Il Blog delle Stelle
Una delle nostre battaglie storiche prende vita: la class action europea

Una delle nostre battaglie storiche prende vita: la class action europea

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 22

di Marco Zullo, EFDD - M5S Europa

Prende forma giuridica la class action europea. Dopo lo scandalo Volkswagen, con la differenza di trattamento riservato alla clientela USA rispetto ai cittadini europei, e dopo le nostre innumerevoli denunce, qualcosa inizia a muoversi. Nel futuro i cittadini truffati dalla multinazionale di turno avranno la possibilità d'intraprendere un'azione comune collettiva per ottenere il risarcimento; un'azione che avrà una forma all'interno dell'ordinamento dell'Unione Europea. Meglio tardi che mai, è una delle richieste che il nostro gruppo ha avanzato fin dal suo ingresso a Bruxelles ed è una delle battaglie storiche che ci contraddistingue: fare in modo che i cittadini possano mettersi in rete e difendersi contro i colossi che ledono i loro diritti.

Ad oggi persiste infatti un vuoto normativo enorme, specie se paragonato al sistema statunitense, dove le class action hanno costretto la Volkswagen a pagare 25 miliardi di dollari in sanzioni. In quest'ottica, le quattro proposte legislative presentate dalla Commissione Europea l'11 aprile sui diritti e la tutela dei consumatori, rappresentano senz'altro un passo avanti nella giusta direzione.

Le società che commettono abusi nei confronti dei consumatori dovranno essere sanzionate di almeno il 4% del loro volume d'affari annuale. Una percentuale che gli Stati potranno anche decidere di incrementare sul proprio territorio e che risulta in linea con le sanzioni previste per la violazione del GDPR, il regolamento sulla protezione dei dati personali che entrerà in vigore in tutta Europa il 25 maggio. È fondamentale che le sanzioni siano proporzionate al danno causato e che siano consistenti, in modo da garantire un effetto dissuasivo concreto per le società che ingannano i consumatori.

La proposta della Commissione UE non risulta però retroattiva. Significa che gli abusi della Volkswagen, ad esempio, non potranno essere puniti con la class action, anche se i loro effetti si riverberano ancora oggi sui cittadini. Una lacuna che dobbiamo senz'altro colmare. Il pacchetto, definito "New Deal per i Consumatori", contiene anche altre proposte molto interessanti, come l'introduzione di tutele per i consumatori vittime di pratiche commerciali sleali (ad esempio, la pubblicità ingannevole).

I consumatori sono la parte più debole del sistema e, nel risarcimento collettivo, devono aver diritto ai danni morali oltre che a quelli materiali. Dobbiamo inoltre assicurarci che anche gli agricoltori danneggiati da sostanze chimiche di industrie poco attenti all'ambiente o i lavoratori danneggiati da compagnie che non rispettano la salute e le norme di sicurezza abbiano diritto ad una class action. In Commissione Mercato Interno e Protezione Consumatori (IMCO) e in tutte le altre fasi legislative vigileremo affinché i principi contenuti nelle proposte siano effettivamente applicabili nella piena tutela dei consumatori.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

14 Apr 2018, 10:41 | Scrivi | Commenti (22) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 22


Tags: class action, ue, volkswagen

Commenti

 

sarebbe ora !!! Non se ne può più che le grandi industrie fanno quello che gli pare completamente impunite anche quando causano danni, disservizi etc.

Paolo 15.04.18 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Era ora.

Marcello 15.04.18 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Un popolo che vuole autodeterminarsi non scende a compromessi con nessuno,deve seguire la sua strada e deve combattere x i suoi fini,deve fare questo a d ogni costo.
Bisogna essere uniti x questo e sostenere sempre i nostri portavoce.

undefined 15.04.18 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Cmq chi crede che bisogni governare con il delinquente dovrebbe uscire dal movimento che e' basato sull' onesta...

Luca livorno 15.04.18 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Spero che quella europea non sia una presa per il culo come quella italiana ma mi faccio poche illusioni.
Il Parlamento europeo è infestato e corrotto dagli agenti delle multinazionali (per es. quanti parlamentari che rispondono a Soros ci sono all'Europarlamento?) più di quello italiano per non parlare della corruzione nella Commissione europea che è a livello di quella del Parlamento a Washington.

giorgio peruffo Commentatore certificato 14.04.18 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Ci fa piacere sapere che lavoriate su una così grande opportunità per i cittadini. L'Europa deve cambiare, deve ascoltare i cittadini per le ingiustizie subite.

Andate avanti e informateci su chi voterà contro.
Saranno i soliti pd, fi e Lega?

Paola 14.04.18 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una grande iniziativa, una storica battaglia, portata a termine dal M5S Europa

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 14.04.18 13:03| 
 |
Rispondi al commento

CLASS ACTION = AZIONE COLLETTIVA
Ma perché anche noi usiamo parole inglesi al posto della nostra meravigliosa lingua? A me pare un modo offensivo e persino un inganno nei confronti dei cittadini più anziani, che non capiscono questo ridicolo modo di tenerli all’oscuro dei danni, che mascherando le parole, si producono. Per me usare termini stranieri è un segnale di inferiorità (tutto ciò che è straniero sarebbe migliore) mentre in realtà non hanno niente, ma proprio niente, migliore di noi! Dobbiamo convincere innanzitutto noi e poi i cittadini a riappropriarci della nostra dignità, del nostro orgoglio nazionale (siamo stati graziati dalla natura per essere nati nel paese più bello del mondo e non ce ne rendiamo conto). Se vogliamo recuperare quella dignità che politicanti incapaci e media venduti ci hanno tolto, è necessario inculcare nei cittadini la consapevolezza di ciò, in modo che non vengano castrati fin dalle scuole elementari. lasciamo ai poco dotati l’uso di parole straniere convinti (secondo loro) che è una dimostrazione di cultura, quando invece è una dimostrazione di ignoranza!
Non ho mai sentito francesi citare parole italiane ne inglesi ne americani e allora per quale motivo dobbiamo dare a questa gente tanta importanza? La cultura non ha nulla a che vedere con l’uso di parole straniere al posto della lingua nazionale. Conoscere le lingue è fondamentale, ma questo non significa sostituirle con la nostra madre lingua. L’Italiano è la lingua di Dante Alighieri e chi altri nel mondo può vantare poeti di questa portata? Dante si rigira nella tomba ogni volta che al posto della nostra melodiosa lingua usiamo quella stridente di altri paesi.

Maria Pia Caporuscio 14.04.18 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Grazie marco, è una bellissima notizia!
Sarebbe interessante leggere tutto il contenuto della proposta, con la speranza che tu ci dia presto anche la notizia quando diventerà legge europea.
Penso che siano incluse anche le CLASS ACTIONS contro le multinazionali del FARMACO, del TABACCO e del PETROLIO, ecc..ecc..
I miliardari, come il delinquente berlusconi, possono avere le migliori cure quando si ammalano, come è successo.
Ma la SALUTE è UN BENE DI TUTTI.
Sono i poveri cittadini che ci rimettono sempre e comunque, sia con i soldi che con la salute!
Il M5* ha tantissimi impegni da mantenere con il suo elettorato e tutti gli italiani.
Certo non si ha la bacchetta magica ma abbiamo fiducia in tutti voi che vi impegnate al massimo.
Speriamo che i frutti dell'albero pentastellato maturino presto perchè il popolo onesto ed alla disperazione non ce la fa PIU'!
Un grazie ed un saluto.

mauro caputo 14.04.18 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Siria.Come al solito parte tutto dal Regno unito.
Iraq Armi di distruzione di massa che poi non C'erano.Siria oggi dovevano andare a verifcate Onu dei tecnici per vedere se vera o una farsa.Ma Sempre come al solito a spingere ad interventi militari parte sempre dal Regno unito.Noi dovremmo fare un governo in fretta per questo motivo.Mi sono rotto.....di essere i tirapiedi degli Usa ogni volta comincia una guerra e noi dovremmo andarci dietro.Personalmente avremo piu vantaggi e meno spese se ci togliamo dalla Nato.Non ditemi che non possiamo levarci.Impiegare i soldi per il paese che ne ha bisogno.Abbiamo raggirato la nostra costituzione in tutti questi anni.Andando in Somalia, Jugoslavia,Hfganistan Iraq Iemen Bataaaaaaa Via anche basi Usa in Italia.

Paolo.T Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 14.04.18 11:50| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE SUCCEDE?

Per capire quello che sta accadendo in Siria ci vuole uno stregone che parli con le anime di chi muove i fili di questa tragica farsa dove partecipa mezzo mondo ma non se ne capisce il perchè.
Ma cos'è una guerra virtuale a chi fa più vittime?Ognuno è autorizzato a rivendicare un diritto qualunque esso sia ma non si tiene conto che il bersaglio è sempre lo stesso:gli ultimi civili che sono rimasti in Siria dopo il grande esodo che avviene da anni da una nazione ad un altro del popolo siriano dentro e fuori i confini medio orientali.
Io parto,tu parti,partiamo anche noi e dall'altra tutti insieme a rafforzare il regime di Assad contro i ribelli del quale non ne sappiamo assolutamente nulla.E' regime?Le armi chimiche esistono davvero?E se esistono chi le ha lanciate sul popolo inerme?
Per capire e impazzire allo stesso tempo dobbiamo immergerci nel calderone medio orientale e capire cosa ci sia dentro.Petrolio,gas,religione,guerre di sovranità,differenze di usi e costumi tra i territori confinanti,etnie e minoranze bistrattate e cacciate;e poi il terrorismo(?) ed infine perchè non mancasse proprio nulla ,la presenza occidentale.
Paladino della giustizia?Forse, ma non era meglio prevenire l'ingiustizia se ingiustizia ci è stata?E poi come si misura la giustizia,il bene e il male,quali sono i punti di riferimento?L'ONU,l'Alleanza Atlantica,la Federazione Russa,L'UE,Israele.Cosa è giusto e chi ha ragione?
Nessuno,hanno tutti torto.Quando l'essere umano uccide per rivendicare un diritto è già passato dall'altra parte e ha varcato quel limite stabilito dalla sua coscienza,ora può anche osare di più.L'evoluzione dei decerebrati.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 14.04.18 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Il Giornale", Sallustri, ha offeso pesantemente il nostro Di Battista, per le sue affermazioni su Berlusconi. Ha usato lo stesso metodo di Sgarbi.
Nel suo articolo, dopo aver inneggiato lodi a favore del Signor Berlusconi, della sua politica e del bene che avrebbe fatto alla Lega c'è questo trafiletto:

" È stato da «male assoluto» portare Bossi, Maroni, Calderoli e tanti altri nelle stanze di regia del Paese? Lo è stato allearsi nelle regioni del Nord con la nuova Lega di Salvini spianando così la strada alla sua ascesa?
Tacere sugli insulti e annuire a chi insulta e umilia la tua storia e i tuoi padri non è un buon inizio di una nuova stagione. Occhio al confine tra un legittimo rinnovamento e un tradimento. Sono certo che Salvini, anche per il suo bene, sappia esattamente dov'è e mi auguro non lo attraversi."

Non è forse un avvertimento e una minaccia ciò che scrive Sallustri (penso a nome del Cavaliere)?

Paola 14.04.18 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

benissimo!ma oggi abbiamo bisogno anche le dichiarazioni del M5S sul NO a qualunque appoggio ai guerrafondai!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 14.04.18 10:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non siamo capaci di esprimere tutta la nostra contrarietà ad un atto illegittimo, assassino e motivato dalle lobbies delle armi e dell’imperialismo (si “imperialismo”, esiste ancora!!!!) sapendoci distinguere dal “piattume pseudo democratico ed intellettuale” di un’Europa che, serva, balbetta o peggio partecipa come la Francia e l’Inghilterra a scatenare conflitti che rafforzeranno ancora di più quelli che strumentalmente chiamano “dittatori” per poi magari dopo un mese eleggerli a “splendidi alleati” in funzione del petrolio, della vendita delle armi, dello sfruttamento delle risorse economiche dei loro paesi, creando i flussi migratori di poveri, aggrediti dalle guerre e dai conflitti interni???
Dove sono gli intellettuali antifascisti? E’ più grave l’azione di uno spostato mentale a Macerata o l’atto di guerra di uno “spostato e deficiente naturale” che sta guidando una nazione con un potenziale di guerra enorme? Se lo pongono il problema i nostri “meravigliosi intellettuali antifascisti” che da una parte condannano e si scagliano contro quattro scemi che girano con le svastiche e dall’altra si girano per non vedere gli assassinii a Gaza, in Egitto, in Arabia, in Libia, in Turchia, in Siria? Dove sono le grandi manifestazioni a difesa della “democrazia”? L’hanno capito come si sta realizzando il “nuovo fascismo” a livello globale?
Occorre una forte presa di posizione da parte del Movimento!!!

Agostino Bozano 14.04.18 10:54| 
 |
Rispondi al commento

E' inaccettabile rifiutarsi di governare insieme al nano.

Stiamo dandogli un potere enorme, il potere di decidere se il paese avrà un governo M5S.
Il nano questo potere non lo aveva nei numeri, siamo noi che glielo stiamo dando.

Governo M5S + Centrodestra subito, l'unica possibile larga maggioranza, in cui il nano conterebbe comunque come il due di picche.

algoverno 14.04.18 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che la guerra di Francia, Uk e usa sia la solita scusa per spartirsi delle risorse. E' una guerra come quella contro Iraq, Libia ecc..
L'Italia per ora si è tirata indietro, ma il pd freme, la Bonino (dobbiamo partire), e credo anche il Berlusca, anche se Salvini si schifa per l'aggressione.
Ricordiamoci che il Berlusca si accodò e condivise la guerra Libica.
Ora apprendere che c'è urgenza di un governo per la faccenda Siriana, fa pensare che il pd ecc.. abbiano fretta perchè desiderino far partecipare anche l'Italia a questo conflitto.
Ben ha fatto di Maio a raccogliere informazioni sulla politica internazionale italiana ieri, incontrando il generale Aitala?
Teniamo presente che se molte scatolette sono state aperte, nessuna fino ad ora o poche, in materia di politica internazionale.
Chissà come hanno impegolato l'Italia pd, fi ecc., in materia internazionale.

Paola 14.04.18 10:49| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori