colpire questi centri del potere finanziario con le marcette significa anzitutto non aver ben chiara la natura di questo sistema e non aver compreso che esso rappresenta la più subdola e sofisticata dittatura di ogni tempo. Non quella degli apparati burocratici di partito come ha immaginato il mediocre Orwell, bensì la dittatura del denaro, il grande capitale che domina incontrastato su tutto il globo e la vita dei suoi abitanti, i cui input viaggiano alla velocità della luce e le conferme di “eseguito” sono istantanee.
Questo per quanto riguarda il vertice. Alla base della piramide stanno gli schiavi addetti alla produzione e ai servizi, mentre a un livello intermedio trovano posto i propagandisti, il cui compito è di illustrare le sorti magnifiche e progressive del sistema, di considerare lo status quo come definitivo e di screditare come atto empio e folle qualunque idea alternativa all’eden della merce. Essi vogliono far passare l’idea che il capitalismo, nonostante le sue contraddizioni, possa solo riprodursi all’infinito e che esclusa qualsiasi possibilità di cambiamento. Per questa gentaglia il massimo del movimento e del cambiamento è dato dall’aumento o diminuzione del volume delle quantità di finanza che gira, la loro arma più efficace è la glaciazione del pensiero.
Ma qualunque manovra di aggiustamento o escamotage finanziario, qualsiasi trucco contabile, non salverà il sistema dalle proprie contraddizioni.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 07:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comunicazione di servizio:

Il candidato del m5s alle regionali, a quanto apprendo adesso da una TV locale, dovrebbe essere il ginecologo Antonio Maccio': questi è stato notoriamente un uomo del ras della sanità sarda Giorgio Oppi, un personaggio che non esiterei a definire un vero e proprio "padrino": non fate questa minchiata, per carità....(ma informatevi, 'azz...)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 09.11.18 07:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nessun giornale sottolinea la stranezza che ai G20 partecipino le banche. Formalmente esse dovrebbero dipendere dal sistema politico, non coartarlo. Chi continua a dare un grande potere politico ai capi di stato si sbaglia. Non sono loro che dominano i mercati ma chi gestisce le finanze, dunque le banche, la Borsa e le lobbie. Nessuna meraviglia, dunque, se il sistema conserva tutte le sue perversioni e rifiuta persino quella piccolezza che è la Tobin Tax o una pulizia dai titoli tossici e dall’usura.
In verità vorrei che qualcuno ci chiarisse i rapporti tra governi e banche o tra governi e multinazionali, per es. delle armi.
L’intreccio sembra quello di chi corre con una gamba legata a quella di un altro.
Quando emerse Obama, sembrò per un istante che la dipendenza da sponsor soverchianti fosse minore di quella che Bush aveva avuto con le banche o le lobbie delle armi o del petrolio ,avendo Obama tratto i fondi da sottoscrizioni sul web, ma tutto è continuato come prima,sia nei rapporti con Israele (grandi banche) che nelle guerre in corso (armi e contractor) e ora si minaccia l’Iran in nome di una guerra infinita.
Se i rapporti di questi premier con banche o lobbie sono vincolanti, chi fornisce i soldi esige delle contropartite fattuali. Lo vediamo in Italia coi fondi lautamente forniti dalle banche a certi politici e con le fondazioni che sono altri mezzi per il sostentamento finanziario. E’ ovvio, di conseguenza, che i politici si guarderanno bene dal molestare chi fornisce loro capitali o li protegge, e dipenderanno da loro, mentre gli organi finanziari mondiali curano i loro interessi.
Il fatto che l’UE voglia salvare solo le banche e che ai G20 siano presenti, a pieno titolo politico, proprio queste è fin troppo significativo. E i politici si guarderanno bene dal correggere le storture del sistema bancario o l'usura europea. Allora tanto varrebbe che ai convegni internazionali partecipassero i rappresentanti delle multinazionali, quella delle armi soprattutto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 07:27| 
 |
Rispondi al commento

ci sono solo due modi di vivere
scegliere tra bene e male
Sono due eserciti che comprendono le due parti del mondo
Ti puoi schierare tra quelli che si danno da fare per il bene di pochi
o tra quelli che sono interessati solo al loro vantaggio personale
puoi anche ridere di entrambi o di una delle due parti, credendo così di tirartene fuori
in ogni caso quello che farai non sarà mai ininfluente
Ogni persona, ogni operazione, ogni schieramento ogni gruppo.. non vale di per sé
è solo una parte, piccolissima ma importante di un insieme.
La bilancia porta un tot di granelli di sabbia su ogni piatto.
Tu sarai anche un granello piccolo, magari piccolissimo, ma, per come sceglierai, potrai sempre fare la differenza.
La responsabilità del risultato finale dipende anche da te.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 07:20| 
 |
Rispondi al commento

LA RICETTA NEOLIBERISTA
Viviana Vivarelli

La ‘giusta’ medicina del FMI e della BM, con aumento degli interessi sul debito, privatizzazioni obbligate, forti tagli al welfare e aumento delle tasse con eliminazione di qualsiasi forma di controllo dei prezzi e liberalizzazioni massime di produzione e commercio, ha rovinato prima l’Argentina, poi alcuni paesi asiatici come la Tailandia, poi il Sudamerica e il terzo mondo africano. Ora lo strumento micidiale viene rivolto, con la collusione di banche, Borsa e agenzie di rating americane, sui paesi europei più deboli.
Stiglitz e altri economisti mondiali accusano FMI e BM di essere istituzioni manovrate dai poteri economici e politici del cosiddetto Nord del mondo e di peggiorare le condizioni dei paesi poveri anziché adoperarsi per l’interesse generale. Notare che Joseph Stiglitz era vicepresidente proprio della Banca Mondiale, dimesso, oggi accusa il Fondo Monetario di aver imposto a tutti i Paesi una “ricetta” standardizzata, basata su una teoria economica semplicistica, che ha aggravato le difficoltà economiche anziché alleviarle.
Nei paesi ex-comunisti il FMI ha appoggiato privatizzazioni rapide, ma, mancando le istituzioni di controllo adeguate, ciò ha danneggiato i cittadini e arricchito i corrotti.
I paesi che sono usciti meglio sono quelli come la Polonia e la Cina che non hanno seguito le indicazioni del F.M.I., mentre in Asia il modello economico che ha permesso una massiccia crescita dell’economia di molti paesi si basa su un forte intervento statale, anziché sulle privatizzazioni. Ricordo che il programma liberista di Renzi è basato su privatizzazioni a 360°.
Stiglitz sottolinea i legami di molti dirigenti del F.M.I. con i grandi gruppi finanziari americani e il loro atteggiamento arrogante nei confronti degli uomini politici e delle élite del Terzo Mondo, come nuovi colonialisti
Nel 2001 l’Argentina era “l’allievo modello” del FM I e abbiamo visto come è finita.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.11.18 07:19| 
 |
Rispondi al commento

Sono basita!!! Legge sulla sicurezza, condono x tari e Imu, annullamento prescrizioni nel2020, ma mi chiedo: il rispetto da parte della lega per il contratto dove sta? I collaboratori di Salvini sono molto più efficaci dei nostri? Ragazzi stiamo rischiando di grosso...

Carla Gobbi 09.11.18 07:00| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Di Maio e tutto il governo m5s per la prescrizione ma state molto attenti che salvini la Bongiorno che non so cosa c'entra e la lega non stiano operando agli ordini di Berlusconi il quale come da sentenza della Cassazione è un delinquente naturale ed abituale nonché ladro ladrone corrotto corruttore mafioso frodatore ed evasore fiscale!!!
Berlusconi con tutta la sua banda di dellutri Confalonieri Previti letta ghedini sgarbi sallusti ecc. ha rubato a tutti gli italiani ed ora deve restituire tutto il malloppo e poi li buttiamo tutti in galera al carcere duro per tutta la vita!!!
Cosi dobbiamo fare subito se vogliano salvare l'Italia!!!
Grazie e cordiali saluti.
Franco r. Venezia

franco rina Commentatore certificato 09.11.18 06:41| 
 |
Rispondi al commento

Delizioso il programma della Dandini_


peccato mortale
che sia fuori tempo
-------------------------
la nostra povera Italia , non è più
capiente per queste delicatezze_

è passato Napolitano .
Attila sarebbe stato "un problema relativo"_
napolitano no _

FABIO B., bologna 09.11.18 06:02| 
 |
Rispondi al commento

per i Romani,


nessuno
ma. NESSUNO SI PRESENTEI A VOTARE _

FABIO B., bologna 09.11.18 05:51| 
 |
Rispondi al commento

Giannini,
Gian_ ni_ ni,

ma che ... cerchi ?

FABIO B., bologna 09.11.18 05:48| 
 |
Rispondi al commento

PERNIGOTTI !

FABIO B., bologna 09.11.18 05:46| 
 |
Rispondi al commento

Perché non aprite quel conto ai contributi di tutti ?

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 09.11.18 02:22| 
 |
Rispondi al commento

la legge sulla prscizione dicono che sra' legata alla riforma in toto della giustizia.

mi dispiace dirlo, ma la vedo male. in questo caso sono pessimista. avendo ceduto sulla prescrizione abbiamo dato respisro a salvini, il quale mi sa che imporra' (come ha imposto il itardo di unanno per l'elimin azione della prescrizione) ricette destroidi-berlusconiane.
roba tipo la divisione delle carriere (tra pm e giudici) e la responsabilita' diretta del magistrato.

roba comunque che rendera' la giustizia ancora piu' indigeribile.

sara' poi semplice, qualora il governo cadesse, con una destra ormai che col traino della lega e' vincente, rimettere per un goevrno destroide la prescrizione come era prima. e si ritrova cosi' la riforma della giustizia bella e che fatta.

attenzione alle trappole.

fate la legge elettorale il piu' presto possibile, a doppio turno. e se ricapita una situazione cosi', con salvini che blocca una riforma tra le piu' prioritarie per l'italia, mandarlo a cagare e tornare alle elezioni.


altrimenti il m5s si ritrovera' a bocca asciutta, giusto con qualche azioncina di governo tipo quella detta sopra che non sposta niente, e con un calo dei voti pesante.

spero di sbagliare ma quando si fara' la riforma della giustizia ci saranno rospi da ingoiare.

carlo 08.11.18 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna mettere un argine la stampa e tutti i politici con una azione precisa e mirata parlano sempre di salvini o nel bene e nel male per farlo aumentare nei consensi sminuendo l operato di di maio.
Dibba ritornaaaa

Apapaia TheOriginal () Commentatore certificato 08.11.18 23:10| 
 |
Rispondi al commento

Qqqq

Apapaia TheOriginal () Commentatore certificato 08.11.18 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Bel gesto. Speriamo che lo facciano anche gli altri. Poi gli stipendi dei politici del parlamento Italiano ed europeo non devono essere superiori a quello degli altri paesi.

domenico de santis, genova Commentatore certificato 08.11.18 22:56| 
 |
Rispondi al commento

In questi momenti difficili non ci disuniamo. E' quello che vogliono. E', ribadisco, ciò che la ghenga piddina vuole.

eyes wide scazz 08.11.18 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Luigi scrivere qua ciò che fate va bene ma serve a poco , avete una scarsa comunicazione con le tv e giornalisti, a parte te, gli altri ministri 5 stelle non si vedono mai! Toninelli poi non mi sembra il massimo a parte la grana del ponte Morandi non mi sembra molto incisivo... in Sardegna avete preso il 40 % di voti ma forse Onorato è un intoccabile??? A marzo ci sono le elezioni!! Per ora andate avanti vi ho votato ma non date niente per scontato

Giuseppe . Commentatore certificato 08.11.18 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo qualcosa per questo problema per favore?
Voto 5S soprattutto per gli aspetti ambientali di cui siamo da sempre portavoci. https://www.ambientebio.it/societa/il-governo-distrugge-il-grano-duro-biologico-del-sud-per-favorire-le-importazioni-dal-canada/?fbclid=IwAR0Do64eJLeZwfkU9TfUtag6QpyaZS5I6CZU23AU-BNQ596FxNRxsiaS3bU

Claudio B. Commentatore certificato 08.11.18 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Giannini....UN COGLIONE!!

filippo a., salsomaggiore terme Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 08.11.18 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Stasera finalmente un tg un po' meno grancassa delle opposizioni. I cambiamenti ai vertici cominciano a vedersi. Evviva!

Mario C., Anguillara Sabazia Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 08.11.18 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Sulla 7 ho sentito il primo intervento di Travaglio sul tema... mi è bastato...direi ottimo!
Ho spento per non sentire le altre cazzate degli ospiti!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 08.11.18 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa aspettiamo a equiparare gli stipendi dei parlamentari a quelli europei , cioè circa la metà ? Mettere mano anche a tutti quelli dei dipendenti statali d'alto bordo compresi consiglieri comunali e simili ?

vincenzo di giorgio 08.11.18 20:31| 
 |
Rispondi al commento

E' stato dimostrato dal m5s che in una legislatura un Onorevole(si fa per dire)può rinunciare ad una parte dello stipendio.
E' pure stato dimostrato sempre dal m5s che un partito può fare politica senza alcun contributo statale.
E' stato dimostrato che si può fare politica rinunciando.... a 700 € per il cellulare,per l'auto blu e l'auto grigia,per l'assicurazione per le punture,per l'assistenza sanitaria complementare,per gli uffici,le segretarie,e gli immobili degli uffici politici,dei vitalizi,e delle buoni-uscite per fine mandato,per la rinuncia ad indennità per incarichi speciali,per partecipazione a commissioni,per le spese di rappresentanza...ebbene dopo tutto questo che il M5s ha dimostrato di fare..... voi altri CHE CAZZO Avete imparato?
NUlla?
Ebbene saranno i cittadini a valutarlo...
Avanti così, grandi difronte ai propri cittadini...quello che si è promesso si è fatto!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 08.11.18 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Allora è per questo che stamani in Parlamento Forza Italia ha protestato vigorosamente !

pericle seneca () Commentatore certificato 08.11.18 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gigi, quelli passerebbero sul cadavere della madre per molto meno, di duemila euro....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 08.11.18 19:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luigi,
mantenetevi coerenti. finchè potete, al programma ed al contratto di governo!
Sarebbe onesto dare spiegazioni quando dovete, per forza maggiore, deviare dalla rotta!
Ve ne saremmo tutti grati!
Un saluto

giuseppe r. Commentatore certificato 08.11.18 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Iniziativa lodevole, ma difficilmente i parlamentari dell'opposizione aderiranno.ad una iniziativa dei 5 stelle. I Cittadini Italiani trarranno le loro conclusioni.

Luciano C. 08.11.18 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Va bene di Maio, ma non devi dirlo o farlo dire qui... devi dirlo nelle interviste (state molto in televisione), come facevi prima. Inoltre, la storia della prescrizione è ridicola, probabilmente c'è qualcuno cui ancora serve e inoltre sembra sarà applicata solo a casi nuovi e nel 20120: perchè non subito?, insomma, dire di avere fatto una cosa quando poi quella cosa non funziona ... se siete lì è perché noi vi abbiamo votato, io penso che purtroppo l'italianità alla fine arriva e un elettore scontento ha sempre una cerchia di amici, parenti, mica va via il supporto di un voto, alla fine.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 08.11.18 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Grandi!

Giuseppe Gatto, Galatone (Lecce) Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.11.18 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Iniziativa sacrosanta, un esempio per tutti, così come il divieto del doppio mandato, basta con i politici di professione. Un consiglio non richiesto: coniughiamolo con la trasparenza, basterebbe un foglio Excel mensile con il nome del portavoce sulla sinistra, l’importo totale dello stipendio liquidato, le spese sostenute nello stesso mese e giustificate, l’importo restituito, lo stipendio netto percepito. Non ci vuole molto, anzi è semplicissimo, perché non farlo!

Marco Bonacina , Londra Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 08.11.18 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Sono sconcertata con la Prescrizione….. Se vi inginocchiate un’altra volta a Salvini, permettendo che la Prescrizione sia posticipata al 2020 e legata alla Riforma della Giustizia, non ci resta che piangere......

edith p. Commentatore certificato 08.11.18 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON LASCIAMO MARCIRE I TRONCHI
NON SVENDIAMOLI AGLI AISTRIACI.

Nel vedere quella scena apocalittica dei boschi sradicati del vento, mi torna in mente la stessa scena in Romania, ma molto piu' ampia, di qualche decennio fa.
Chi ha fatto affari, in quella occasione, furono gli austriaci che, con i loro mezzi tecnologici, hanno ripulito e, magari venendo pagati.
In Italia abbiamo questi mezzi per recuperare celermente i pregiati tronchi.
Sarebbero milioni di euro da destinare alla piantumazione di nuovi alberi.

pietro denisi, reggio cal. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 08.11.18 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima di tagliarsi lo stipendio, si tagliano il volatile.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 08.11.18 18:44| 
 |
Rispondi al commento

OT di Fretta:
La mi gatta fece i gattini senza oda!
Non ci c'è RdC senza prima riformare i Centri per l'impiego.
Non c'è Prescrizione bloccata senza riforma del C.p.p.
Non c'è risarcimenti sui terremoti se la casa non è censita.
Non c'è Democrazia se non sei informato.

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 08.11.18 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Luigi e W il M5S siete unici avanti tutta.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 08.11.18 18:19| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori