Il Blog delle Stelle
Autostrade, nazionalizzare conviene: più sicurezza con i pedaggi allo Stato

Autostrade, nazionalizzare conviene: più sicurezza con i pedaggi allo Stato

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 390

Di seguito l'intervista che il Ministro, Danilo Toninelli, ha rilasciato oggi al Corriere della Sera.

Ministro, lei ha già chiesto le dimissioni dei vertici di Autostrade, ma la società risponde di no, perché le cause del crollo e le eventuali responsabilità devono essere accertate dalla magistratura, sostiene.

«Che le indagini facciano il proprio corso mi pare naturale. Qui siamo su un altro piano, quello dell’opportunità — dice il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli —. Come si può pensare che i vertici di un’azienda che non è stata in grado di evitare una strage, facendo ciò che era obbligata per contratto a fare, cioè la manutenzione, possano rimanere al proprio posto? È semplicemente disumano».

Autostrade è una società privata, il governo non può obbligarla.

«Privata è la società, non il servizio pubblico che avrebbe dovuto garantire. Quindi oltre che legittima, è assolutamente doverosa la richiesta di dimissioni. Anzi, in un Paese civile, non sarebbero nemmeno da chiedere».

Accetterete la proposta di Autostrade di costruire un ponte in acciaio in 8 mesi o sceglierete una soluzione diversa con altri soggetti?

«Non ci sarà alcuno scambio tra eventuali opere di risarcimento danni a cose e beni, semplicemente doverose e scontate, e la procedura di ritiro della concessione già avviata. A parte che ricostruire il ponte è comunque un obbligo in capo al concessionario».

Eventualmente oggi lo Stato sarebbe in grado di costruire da sé il ponte?

«Difficile per lo Stato fare peggio di ciò che abbiamo visto il 14 agosto».

Toglierete il segreto dalle parti non note dei contratti fra lo Stato e Autostrade e anche sulle altre concessioni con altre società?

«Assolutamente sì. Non può esistere segreto commerciale o di Stato di fronte a contenuti di preminente interesse pubblico. Stiamo per mettere fine alla opacità che ha garantito il patto inconfessabile tra vecchia politica e certi potentati economici».

Perché il governo ha deciso la procedura di “caducazione” della convenzione anziché quella della revoca?

«Caducazione è un termine più generico che comprende revoca, rescissione, risoluzione, recesso, persino la denuncia per nullità».

Nel caso venga tolta la concessione ad Autostrade, gli oneri per lo Stato sarebbero comunque alti, fino a 20 miliardi secondo alcune stime. È così? Oppure la nazionalizzazione, al netto di un costo iniziale, poi sarebbe conveniente?

«Sarebbe conveniente. Pensi a quanti ricavi e margini tornerebbero in capo allo Stato attraverso i pedaggi, da utilizzare non per elargire dividendi agli azionisti, ma per rafforzare qualità dei servizi e sicurezza delle nostre strade. Autostrade ha accumulato 10 miliardi di utili in 15 anni».

Se andrete avanti nella procedura di caducazione, si entrerà in un lungo contenzioso legale. Nel frattempo che succede? Sarà Autostrade a gestire la rete?

«L’articolo 9 della convenzione è chiaro: il concessionario resta obbligato a proseguire nell’ordinaria amministrazione dell’esercizio delle autostrade fino al trasferimento della gestione stessa. E d’ora in poi lo dovrà fare con i livelli di manutenzione e di sicurezza previsti dal contratto e dalla legge».

La struttura di vigilanza del ministero non è in grado di assicurare controlli adeguati sulle concessionarie. Come utenti non possiamo quindi stare tranquilli. Non crede sia questo il problema più urgente?

«Non mi nascondo dietro un dito: la vecchia politica ha portato lo Stato ad abdicare prima dal suo ruolo di gestore e poi da quello di efficace controllore. Tuttavia le responsabilità sostanziali sulla tenuta strutturale delle opere sono del concessionario».

Non ritiene che il Movimento 5 Stelle dovrebbe fare autocritica su alcune prese di posizione sulla Gronda, a cominciare dall’aver definito una «favoletta» il rischio che il ponte crollasse, e più in generale sull’ostilità alla grandi infrastrutture?

«Il tema Gronda è un falso problema, meschinamente strumentalizzato in questi giorni. Stiamo parlando di un’opera che ottimisticamente sarebbe pronta nel 2029: cosa c’entra con un ponte crollato nel 2018? Non siamo assolutamente contrari alle grandi opere utili. Anzi, ne servono tante al Paese. Ma qui c’è un problema diverso, di manutenzione ordinaria e straordinaria dell’esistente. Che è proprio quello che non hanno fatto quelli delle grandi opere che oggi ci contestano e che invece dovrebbero chiedere scusa e poi tacere».

Il sottosegretario Edoardo Rixi (Lega) dice che la Gronda è necessaria e si farà.

«È in corso l’analisi costi benefici. Non abbiamo pregiudizi, ma solo la volontà comune di fare bene senza sprecare un solo euro».

Ai funerali gli esponenti del Pd sono stati fischiati. Lo trova giusto?

«Vogliamo criticare le reazioni naturali di persone che hanno vissuto un dramma come quello? Mi sembra assurdo. Gli italiani hanno capito come il Pd abbia incarnato quella politica accondiscendente verso determinati soggetti e poteri, da cui i partiti hanno tratto benefici in cambio di un sistematico saccheggio di risorse. A scapito dell’erario e, tragicamente, della sicurezza dei cittadini».



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

20 Ago 2018, 09:25 | Scrivi | Commenti (390) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 390


Tags: autostrade, genova, intervista, m5s, ponte morandi, sicurezza, toninelli

Commenti

 

Anche alle scuole professionali sanno che il cemento non resiste al taglio o alla flessione

Giovanni ., Siracusa Commentatore certificato 25.08.18 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la tragedia di Genova si è scoperta l'enorme fragilità dell'Italia per quanto riguarda le migliaia di ponti in cemento armato costruiti in tutta la penisola.
In tutto il mondo i ponti vengono costruiti in acciaio, o comunque NON VENGONO COSTRUITI PILONI E STRALLI (TIRANTI) IN CEMENTO ARMATO SOGGETTI A FLESSIONE O A TAGLIO.
Dovrà essere realizzato un enorme PIANO MARSHALL per la ricostruzione e per mettere in sicurezza migliaia di ponti.
Quale occasione migliore per utilizzare proficuamente ciò che già si ha in Italia ?
L' ILVA per la produzione dei milioni e milioni di tonnellate di acciaio per ricostruire migliaia e migliaia di ponti.
Non solo nazionalizzare le autostrade, ma anche utilizzare proficuamente l'industria dell'acciaio che già lo stato possiede.

Giovanni ., Siracusa Commentatore certificato 25.08.18 00:04| 
 |
Rispondi al commento

lucacopioso@virgilio.it
RIVEDERE ANCHE IL MIBAC !!! Le biglietterie di alcuni tra i più importanti (e redditizi) beni culturali sono gestite da privati.... come Gli Uffizi di Firenze...!!!

luca C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 23.08.18 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Nazionalizzare le autostrade, si daccordissimo. Ma anche tutto il resto, porti, gas, luce, tlc, acqua eccetera. Senza dimenticare le ferrovie che di fatto, sono state privatizzate, nel servizio e nelle infrastrutture. Come hanno dimostrato Viareggio e Pioltello. nemmeno viaggiare sui binari è sicuro.Quando le ferrovie erano dello stato erano le più sicure al mondo. Nazionalizzare le ferrovie, dunque per riportare un minimo di sicurezza e trasformare la TAV in Linea ALta Capacità. In questo modo è possibile fare una vera politica dei trasporti e intermodalità che finalmente consente di trasferire i camion sui binari invece che sulla strada. L'impatto psicologico è notevole. Automobilisti rilassati su autostrade sicure con meno camion, camionisti rilassati che leggono il giornale mentre le loro merci arrivano a destino....

Alex 21.08.18 20:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Era proprio necessario che Toninelli facesse sapere via Instagram che andava qualche giorno al mare??

È vero o è una fake news?

Ma vi sembra normale che, dopo una tragedia del genere, il ministro delle infrastrutture imiti Salvini che si vendica di Asia Argento o che pubblica foto con l'Isoardi in vacanza???

antonella g. Commentatore certificato 21.08.18 14:44| 
 |
Rispondi al commento

spesso un Italiano normale, degno di cultura che fa anche parte dell' insegnamento trasmesso da chi ci ha preceduto, si domanda se ci siamo meritati cio' che e' accaduto e sta accadendo, uno Stato fino al 4 di marzo dedito a procacciarsi voti per essere poi inesistente se non ostile al cittadino, alleandosi con la criminalita' pur di avere un potere da esercitare a discapito della comunita' e del proprio benessere, con quel che consegue, lavoro precario, sanita' in difficolta', asseragliati in casa con porte blindate e con il pensiero costante di essere derubati, zingari ladri e prepotenti che spadroneggiano ovunque, droga ogni dove, spacciata anche da chi si e' spacciato di "perseguitato", accolto e retribuito per le necessita' di cui ha bisogno, i nostri giovani allo sbaraglio annichiliti da pubblicita' che li fa sentire inutili, per non parlare delle persone anziane abbandonate a se stesse, non e' solo un problema economico, si e' vissuto di poco o niente nel passato, ma un enorme problema morale che va affrontato e risolto, come sta cercando di fare il M5S, e' dura, molto dura, mi permetto di invitarli a raddoppiare, triplicare, centuplicare, il loro impegno e le loro energie, e sappiano che gli Italiani onesti sono totalmente dalla loro parte! Auguri!!!

angelo silvestri, ROMA Commentatore certificato 21.08.18 14:23| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE CAZZO STATE ASPETTANDO!!! A CHIUDERE IL PONTE DON ACCIAI SEMPRE A GENOVA, STA'CROLLANDO!!!!!
FATE INTERVENIRE IL " GENIO MILITARE "....SIAMO IN GUERRA!!!

Gianni s. 21.08.18 13:27| 
 |
Rispondi al commento

NON RITIRARE LE CONCESSIONI
Sarà il caso di far pagare i danni e fare tutti i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria così gli facciamo spendere tutti i soldi che si sono rubati e lo stato li controlla
MOLTO SEMPLICE

Loreto Sellitto 21.08.18 10:09| 
 |
Rispondi al commento

A proposito, qualcuno ha letto l’articolo di Ferruccio de Bortoli sul Corriere della sera di oggi? Un’ottima penna, lo sapevamo e, lasciatevelo dire da chi questo lavoro lo fa da quasi quarant’anni, una magnifica arringa a difesa dello status quo! Ecco leggendo questo articolo si ha chiara l’idea di chi governi ed abbia governato realmente questo Paese negli ultimi cinquant’anni. Voi che gridate sul blog, vi accalorate (giustamente) per il taglio di qualche centinaio di euro dalla pensione di questo o quello, non lasciatevi distrarre, ricordate che lo Stato, quindi in teoria, molto in teoria, tutti noi, siamo responsabili di quasi la metà del PIL del Paese. Per cambiare le cose, veramente, è lì che si deve agire. Ma non si potrà mai incidere in profondità con certi compagni di viaggio e soprattutto mai avendo oggi manovratori che, fino a ieri democristiani di ferro, quelle concessioni hanno contribuito a scrivere sotto dettatura del Grande burattinaio bancario. Beppe se ci sei batti un colpo!

Marco Bonacina , Londra Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.08.18 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E si sono attaccati a tutto, e alla pioggia, e ai fulmini, e al sovraccarico, e all'ingegner Morandi, e all'aggiotaggio, e agli investitori stranieri, e alle barriere New Jersey, e ai No Gronda, e ai selfie di Salvini e ai decreti pro Benetton con il M5S che c'era anche quando non era manco nato.. ma uno che riconosca che se il Paese è allo sfascio per colpa di partiti corrotti e ladri che lo hanno svenduto a dei criminali in cambio di tangenti, ce n'è uno, uno solo, in tutto il Pd che riconosca il male che hanno fatto?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Nazionalizzare, certo che conviene, ma per far fronte alla disonestà delle persone si è convenuto subire la disonestà nella privatizzazione.

ALFREDO DI LORENZO, napoli Commentatore certificato 21.08.18 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Dover decidere sotto pressione non è semplice. Il conflitto d'interessi è diffuso ovunque. Toninelli deve stare attento, molto attento. Non bisogna fidarsi di nessuno e verificare molto bene le informazioni, per evitare trabocchetti.
Adesso dove li prendiamo i tecnici al di sopra di ogni sospetto?
Grazie a Berlusconi,PD e LEGA, il conflitto d'interessi non esiste più, è normale che un funzionario del ministero faccia consulenze per il controllato....

antonella g. Commentatore certificato 21.08.18 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che né Travaglio né gli altri de IFQ abbiano mai capito una cippa del M5S, eppure non era difficile, bastava informarsi. Ma se lo avessero fatto non avrebbero scritto fesserie come quelle di Padellaro sulla futura scomparsa del Parlamento. Ma si decidono o no a farsi due studi sulla democrazia diretta in Svizzera o in Islanda? O vogliono continuare a scrivere articoli da incompetenti?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 08:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://m.tribunatreviso.gelocal.it/treviso/foto-e-video/2016/11/04/fotogalleria/matteo-renzi-alla-camera-ardente-di-tina-anselmi-selfie-e-bagno-di-folla-1.14360163

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.08.18 08:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il PD presenta una proposta di legge “contro l’odio” su Facebook: fino a 3 anni di galera per “odio online”
(Bisogna anche amare Renzi 'PER LEGGE'?)

La proposta di legge è stata presentata da Paola Boldrini, senatrice PD, e condivida da Valeria Fedeli e dal vicecapogruppo dem, Franco Mirabelli.

(Ma quanto gli sta sulle scatole questo art. 21?
« Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. » Nessuno gli ha mai detto che la libertà di pensiero e di espressione è la base della democrazia?)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 08:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PIU PRIVATIZZAZIONI PIU TANGENTI....

aniello r., milano Commentatore certificato 21.08.18 08:16| 
 |
Rispondi al commento

un plauso al ministro Toninelli, con la Lega occorre avere chiarezza e fermezza sul punto.
Sarà poi la gente a tenere conto delle posizioni prese.

mzee.carlo 21.08.18 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Oggi, fuoco di fila dei giornali e dei giornalisti di regime, concordi nell'affermare che di "nazionalizzazione", tra qualche giorno, non se ne parlerà più; può darsi, ma dovrà essere la Lega, a dover eventualmente spiegare ai propri elettori perché Giorgetti tenga così tanto ad una società che ha 43 morti sulla coscienza (parola grossa,"coscienza".......).

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.08.18 07:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SUL FAMIGERATO SELFIE DI SALVINI

I selfie non si fanno in questa posizione. La signora gli stava facendo vedere un video
Non sembra nemmeno che Salvini sia stato fotografato a Genova, la giacca e la cravatta sono diverse dalle foto in chiesa
Chi ha sollevato un vespaio su questa foto non ha fotografato Salvini un momento prima mentre abbracciava una signora nera
Lo stesso non ha detto nemmeno una parola per i selfie di Renzi ai funerali di Tina Anselmi né ha ricordato che la Anselmi si battè contro la P2 mentre il babbo di Renzi la chiamava quando era in pericolo

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 07:34| 
 |
Rispondi al commento

leggo commenti di qualcuno che ancora da credito alla Tv di cairo , ex braccio dx del delinquente abituale ,amico dei benetton ( detengono il 5,1% di RCS proprità Cairo e pagano milioni allo stesso cairo in pubblicità ) ai suoi lacchè ed agli ospiti impresentabili dei talk scelti ad hoc per infangare il loro unico vero nemico il M5S . Quel signore che scrive per quella carta da ce..o proprietà del ladrone de benetti , che ieri sera ha provato ad infangare Toninelli è lo stesso che si girava dall'altra parte senza proferire una sola parola ,insieme a tutti gli altri zerbini della carta da c...o suddetta , quando Paolo Gentiloni nominava sottosegretari del suo “nuovo governo ” in piena consapevolezza tutti quelli di Renzi, fra i quali Giuseppe Castiglione, indagato in Mafia Capitale per corruzione elettorale e turbativa d’asta (appalto truccato del Cara di Mineo) Simona Vicari inquisita per falso (visite in cella a Cuffaro) e Vito De Filippo, imputato per peculato e indagato per induzione indebita . E lo stessso hanno fatto per gli indagati ed i condannati presenti nei governi , renzi , letta , berlusconi etc. etc. . Quindi gente con credibilità : ZERO !! Allora vi dico , se proprio volte farvi del male ed accendere la Tv quando danno dei TG o talk , fate una rapida ricerca su google dei personaggi che vedete parlare e di cui si parla , perchè al 99% quello che state ascoltando sono falsità . lasciate lavorare Toninelli che è di sicuro una persona sana , onesta , con l'unico scopo di fare bene nell'interesse dei comuni cittadini ,e non come hanno fatto tutti quelli di prima ,nell'interesse dei benetton , de benedetti , cairo , berlusconi , agnelli, ovvero tutti i corrotti ed i mafiosi dello stivale. Detto questo , Toninelli aveva già chiesto ieri prima della trasmissione ai vari membri della commissione informazioni sulle rispettive posizioni e del potenziale conflitto di interessi . I tre interessati probabilmente saranno sotituiti in giornata.

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 21.08.18 07:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Delrio (Pd): "credo che a questo Paese manchi moltissimo il senso dell'interesse nazionale".
Strano, perché alle elezioni avete preso una scoppola da paura.

[@antonio_carano]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 07:26| 
 |
Rispondi al commento

SONDAGGIO: se si alzasse la "pietra miliare" delle privatizzazioni delle aziende di stato dal 1992 ad oggi, che cosa si troverebbe sotto?

[@nucciogatto]

riduzione debito pubblico
miglioramento dei servizi
economia di gestione
un verminaio di tangenti ?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 07:24| 
 |
Rispondi al commento

Paolo Gentiloni
La Grecia esce oggi dal programma internazionale di bail out gestito dalla Troika e riconquista la propria autonomia dopo 8 anni. Le difficoltà non mancheranno ma intanto Tsipras ha salvato il suo paese con riforme e senso di responsabilità. #chapeau

L’intervento è perfettamente riuscito, peccato che il paziente sia morto.

[@pbecchi]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 07:23| 
 |
Rispondi al commento

Renzi a Natale farà i comitati civili.
Vuol passare dagli italiani di casa in casa.
Vuol prendere i fischi anche da quelli?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 07:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

,3
“Se non se ne va lui, lo cacciamo noi”.Peccato che la Gronda non avrebbe mai sostituito il ponte Morandi,ma l’avrebbe mantenuto in funzione(e, iniziando i lavori adesso,sarebbe pronta nel 2029);se ne parla dagli anni 80,ed è stata bloccata da giunte e governi di dx e sx,mentre il M5S non ha mai governato.A questo punto Di Maio fa una gaffe, accusando il Pd di prender soldi da Autostrade,mentre gli ultimi finanziamenti risalgono al 2006(un anno prima che nascesse il Pd).Ma Renzi&C.,disabituati a stare dalla parte della ragione,passano subito da quella del torto annunciando querele e negando che il csx abbia mai preso un euro:sbugiardati dal video di Report sui 150 mila euro di 12 anni fa
Completa il quadro la difesa strenua del titolo Atlantia in Borsa(l’unico crollo che li preoccupa) e i timidi pigolii sulle colpe dei Benetton,che intanto festeggiano con grigliate e serate danzanti a Cortina.L’ultima tappa dello Sfiga Party è l’intervista di ieri a Repubblica:fra una supercazzola(“il passato non cambierà,cambiamo il futuro”) e una balla,Renzi dice che revocare la concessione ad Autostrade significa “pagare 20 miliardi di danni”,tesi che ormai si vergognano a sostenere pure i Benetton.E aggiunge giustamente che il selfie di Salvini ai funerali è “squallido ma coerente”.A stretto giro,sul web,salta fuori un selfie del premier Renzi nel 2016 alle esequie di Tina Anselmi.Squallido ma coerente.Viene in mente il film La maledizione dello scorpione di Giada con Woody Allen nei panni dello sfortunatissimo investigatore Briggs,che indaga su una serie di furti e alla fine scopre che il ladro è lui.Però Matteo Tafazzi ci dà anche una good news:“Da qui a Natale nasceranno comitati civici contro questo governo in tutti i comuni”.Il primo sarà Lourdes, dove lui sta per trasferirsi per girare il suo prossimo docufilm.E già che c’è per farsi un bagno integrale in piscina.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 07:17| 
 |
Rispondi al commento

,2
Lui denuncia un complotto contro i suoi genitori e quelli vengono imputati per false fatture. Strilla contro la Lega che ruba milioni e maltratta i migranti e le Ong, e suo cognato finisce indagato per aver rubato 6 milioni a un’Ong (l’Unicef) destinati ai bimbi africani, girandone una parte ai soliti genitori. Nega inciuci con B., e si scopre che sta girando un documentario sulle bellezze di Firenze (titolo provvisorio: “Firenzi”) per Mediaset, che per giunta alla fine si sfila perché il costo è troppo esoso (2-3 milioni). Mostra in tv l’estratto conto da nullatenente, poi si scopre che s’è comprato una villa da 1,3 milioni, versando al rogito una caparra di 400mila euro sull’unghia e stipulando il suo quarto mutuo in banca (un mutuo subprime, visto che gli lascia solo 600 euro l’anno per tirare avanti con i suoi cari).

Incolpa i leghisti per il lancio di uova razziste contro un’atleta nera, poi si scopre che il lanciatore è il figlio di un consigliere Pd. Chiede ai pm di deporre sui troll e le fake news russe anti-Mattarella, poi si scopre che i social che rilanciarono la campagna del M5S erano italiani e sorprendentemente vicini al M5S. Si danna a dimostrare che lui non è “casta”, diversamente dai giallo-verdi, i quali però desecretano gli atti sull’Air Force Renzi e disdettano il contratto capestro da 150milioni imposto ad Alitalia. Lui allora, per dimostrare che erano soldi ben spesi, giura: “Non ci sono mai salito”, così tutti – anche i suoi – capiscono che erano soldi buttati. Crolla il viadotto di Genova, affidato al controllo (si fa per dire) di Autostrade Spa, regalata da sinistra e destra ai Benetton con una concessione prorogata senza gara, in una notte, da Gentiloni&Delrio.
Tacere e sperare nella smemoratezza italica sarebbe il minimo, ma i grandi twittatori renziani non resistono: è più forte di loro. Rinfacciano ai 5Stelle il no alla Gronda, presunta “alternativa al ponte Morandi”, ragion per cui Faraone chiede le dimissioni di Toninelli

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 07:14| 
 |
Rispondi al commento

,1
Rogito, ergo sum
di Marco Travaglio-sul Fatto Quotidiano del 21 agosto:

Da quando, perdute rovinosamente le elezioni del 4 marzo, Matteo Renzi giurò che sarebbe scomparso dai radar per dedicarsi umilmente e silenziosamente alla nuova missione di “senatore di Scandicci, Impruneta, Signa e Lastra a Signa”, non passa giorno senza che lui parli di qualcosa o qualcosa parli di lui. Con effetti devastanti non solo per lui (che sarebbe il meno), ma per tutto il Pd (cioè per milioni di persone). Quando si imbocca un piano inclinato, non c’è più verso di risalire: la fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo. E così quello che per quattro anni fu il Gastone della politica, che portava buono a se stesso e jella agli altri, è diventato l’esatto opposto: un incrocio tra Paperino, Fantozzi e Tafazzi che porta jella a se stesso e buono agli altri. Provate solo a immaginare quanti consensi in meno avrebbero M5S e Lega se dall’altra parte non ci fosse lui. Pare che Di Maio abbia eretto un altarino con la sua effigie (al posto di quella di Fassino) e ogni sera, prima di coricarsi, gli dedichi una preghiera riconoscente. L’unica mossa politica di Renzi dopo le elezioni è stata impedire la soluzione di governo più ragionevole per l’Italia e per il Pd: l’accordo fra un centrosinistra rinnovato e il M5S. Prima il Tafazzi di Rignano ha spinto i 5Stelle fra le braccia di Salvini (il Corriere raccontò una sua allarmatissima telefonata a Salvini: “Matteo, sono Matteo, ma davvero non ce la fate a fare il governo con i 5Stelle?”). Poi s’è messo a sbraitare contro i 5Stelle che governano con Salvini. Per il resto, ogni notizia che lo riguarda sembra fatta apposta per ricordare agli italiani che l’equazione “Pd=establishment” e “giallo-verdi=anti-establishment” non è una fake news made in Putin, ma una triste realtà: appena si parla di Renzi, di riffa o di raffa, saltano fuori i soldi. Cioè gli affari.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 07:13| 
 |
Rispondi al commento

Cesare Sacchetti.

Scrive @LaStampa che il PD, dopo aver visto gli ultimi sondaggi riservati che lo darebbero al 12%, sarebbe pronto a cambiare identità. Il PD ormai è come i latitanti. Deve cambiare identità per non farsi riconoscere.
.
Berlusconi e Renzi non hanno capito che il loro nemico non è il M5S ma è il popolo italiano
che si è rotto i coglioni

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 07:03| 
 |
Rispondi al commento

Gianni Cuperlo
Cambieremo nome al Partito Democratico. Per andare incontro a un ampio consenso, ci chiameremo Pizza Margherita.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 06:59| 
 |
Rispondi al commento

Cesare Sacchetti

Anzaldi, deputato PD, sostiene che ai funerali delle vittime del ponte Morandi ci sarebbe stata una claque organizzata a favore del governo che avrebbe fischiato di proposito Martina e Pinotti. Il PD non deve cambiare nome. Deve cambiare Paese.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 06:57| 
 |
Rispondi al commento

Liviana
Scriverete anche che, condannato, Renzi da presidente della provincia venne assolto perché non in grado di percepire le illegittimità del proprio operato? cioè un deficiente?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 06:55| 
 |
Rispondi al commento

Carla Ruocco.
ENNESIMA FAKE NEWS DEL PD
Sulla pagina ufficiale del Partito Democratico spunta questo commento.

Il MoVimento 5 Stelle vota il "salva Benetton" nel 2008?

Vorremmo informare il PD che nel 2008 il MoVimento 5 Stelle NON ESISTEVA E NON ERA IN PARLAMENTO.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 06:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carlo Sibilia
I piddini ormai sono diventati produttori seriali di notizie false.
Le sbagliano tutte.
Ci accusano di aver votato qualcosa in Parlamento nel 2009 quando ancora non c’era il MoVimento 5 Stelle in Parlamento.
Secondo me troppo sole. #Ambulanza per i piddini 🚑🚑🚑 #fakenews

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 06:53| 
 |
Rispondi al commento

CRISTIANA ALICATA
Sommessamente. Ho visto l'intera scena del selfie di Salvini ai funerali di Stato. Aveva accanto una ragazza, si è girato e si è trovato nella scena, poi immortalata dall'altro lato, nella foto che gira. Suggerisco ai dirigenti del PD tanto concentrati su questo , di concentrarsi sul fatto che la Genova che era presente ha applaudito l'omelia dell'imam di Ancona ( ma noi siamo concentrati su qualche applauso e qualche fischio). Quanto è complessa la realtà, eh! Che se il PD ha ricevuto fischi è perché ha governato e viene riconosciuto come potere. Sì, anche la Lega governa e ha governato, ma il loro messaggio di essere "potere" è passato più forte. Loro sono più bravi ad essere " uno di noi". Domandiamoci questo invece di commentare un istante. Se commentiamo gli istanti: come mai non gira la foto di Salvini che un minuto prima del selfie fa una carezza, dolcissima, ad un donna nera tra le persone a salutare chi arrivava? Una foto che nessuno ha fatto e forse sarebbe stata più forte da raccontare in contrasto alla politica omicida sui migranti di questo governo, in stretta continuità con quella del governo precedente, solo meno elegante. La narrazione deve essere sincera per arrivare al cuore. La sinistra ritrovi la sincerità. Non ne ha più. per questo non è più credibile. Non sono loro a vincere. Siamo noi a perdere.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 06:51| 
 |
Rispondi al commento

TRE PUNTI STRANI NELLA RICOSTRUZIONE DEL CROLLO

-Cosa sono i tre lampi che precedono il crollo?
-Perché poche ore prima, di notte e sotto una pioggia a dirotto, sul ponte c'era una squadra tecnica?
-Perché sono sparite due webcam e sono spariti proprio i pezzi registrati nei minuti del crollo del ponte?

https://www.pandoratv.it/roberto-quaglia-tre-misteri-sul-crollo-del-ponte-morandi/

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 06:43| 
 |
Rispondi al commento

_________

Ho rifatto il Security video del crollo ponte Morandi Genova modificando zoom luminosità ecc.
https://youtu.be/ztv4oQYm6GA

Questo è il tirante supporto ponte che penso ha ceduto sotto il peso del camion pesante manutenzione autostrade che era parcheggiatogli sopra prima del crollo.

https://goo.gl/maps/j8AmWECXaKy

Qui il parcheggio pulizia strade che si vede nel secondo video.
https://goo.gl/maps/hi9Qbs6WujT2

Qui le security camera che hanno ripreso il crollo.
https://goo.gl/maps/ivha25FLbn82

John Buatti 21.08.18 06:34| 
 |
Rispondi al commento

..3
La seconda fase del processo di privatizzazione riguarda invece le banche di diritto pubblico, e include la privatizzazione de facto della Banca d’Italia, i cui azionisti fino ad allora erano banche italiane di diritto pubblico. Dal 1992 la proprietà passa nelle mani di privati spesso addirittura esteri, che hanno rilevato quote sostanziose delle banche italiane come Bnp Paribas, Crédit Agricole, Banco Bilbao, Allianz eccetera. Il tutto in palese violazione dell’articolo 3 del vecchio statuto, sostituito soltanto nel 2006. Le conseguenze più importanti di questa decisione riguardano la creazione di moneta, che dalle mani dello Stato – cioè noi cittadini – passa a quelle di soggetti esteri.
A questi ultimi viene virtualmente ceduta una fetta della nostra sovranità nazionale. Chi produce il denaro è una casta di banchieri, anche stranieri, che ce lo presta a un tasso d’interesse variabile, a seconda della fiducia che il mercato ripone nei nostri confronti. E questo denaro viene creato dal nulla. Non c’è qualcosa di assurdo nel fatto che questa situazione sia considerata migliore e più moderna del vecchio modello dove Tesoro e Bankitalia appartenevano allo Stato? Com’è possibile che ci si fidi più di forze commerciali di mercato straniere che del nostro governo?
Completate le privatizzazioni comincia il gioco delle sedie: alcuni personaggi chiave lasciano il settore pubblico e vanno a lavorare per le grandi banche che hanno guidato la vendita del patrimonio nazionale sul mercato. Mario Draghi diventa vicepresidente della Goldman Sachs e Vittorio Grilli – ai tempi vicedirettore generale del Tesoro con delega alle privatizzazioni, viene assunto al Credit Suisse. Ma se costoro erano tanto bravi da essere chiamati dalle più grandi banche d’affari mondiali “i maghi della ristrutturazione delle imprese pubbliche”, allora perché non si sono rimboccati le maniche e queste metamorfosi le hanno fatte in casa, con gli stipendi dello Stato.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 06:29| 
 |
Rispondi al commento

..2
Per capire quanto valgono questi stessi beni che non ci appartengono più possiamo comparare gli incassi delle privatizzazioni con i valori attuali. Nel 1992 la cessione del 58% del Credito Italiano produce ricavi lordi per 930 milioni di euro, nel 2002 Unicredito Italiano capitalizza 26.593 milioni di euro. Tra il 1994 e il 1996 la cessione del 36,5% dell’Imi rese 1125 milioni di
euro, le successive tre tranche, pari al 19% e al 6,9%, rispettivamente 619 e 258 milioni di euro, nel 2002 Imi-Sanpaolo capitalizza 16.941 milioni di euro. Un caso a parte è poi rappresentato dal Banco di Napoli: quel 60% che lo Stato vende alla Bnl per 32 milioni di euro (una volta ripulito delle perdite e dei crediti inesigibili con 6200 milioni di euro di denaro pubblico), è rivenduto dalla Bnl, a distanza di pochi anni, per 1000 milioni di euro. È anche vero che la BNL lo ha risanato completamente, ma la differenza tra i due valori è enorme.
In ogni caso perché questo risanamento non poteva avvenire per mano dello Stato? Perché chi lo dirigeva non era all’altezza? Non è così, e ce ne accorgeremo più avanti. Alle cifre di vendita da parte del Tesoro vanno aggiunte le commissioni per i collocatori di borsa, banche che compongono il sindacato di collocamento e altri consulenti, così come le spese di registrazione e listing sui mercati azionari, spese per adempimenti Consob, Sec ecc.
Questi costi nel corso degli anni sono diminuiti ma si aggirano comunque tra il 2% e il 3% dell’ammontare totale del ricavato. Una fetta consistente di questo denaro, circa l’1%, l’hanno poi incassata le maggiori investment bank anglosassoni, come J.P. Morgan, Goldman Sachs, Morgan Stanley, Credit Suisse, First Boston, Merrill Lynch e così via, per la loro attività di consulenza. Il tutto senza ovviamente rischiare in proprio neanche un dollaro. E senza dover neppure sostenere una gara pubblica per l’affidamento dell’incarico.

SEGUE

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 06:28| 
 |
Rispondi al commento

..1
DA CIAMPI A RENZI LA SVENDITA DELLA DEMOCRAZIA

Privatizzazione, quando e come è iniziata la (s)vendita del patrimonio pubblico
LORETTA NAPOLEONI (ECONOMISTA)

All’indomani della svalutazione del 1992 iniziano i nuovi saldi del patrimonio pubblico. Multinazionali angloamericane, ma anche francesi, arrivano in Italia per “fare shopping”: vanno in cerca di società, specialmente agroalimentari e di meccanica di precisione. Italgel, per esempio, viene aggiudicata alla Nestlè a 680 miliardi di lire contro una valutazione di 750. Ma anche i giganti italiani guadagnano dallo smembramento del patrimonio nazionale: il gruppo Benetton si aggiudica per 470 miliardi GS Autogrill che poi rivende ai francesi di Carrefour GS per 10 volte tanto. Poi fagocita la rete autostradale usando la leva finanziaria, si indebita per acquistarla e poi scarica il debito sulle autostrade, naturalmente si guarda bene dal vendere l’impresa perché genera proficui profitti, specialmente mantenendo la manutenzione a livelli bassissimi.
Vengono privatizzate totalmente Telecom, parzialmente Enel ed Eni. Molte di queste aziende, fino ad allora considerate all’estero concorrenti temibili, subito dopo l’acquisizione vengono smembrate o comunque messe in condizione di non nuocere. Dal 1992 al 2002 il Tesoro ha “effettuato direttamente operazioni di privatizzazione per un controvalore di circa 66,6 miliardi di euro. A questa cifra vanno però aggiunte le privatizzazioni gestite dall’Iri (sempre sotto il coordinamento del Tesoro), per un controvalore di circa 56,4 miliardi di euro, le dismissioni realizzate dall’Eni (5,4 miliardi di euro) e la liquidazione dell’Efim (440 milioni di euro). Si tratta di cifre molto consistenti, da cui è facile intuire il valore e l’importanza dei beni venduti, o per meglio dire “svenduti“.

SEGUE

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 06:26| 
 |
Rispondi al commento

____

PD FI e tutta la carovana hanno una marea di scheletri ....nell'armadio


che io non ho e non avrò mai !

John Buatti 21.08.18 06:19| 
 |
Rispondi al commento

Ernesto Galli della Loggia
------------
mah,
chissà chi si crede di essere ----

FABIO B., bologna 21.08.18 06:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parlano di nazionalizzare le autostrade ma non tutta la rete è sotto i Benetton. Puniranno, nazionalizzandole, anche le società non indagate? E' un compito colossale. E possono farlo? Oltretutto tutto temo che anche la Lega sia ammanicata con i concessionari, altrimenti Giorgetti non farebbe opposizione.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 06:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molti, anzi quasi tutti, fra giornalisti ,commentatori ed altri,sostengono che la nazionalizzazione della società autostrade,così come per le altre produzioni porterebbe degli effetti negativi ,in quanto lo Stato come imprenditore non ha dato un buon esempio di efficienza- Ora io vorrei chiedere a tutti questi grandi sostenitori del "privato è bello", se la gestione privata dell'ILVA, dell'Alitalia e della Società Autostrade, solo per citare le più importanti,siano stati un buon esempio
di efficienza - Con l'ILVA si sono arricchiti solo i Riva mentre morivano di tumore gli abitanti di Taranto. Un bel risultato non c'è che dire- L'Alitalia è stata ceduta (la parte buona) ai "capitani coraggiosi" di Berlusconiana memoria che hanno preso tutto quello che potevano prendere e poi l'hannno mollata con tutti i debiti che avevano generato- Un altro bell'esempio di gestione privata- Dulcis in fundo , la società autostrade, regalata ai Benetton ,che in dieci hanno lucrato quasi 10 miliardi di euro- alla fine il bel risultato di 42 vittime a Genova.- No grazie! se questa è l'efficienza del privato, ne facciamo volentieri a meno- forse lo Stato non è stato efficiente ma ,perchè gestito con criteri clientelari e tenendo di mira solo il consenso,senza minimamnete pensare al bene pubblico. Gestito in modo corretto lo Stato può essere più produttivo del privato e portasre più soldi nelle tasche dei cittadini italiani,perchè i profittio generati non andrebbero nelle tasche di poche persone, ma di tutti.

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 21.08.18 06:05| 
 |
Rispondi al commento

Il governo ha una forte maggioranza ed allora non deve accogliere altri profughi ed anzi deve mandare via tutti i clandestini che si trovano in Italia.
Inoltre sui giornali ed in tv gli altri partiti forza Italia e pd parlano.malissimo del governo ed e' quindi necessario replicare con forza a tutti questi indegni!
CL non ci ha invitato al loro raduno: Ricordo che a suo tempo furono invitati ed andarono Andreotti amico della mafia Craxi ladrone patentato molti esponenti di forza italia ecc. Ma nel contempo dobbiamo trattate CL e simili come nostri nemici e dobbiamo di conseguenza trattarli molto male!!!
Cosi dobbiamo fare se vogliamo salvare l'Italia altrimenti moriremo tutti!!! Grazie.
Rinaldin

franco rina Commentatore certificato 21.08.18 03:09| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente si sta smascherando la grande beffa delle privatizzazioni. Sono decenni che un patrimonio immenso (pubblico, cioè di tutti) frutto del lavoro dei cittadini viene divorato gruppi di speculatori senza scrupoli....altro che controlli dello Stato, altro che azionariato diffuso...finalmente si sta smascherando il falso mito secondo cui ciò che è privato è bello e efficiente. E' ora di restituire alla collettività ciò che alla collettività è stato sottratto. Bisogna nazionalizzare tutte le imprese ed i servizi di interesse nazionale....bisogna che siano pubblicati tutti i dossier riguardanti i contratti e la gestione delle privatizazioni di questi ultimo 30 anni... I cittadini devono sapere ...

Paolo Rocca 21.08.18 01:52| 
 |
Rispondi al commento

Ilonis, vai a parlare tu con i geologi?

“Molte delle infrastrutture sono state costruite negli anni ‘60 e ‘70 e si rifanno a normative tecniche non adeguate agli utilizzi e ai carichi di esercizio odierni"

Così gli fai una lezione sul memento moris, che non chiedano risorse tanto la manutenzione delle opere mal messe n'serve a 'ncazzo.
Prima o poi dovremo crepà!


http://www.savonanews.it/2018/08/15/mobile/leggi-notizia/argomenti/attualit/articolo/crollo-del-ponte-di-genova-i-geologi-necessario-un-piano-straordinario-di-manutenzione-e-messa-in.html


Gloria Commentatore certificato 21.08.18 00:17| 
 |
Rispondi al commento

semplicemente.....
la ricostruzione del ponte, spetta a chi AVEVA...
la concessione.
Le Autostrade sono state costruite con i soldi delle tasse dei cittadini, ergo....sono di proprietà dei cittadini......possono benissimo tornare in gestione allo Stato,magari con tariffe MOOOLTOOO più basse.......
la magistratura accerterà ciò che a tutti è gia molto evidente.....la mancata manutenzione, da parte del concessionario, ha provocato questo disastro, quindi, debbono sborsare tanti soldi per i parenti dei defunti....ma TANTI......

fabio S., roma Commentatore certificato 21.08.18 00:05| 
 |
Rispondi al commento

Il comportamento delil la stampa e dei politici di sinistra (si fa per dire)
ha un precedente: tutti giornali al tempo del Vajont scrissero di fatalità,pioggie eccezionali, il destino cinico e baro insomma.
Che la SADE aveva vigilato bene e non aveva responsabilità. Solo una giornalista,Tina Merlin scrisse cosa realmente era accaduto e fu

Gloria Commentatore certificato 20.08.18 23:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OK bel lavoro ragazzi. ma .. Davide non viene al meeting di CL? Danno anche estreme unzioni là...

comunista ricco 20.08.18 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Una domanda per un...avvocato:

se su un contratto, tra un concedente di una parte della rete autostradale...Anas e un concessionario...Autostrade per l'Italia, al capitolo " Penali " o in altre parti del contratto, NON c'è alcun riferimento a " dolo e incuria " del concessionario che, qualora venisse condannato in un processo per un suo grave dolo e incuria di un manufatto, di cui aveva la piena responsabilità e che il suo crollo ha causato tutto quello che, purtroppo sappiamo, ebbene il concedente e cioè lo Stato che si costituirà parte civile al processo, " ha un limite" nella richiesta del danno subito o p.e, può chiedere al concessionario...20 miliardi di euro per i danni subiti per...pareggiare i conti su quello che solo un...demente poteva concedere al concessionario in caso di recesso del contratto dove ci sono penali con importi da pagare per il concessionario ma solo per "ritardate opere" e in nessuna parte del contratto sono state menzionati penali e importi in caso di grave dolo e incuria del concessionario?

Roberto P., Roma Commentatore certificato 20.08.18 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Sono sicuro che sarà fatto tutto in modo che non finisca tutto in prescrizione come per il disastro ferroviario di Viareggio dove sono morte 32 persone e i colpevoli non sconteranno nessuna pena e giustizia non sarà fatta.

Antonio D., CARRARA Commentatore certificato 20.08.18 22:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


_______Le parole giustizia e responsabilità in questi giorni, da tutte le fonti di informazione, vengono sventolate come bandiere che, in ciascuna mano, cambiano di significato, percorso e attribuzione!

La dico semplice: la responsabilità è in capo al gestore titolare della concessione. Sta a lui l’organizzazione, la scelta oculata di tutte le componenti che ne discendono, fino alla operatività ultima. Diversamente perchè dovrebbe raccogliere pedaggi e distribuire ghiotti dividendi? Il gestore concessionario cos’è, un tesoriere e basta?

Questa valanga di pareri tecnici a tutte le ore e reti Tv, tutti con beneficio d’inventario e lunghe attese per la loro disamina, sono un’altra storia, da sviluppare nell’identificazione delle cause all’interno della concessionaria. Il tentativo di buona parte dell’informazione di sostituirne le conclusioni alla responsabilità prima, la dice lunga sul tentativo sempre in atto, di manipolare la pubblica opinione e farle digerire la United Colours of Justice.

Affrontiamo ogni conseguenza e diamo non solo il forte segnale di cambiamento
a tutta la compagnia dei predatori ma PASSIAMO AL CAMBIAMENTO DI FATTO.
Loro non devono obbligarci a passare per il solito labirintico percorso, ben conosciuto perché costruito e “manutentato” nel loro esclusivo interesse.

MINISTRO TONINELLI, OCCHIO AI SUOI COLLABORATORI AL MINISTERO.

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 20.08.18 22:32| 
 |
Rispondi al commento

stordito dai fischi a Genova, martina parla da solo....sembra “l’ultimo giapponese” per descrivere chi resiste inutilmente a cambiamenti già avvenuti e accettati dalla collettività.

aniello r., milano Commentatore certificato 20.08.18 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Chi era quel pezzo di merda esponente piddino che ha appena parlato su sky tg, di cui non ricordo il nome, con la pentastellata Europarlamentare Beghin?

Voglio sovrastarlo di like sul suo sito, 'sto figlio di buona donna.

Se qualcuno può aiutarmi lo ringrazio.

Ma che schifo d'uomo, che lurido pezzente renzaiolo.

Ha avuto anche il coraggio di fare il gesto di mandare affanculo l'interlocutrice.

Hai mandato affanculo il 30% degli italiani, vigliacco!


Non ci sono parole per definire questa genia. Occorre farli sparire dalla scena politica e sociale e consegnarli ai servizi sociali, anzi al TSO.


Loro le stanno provando tutte
Ma non passeranno!
EVVIVA

Maurizio

maurizo fontana, cervia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 22:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo tangentopoli si è cambiata strada, per prendere soldi e...voti,i nostri politicanti hanno scoperto le PRIVATIZZAZIONI.Solo i "ciambotti" con il cervello programmato,non hanno capito, che tutto serve a ruminare a mangiare a distruggere questa derelitta Italietta.Tutti i servizi sono stati dati in appalto, (si fa per dire)con costi nel 90/% superiori ai precedenti e con risultati catastrofici.Dalle autostrade,ferrovie,compagnie aeree, alle.. mense scolastiche ed alla cura del verde tutto è stato svenduto, regalato,ad amici e cooperative amiche, con i risultati eclatanti che sono sotto gli occhi di tutti.I cosiddetti,controllori, dove cazzo erano!! solo adesso un procuratore si accorge(denunciandolo al corsera) di una parte del disastro ,fatto da chi ha governato in questi ultimi 30 anni?

Canzio R. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 20.08.18 22:11| 
 |
Rispondi al commento

piccola segnalazione antidisgrazie
Alle capitanerie di porto di Genova Palermo ed altre città
Controllare i carichi nei TRAGHETTI - auto e rimorchi ammassati oltre i limiti e senza spazio.

Mauro Magni 20.08.18 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Questi sono i componenti della Commissione del MIT per le indagini del crollo del Ponte Morandi a Genova:

Arch. Roberto Ferrazza, provveditore alle opere pubbliche per il Piemonte, Liguria e Val d’Aosta, con funzioni di Presidente;

Prof. Ing. Ivo Vanzi, Componente esperto del Consiglio superiore dei lavori pubblici

Prof. Ing. Antonio Brencich Professore associato dell’Università degli studi di Genova

Ing. Gianluca Ievolella, Consigliere di supporto al Presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici

Ing. Michele Franzese, Dirigente tecnico della Direzione generale per la vigilanza sulle concessionarie autostradali

Ing. Bruno Santoro, Dirigente tecnico della Direzione generale per la vigilanza sulle concessionarie autostradali


Su questo sito ci sono i link dove si possono vedere i loro curriculum.

https://www.ingenio-web.it/20912-crollo-del-ponte-costituita-commissione-del-mit-per-indagare-le-cause-ecco-i-componenti

Roberto P., Roma Commentatore certificato 20.08.18 22:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quanto sono stato imbecille nel supporre che l' incremento del pedaggio in questi ultimi 3 anni fosse dovuto al fatto che il Governo prelevasse soldi dagli utenti per sminure il debito pubblico!

giampaolo gottardo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 21:55| 
 |
Rispondi al commento

contiene 250 commenti con i relativi sottocommenti.

Ho appena seguito "In onda", su La7. Un giornalista de l'Espresso ha fatto notare che nella commissione sul crollo del ponte Morandi ci sono persone non del tutto libere da conflitti di interessi. Questa giornalista ha fatto cenno di un articolo che ha appena inserito nella rivista. Secondo me occorre avvisare Toninelli di questo rischio e che cpntrolli i curricula di coloro che sono stati nominati per la commissione.
Spero che qualcuno legga questa mia segnalazione

Giuseppe sardo 20.08.18 21:53| 
 |
Rispondi al commento

con l'ultima flebo-clisi di conservanti
il Berluskoni potrebbe campare come i miei nipotini
urge una lezione preparatoria....

Mauro Magni 20.08.18 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché GESU' usò una frusta normale per scacciare i mercanti dal tempio?

perché il gatto a 9 code era un'arma segreta
e i romani se la tenevano stretta.....scherzo

Mauro Magni 20.08.18 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Toninelli, a " In Onda" stasera Gatti (Espresso) rivela che uno dei component della Commissione d'inchiesta che hai varato sul ponte Morandi, è un dirigente del tuo Ministero che ha lavorato con Autostrade ! Dopo che è emerso che il Presidente e un altro membro ( Ferrazza e Bercich) sapevano da mesi delle criticità del ponte e si sono ben guardati dall'intimare a Autostrade misure precauzionali. Insomma, possibile che non capisci che il tuo Ministero è stato infiltrato da anni dalle lobbies private ? E che dovresti essere molto diffidente verso le tue strutture che sono state sicuramente "avvicinate" dalle lobbies ? TONINELLI, essere nuovi non significa essere ingenui !!!!!!

Rinaldo A., Roma Commentatore certificato 20.08.18 21:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nazionalizzare senza indugi! Facciamogli vedere che il governo ha le O.O.

Bruno C., Brescia Commentatore certificato 20.08.18 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Presto! Chiamate la neuro! I pidioti si sono ammattiti!

M5S :

ENNESIMA FAKE NEWS DEL PD

Sulla pagina ufficiale del Partito Democratico spunta questo commento.

Il MoVimento 5 Stelle vota il "salva Benetton" nel 2008?

Vorremmo informare il PD che nel 2008 il MoVimento 5 Stelle NON ESISTEVA E NON ERA IN PARLAMENTO.

Roberto P., Roma Commentatore certificato 20.08.18 21:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il PD è il partito di Confindustria e di Marchionne, ma anche la Lega è il partito di Confindustria e Salvini fa le alleanze elettorali con la Mafia Siciliana e Calabrese.
Stiamo attenti a non farci fregare.
A "In Onda" sul crollo del ponte hanno intervistato per un'ora Salvini, mentre il Min istro Competente è Toninelli.
Io continuo a pensare che Salvini sia sempre e solo l'orso ammaestrato di Berlusconi.
Roberto C.

ROBERTO C., VENEZIA Commentatore certificato 20.08.18 20:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un ex granmaestro del grande oriente d'italia, l'organo che dovrebbe dirigere la massoneria, poi dissociatosi dalla stessa, ha affermato che in calabria su 22 logge massoniche, 18 sono nelle mani della 'ndrangheta, e in sicilia con la mafia sono messi peggio.

e' la p2 che spadroneggia, si infiltra in tutti i rami delle istituzioni e si spartisce il bottino (cioe' i beni dell'italia) con i suoi adepti.

si grida al lupo al lupo perche' un'azienda tedesca si compera la ducati o la lamborghini, ma il vero nemico sono 'sti piduisti.

carlo 20.08.18 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Sei una bella persona sia dentro che fuori
Grazie per il tuo operato
Gianpaolo Gamba

Gianpaolo Gamba 20.08.18 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Sarà perché emozionato per essere presente al convegno di CL, oltre tutto seduto a fianco di Lupi, ma Giorgetti è bene che esca dal Governo visto che non ne condivide più la linea politica.
Tra l’altro è penoso, non riesce neppure a parlare. Avanti un altro!

GIANNI E. Commentatore certificato 20.08.18 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Danilo !

Pietro 20.08.18 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Propongo la "scorta" per VIVIANA "la giustiziera" che con la sua satira colpisce al cuore i tanti RAMON PDioti-DCioti-FI/lioti!
Se per fischi e pernacchie aggratis, vorrebbero querelare il 90% degli italiani, figuriamoci per la satira su di loro cosa sarebbero disposti a fare!!!!
ATTENTI AL LUPO! come diceva un grande cantante!

giova31 20.08.18 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La magistratura operi in piena autonomia e coscienza, e faccia in modo che le morti di cittadini che hanno come unica colpa quella di aver pagato un pedaggio non sia stata vana. È questa tragedia che da la possibilità di far luce su molto di quanto in questo ultimo periodo storico è accaduto in Italia. Il crollo del ponte Morandi merita l’ impegno di andare fino in fondo ed in tempi brevi. Non sia un’altra Ustica! Chi ha pagato il pedaggio ha pagato con la propria vita, il prezzo più alto che ci possa essere, lasciando le famiglie senza la carità di un saluto. Molti predatori stanno tremando ed organizzandosi in questo momento, non lasciamoli scappare, soffrono di un delirio di onnipotenza ed una perdita totale di contatto con la realtà. Ma la responsabilità è anche nostra, cominciamo a chiedere riforme anche costituzionali che permettano a noi popolo italiano di essere un organo con poteri decisori in questo paese, anche perchè qualsiasi sensato padre di famiglia puó far meglio di questi esseri

Grazia C., Romans d'Isonzo Commentatore certificato 20.08.18 19:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto quello che ancora respira a sinistra del Pd dovrebbe porsi IN MANIERA DECISA contro le lobby imprenditoriali per salvare almeno la faccia.
Per ora vedo solo qualche timida presa di distanza (Fassina).
Sono votati al suicidio, non c'è niente da fare.

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 20.08.18 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... poi ci si chiede il perché uno si droga...

minimo sindacale 20.08.18 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Tu dici che privatizzare conviene, Giorgetti dice di no: tu dici che la Diciotti attraccherà a Catania, Salvini dice di no.
MA DI SENTIRVI AL TELEFONO 2 MINUTI PRIMA DI PARLARE, NON POTETE FARLO?
IMPROVVISATORI! DILETTANTI!

Biagio C. Commentatore certificato 20.08.18 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ministro Toninelli tenga ferme le sue decisioni in unità con tutto il Governo, l’opinione pubblica è con voi, non mollate con questi potenti viziati dai precedenti governi, in un mangia mangia continuo che ha creato solo danni all’Italia e tanti ancora senza di voi ne creerebbero di nuovi. Non faccia ricostruire il ponte in quel posto, trovate un percorso alternativo evitate quella bruttura, anche se volessero ricostruirlo in acciaio, un mostro ancora peggio di prima.Nazionalizzate subito le autostrade e riducete i costi di pedaggio. Le convenzioni con Autostrade Italia sono decadute da tempo e mai più sono state rinnovate o messe a nuovo bando. Che sia lo Stato a potersene occupare e che i costi di pedaggio siano bassi e popolari e con i soldi incassati trovare le coperture anche per l’occupazione riaprendo e facendo lavorare i giovani impiegandoli nelle cabine di cassa, attualmente chiuse e dotati di automatismo meccanico e informatico. Ministro Toninelli si riguardi con il Ministro Di Maio una delle precedenti puntate di Report RAI 3 proprio sulle autostrade avrà ulteriori conferme sulla gestione di Autostrade e Benetton con la compiacenza del Governo precedente. A presto risentirci e vada avanti sulla strada tracciata. Saluti TS

Tito Sia 20.08.18 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Penso che questo governo non potrà fare nessun cambiamento se la gente non capisce che l'unico pulito è il m5s allora è finita.

Giovanna Purpura, Domodossola Commentatore certificato 20.08.18 19:14| 
 |
Rispondi al commento

COSI' IL CERCHIO SI CHIUDE
Notizia rivelazione di Martina.
"La colpa del ponte che è cascato è stata di quelli che hanno fischiato a Genova".

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 19:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luca Telese
La notizia (sconvolgente) di oggi è che anche un’altra commissione aveva certificato la perdita di efficienza degli stralli sul ponte di Genova. Sapeva Autostrade. Ma sapeva anche il ministero dei Trasporti che aveva esaminato quel documento il 1 febbraio

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ora tutti quelli che hanno fischiato il Pd a Genova saranno identificati dalla polizia e avviati a speciali campi di rieducazione dove impareranno a dire in coro: "Chi non salta contro Renzi è". E tutto questo ovviamente in nome della libertà democratica!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Ora tutti quelli che hanno fischiato a Genova saranno identificati dalla polizia e avviati a speciali campi di rieducazione dove impareranno a dire in coro: "Chi non salta contro Renzi è". E tutto questo ovviamente in nome della libertà democratica!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 19:01| 
 |
Rispondi al commento

E c'abbiamo tutta una stampa ed una televisione che ci marcia contro. A quando l'abolizione delle sovvenzioni pubbliche ed aria nuova alla RAI, B. permettendo che ancora strarompe?

Giovanni F. 20.08.18 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Altro che credibilita, per i mercati internazionali questo Governo sara premiato, ad oggi nessuno veniva ad investire, perche non vi erano regole certe, ad un mercato per le liberalizzazioni a circolo chiuso, falsa liberalizzazione, per la solita connivenza avvenuta fra i partiti che Hanno rappresentato l Italia, che poi si potrebbe analizzare che non erano partiti, ma semplici persone senza alcun senso del sociale,non si puo criticare Berlusconi, esso e un uomo di affari e deve gestire le sue imprese e societa, mi fa specie come un soggetto imprenditoriale, non dico far parte di un governo, ma che condiziona, come si puo apprendere, emanando delle leggi o decreti leggi, in condizioni di scambi per la sopravvivenza solo delle sue Aziende e per questo e stato penalizzato politicamente ed anche come un lider, il pd ha creato un di e pietro,ad oggi come il suo partito scomparso ed un inutile sia come la sua professione che come ideologia, non si aprono battaglie mirate a singoli ma contro un sistema che va contro le regole di convivenza e socialmente utili, socialmente utili, e una concezione che da molto tempo il pd ha dimenticato, lasciando alla sua guida un filo berlusconiano con una classe dirigente che ha seguito le sue orme ne danno il triste esempio in consip, e nella passata gestione di Roma o anche volendo ricordare i centri di accoglienza, nei provvedimenti sulle banche essendo anch essi legati nei provvedimenti emanati, la giustizia purtroppo deve accertare le violazioni, ma se le leggi sono emanate ad personam nessun giudice puo emettere un verdetto avverso alle leggi ed ai codici modificati, si debbono attenere ad essi purtroppo

Antonio L., Anzio Commentatore certificato 20.08.18 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Ora c'è la corsa della "libera stampa" per accorciare i tempi dell'allarme sul ponte così da farli ricadere nell'arco degli ultimi arrivati.
Alla fine la colpa sarà di Toninelli.

Questi sono i loro metodi.

Gloria Commentatore certificato 20.08.18 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono seduta dalla parte della ragione perché era l'unica libera. Mò sono arrivati tutti.

[@LVIX1]

#Benetton #Genova #Atlantia
..
..e ora Martina chi querela??
Ma dategli il mongolino d'oro a 'sto scemo di guerra!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Arsenale k
Cose strane che succedono: 43 morti sull'altare del profitto, un nuovo governo che sta tentando di raccogliere i cocci, ma gli zombie putrefatti della sinistra ancora si agitano come larve di vermi nei cadaveri. Il problema è il selfie di Salvini? Lode ai creativi di sinistra.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Renzi: "il paese non è perso ma bisogna lottare". C'è qualche stronzo che respira ancora.

[@LVIX1]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cmq per cio' che riguarda le mie scelte personali, in prossimita' di una partenza per le ferie e di molti viadotti altissimi su cui transitare, ho deciso: foto grande con doppio dito medio in vista e una scritta chiara:" e' Stato tua la colpa". Quindi ai parenti dirò di accettare i funerali di stato solo se viene inquadrata la foto in mondovisione e con l'inchino delle autorita' presenti al suo cospetto. Non si accettano pressioni per cambiare l'immagine o quella al funerale oppure si pubblica sulla rete a go go..gia' istruito i figli in merito.Almeno una soddisfazione postuma!

asia martinelli 20.08.18 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Il Pd ha perso 5 milioni di elettori.
Martina vuole querelare pure quelli?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Ingegnere Antonio Brencich: "C'è chi dice che la criticità del ponte era stata aumentata dall'aumenti eccezionale del traffico. No, perché quando si progetta un ponte lo si fa considerando un traffico pesantissimo di 36.000 carri armati al giorno e lo si aumenta ancora di più."

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I Benetton? Devono avere un flotta di... benettoniere che usano per impastare i loro... euroracci, invece del cemento!

Roberto P., Roma Commentatore certificato 20.08.18 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Il Pd vuole querelare chi lo ha fischiato a Genova.
I piddini dovrebbero imparare dagli operatori teatrali ad incassare i fischi come si incassano gli applausi.
Vi immaginate se il tenore che stecca dovesse citare il pubblico che lo fischia? O se il produttore di film bocciati dal pubblico dovesse citare chi non gli ha comprato il biglietto?
Siamo oltre al ridicolo. Il Pd muore, più che nella tragedia, nella farsa.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

K Gov’t Took Control of Birmingham Prison From Contractor Amid Safety Concerns

Fortunato Reale 20.08.18 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Il megalomane, frustrato e...veggente pdota , ha detto :

" Presto nell’angolo ci saranno Salvini e Di Maio"

Poracci lì pdoti! Non gli bastava...grissino-fassino e le sue previsioni...comiche, ora pure il loro...santone lo imita e chissa cosa gli è rimasto da...grattarsi ai pdoti!

Ormai quando fa queste previsioni , la jella che porta ai pdoti è arrivata al punto che, se sentisse le sue previsioni, si gratterebbe pure la... morte!


Roberto P., Roma Commentatore certificato 20.08.18 17:48| 
 |
Rispondi al commento

da un po' nel Pd avevano il blocco creativo
con la strage è nata una nuova corrente
quella benettoniana

Gloria Commentatore certificato 20.08.18 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Si e' persa di vista la realtà da parte di tutti. Qua si parla di "strage" "omicidio di massa" e non capisco la differenza tra un tizio che si lancia sul marciapiede con un furgone tra la gente a caso e questi "amministratori delegati". L'unica differenza e' che uno lo fa per motivi "religiosi o pseudo tali" questi per gli utili..quindi sempre per il proprio Dio di riferimento. Cosi' come nn capisco perche' se tratti male anche solo nome cognome e mail per la nuova norma privacy possono prenderti pure tutti i beni per risarcire i danni e, in taluni casi hai ricadute penali serie e per la strage di massa non vedo nessuno nemmeno in odore di fermo cautelare (lo fanno per i corruttori o presunti tali anche solo per timore inquinamento prove). Si' qualcosa non va e anche se rispetto al nulla di prima questo governo ha gia' fatto di molto meglio ..molto meglio..mi sembra ancora sproporzionata sia di fatto che di diritto ogni azione sin qua sviluppata. Ergo possiamo smettere di perseguire e addittare chiunque: nazisti e campi, mafiosi e stragi, terroristi e attentati. Questi sociopatici terroristi per utili dovrebbero gia' oggi non avere piu' disponibilita' dei propri beni ne' possibilita' di restare liberi ed inquinare le prove..ma loro sono loro e tutti noi siamo sempre un cazzo. Grazie M5S almeno per provare timidamente a fare qualcosa.Purtroppo ormai non basta siamo oltre molto oltre spesso grazie ai comportamenti malati di ogni singolo italiano (colluso con il potere da sempre). Per me il patto cittadino stato in questo paese e' irrecuperabile.

asia martinelli 20.08.18 17:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Privatizzare i profitti e socializzare i costi ha resto destra e sinistra uguali

https://www.agoravox.it/Genova-Ponte-Morandi-Privatizzare.html

Gloria Commentatore certificato 20.08.18 17:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Toninelli, avanti tutta.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 20.08.18 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che chiunque parli, scriva, tenti di giustificare in qualsivoglia modo l'accaduto di questi giorni è un "traditore della Patria". Si astengano i vari sostenitori del "ma forse", del "può darsi", del "potrebbe essere", dai loro stolidi commenti che altro non sono che i "garbugli" di Manzoniana memoria per difendere l'indifendibile. Non può esistere alcun contratto valido quando è frutto di "luride trattative tese solo al di entrambe le parti". Grazie, Penso e Ragiono.

luigi dentico 20.08.18 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi, bisognerebbe fare ( di nascosto ) un monumento a Renzi; infatti fine aprile 2018 il movimento ha provato a fare un governo con il PD, e Renzi non lo ha voluto http://formiche.net/2018/04/governo-pd-m5s-la-tentazione-di-renzi/ ; adesso non si potrebbe insultare i piddini ma solo i legaioli e B. …
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 20.08.18 17:19| 
 |
Rispondi al commento

____

...leviamo personaggi dalla squadra d'indagine che

possono depistare le indagini a favore di Autostrade..

poi per un ponte secondo me, se componi una grande squadra di personale specializzato e non quattro gatti

il ponte lo fai sotto 1 anno...

cioè mentre una squadra demolisce il ponte fino all'innesto delle gallerie

gli ingegneri progettano i 3 ponti ad arco in ferro lungo 800 m circa complessivamente

che li trovi gia pronti ed adattabili per carico e lunghezza.. o lo progetti in una settimana..

poi li costruisci al porto di Genova a sezioni che poi trasporti e monti

sulle basi in cemento e ferro sulla stessa impronta del vecchio ponte che hanno gia preparato mentre saldavano il ponte ...

perciò si lavora in paralelo e si risparmia tempo.

https://structurae.net/structures/apollo-bridge/photos

Cosa che non sò se i genovesi dovranno pagare il pedaggio per usarlo

mentre si spostano dentro città..che sarebbe assurdo visto che ci dicono che il ponte

è importante per i Genovesi in città...per me è piu importante ad Autostrade ed i sui pedaggi.


Dopo essermi prima...disinfettato, sono entrato nel sito ufficiale...funebre dei pdoti è questi buffoni hanno scritto :

" Il governo sia all'altezza di ciò che è accaduto"

Finalmente anche questi...derelitti, hanno riconoscito che i loro governi erano di una squallida...bassezza!

Roberto P., Roma Commentatore certificato 20.08.18 17:15| 
 |
Rispondi al commento

della serie: "sono di sinistra dentro"

Via le frontiere
Via le barriere

(tranne ai caselli dove si incassano i pedaggi)

Gloria Commentatore certificato 20.08.18 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Antonio Bordin
Ormai i piddini non possono più mettere il naso fuori casa senza essere accolti a fischi e uova marce.
E vedere come il popolo ami il #GovernoDelCambiamento li fa sbroccare.
Ecco il vero motivo del loro patetico starnazzare su #selfiesalvini .

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Delrio ha detto che non è andato ai funerali di Genova perché il partito ha deciso che era meglio se non c'era.
Come diceva Bersani: "Non ero d'accordo ma ho obbedito per fedeltà alla Ditta".
Ma questi sono uomini o caporali?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Da cittadino italiano è la prima volta in vita mia che mi sento onorato di essere rappresentato dai ministri del governo Conte

GiuseppeGiovanni Ruberto 20.08.18 17:03| 
 |
Rispondi al commento

ot

del rio oggi

""" “Dopo il crollo del ponte di Genova sono state dette troppe bugie, che tra l’altro disonorano i morti: da parte dei governi precedenti a guida Pd non c’è stata nessuna proroga delle concessione dal 2038 al 2042 e nessuna secretazione degli atti. Chi mi ha diffamato sul web riceverà denunce”.""


https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/08/20/ponte-morandi-giorgetti-statalizzare-le-autostrade-non-sono-persuaso-bisogna-cambiare-il-codice-degli-appalti/4570222/#comments


renzi 17 agosto

""Quando e perché è stata prorogata la concessione? Nel 2017, seguendo le regole europee, dopo un confronto col commissario Ue Vestager (altro che leggina approvata di notte, è una procedura europea!), si è deciso di allungare la concessione dal 2038 al 2042, ""

!!si è deciso di allungare la concessione dal 2038 al 2042!!

http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2018/08/17/renzi-proroga-autostrade-per-la-gronda_81d98680-b63b-44ce-afe3-6c121b8c2e00.html


misteri... :)

pabblo 20.08.18 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA FOLLIA ORMAI REGNA SOVRANA SUL PD
Il Pd chiede alla polizia di verificare la veridicità degli applausi di Genova al governo.
Martina minaccia vie legali per chi li critica sui social
Sono impazziti..

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La tragedia di Genova impone questa riflessione:è opportuno gestire direttamente servizi di vitale importanza per il Paese oppure è meglio affidarli a privati?Nel primo caso, dovremmo avere a disposizione uno staff di pubblici dipendenti capaci ed onesti e allora non vi è alcun dubbio che la gestione diretta sia quella più appropriata perché gli utili sarebbero tutti reinvestiti in opere pubbliche a beneficio dei cittadini.Ma,se viene meno la precondizione dell'onestà e della capacità, il ponte Morandi sarebbe potuto crollare anche se il servizio fosse stato gestito direttamente dallo Stato.Nel secondo caso, il risultato potrebbe essere sicuramente migliore, alla condizione imprescindibile che l'onestà e la capacità siano prerogative imprescindibili dei politici che vantino una condotta "specchiatissima e illibata",come si diceva una volta!Se,al contrario,si ricorre alla concessione di beni e servizi senza prevedere nella relativa convenzione l'esercizio effettivo e non apparente di un potere incisivo,allora lo Stato abdica ai suoi poteri fondamentali lasciando al privato quello di conseguire smoderatamente i suoi profitti a discapito degli interessi della Comunità.Se la convenzione stipulata con Autostrade fosse stata impostata nella direzione deterrente sull'accumulo di plusvalenze a discapito della efficacia del servizio,probabilmente il ponte Morandi non sarebbe crollato.Invece,il politico geniale che l'ha ideata,ha inserito in essa sì la clausola della revoca,in presenza di gravi inadempienze del concessionario ma,udite,udite,ha previsto in favore del concessionario stesso inadempiente indennizzi miliardari!Qualcuno dovrà pur spiegare agli italiani che hanno cessato di essere gonzi, quale "contropartita" ha ottenuto quel politico geniale a fronte di siffatta elargizione,salvo che egli non ammetta pubblicamente di avere la testa solo per dividere le orecchie!Ma,siccome di politici sprovveduti ce ne sono davvero pochi,allora è facile capire come stanno le cose..

Gennaro Borrelli 20.08.18 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Salvini
scusa ma che ci sei andato a fare al meeting di Comunione e Liberazione
Per carità liberissimo di andare, portarci la coroncina e il vangelo...ti piace farti insultare?
buongustaio!

Mauro Magni 20.08.18 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nazionalizzare!!!!

undefined 20.08.18 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti, Toninelli, analisi perfetta e propositi all'altezza dell'analisi ! Due conseguenze: la prima è non permettere all'azionista di minoranza (Lega) di annacquare la "linea", cosa che sta tentando di fare con i "colonnelli" e con l'appoggio del para-leghista Toti e della solita stampa asservita ai potentati. La seconda: questa stessa 'linea" dovrebbe per coerenza essere estesa almeno all'altra concessionaria Aeroporti di Roma dove è possibile Che, a scavare, si troverebbero altre forme di "benevolenza" s favore di Benetton - Atlantia. Non crede ??
Infine, si fida a tenere nella Commissione ministeriale due esponenti (uno dei quali come Presidente ) che a Febbraio scorso non hanno chiesto particolari misure per il ponte pur in presenza di.criticità forti ?

Rinaldo A., Roma Commentatore certificato 20.08.18 16:42| 
 |
Rispondi al commento

In Italia si passa da un eccesso ad un'altro, e su questo bisogna stare attenti:
Non è crollato solo un ponte fisico, ma purtroppo, è crollato un ponte politico.
I fatti di Genova ci insegneranno a ricostruire e ripensare il futuro*****

Michele Arcangelo Taddei 20.08.18 16:42| 
 |
Rispondi al commento

eccolo qui Salvini

A settembre l'Europa matrigna e troika
ci bastoneranno perché sono contro il governo attuale....
NOO caro Salvini
Paghiamo spese folli e debiti colossali di governi mafiosi precedenti
(Ne sai qualcosa?)
Non glie ne frega a nessuno chi c'è al governo
i debiti si pagano e le chiacchiere stanno a zero
si faccia BENE ciò che possibile

Mauro Magni 20.08.18 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri ho scritto che la colpa del ponte caduto sarà addebitata al “pollo” che ha firmato sulla sicurezza del ponte stesso.
Leggo “Il capo della vigilanza del ministero sulla sicurezza delle autostrade? È laureato con lode, ma in scienze politiche ” http://espresso.repubblica.it/attualita/2018/08/16/news/genova-crollo-1.325984
Tutto come previsto.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 20.08.18 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Il sottosegretario Giorgetti frena sulla nazionalizzazione delle autostrade.....io da sostenitore del M5S da sempre, dico che per esempio i f.lli Gavio non sono migliori sicuramente di Benetton.
Solo per fare un'esempio l'autostrada "Bretella" Lucca- Viareggio 18KM Euro 3.40 fa paura. La manutenzione dei viadotti è praticamente inesistente, basta viaggiare sulla strada regionale sarzanese valdera per rendersi conto dello stato dei piloni fatiscenti. Per carità rinazionalizzare tutto, manager capaci e lotta senza pietà alla corruzione con pene severissime, questa è l'unica vera ricetta, il resto sono solo pannicelli caldi!

stefanodd 20.08.18 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domanda.!!!???!!! (parlo da ignorante)
visto che il contratto stipulato con i concessionari sembra essere punitivo per il bene comune, cioè quasi scritto contro di noi poveri cristi, è possibile sottoporlo alla corte costituzionale?
per verificare la conformità dello stesso?

ascanio ciurlia 20.08.18 16:32| 
 |
Rispondi al commento

LA SCATOLETTA DI TONNO E' MEZZA APERTA...CONTINUATE A TIRARE LA LINGUETTA....
A RIVEDER LE STELLE

aniello r., milano Commentatore certificato 20.08.18 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Si dovrebbero azzerare tutte le privatizzazioni che hanno depredato l'Italia delle sue ricchezze, ma cancellare anche tutte le contro leggi fatte da questi pupari (altroché politici) che da quarant'anni stanno uccidendo il nostro paese privandolo della sovranità politica, economica e civile, arrivando a legare le braccia alla magistratura per impedirgli di arrestare i criminali rifugiati nel nostro Parlamento. Azzerare tutte ciò che hanno fatto e ricominciare tutto daccapo, restituendo così sia all'Italia e agli italiani quella dignità che gli è stata da questi luridi nemici, tolta.

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 20.08.18 16:21| 
 |
Rispondi al commento

AI Giudici e magistratura

Prego guardatevi - WIKIPEDIA - la storia di un giudice ammazzasentenze come
corrado carnevale e quali favori - ricevette e fece - a Berlusconi

I suoi nemici erano FALCONE E BORSELLINO
Assassinati e poi sputati sulla tomba

diceva che non fate UN CAZZO....
dimostrate SE questo VERME in pensione ha ragione

Mauro Magni 20.08.18 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A PARTE IL LUTTO E L'URGENZA,prioritarie,sento l'esigenza IMPELLENTE di inserire 4 ORE DI MATERIE come IL SENSO CIVICO E L'ETICA nelLe SCUOLE,SIN DALLA PRIMA ELEMENTARE,che fra 20 anni,darebbe FRUTTI SOSTANZIALI,cosi' come lo e' stato per la lingua inglese.

POLITICHE LUNGIMIRANTI,per evitare DI TROVARSI IN FUTURO A DOVER FARE DENUNCIE A DEGLI ANIMALI!

Luca Fini, Brescia Commentatore certificato 20.08.18 16:09| 
 |
Rispondi al commento

DANILO...ma al posto del ponte..UN TUNNEL?

Luca Fini, Brescia Commentatore certificato 20.08.18 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I vertici di AUTOSTRADE non si dimettono
Nonostante questa INFAME strage prevedibilissima (ai responsabili)
loro non sono responsabili...nemmeno moralmente
Benissimo
SPERANO nel ritorno di Corrado Carnevale il giudice azzeccagarbugli ammazzasentenze BOIApopolo - quello si che lavorava eccome!!

Mauro Magni 20.08.18 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo Alex Scassacazzi, l'efficienza e la modernità, si coniugano solo con l'impresa privata e la gestione della cosa pubblica affidata al privato, e chi non ci crede, è un asino portato al macello da quegli incoscienti del M5S: il dubbio è se argomentare sul perché la ritenga una cazzata, o se mandarlo lietamente affanculo......mmmmmmmmmmmmmmmm….......,........propenderei per la seconda......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.08.18 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giorgetti a Sky ha ammesso che la lega ha preso i soldi e che ha votato una convenzione molto favorevole ai Benetton più gli aumenti dei pedaggi...poi le solite lacrime di coccodrillo.

Franco 20.08.18 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel nuovo video sul crollo del Ponte Morandi, c'è anche un miracolato dal crollo ma non potrà testimoniare al processo, perchè è il...gatto che esce dalle macerie alla fine del filmato.

Roberto P., Roma Commentatore certificato 20.08.18 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Necessita l'abrogazione del famosissimo decreto salvaladri
di Padre Berlusconi e madre MAFIA politico-economico-imprenditoriale
poi tramutato nella depenalizzazione dei cosidetti reati minori
che invece SONO i PIU IMPORTANTI perché diffusissimi (e includenti la corruzione)

Mauro Magni 20.08.18 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Il saccheggio dei vandali continua , non nelle autostrade certo ma in tutti gli altri settori affidati ai privati ! Non siamo un Paese normale e quindi il privato fa molto peggio dello Stato , fregandosene perchè protetto da amici influenti e da leggi ad hoc come dimostrato dalle secretazioni che non hanno motivo alcuno di essere , tranne che per tutelare i mascalzoni ! Nazionalizzare tutto e far funzionare la giustizia , compito non solo di Bonafede , ma di tutto il governo !

vincenzo di giorgio 20.08.18 15:11| 
 |
Rispondi al commento

L'economia ci sarà sempre come sempre si pagheranno i propri debiti in un modo o nell'altro

La corruzione è il male per tutti politica ed economia.
Non voglio andare troppo lontano bisognava IMPEDIRE a CRAXI di scappare ad Hammamet (esempio)
e invece fior di dis-onorevoli ci facevano pure i pellegrinaggi
è mancante l'atto sanzionatorio ECCO perché siamo in questa situazione e può solo peggiorare

Mauro Magni 20.08.18 15:10| 
 |
Rispondi al commento

OTTIMO DANILO!
Conctreto,sintetico,deciso,coraggioso.
Avanti tutta!

Luca Fini, Brescia Commentatore certificato 20.08.18 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ ORESTE, conosco bene il gioco sporco della serra chiani & Co. e non "predico" nessuna rottura del "contratto" dico contratto, perché questo è, di conseguenza esterno solamente il disgusto personale che provo nei confronti della bestia verde senza perdere occasione di sottolineare quanto sia ipocrita, e comunque rimane sempre un portaborse del nano. Ciao

Toto A., Milano Commentatore certificato 20.08.18 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I COLPEVOLI  DEL  CROLLO  DEL  PONTE? Alcuni "sapientoni" asseriscono che sia colpa di una frase del comitato  no gronda pubblicata anche sul sito del MoVimento 5 Stelle. E quindi è colpa del MoVimento 5 Stelle... che cervelloni!!!... Dite liberamente dove volete mandarli... molto educatamente però... mi raccomando eh.

De Lauro Enrico Commentatore certificato 20.08.18 15:03| 
 |
Rispondi al commento

NUOVO VIDEO DEL CROLLO DEL PONTE MORANDI.

La telecamera mostra il crollo del piano stradale da sotto il pilone.


https://notizie.virgilio.it/top-news/il-momento-del-crollo-ripreso-dalle-telecamere-sotto-il-ponte-187868?ref=virgilio

Roberto P., Roma Commentatore certificato 20.08.18 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Sono certo che se i cittadini fossero a conoscenza del mega progetto, A MIO PARERE A GRAVE DANNO DELLA CITTADINANZA ed enormi vantaggi per una ditta del casertano di cui parla l'assessore all'Urbanistica su Gazzetta di Benevento (http://www.gazzettabenevento.it/Sito2009/dettagliocomunicato2.php?Id=115177), in risposta a  (http://www.ilvaglio.it/article/7715/altrabenevento-riqualificazione-no-benevento-periferia-di-caserta.html). Certamente sarebbero contrari!  Ritengo NECESSARI, data l'importanza dell'argomento,  uno o più Consigli Comunali aperti .... Ma cosa è più utile alla cittadinanza, la colossale speculazione edilizia privata o il Magnifico terminal che si potrebbe perfezionare, come di seguito spiegato, con enorme vantaggio della cittadinanza?...   Ma a chi è venuta in mente questa colossale corbelleria di delocalizzare  il terminal bus La Salle, dall'attuale  posizione centrale, strategica e comodissima alla periferia di Benevento? È stato accertato che l'ottanta per cento dei lavoratori e studenti che arrivano al terminal bus attuale raggiungono il posto di destinazione senza ulteriori mezzi!!! È una grandissima fortuna avere il terminal bus dove ora si trova, con penetrazione al centro della città senza alcuna difficoltà. Ma questi cervelloni lo immaginano il caos che ci sarebbe per portare questo 80% di viaggiatori dalla periferia della città al posto di destinazione, con ulteriori  mezzi pubblici urbani? Specialmente nelle ore di punta, di apertura e chiusura uffici e scuole??? Ma lo sanno o non lo sanno questi cervelloni che questa attuale posizione del terminal è una grandissima fortuna, come quella delle città di Milano, Napoli, Roma e Firenze che hanno le stazioni centrali che penetrano nel cuore della città? Ma ne capiscono o non ne capiscono almeno qualcosa di trasporti pubblici? Ma ci arrivano o non ci arrivano a capire che addirittura c'è la fortuna di poter realizzare, con poca spesa, una metropolitana cittadina con l'interscambio strada rotai

De Lauro Enrico Commentatore certificato 20.08.18 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Per il segreto su alcune parti della concessione , stamane il giornalista a "prima pagina Radio 3 " , rispondendo a un radioascoltatore , lo motivava per preservare il titolo borsistico da speculazioni !! E' davvero questa la motivazione ?


Come diversivo  ai VERI  PROBLEMI  della città di Benevento è scoppiata, a mio parere, la psicosi amplificata  dei ponti pericolanti... UNO  DEI  VERI  40 PROBLEMI   della città è la paventata delocalizzazione del centralissimo terminal bus a GRAVE  DANNO  della cittadinanza ed a VANTAGGIO  di una ditta del casertano: Ma cosa è più utile alla cittadinanza, la colossale speculazione edilizia a vantaggio di una ditta privata Casertana che nulla ha a che vedere col piano periferie o il Magnifico terminal che, con modesti costi, si potrebbe perfezionare?...   Ma a chi è venuta in mente questa colossale corbelleria di delocalizzare  il terminal bus La Salle, dall'attuale  posizione centrale, strategica e comodissima alla periferia di Benevento? È stato accertato che l'80% dei lavoratori e studenti che arrivano al terminal bus attuale raggiungono il posto di destinazione senza ulteriori mezzi!!! Ma questi cervelloni lo immaginano il caos che ci sarebbe per portare questo 80% di viaggiatori dalla periferia della città al posto di destinazione, con ulteriori  mezzi pubblici urbani, specialmente nelle ore di punta, di apertura e chiusura uffici e scuole??? Ma lo sanno o non lo sanno questi cervelloni che questa attuale posizione del terminal è una grandissima fortuna, come ad esempio, quella delle città di Milano, Napoli, Roma e Firenze che hanno le stazioni centrali che penetrano nel cuore della città?  Ma ci arrivano o non ci arrivano a capire che addirittura c'è la fortuna di poter realizzare, con poca spesa, una metropolitana cittadina con l'interscambio strada rotaia proprio sotto il terminal, con una semplice fermata nella galleria Traiano-porta Rufina, in collegamento col terminal tramite ascensore o scala mobile? Spero che almeno i consiglieri comunali ed i parlamentari cittadini del Movimento 5 Stelle vogliano contrastare questa deleteria corbelleria!!! E voi concittadini cosa ne pensate? Cosa siete disposti a fare per evitare questo ennesimo gravissimo danno alla

De Lauro Enrico Commentatore certificato 20.08.18 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Salve. Se autostrade passerà in mano allo stato riuscirete a mantenere tutti i dipendenti di tale società ed evitare che qualche padre di famiglia resti senza lavoro????


E così le colpe di SALVINI
e della LEGAIOLITA' bossiana.....
le dovremmo nascondere
oppure non enfatizzarle per non incrinare l'alleanza? e perché
per non fare il gioco della Serracchiani?
tutti possono fare giochini
Salvini adesso non è più SERVO di bossi e berluskoni
o almeno....... IL POPOLO HA DECISO COSI'
faccia ciò che è giusto

Mauro Magni 20.08.18 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando esisteva ancora la prima repubblica, di solito, i falliti si buttavano in politica.

Per qualcuno non ha funzionato ed ora prova con le fiction.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Hanno avuto la faccia di scrivere che Martina e la Pinotti sono da elogiare per avere avuto il coraggio di andare ai funerali di Genova a prendersi i fischi della gente. Allora non erano tutti troll russi o comparse assoldate da Casalino.
E come mai quel coraggio non l'hanno avuto Renzi e Delrio?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://infosannio.wordpress.com/2018/08/20/youtoo/

Di Tommaso Merlo

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il ponte crollato è l'emblema della mancanza della Politica; della subalternità della “politica” rispetto l'economia; e dei “politici” impuniti, rinnegati, venduti e inCastonati ad essa.

“La vicenda delle privatizzazioni ci ha portato a questa tragedia. Quando lo Stato arretra e prende il sopravvento la logica della privatizzazione succede che in primo piano non è la vita della comunità ma la logica del profitto' (Diego Fusaro).

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per le caldaie del metano ad uso civile, ci sono controlli a tappeto (almeno sopra roma) e guai a chi non è in regola. Certificazioni con tanto di timbri di persone autorizzate.

Un ponte, alla vista di tutti, nonostante segnalazioni varie, è rimasto lì in attesa che crollasse e falciasse la vita a tanti poveri cristi.

Processo di Norimberga 2.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Salvini non può dire menate,lui faceva parte a piene mani del clan ,potrebbe essere l'anello debole della cordata.

franco 20.08.18 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricordo cari lettori e utenti di questo blog che volevano i certificati di staticità delle abitazione private e volevano anche lucrare con la assicurazione obbligatoria per gli edifici abitativi.
La feccia politica intanto si disinteressava della sicurezza pubblica. Come ha detto qualcun altro, state attento cadranno come birilli.

sergio 20.08.18 14:07| 
 |
Rispondi al commento

GRande il nostro Danilo Toninelli !!!

elena guerini, bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.08.18 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Adesso rappresentanti del PD non perdono occasione di speculare sul fatto della Gronda e della sua mancata opera. Cosa c'entra con il crollo del ponte Morandi solo la loro mente offuscata lo puo' capire. Intanto oggi giorno sui mezzi di informazione ne esce una nuova. Ora l'ultima sarebbe che le riforme del governo, in particolare sulla legge Fornero, subirebbero un ridimensionamento perche' bisogna destinare fondi a Genova. CHI DEVE PAGARE LO SAPPIAMO TUTTI, OSSIA AUTROSTRADE, CHE IN QUESTI ANNI HA PORTATO VIA UN BEL PO' DI EURO DALLE TASCHE DEGLI ITALIANI.


Bravissimo Danilo!!!
Avanti così, fine del mercimonio.
Applicare la Costituzione in tema di sovranità.
Rinazionalizzare tutto ciò che è strategico.
Sputtanare in anticipo in ogni sede opportuna le eventuali decisioni di parte delle agenzie di rating.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 20.08.18 14:03| 
 |
Rispondi al commento

"La corruzione è una nemica della Repubblica. E i corrotti devono essere colpiti senza nessuna attenuante, senza nessuna pietà. E dare la solidarietà, per ragioni di amicizia o di partito, significa diventare complici di questi corrotti" (Sandro Pertini).


di Peter Eigen – Oggi parlerò di corruzione, ma vorrei mettere a confronto due elementi diversi.

Da una parte, la grande economia mondiale, dall’altra, la piccola e molto limitata capacità dei governi tradizionali e delle istituzioni internazionali di governare e plasmare questa economia. E questo accade proprio per questa asimmetria che crea, in pratica, una governance debole. Una diffusa incapacità di combattere corruzione e distruzione ambientale, sfruttamento di donne e bambini, cambiamento climatico.

In tutti i campi in cui abbiamo bisogno di una capacità di reintrodurrre il primato della politica nell’economia che opera nello scenario internazionale.E credo che la corruzione, la lotta contro la corruzione, e l’impatto della corruzione, sia probabilmente uno dei modi più interessanti per potervi spiegare ciò che intendo quando parlo di governance debole...Continua qui sotto:

http://www.beppegrillo.it/come-combattere-la-corruzione/

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

honhill
I tecnici indagano, ma le debolezze tutte del Ponte Morandi in quel di Genova erano da anni e anni conosciute, anzi conosciutissime, e dagli addetti ai lavoro e dai precedenti governi a guida sinistra. Tutti sapevano, quindi. Ma tutti adesso negano di averlo saputo. Come chiamare questo atteggiamento? C’è una parola soltanto: impunibilità. E a garantirla era ed è il sigillo della segretezza di stato opposto su quel contratto controfirmato a quanto pare, in punta di legge, anche dal capo dello Stato. Un accordo dal sapore indefinibile che fa da contro specchio alla “trattativa Stato-mafia” su cui la procura di Palermo ha tanto indagato e istituito processi in forza di un papello fasullo. Per inchiodare la destra su responsabilità inesistenti. Mentre la vera trattativa mafiotica sembra essere proprio in quelle carte istituzionali. Con tanto di timbri, bolli e firme. Ma nessuno indagherà. O quanto meno si manterranno lontani da quelle carte criminogene.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Roberto Bo
Autostrade: gallina dalle uova d’oro regalata dai governi sedicenti riformisti ‘di sinistra’ ai ‘capitani coraggiosi’, nel solco del neo liberismo dittatoriale, che rende i popoli schiavi della supremazia del mercato e del primato del ‘capitale’, del denaro dal nulla e della finanza criminale sul diritto e le Costituzioni. Prodi, Ciampi, Amato, D’Alema, Letta, Renzi, Gentiloni, capi di Governi subalterni ai banchieri di affari ed al ‘globalismo delle povertà’ che hanno generato disuguaglianze, miserie, sofferenze, enormi profitti privati, crisi sistemiche a danno delle popolazioni sempre più oppresse e taglieggiate da tariffe fuori controllo che invece di diminuire aumentavano all’infinito con la complicità della partitocrazia marcia, corrotta che ha generato ‘sistemi criminali’.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Sonostanco.
Ma quelli del Pd non si sono ancora svegliati? Stanno studiando a quale sciocchezza devono aggrapparsi? Nel frattempo ho ascoltato una rappresentante di quel partito (con al seguito il controcanto di esponenti di Repubblica e del CdS. La tesi è sempre la stessa: la Gronda e i comitati no-gronda, sentite sentite, capeggiati dai 5 Stelle. Quindi se il ponte è crollato, loro hanno già individuato di chi sono le colpe. Ma questi italioti non si accorgono del boomerang? Per la Gronda sono 30 anni che se ne discute: quindi con governi centrali, regionali e locali perché non si è fatta? Si dice che la Gronda avrebbe assorbito parte del traffico su quel ponte evitandone il crollo, a prescindere dalla veridicità di questo dogma, perché non sai è fatta al più presto? Dicono che la colpa è dei comitati che hanno impedito la costruzione. A prescindere che la Gronda era già cantierizzato dal 2015, con espropri già disposti a detta della Paita, avete mai visto un comitato impedire un qualcosa? Dai governi di B in poi, i cantieri sono stati quasi sempre militarizzati , ricordate il Tav e il Tap? I governi, di qualsiasi colore, hanno un potere immenso e nessuna minoranza può opporsi alla schifezza che vogliono concretizzare.
Ma questi italioti pensano che i cittadini siano dei deficienti, che non si siano fatto poche e semplici domande? ... Avanti, pidini, impegnatevi a fondo, avete ancora molto da perdere, lo ZERO di consensi è ancora lontano.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Questo link mostra il pilone e il piano stradale lato sinistro prima del crollo:

https://www.google.it/maps/@44.4254261,8.8880186,3a,90y,342.66h,112.02t/data=!3m6!1e1!3m4!1sZ7ofuOWrvSfzCvq3iVPLyw!2e0!7i13312!8i6656

Dalla foto si nota che per sostenere il piano stradale, sono state adottate due tecniche costruttive diverse.

La prima riguarda il tratto a semicurva che c'è all'uscita del tunnel lato Sampierdarena, dove il piano stradale è poggiato su piloni a forma di " V " distanti tra di loro circa 75 metri ma poi, per superare il torrente Polcevera e la ferrovia, si è passati ai piloni con gli stralli che sostenevano il piano stradale.

Se si zooma la foto con la rotellina del mouse, si noterà la notevole differenza tra lo spessore del piano stradale sul tratto poggiato sui piloni a " V " e quello sostenuto dagli stralli e chiedo, da profano della materia, ad "addetti ai lavori":

se questo aumento di spessore del piano stradale non è stato fatto sul tratto con i piloni a " V " mentre è stato fatto con un notevole aumento di tonnellate che gli stralli dovevano sostenere per il loro piano stradale e considerando che i carichi che passavano sul ponte erano gli stessi, non era più logico ridurre questo spessore che avrebbe tolto molte tonnellate da far sostenere agli stralli?

Roberto P., Roma Commentatore certificato 20.08.18 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Salvini
“Il PD chiede alla Polizia di “indagare” sugli applausi per noi e i fischi per loro ai funerali di Genova. Ma secondo voi nel PD che problemi hanno?!?!? Un abbraccio ai Genovesi, tutti.
.
Se i fischi non bastano, sarà meglio passare alle monetine

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giornali e TV fanno tutti pubblicità a favore dei Concessionari privati.
Non ho mai visto giornali o TV fare pubblicità gratis.

giorgio peruffo Commentatore certificato 20.08.18 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Ottime parole ministro Toninelli misurato chiaro e lucido come è doveroso essere In tali circostanze .
Complimenti .

alesca 20.08.18 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*°* Caro Ministro Toninelli,
Nazionalizzare le Autostrade é un'ottima idea per una serie di motivi:
1) Un profitto di UN (1) Miliardo di Euro all'anno è una cifra ragguardevole che lo Stato potrebbe utilizzare meglio e per i cittadini evitando di far arricchire i Privati speculatori che peridodicamente aumentano le tariffe in regime di Monopolio (Tutti son bravi a fare gli imprenditori in questo modo, senza alcun rischio di impresa avendo il MONOPOLIO e quindi ZERO concorrenza).
2) Sarebbe bello come in altri stati, una volta coperti i costi per la realizzazioni delle nuove opere e la manutenzione ordinaria, DIMINUIRE i pedaggi autostradali.
3) Se uno Stato NON sa gestire le proprie ricchezze e si deve affidare ad altri é un INCAPACE o un CORROTTO, e noi purtroppo siamo ancora circonadati da CORROTTI !
Rescindere il contratto con i Benetton é cosa giusta ma NON SI DEVE PAGARE UN EURO PERCHE’ SE ANDASSIMO A PAGARE SULLA BASE DELLE PREVISIONI DI UTILI PER I PROSSIMI ANNI DIVENTEREMMO: CORNUTI e MAZZIATI, ovvero ASSICUREREMMO AI BENETTON solo vantaggi economici ed in maniera ANTICIPATA.
In ultimo, ma vogliamo analizzare chi sono stati i MANDANTI ed i FIRMATARI esecutivi che hanno accettato e sottoscritto le CLAUSOLE CAPESTRO della Concessione.
Neanche l'ultimo commerciale della terra alla prime armi, avrebbe firmato un contratto così ingarbugliato, vassatorio e sbilanciato.
BASTA con chi vuole fare Impresa senza rischiare soldi suoi ! Rimettiamo a posto questo Paese !

Valter Introno Commentatore certificato 20.08.18 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Basterebbe un contratto serio e normale con un'asta seria e normale con privati Seri e normali.... Utopia?


Egr. Min. Toninelli, grazie di nuovo di cuore dell'incredibile lavoro che state facendo, e per quello titanico che vi aspetta nei prossimi mesi! Sarà una guerra senza esclusione di colpi con i potentati nostrani e, soprattutto, quelli internazionali di cui i primi sono manutengoli. Il crollo del ponte, nella sua tragicità, deve essere occasione per ripensare la viabilità complessiva dell'area di Genova. è proprio necessario ricostruirlo dov'era, soprattutto a quell'altezza? Ho sentito l'intervista di un dirigente della struttura portuale che diceva che attraverso il ponte passavano 2000 TIR al giorno diretti da una zona portuale all'altra. Ma come, le ferrovie non funzionano? E' molto complicato prevedere l'impatto sul traffico di una nuova opera, che spesso attira nuovo traffico senza necessariamente alleggerire altre arterie. Questa benedetta gronda sembra, come ha già osservato qualcuno, un nuovo MOSE, estremamente costoso già in fase di progetto (figurarsi i rincari in corso d'opera...), estremamente impattante, lunghissimo da realizzare (quando si finisce l'ultimo tratto forse bisognerà restaurare il primo...) e con costi di manutenzione sicuramente enormi. In più non è detto che abbia un impatto significativo sulla fluidità del traffico. Sembra pari pari la stressa filosofia del MOSE (sarà mica lo stesso architetto...) Così il debito pubblico sale e il pil cresce, ma i genovesi e gli italiani tutti non migliorano la loro qualità di vita. Con quelle cifre si potrebbero fare molti interventi di effetto più immediato.
Grazie ancora, Ministro Toninelli, credo siamo moltissimi ad avere piena fiducia in Lei, un grandissimo augurio di buon lavoro!
Cordiali saluti

Enzo Rossi 20.08.18 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ministro,
ho letto la sua intervista e mi chiedo se ha già disposto, quale titolare del ministero dei trasporti e delle infrastrutture, la pubblicazione dalle parti non note dei contratti fra lo Stato e Autostrade e anche sulle altre concessioni con altre società.viso che ha espresso la sua opinione con la frase:
"Assolutamente sì. Non può esistere segreto commerciale o di Stato di fronte a contenuti di preminente interesse pubblico. Stiamo per mettere fine alla opacità che ha garantito il patto inconfessabile tra vecchia politica e certi potentati economici».

Anna Calia 20.08.18 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo Danilo. W il M5S. Avanti tutta populisti onesti.

scipione SCAPATI, CERVIGNANO DEL FRIULI Commentatore certificato 20.08.18 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Fine

Sicuramente qualcuno si straccerà le vesti contro gli applausi e i fischi di ieri giudicandoli una mancanza di rispetto verso i morti. Ma allora perché le acclamazioni a Pertini andavano bene? E a Mattarella?
Vedrete che i giornali definiranno “composto e rispettoso applauso” quello tributato a Mattarella (che comunque ha detto parole chiare: “tragedia inaccettabile, accertamento rigoroso delle responsabilità”). Mentre per Salvini e Di Maio si parlerà di claque politica e di sciacallaggio.
Il vecchio establishment non si rassegna a perdere potere. Anche nel Pd c’è chi si metterà a inveire, ma divampa pure la sua rissa interna dove volano gli stracci.
Il governatore pugliese Emiliano sulla dirigenza del suo partito: “Siete giá stati mesi da parte e siete già ai minimi storici. Avete già devastato tutto. Rifatevi un partito neo conservatore a protezione di tutte le lobbies del mondo, Autostrade per l’Italia compresa, e smettetela di rompere i coglioni a chi ha sempre lavorato bene”.
Alfredo D’Attorre (ex Pd oggi Leu) ha scritto: “Che per parte della ‘sinistra’ la preoccupazione più manifestata dopo Genova sia stata il crollo delle azioni di Atlantia è l’amara conferma che bisogna cambiare tutto. E in fretta, se non vogliamo che la parola sinistra resti impronunciabile in Italia per i prossimi 20 anni”.

Antonio Socci

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 12:39| 
 |
Rispondi al commento

2^ Parte

In quel caso il vertice dello Stato si schierava contro il governo. Invece ieri proprio il governo – nella persona dei due giovani ministri più rappresentativi – è stato applaudito dalla gente per il suo operato.
Insieme ai pompieri, alle forze dell’ordine, alla protezione civile, agli enti locali che subito sono intervenuti. Insieme allo Stato lì rappresentato al più alto grado dal presidente Mattarella.
Qualcuno aveva provato, nei giorni scorsi, a lanciare slogan “contro lo Stato”, forse per titillare un generico ribellismo qualunquista e magari convogliare contro il nuovo governo la rabbia della gente.
Ma nessuno c’è cascato. Tutti hanno mostrato di sapere bene come stanno le cose e per questo hanno riservato un applauso scrociante a Salvini e Di Maio. E’ un fatto inedito.
Evidentemente le persone comuni si sentono comprese dai nuovi governanti, si riconoscono nelle loro parole e nei loro atti, percepiscono che vogliono aiutarle, mettendole al primo posto. Sentono che parlano la loro stessa lingua e non il politichese.
La gente accetta anche qualche sbavatura dovuta alla giovane età e all’impeto di rinnovamento, ma perché capisce che stanno provando veramente a voltare pagina.
Quegli applausi di ieri devono far sentire a Salvini e Di Maio che grande aspettativa (da non deludere) grava su di loro. Hanno un compito storico. In effetti la tragica vicenda del ponte può segnare il vero passaggio dalla seconda alla terza repubblica.
Perché le conseguenze politiche potranno andare ben oltre l’eventuale revoca della concessione ai privati della gestione delle autostrade. Si stanno rimettendo in discussione le scelte strategiche degli ultimi 25 anni, quelle che – a colpi di “austerità europea” e di privatizzazioni (che dovrebbero essere attentamente riconsiderate) – hanno impoverito enormemente la gente e hanno annichilito e indebitato lo Stato. Ora si tratta di lanciare un grande piano di investimenti per rimettere in moto l’Italia oltreché Genova.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 12:38| 
 |
Rispondi al commento

1^ Parte

AI FUNERALI DI GENOVA E’ FINITA LA SECONDA REPUBBLICA ED E’ INIZIATA LA TERZA. ECCO PERCHE’.

Ci sono momenti nella storia di un popolo che diventano eventi simbolici. Per esempio i funerali di ieri a Genova per le vittime del crollo del ponte Morandi, oltre al dolore, hanno mostrato l’Italia che sta voltando pagina.
Perché si è visto qualcosa che non si era mai visto prima, nelle tante tragedie che hanno costellato la cronaca di questo paese: i due giovani rappresentanti del governo, Matteo Salvini e Luigi Di Maio, accolti da un applauso scrosciante e da acclamazioni, mentre i rappresentanti dell’opposizione sono stati accolti da un silenzio gelido rotto da fischi e urla di disapprovazione (“Andatevene”, “basta” e “vergogna”) perché si trattava di leader del Pd che evidentemente sono stati considerati simbolo dei governi passati.
In genere i rappresentanti del governo e dello Stato venivano sommersi da proteste e fischi perché non di rado – per certe sciagure – c’erano da lamentare inefficienze, ritardi ed errori.
Ieri è accaduto il contrario. La gente ha capito benissimo cosa è successo nel passato e cosa accade oggi, mostrando di apprezzare il comportamento dell’attuale nuovo esecutivo.
Non si era mai vista una scena simile. L’unico precedente forse è quello del terremoto in Irpinia, quando il presidente Pertini, il 26 novembre 1980, davanti alle telecamere gridò “vergogna!” perché – a 48 ore dal sisma – gli aiuti tardavano ad arrivare. Il presidente fu coralmente applaudito dalla gente e dai media.
Tuttavia in quel caso non si trattava del governo, ma del Capo dello Stato che non ha responsabilità operative e che con serie ragioni, ma forse pure con un po’ di populismo, alzava la sua voce di protesta.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 12:36| 
 |
Rispondi al commento

https://infosannio.wordpress.com/2018/08/20/le-perle-della-settimana-2/

Marco Travaglio

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 12:33| 
 |
Rispondi al commento

OT ECONOMICO

Spread, investitori esteri sono in fuga
“Titoli greci più sicuri dei bond italiani”
Atene fuori dal terzo piano di aiuti Ue
^^^^^
Sistemata la Grecia ora tocca a noi?

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Grande Danilo! Procedi spedito e senza remore "alfiere del nord". Fatti valere sul tuo territorio e tra la tua gente!

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 20.08.18 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo Danilo, Forza!

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Da FQ

L’ACCUSA DI SERRACCHIANI Pd: “Il leader leghista votò il Salva Benetton”
“NEL 2008 Matteo Salvini votò a favore del cosiddetto Salva Benetton che diede al gruppo le concessioni molto vantaggiose per Autostrade. Il Pd, invece, votò in blocco contro il decreto. Salvini governava con Berlusconi, ora non se lo ricorda più? Meglio rinfrescargli la memoria". Così su Twitter la dem Debora Serracchiani, allegando lo screenshot dell'elenco dei voti, tra cui si legge il nome di Salvini e accanto "favorevole". Un attacco al leader della Lega condivisoanche dal presidente del Pd Matteo Orfini.

CHE IL LEGAIOLO FOSSE UNA MERDA NON C'ERANO DUBBI, POCO LA VOLTA VERRANNO FUORI GLI SCHELETRI DALL'ARMADIO !!!!!

Toto A., Milano Commentatore certificato 20.08.18 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon Giorno Ministro Toninelli e buon lavoro. Condivido che è preferibile che autostrade torni allo stato o che vengano riviste tutte le concessioni prima delle sentenze dei giudici che potranno essere tra parecchio tempo. Questa è obbligatoriamente da revocare. Lasciare al momento nelle mani di questi privati la gestione potrebbe portare i cittadini italiani a dover subire altre sciagure con perdite di vite innocenti. Sembrerebbe che ci siano molte opere in crisi da nord a sud Italia. Sarà molto importante per la credibilità di questo Governo che il tutto non si smosci in qualche settimana come avviene abitualmente con ogni argomento (di Foa e della Rai???) e che tutti i concessionari vengano fortemente invitati a fare da immediatamente il proprio dovere. Non capisco perchè devo essere continuamente definita populista quando in realtà sta avvenendo soltanto che attraverso le nuove tecnologie c’è molta più possibilità di sapere e di partecipare. Del resto è proprio grazie al miglior accesso ad una diversificata informazione che abbiamo compreso bene tutti cosa è accaduto durante questi ultimi decenni. In particolare proprio Prodi fa molto bene a dichiarare di preferire non fare commenti, ci mancherebbe altro! Cosa significa “non essere populista”, forse “fare il morto”.? Anche se sfortunatamente questo Governo dovesse saltare niente sarà più come prima. Ho in mente un pensiero “noi Italiani non abbiamo mai fatto una vera rivoluzione” come accaduto in Francia od in Inghilterra (per menzionare esempi eclatanti), ma questa volta siamo noi i primi in Europa a tentare un serio e diverso cammino. Credo e spero che ci riusciremo e prepariamoci a sostenere il Governo in autunno, sarà dura e dovremo stare compatti e non avere paura. Dobbiamo prendere coscienza di abbandonare i nostri piccoli interessi peculiari in vista di un maggior bene comune, comunque grazie a tutti voi perchè siete riusciti a risvegliare la coscienza del Paese. Un grazie di cuore a Grillo

Grazia C., Romans d'Isonzo Commentatore certificato 20.08.18 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ipotesi ILVA e Piano Poliennale NAZIONALE (1)
Gli avvenimenti di questi ultimi giorni mi hanno fatto turbinare in testa varie idee che vorrei esporre alle critiche o al consenso dei nostri portavoce
Premessi i fatti e le situazioni seguenti:
- Che l’ILVA aleggia come un’ atmosfera grigia in ogni proposta/tentativo/ipotesi di progetti industriali finora irrisolti;
- Che la situazione dei trasporti su scala nazionale è spesso drammatica;
- Che – a latere- il binomio sui trasporti : ferro o gomma non è per niente risolto;
- Che ha fatto irruzione tra tutti questi fenomeni la catastrofe del viadotto Morandi,
- Che ha messo in luce l’obsolescenza di migliaia di manufatti in C.A. ovviamente da sostituire;
la mia iDEA sarebbe: Impostare una specie di
PIANO NAZIONALE (quinquennale ?) DI RINNOVAMENTO che salva e restaura l’ILVA – nazionalizzata - nella sua interezza tecnica e di personale allo scopo di
a) Fornire l’acciaio per ricostruire, il Morandi, la Gronda ecc. nonché sostituire, restaurare tutti i manufatti su SCALA NAZIONALE di competenza dello Stato ed inoltre
b) Fornira l’acciaio occorrente per rivedere restaurare sostiture il materiale delle FF.SS. (rotaie e carrozze ove fosse il bisogno).
c) E’ appena da citare che via mare l’acciaio semilavorato da Taranto a Genova arriverebbe abbastanza facilmente ed economicamente.
L’Europa strillerà “Dàgli all’aiuto di stato!
Gli si risponde che l’Italia non può vendersi ai mercati che l’hanno condotta sul lastrico:
MENO CHE MAI OGGI 2018 CON CATASTROFI ECONOMICHE COME IL PONTE MORANDI CHE BLOCCA mezza ITALIA PRODUTTIVA.
Aggiungo che nelle ns/ città centri storici e periferie bisogna ripensare l'uso del tram a rotaie malauguratamente dismesso dove già c'erano.
Ovviamente questi sono spunti da ampliare con le ragioni che per far fronte al nostro fabbisogno di danaro pubblico:
non possiamo più mandare truppe all’estero: comprare tutti quegli F35; (segue)

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 20.08.18 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I Pidioti sono...idioti!
Ve lo posso confermare con queste parole..di un pidiota" si sono presentati per farsi fare le foto"e i Selfi"... ho detto tutto!
Non c'è nulla da fare vogliono sparire!
Da un lato fanno bene solo per la vergogna...ma son sicuro che fonderanno un nuovo partito(come grasso) per non sparire del tutto!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Danilo sei un Grande. Da quando siete al Governo ci sentiamo protetti e tutelati
GRAZIE
Avanti così dimostrate a questi corrotti politici che non tutti servono il dio denaro

20/08/2018

Laura F., Terni Commentatore certificato 20.08.18 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo V 20.08.18 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Ora il "Fatto Quotidiano" sta cominciando a rompere un po...mi riferisco al fenomeno "immigrazione" Giornale ancora eccellente per tutto il resto.

Sul numero di oggi, titolo di testa:
"Salvini 'SBRAITA' con la Ue per la situazione della nave Diciotti.
I 177 "DISPERATI" in attesa di sbarco"
Ma perché scrivere che Salvini"Sbraita" se sta facendo solo quello che TANTI italiani desiderano per ALMENO CALMIERARE gli sbarchi?
E chi cazzo ve lo dice che sono "DISPERATI" i 177?
Davvero DISPERATI ED ESASPERATI sono gli italiani direi!

Cosa "ottiene" in cambio il Fatto Quotidiano dall'aver sposato la linea IMMIGRAZIONISTA (già con Furio Colombo) senza se e senza ma? Una linea selvaggia e senza controlli com'era fino a qualche mese fa?
Più lettori?
Col cazzo! E quindi cosa?


Comunicato Autostrade per l'Italia :

" In merito al crollo di una sezione del viadotto Polcevera sull'autostrada A10, Autostrade per l'Italia ha ricevuto in data odierna la lettera di contestazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, gia' anticipata dalla stampa nei giorni scorsi. Il Mit ha assegnato alla societa' il termine di 15 giorni per fornire le relative controdeduzioni "

Roberto P., Roma Commentatore certificato 20.08.18 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Mi rendo conto di essere fuori tema, ma in questo momento mi chiedo:
Abbiamo da ricostruire ancora L'Aquila, abbiamo gente che aspetta una casa decente ad Amatrice e dintorni, c'è stato un altro terremoto in Molise e nessuno ne parla dopo i fatti di Genova, abbiamo problemi di mettere in sicurezza TUTTA l'Italia da alluvioni, fiumi che stanno per esondare alle prime piogge, terremoti, strade, ponti ecc....
Ma possibile che ANCORA CI DOBBIAMO FARE CARICO DI TUTTA L'AFRICA ?
Ancora ci dobbiamo sentire chiamare razzisti DA QUESTI MASCALZONI SINISTROIDI ?
In questo momento siamo NOI ad avere bisogno di AIUTO !!!!

rosella d., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.08.18 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto l'articolo che sembra attribuire la caduta a concause (sembrerebbe voler dire non prevedibili?).
Questo ingegnere mi sembra fare gli interessi del concessionario Benetton.
Non dice come ingegnere che quando si progetta un ponte si calcola la freccia di inflessione. Questa viene verificata al collaudo caricando il ponte con degli autocarri dai pesi noti e distribuiti o concentrati. In base ai carichi si calcola la freccia di inflessione (in mm). Se questa é inferiore o = a quella calcolata il collaudo passa.
Nel caso ci sia stata una corrosione dei ferri dei tiranti, delle mensole o della soletta (giá comunicata dall'ing. Morandi), la cui area é diminuita rispetto a quella di progetto, la freccia di inflessione con la prova di carico é superiore a quella di calcolo di una certa percentuale. In base a questa % si valuta la sicurezza della struttura.
Mi chiedo se su quel ponte come su tutti gli altri vengono programmate ed eseguite queste prove. In sostanza ricollaudare tutti i ponti, con cadenze programmate in funzione del degrado degli agenti ambientali.
Questi collaudi programmati sono stati eseguiti dai concessionari?
Chi cita l'esempio di altri stati in cui si verifica la caduta di viadotti e ponti non ha alcun senso senza conoscere la causa, lo fa esclusivamente nell'interesse delle concessionarie e non dei cittadini Italiani.


Giuseppe Manfredi 20.08.18 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Chissà quanti vasi di pandora dovremo scoprire ancora. ATTENZIONE PERÒ A NON RIMANERE SCOPERTI DAL SERVIZIO.

Maurizio Rizzi 20.08.18 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perché esiste l'anas, considerando quanto ci costa tutto il mondo di presidenze direttoramine e tutte le l'apparato che ne consegue ... cosa fanno !? ... urgente risposta al popolo populista

rolando c. Commentatore certificato 20.08.18 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno ministro. Sarebbe doveroso far decadere l'attuale commissione d'inchiesta che potrebbe avere un conflitto d'interesse rispetto alle indagini da svolgere (vedi inchiesta de L'Espresso) e scegliere dei membri assolutamente indipendenti. Questo paese è ricco di professionisti competenti e indipendenti da qualsiasi legsme con autostrade che potrebbero comunque svolgere un egregio e trasparente lavoro senza cadere in inutili polemiche da vecchia politica.

Paolo Valente 20.08.18 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Pienamente in sintonia con le parole equilibrate, corrette e giuste del Ministro Toninelli.
Il problema è un'altro. In tutti questi ultimi quarant'anni di politica dedita allo sfascio dello stato con la sistematica vendita di tutto ciò che c'era di buono di questo paese, è seguito pari passo il degrado morale di tutta la macchina statale. Per esempio non c'è bisogno di parlare di Anas, per capire cosa intendo.
Ora dovremo mettere nelle mani di questo tipo di Stato la gestione delle Infrastrutture pubbliche? A me, oltre che la pelle d'oca, vengono fortissimi dubbi sulla bontà di una gestione statale, se prima non si fa una serissima, profonda e difficilissima riforma di tipo etico in tutta la macchina statale. Che al punto in cui siamo arrivati mi sembra impresa titanica.
Bravi comunque per tutto ciò che cercate di fare, pur avendo tutti contro di questa vecchia, arrugginita e negativamente compiacente (come minimo) macchina statale, Media compresi.

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 20.08.18 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Tagliate le unghie a questi vampiri. Sono come dei virus vanno sterilizzati al più presto. Soprattutto i responsabili di questa apocalisse devono pagare tutto.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 20.08.18 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A volte mi domando: io sono sempre stata per principio "contro tutti i partiti" ma finché Beppe Grillo non è riuscito a farmi "pensare" col mio cervello ( e parlo dei tempi della Parmalat), mi sentivo come "fuori" da tutta la politica, anarchica (forse) ma sicuramente schifata da tutti i personaggi che via, via si avvicendavano alla ribalta dopo ogni tornata elettorale. Tutti "uguali", stesse facce, stesse parole senza significati, dette e ridette sol solito sorriso mellifluo e identica cadenza, inutili. Io preparavo da mangiare all'ora di pranzo e cena, e alle mie spalle "discernevo" il ritmo ( quasi mai le parole) che usciva dal televisore acceso su un TG qualsiasi. E la mia mente si concentrava sul cibo da preparare per la mia famiglia mentre il fiume di inutili parole vacue, continuava la uscire dal televisore in una sempre identica, litania. Ma poi è arrivato il Movimento e finalmente mi sono innamorata di nuovo, come da ragazzina quando andavo per case per parlare con le donne prima dei referendum pro divorzio e pro aborto. Si, mi sono innamorata di nuovo. Finalmente c'è gente a cui posso credere. Anche se sbaglierete,( ed è umano che ciò accada) so che non lo farete per le ragioni sbagliate e sono sicura che comunque correggerete qualsiasi azione errata. Lunga vita al movimento e grazie ragazzi.

adina lucchesi, altopascio Commentatore certificato 20.08.18 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor Ministro, si faccia preparare una "mappa" delle "relazioni" (personali, familiari, economiche più o meno dirette) fra il mondo della Società Autostrade e le Strutture pubbliche incaricate del controllo e della revisione delle tariffe.

Giovanni Pizzo, Roma Commentatore certificato 20.08.18 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Danilo,

se alcuni atti circa i costi sono secretati, come è possibile determinare gli indennizzi? Per qualcuno non esistono i segreti? Forse il concessionario fa filtrare le informazioni che gli convengono come usano i mafiosi con i pizzini?

Mi piacerebbe conoscere a quali pene i responsabili del massacro potrebbero essere condannati, perché temo che, nella peggiore delle ipotesi, vari dai domiciliari alla prescrizione.

Ma il ministro della giustizia è in vacanza? Non temerei di essere considerato un forcaiolo, un po' di sana giustizia verso i potenti e non solo verso i poveracci che vengono dall'Africa, farebbe solo bene ad una Italia marcia dalle sue fondamenta.

Spero di ringraziarvi anche domani.

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 20.08.18 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Impeccabili gli assunti di Toninelli nella forma ma quel che più conta nella sostanza

Mario Bulgarelli 20.08.18 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Certo che è così con i soldi dei dividendi ai cosiddetti parassiti investitori Benetton compresi si fa la manutenzione e si abbassano i pedaggi però proma bisogna riscrivere i contratti dei dipendenti pubblici inasprendo i licenziamenti in caso di assenteismo ,false malattie ossia tutti i comportamenti tipici degli indigeni italioti ,adesso sono all'enel per una pratica su 10 postazioni ne funzionano 2 e strani personaggi a coppie vanno dentro e fuori e non stanno al loro posto e nella sala ci sono 50 persone,i vagabondi e perditempo vanno eliminati finché saranno coperti non funzionerà mai niente.

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 20.08.18 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Toninelli

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.08.18 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Ministro!! A questi dovete toglierli tutte le concessioni. .che ritornino allo stato come giusto che sia..in Italia è stato privatizzato ogni cosa con i risultati che stiamo vedendo.. nn c'è nulla che funzioni siamo allo sfascio di tutto...di lavoro da fare ce n'è ragazzi vi siete fatti carico di un'Italia disastrata da una politica ladra che ha depredato ogni cosa..forza ragazzi il popolo è dalla vostra..viva☆☆☆☆☆

Maddalena Sacchi 20.08.18 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo Tonelli; se c'è qualcosa che ancora non riesco a capire, è l'assoluta libertà di diffamare e di distorcere ( o di lasciare che lo si possa fare senza contraddittorio) che ancora la Rai ancora renzizzata, si permette: dovreste essere un po' più "cattivi", verso chi ha fatto di tutto per mandare a puttane il Paese...

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.08.18 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avanti tutta con la nazzionalizazione non perdiamo tempo, e' ora che lo stato si riprenda certe infrastrutture che non possono essere private !

Alessandro Soncini, Reggio emilia Commentatore certificato 20.08.18 10:53| 
 |
Rispondi al commento

adesso si scopriranno tante magagne fatte in passato

dino gioia 20.08.18 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La gestione delle autostrade deve tornare allo Stato e gli utili usarli tutti per ammodernare la rete stradale italiana. Basta con gli aumenti dei pedaggi ad ogni inizio anno come e' avvenuto sin da ora per fare arricchire i privati. Surreale la conferenza stampa di Autostrade. Davanti a 43 morti "in otto mesi rifaremo il ponte". IL CINISMO DEGLI AFFARISTI A OGNI COSTO!


Salve,

Credo che come è scritto nell' art. 9 della convenzione il concessionario dovrà gestire in sicurezza e rispetto delle normativa sulla circolazione la struttura fino alla scadenza, e auspico che questo possa avvenire nel rispetto di tutti coloro che hanno perso la vita. Per le altre decisioni qst governo farà quello che è importante per il bene e gli interessi del paese. Ovverossia rimettere le cose al loro posto e togliere i privilegi a tutti quelli che fin' ora hanno goduto di accordi con la casta e preso più soldi a danno dei contribuenti, quello per cui è stato votato e sta iniziando a fare...

Francesco Corrao 20.08.18 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Le nazionalizzazioni si possono fare se si educano i Funzionari ad IMPREGNARSI di UMILTA' DI DEDIZIONE E DI FEDELTA' allo STATO.

Roberto Maccione Commentatore certificato 20.08.18 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' un problema complesso non facilmente risolvibile. Sicuramente del Presidente di Atlantia che sorride ai giornalisti in TV va chiesta la testa (é il minimo). Ora bisogna ricordare che in passato lo Stato ha privatizzato perchè non era più in grado di gestire. I carrozzoni pubblici costavano una fortuna e ficcare fuori i i dirigenti corrotti costava una fortuna. Dall'altro per definizione l'impresa si accolla dei rischi a fronte di guadagni e perdite. Ora se i guadagni sono eccessivi é evidente che qualcosa non va: i pedaggi troppo cari o le manutenzioni e/o sorveglianza eseguiti sommariamente. Sono passati 20 anni e forse ci si é resi conto che anche lo Stato può essere Impresa (ma deve potere anche licenziare come in USA). Lo Stato ha evidenza di quanto costi mette su una struttura da zero così complessa? Quindi la soluzione non è dietro l'angolo, ma di sicuro non può più essere l'attuale.

Enrico Botta 20.08.18 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

conviene si e anche una banca che sai dello stato, conviene nazionalizzare tutto

anna quercia, piancogno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 20.08.18 10:41| 
 |
Rispondi al commento

LE PRIVATIŹZAZIONI SONO STATE DELLE TRUFFE AI DANNI DELLO STATO E DEI CITTADINI. VANNO RIVISTE.

Marcello 20.08.18 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Buondi'
all'estero sta passando il messaggio che con mezzo miliardo si compra l' Italia intera.
Un bel vaffa ai benetton mi pare appropriato.
Saluti

Attilio Disario R dam Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 20.08.18 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Concordo totalmente con Toninelli e aggiungo che dobbiamo tornare alla "POLITICA DEI BENI COMUNI".
Non si privatizzano i TRASPORTI, L'ACQUA PUBBLICA, L'ENERGIA, LE TELECOMUNICAZIONI, LA SANITA' !!!!! E ora sta anche arrivando il momento di dire la parola FINE al TAV Torino-Lione! I denari risparmiati dovranno essere utilizzati per ammodernare i trasporti di questo PAESE che sta IMPLODENDO! Se non lo si farà oltre a perdere molti voti tra cui il mio si TRADIRA' una VALLE e si tradirà un PRINCIPIO!!!!

Giovanni Baroso, Torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.08.18 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Se la trovate una CAXATA.... Non mi offendo!

Ma a livello di "provocazione"

Personalmente TONINELLI lo trovo una persona corretta ed adatta a curare gli interessi del nostro paese!

Ma se in futuro i vecchi -marpioni- tornassero nella stanza dei bottoni......

E trovano le infrastrutture STATALIZZATE
Quanto GNAM-GNAM
si dovrà sopportare??

Franco T., S.Vito Romano Commentatore certificato 20.08.18 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Benissimo Danilo, avanti senza tregua! Che la gestione in futuro sia limpida e controllata da persone che si preoccupino per il bene del Popolo Italiano.

Giovanni F. 20.08.18 10:17| 
 |
Rispondi al commento

2 Travaglio
I veri criminali. “E poi c’è un partito che è venuto meno ai suoi doveri. Al pari di Erdogan… c’è un movimento politico che proclama da sempre che ‘è contro le grandi opere’… c’è un movimento e uno solo, quindi, che si è opposto, fino all’ultimo minuto, alla costruzione di questa deviazione autostradale che oggi, si sa, era l’unica alternativa al viadotto… E’ il Movimento 5Stelle… Possa l’Italia ricordarsene oltre il tempo che occorrerà per seppellire e piangere i suoi morti. Possiamo, tutti noi, valutare correttamente gli errori di valutazione, possibilmente criminali, ai quali conduce talvolta la demagogia populista” (Bernard-Henry Lévy, La Stampa, 19.8). L’intellettuale francese parla, senza sapere cosa dice, della “Gronda”, in ballo dagli anni 80, sempre bloccata non dal M5S (che mai governò Genova, né l’Italia), ma da destra e sinistra, che costerebbe 5 miliardi, sarebbe pronta nel 2029 e soprattutto – “si sa” – non si porrebbe in “alternativa al viadotto”, ma in aggiunta, lasciando il ponte in funzione. Però La Stampa è fatta così: quando finisce i cazzari italiani, li importa dall’estero.
.
La parola all’esperto. “Senatore Luigi Grillo, lei conosce bene la storia delle infrastrutture liguri…” (il Giornale, 17.8). In effetti è stato processato e prescritto per truffa allo Stato su appalti in Liguria, ha patteggiato 2 anni e 8 mesi per corruzione e turbativa d’asta sugli appalti Expo ed è indagato in Aemilia su appalti e ‘ndrangheta in Lombardia. Un intenditore del ramo.
.
Caldarrosta. “Non bisogna aver paura di tornare a odiare… Di Maio, con Beppe Grillo e Grillo Travaglio, hanno spinto all’odio verso chiunque facesse politica fuori dai loro canoni di giustizialismo e incompetenza. Odiarli non significa nulla di violento… un odio pacifico, fatto di parole, di sentimenti” (Giuseppe Caldarola, ex direttore l’Unità, Lettera 43, 17.8). Brrr che paura. Noi però lo preferivamo quando chiudeva l’Unità.

.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 10:11| 
 |
Rispondi al commento

1
SE NON SON MATTI SUI GIORNALI NON LI FANNO SCRIVERE

Travaglio cita
Pacate riflessioni. “L’ideologia anarchica M5S porterà alla catastrofe come in Venezuela. Possiamo ridurci alla fame” (Francesco Alberoni, il Giornale, 12.8). “Di Maio teorizza un Paese da socialismo reale” (Alessandro Sallusti, ibidem, 17.8). “Casaleggio e Grillo hanno fatto un partito anarchico-comunista che ha come meta distruggere la classe dirigente e la democrazia parlamentare e produrre un regresso economico… capi fanatici che attaccano i ricchi, fanno promesse mirabolanti come Lenin in Russia, Castro a Cuba, Chavez in Venezuela” (Alberoni, ibidem, 19.8). Ora, va bene tutto: ma è davvero offensivo dimenticare Pol Pot. Metti che s’incazzi: poi chi lo sente?
.
Il Partito d’Azioni. “Consob avverte Palazzo Chigi: ‘Pericoloso turbare i mercati’” (La Stampa, 17.8). “Qualcuno sarà chiamato a rispondere di aggiotaggio” (Michele Anzaldi, deputato Pd, sugli attacchi del governo ad Autostrade, 16.8). “La Consob raccoglie l’appello di Forza Italia: verifiche su Autostrade. Brunetta: ‘Attenzione a chi turba i mercati’” (il Giornale, 18.8). Ecco il crollo che li angoscia: non quello del ponte con 43 morti sotto, ma quello del titolo dei Benetton.
.
Salici piangenti. “Intanto mi faccia dire che sono rattristato per quanto accaduto a Genova. Sono però anche costernato per l’atteggiamento del governo… le loro affermazioni possono distruggere un titolo in Borsa… La revoca della concessione fa danni incalcolabili… Tanti imprenditori iniziano a guardare all’estero per trovare luoghi più sicuri” (Paolo Scudieri, Advisory Board di Confindustria, La Stampa, 17.8). Ehi, guarda che si chiama latitanza.
.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Un docente universitario di fisica mi ha spiegato che anche il sale che si usa d'inverno contro il gelo scioglie il ferro. Fatto sta che la degradazione del calcestruzzo è avvenuta anche a Maracaibo dove non si usa il sale. Il ponte è nato con una durata di 50 anni. Si doveva tenerne conto e rifarlo per tempo. Ma non si è parlato mai di questo, nessuno lo ha mai detto o saputo. E quando si parlò della bretella o Gronda, si pensava solo a smaltire parte del traffico, non certo a distruggere il ponte e a rifarlo. Anzi i tecnici di Autostrade dichiararono che il ponte sarebbe durato altri 100 anni. Molti ci credettero e tra questi anche Grillo che vide nella Gronda un altro appesantimento a una Genova già superaggravata da viadotti con una spesa gigantesca inutile mentre restavano irrisolti guai eterni come lo straripamento autunnale dei torrentelli che le amministrazioni Pd di Genova non hanno mai messo in sicurezza. Ma la costruzione della Gronda era così malvista dai genovesi che i vari sindaci di Genova, Burlando, la Marta Vincenzi ecc., continuarono a rimandarla finché la portarono al 2019, per cui Gronda o non Gronda, il disastro sarebbe avvenuto lo stesso e la scarsa manutenzione per cui cadevano ormai pezzi di calcinacci e si vedevano segni di pericolo, due giorni prima era apparsa una crepa, ha fatto il resto. I colpevoli sono tanti, ma dare a questo punto la colpa a Grillo che si unì ai comitati NO GRONDA, e che aveva solo 4 consiglieri 5stelle è l'ultima fake di un Pd sceso agli sgoccioli che non sa più dove attaccarsi per coprire le sue magagne e la sua corruzione.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.08.18 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

crollo del ponte di Genova; Lega-Cinquestelle : ecco la differenza : Chi è più libero per poter migliorare davvero il nostro Paese? Salvini lasci procedere Di Maio e Toninelli e faccia una riflessione.

Silvia Gorini 20.08.18 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Certamente che conviene alla comunita', e non solo le Autostrade, riappriopriamoci di quello che ci e' stato sottratto con la scusa che serviva cash per avere i requisiti per entrare in Europa, ci sono state nazioni che fanno parte dell EU i cui bilanci erano ben piu' negativi del nostro!

angelo silvestri, ROMA Commentatore certificato 20.08.18 10:02| 
 |
Rispondi al commento

ot

un sonetto di marcotravaglio di oggi...

"“E poi c'è un partito che è venuto meno ai
suoi doveri. Al pari di Erdogan... c'è un movimento politico che proclama da sempre che 'è contro le grandi opere'... c'è un movimento e uno solo, quindi, che si è opposto, fino all'ultimo minuto, alla costruzione di questa deviazione autostradale che oggi, si sa, era l'unica alternativa al viadotto... E' il Movimento 5Stelle... Possa l'Italia ricordarsene oltre il tempo che occorrerà per seppellire e piangere i suoi morti. Possiamo, tutti noi, valutare correttamente gli errori di valutazione, possibilmente criminali, ai quali conduce talvolta la demagogia populista” (Bernard-Henry Lévy, La Stampa, 19.8). L’intellettuale francese parla, senza sapere cosa dice, della “Gronda”, in ballo dagli anni 80, sempre bloccata non dal M5S (che mai governò Genova, né l'Italia), ma da destra e sinistra, che costerebbe 5 miliardi, sarebbe pronta nel 2029 e soprattutto - “si
sa”- non si porrebbe in “alternativa al viadotto”, ma in aggiunta, lasciando il ponte in funzione. Però La Stampa è fatta così: quando finisce i cazzari italiani, li importa dall'estero."

il fatto che il ponte sarebbe rimasto in funzione anche con la gronda è ben specificato da autostrade stessa in questo video.... il viadotto morandi "verra affiancato"...dice autostrade per l'italia al minuto 1:39-1:40..

e se l'italiano non è una opinione..

comunque in ogni caso non esiste che le autostrade siano in mano a privati... o almeno non a queste condizioni, pagarli anche se vanno via, per qualsivoglia motivo, mi sembra una grossa st...upidaggine

https://www.youtube.com/watch?v=Lk_T3qS6qyQ

pabblo 20.08.18 09:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori