I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [Leggi i dettagli] [OK]

Il Blog delle Stelle
Quel pasticciaccio brutto della procedura di gara dell'Ilva

di Luigi Di Maio

Ieri sera l’Anac ha consegnato al ministero dello Sviluppo Economico una lettera in cui rispondeva ai rilievi segnalati. Ricordo che c’era chi ci prendeva in giro dicendo che stavamo perdendo tempo a studiare 23.000 pagine. Beh, abbiamo fatto bene: l’Anac ha confermato che tutte le criticità che avevamo segnalato erano fondate. E meno male che quelli di prima erano i competenti! Vi espongo in breve le criticità che avevamo segnalato e che Anac ha confermato.

1) La procedura di gara è stata un pasticcio. Lo rileva l’Anac nella lettera che ci ha mandato. Il primo rilievo riguarda il fatto che le regole del gioco sono state cambiate in corsa. Quando è stata bandita la gara, il 5 gennaio 2016, chi voleva partecipare alla procedura di gara per l’Ilva doveva fare un’offerta che prevedeva di attuare il piano ambientale entro il 31 dicembre dello stesso anno. Capirete bene che risanare il territorio attorno all’Ilva in meno di 12 mesi sarebbe stata un’impresa titanica e quindi poche imprese hanno potuto partecipare. Il punto è che dopo che sono scaduti i termini, il 30 giugno 2016, il termine di attuazione del piano ambientale è stato postiticipato. Prima di 2 anni e poi di ulteriori 5. Quindi alla fine c’era tempo per risanare il territorio fino al 2023: 7 anni. Se questo fosse stato previsto dal bando iniziale avrebbero potuto partecipare molte più imprese e proponendo offerte molto più pertinenti e di livello più alto. Infatti in base alla lettera dell’Anac si deduce che in questo modo è stato leso il principio di concorrenza e anche la qualità delle offerte proposte ne ha risentito in termini ambientali, occupazionali ed economici. In sintesi: avremmo potuto avere molte più offerte e tutte migliori, compresa quella di Mittal. Questo avrebbe significato
- Più Salute per i cittadini di Taranto
- Più tutela per l’ambiente
- Maggiori garanzie occupazionali per i lavoratori

2) A causa di questo primo pasticcio l’azienda che ha vinto, ossia Mittal, sembrerebbe non abbia rispettato alcuni termini ambientali intermedi inizialmente previsti. Questo, se confermato, di per sé sarebbe bastato a escludere l’azienda dalla procedura di gara, come rilevato dall’Anac.

3) I pasticci non finiscono qua. L’Anac ha rilevato che nella procedura di gara il tema dei rilanci era scritto male, in maniera confusa: da una parte era scritto che si poteva fare, ma dall’altra non si spiegava come. Insomma non si capiva nulla di come si sarebbero dovuti fare questi rilanci e in che maniera dovessero essere valutati. Ed è inspiegabile che nessuno se ne sia accorto e che sia rimasto tutto sotto silenzio.
Le due offerte che sono state presentate erano una di 1 miliardo 800 milioni (MITTAL) e l’altra di 1 miliardo 350 milioni (ACCIAI ITALIA). La seconda anche se più bassa era migliore in termini ambientali e occupazionali, ma si dava un punteggio maggiore all’offerta economica, piuttosto che a quella ambientale e occupazionale. Solo l’offerta economica pesava per la metà del punteggio complessivo e quindi ha vinto la prima. Acciai Italia allora ha rilanciato aumentando l’investimento economico a 1 miliardo 850 milioni, ma in maniera incomprensibile questo rilancio non è stato nemmeno considerato e alla fine la procedura è stata chiusa accettando la prima offerta di Mittal, evitando la presentazione di altre offerte migliorative in termini ambientali e occupazionali. Un comportamento inspiegabile.

Queste criticità sono molto gravi. Questo governo e io in primis non possiamo continuare a fare finta di niente come è stato fatto per troppo tempo.
Chiederò quindi immediatamente:
1) chiarimenti ai commissari dell'Ilva
2) l'avvio di un'indagine interna al ministero
3) Un parere all'avvocatura di Stato

Qui si sta giocando con la salute delle persone. Queste criticità riguardano la salute di tanti cittadini della provincia di Taranto. Se si è fatta una procedura di gara che non ha messo al centro il massimo delle tutele ambientali, delle tutele per la salute, allora politicamente, chi ha fatto ciò ne dovrà rispondere.
Vorrei ricordare che le segnalazioni fatte non vengono solo da questo ministero, ma anche da un governatore che non è certo vicino a questo governo (il governatore della Puglia, Michele Emiliano), da tante associazioni.

Quando guardo questa procedura di gara e guardo la lettera dell’Anac che è arrivata ieri penso a tante persone che in questi anni hanno segnalato queste cose.
Riuscire a decifrare questi atti non è stato semplice, ma ne è valsa la pena. Adesso, per me sul tavolo rimangono sempre le questioni occupazionali e ambientali, e come governo ho detto ad Arcelor Mittal che il loro piano di attuazione ambientale e il loro piano occupazione non è soddisfacente, e devono farci una controproposta che pare arrivi nelle prossime ore. Ma prima della tutela ambientale, prima della tutela occupazione, viene la legalità. E andremo fino in fondo per capire chi non ha sorvegliato su queste criticità e chi si ostina a dire che è tutto in regola.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg



Abbiamo abolito la tassa sulla democrazia

  • 41

fraccadimaabbra.jpg


di Riccardo Fraccaro, ministro dei rapporti con il Parlamento e della democrazia diretta

Ciao a tutti. Oggi sono felice di darvi una bellissima notizia: ho deciso di abolire la tassa sulla democrazia. Molti di voi organizzano banchetti per la raccolta di firme a sostegno di referendum, petizioni o leggi popolari. È un impegno che serve a favorire la partecipazione e andrebbe incoraggiato. Invece per queste attività è previsto il pagamento di un’imposta di bollo per occupazione di suolo pubblico.

 
(continua...)

20 Lug 2018, 10:18 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (41)

Le storie allucinanti delle vittime dell'azzardopatia

  • 78

dimaioluigiprete.jpg

di Luigi Di Maio

‘Cittadella della Carità’ della Caritas a Roma. Un luogo che merita una visita da parte di tutti coloro che si oppongono al sacrosanto divieto assoluto di pubblicità e sponsorizzazioni provenienti dall’azzardo. Divieto assoluto previsto nel contratto di Governo e nel Dl Dignità.

 
(continua...)

19 Lug 2018, 16:58 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (78)

Verità e giustizia per Paolo Borsellino

  • 54

salvoborsellino.jpg

Oggi è l'anniversario della morte di Paolo Borsellino. Per tenere vivo il suo ricordo e il suo esempio abbiamo intervistato suo fratello, Salvatore, che ci ricorda che è tempo di verità e giustizia.

di Salvatore Borsellino

Sono trascorsi 26 anni da quel 19 luglio del 1992. Sono stati anni difficili: per primi 5 anni ho sperato veramente che la morte di mio fratello fosse bastata a cambiare tutto, poi, invece, ci sono stati gli anni della disillusione. I governi di diversi colori cominciavano a pagare le cambiali di quella scellerata trattativa che era stata la vera causa - la causa principale - dell’accelerazione dell’assassinio di mio fratello.

 
(continua...)

19 Lug 2018, 12:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (54)

Basta morti per mala sanità: arriva una task force in Molise

  • 54

medicipse.jpg

di Giulia Grillo, Ministro della Salute



Data la tragica morte del cittadino molisano di 47 anni, deceduto ieri sera per aneurisma cerebrale nell'ospedale pugliese di S. Giovanni Rotondo, dopo un’odissea di altri due ricoveri a vuoto sul territorio per l’assenza di una Tac, ho deciso di inviare una task force in Molise per accertamenti.

 
(continua...)

18 Lug 2018, 17:40 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (54)

RISULTATI - Votazione online per i membri laici del Consiglio Superiore della Magistratura

  • 85

csm.jpg

di Luigi Di Maio

Il Consiglio superiore della magistratura è l'organo previsto dalla Costituzione per garantire l'indipendeza e l'autonomia della magistratura ed è composto da 27 membri. È presieduto dal presidente della Repubblica che vi partecipa di diritto. Altri membri di diritto sono il primo presidente e il procuratore generale della Corte suprema di cassazione. Gli altri 24 componenti sono eletti per i 2/3 da tutti i magistrati ordinari tra gli appartenenti a tutte le componenti della magistratura (membri togati, 16) e per 1/3 dal Parlamento riunito in seduta comune tra i professori universitari in materie giuridiche e avvocati che esercitano la professione da almeno quindici anni (membri laici, 8)

 
(continua...)

18 Lug 2018, 10:30 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (85)

Anche al Senato #TagliamoIVitalizi

  • 103

anchealsenato.jpg

di Laura Bottici

Alla Camera i vitalizi sono stati aboliti il 12 luglio, adesso tocca al Senato e va fatto subito. Spazziamo via questo odioso privilegio degli ex senatori. Oggi ho scritto alla presidente Casellati per chiedere una convocazione urgente del Consiglio di Presidenza e per inviarle la Delibera approvata alla Camera.

 
(continua...)

17 Lug 2018, 16:24 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (103)

La Rai libera dalla politica: domani votazione online dei membri del CDA della RAI

  • 337

rai.jpg

di MoVimento 5 Stelle

Vogliamo mettere la parola fine alla lottizzazione della tv di Stato, considerata da sempre un territorio da occupare e subordinare agli interessi di parte, una sommatoria delle opinioni piuttosto che un luogo di rappresentazione della diversità sociale e culturale del nostro Paese. Vogliamo dire basta alla concezione distorta del pluralismo come spartizione di un feudo secondo canoni cencelliani. Solo un’informazione indipendente può renderci liberi e vogliamo giornalisti non asserviti al partito di turno. Vogliamo un’azienda che sia realmente un bene comune e faccia servizio pubblico, investendo nel proprio personale interno.

 
(continua...)

16 Lug 2018, 10:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (337)

Facciamo uscire le nostre utopie dai cassetti!

  • 188

davide_FED.jpg

Di seguito l'intervento di Davide Casaleggio al Forum dell'Economia Digitale tenutosi nei giorni scorsi

Sono molto contento di essere qui oggi, ma sono anche molto contento che in questi giorni sia stato riconosciuto a un grande imprenditore visionario il premio dell’Unesco per quello che ha fatto a Ivrea, in tutta Italia e in tutto il mondo. E' da qui che bisogna iniziare a ragionare e bisogna iniziare a pensare come l’Italia debba diventare di nuovo essere un Paese orientato all’innovazione.

 
(continua...)

15 Lug 2018, 11:16 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (188)

Lex iscritti: una rivoluzione culturale e tecnologica

  • 209

patua.jpg

di Stefano Patuanelli, capogruppo del MoVimento 5 Stelle al Senato

Ciao a tutti! Sono qui per presentarvi la funzione "Lex Iscritti", uno dei pilastri della piattaforma Rousseau: il primo passo per la concretizzazione della democrazia diretta attraverso la rete. Grazie a questa applicazione, ogni iscritto del MoVimento 5 Stelle può presentare una propria proposta di legge, di modo che questa - se votata dagli altri iscritti - venga poi depositata dai portavoce come disegno di legge ufficiale.

 
(continua...)

14 Lug 2018, 10:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (209)

Sicurezza e benessere per chi viaggia in treno

  • 136

toniabbraccio.jpg

di Danilo Toninelli, Ministro delle infrastrutture e dei trasporti

È insopportabile il pensiero che da un semplice binario possa scaturire tanto dolore. Ieri sono andato in Puglia per commemorare, due anni dopo, la strage ferroviaria sulla tratta Andria-Corato. Una tragedia assurda e inaccettabile. Ho abbracciato i parenti in lacrime delle 23 vittime. E ho detto loro che gli interessi di un gestore ferroviario o di certi potentati economico-politici locali non dovranno mai più prevalere rispetto alla sicurezza dei pendolari, rispetto al benessere di tutti i cittadini che su quel binario viaggiano ogni giorno.

 
(continua...)

13 Lug 2018, 14:19 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (136)

Ora niente è impossibile #ByeByeVitalizi

  • 128

byebyecincin.jpg

di Riccardo Fraccaro, Ministro per i rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta

Abbiamo mantenuto la nostra promessa. Per anni ci hanno detto che non si poteva fare, invece noi ci siamo riusciti: il M5S è andato al Governo e sono spariti i vitalizi dei deputati. Abbiamo scritto una pagina di storia, è un atto rivoluzionario che afferma la giustizia sociale nel nostro Paese. Questo successo senza precedenti dimostra che il cambiamento che stiamo portando avanti è concreto, radicale, inarrestabile. Ora niente è impossibile.

 
(continua...)

13 Lug 2018, 09:33 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (128)

UFFICIALE: ABOLITI I VITALIZI, PROMESSA MANTENUTA! #ByeByeVitalizi

  • 197

byebyepallonc.jpg


di Luigi Di Maio

Abbiamo abolito i vitalizi agli ex parlamentari della Repubblica. Questa è una cosa che negli ultimi 5-6 anni ci hanno detto che non si poteva fare. E invece l’abbiamo fatta. Abbiamo tolto questa ingiustizia. D’ora in poi, i parlamentari che hanno versato i contributi per tre anni in Parlamento, prenderanno il corrispettivo di quei contributi nella pensione che spetta a tutti i cittadini italiani.

 
(continua...)

12 Lug 2018, 16:14 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (197)

Tutti i post del mese di Luglio 2018