Il Blog delle Stelle
Verità e giustizia per Jamal Khashoggi, giornalista ucciso per quello che scriveva

Verità e giustizia per Jamal Khashoggi, giornalista ucciso per quello che scriveva

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 16:24
Dona
  • 17

di Manlio Di Stefano

Oggi vorrei onorare la memoria di Jamal Khashoggi, giornalista assai noto e apprezzato in Arabia Saudita e non solo, visto che di recente era diventato anche editorialista per il “Washington Post”.

Khashoggi è entrato nel consolato del proprio Paese a Istanbul il 2 ottobre e non ne è mai uscito perché, fanno sapere i turchi, sarebbe stato ucciso, poi addirittura fatto a pezzi e infine portato via da un commando di quindici agenti arrivati lo stesso giorno su due voli privati decollati dalla capitale saudita Riad. Ha pagato a caro prezzo l’amore per la verità, come è successo anche a giornalisti italiani come Giancarlo Siani e Ilaria Alpi.

Khashoggi aveva “osato” esprimere dubbi sull’operato del governo e in particolare sulla guerra portata avanti contro lo Yemen e sulle purghe contro gli oppositori della vecchia guardia. Mi auguro sia fatta giustizia il prima possibile. La libertà d’informazione è sacra e va protetta in tutti i modi. Questi sono i problemi che il giornalismo deve affrontare in tanti Paesi del mondo e anche in Italia questi temi meriterebbero un'attenzione molto maggiore. Esprimo tutta la mia solidarietà e quella del governo italiano alla famiglia di Khashoggi.



bannerdoni5s2018.jpg

11 Ott 2018, 16:24 | Scrivi | Commenti (17) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 17


Tags: giornalista, Jamal Khashoggi, manlio di stefano, turchia

Commenti

 

Per favore trattate i sauditi nello stesso modo in cui i governi a geometria variabile hanno trattato gli iraniani criminalizzati per trenta anni purché non si sappia ciò che sauditi ed emiratini combinano a casa loro Hanno pure la faccia tosta di dire che non sono stati loro quando i turchi hanno le registrazioni dell' accaduto A casa loro i principi rubano terre e soldi dei loro stessi parenti tanto sono imorocessabili mettendo a tacere con tutti i mezzi chi li contrasta Tanto nessuno morirà per Riad

Donatella Salina 13.10.18 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Al di là dei risvolti grigi,eventualmente, non comprendo come mai non sia ancora stato assegnato il premio Nobel per la Pace a Papa Francesco.

luciano m., sassari Commentatore certificato 13.10.18 16:49| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUA LA BATTAGLIA A " SCACCHI"
.... TRA REPUBBLICANI E DEMOCRATICI americani,e non solo nei confini nazionali.
Chiaro che qui c'e' la mano Repubblicana,che va' CHIARAMENTE A BRACCETTO CON LA SAUDI ARABIA,vedi torri gemelle,petrolio,armamenti e geopolitica.
Piu' difficile raccontarla a Netanyahu.

DELIRANTI PAZZI SIGNORI DEGLI ANELLI!

Luca Fini 12.10.18 15:09| 
 |
Rispondi al commento

So bene quanto sia pericolosa la verità, il mio corpo e la mia anima, martoriati da sbirri collusi che non si fanno scrupoli ad usare il metodo mafioso, non si danno pace per le ingiustizie subite.
Le tangibili verità che stupidamente pensavo fossero una rivelazione per le genti, hanno invece innescato, nelle menti neglette, un meccanismo di difesa ancestrale e un tale ripudio della verità da portare gli stessi a "cavarsi gli occhi" per evitare di vedere e un tale odio nei miei confronti da indurli a dare atto a dicerie di ogni genere nei miei confronti.
Fin qua è anche comprensibile e umano il loro atteggiamento ma ciò che hanno fatto gli sbirri, che hanno creduto ad ogni sorta di calunnia, sono venuti da me in dieci, mi hanno picchiato, insultato, urlato contro ed intimorito per qualcosa che non ho fatto (nessuno di loro ha denunciato i propri colleghi per le torture attuate).
Credo che dopo quest'episodio abbiano capito di essere stati raggirati ed usati per far tacere la verità ma uno di loro, con tanto orgoglio e nessuna dignità, pur di rimediare alla figuraccia facendomi passare per quello che non sono, ha cercato in tutti i modi di farmi perdere la pazienza per potermi arrestare avallando così quelle falsità e lavare via la loro onta, si è presentato in divisa e pistola dove stavo lavorando e mi ha minacciato di morte con chiaro metodo mafioso.
Da allora quando li incontro, accendo sempre la videocamera, unico modo per farli desistere dal commettere azioni criminali.
Jamal come me credeva nella verità e adesso è morto, la verità valeva più della sua stessa vita? Un tempo avrei risposto che la verità vale ben oltre una vita umana, adesso non so più se ne vale la pena.

Serafino 12.10.18 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro governo invece ha chiesto chiarimenti e inviato proteste alla casa reale dell’Arabia Saudita? E ha convocato l’ambasciatore per avere spiegazioni?

michele vesprini, porto sant'elpidio Commentatore certificato 12.10.18 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Ecco il futuro che aspetta noi cristiani europei,
grazie all'emigrazione incontrollata gestita dall'agente dei sauditi Soros e dai suoi complici,
decapitati e smembrati.

mario genovesi 12.10.18 08:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Arabia Saudita amica dell'occidente ...... bah.

mzee.carlo 12.10.18 07:20| 
 |
Rispondi al commento

Solidarietà alla famiglia del giornalista Khashoggi!! Speriamo che gli assassini vengano catturati e puniti come meritano!!

Antonietta Barbini 11.10.18 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Tutti gli stati del mondo civile dovrebbero chiedere spiegazioni agli ambasciatori sauditi ed eventualmente attuare misure più importanti, incluso chiudere le ambasciate stesse. Ma non lo farà nessuno ed ancora una volta vincerà il capitalismo bieco sui valori fondamentali dell'essere umano. Siamo tutti complici, Italia inclusa.

David G. 11.10.18 23:13| 
 |
Rispondi al commento

i nostri pennivendoli non corrono alcun rischio perciò raccontano balle a tutto spiano

Maria P., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 11.10.18 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Grazie ancora Manlio.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 11.10.18 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Giustizia anche per Stefano Cucchi, assassinato dai carabinieri, adesso che il muro di omertà è crollato e la VERITA' finalmente viene fuori.
Controlliamo Salvini, che non imboschi tutto per non mandare in galera gli assassini.
Questa feccia va espulsa con disonore dall'Arma, che ha avuto tra le sue fila martiri ed eroi.
Via e in galera chi infanga la Divisa e chi lo ha protetto finora!!!
Roberto C.

ROBERTO C., VENEZIA Commentatore certificato 11.10.18 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Massima solidarieta' per la famiglia khashoggi!!!w la verita' sempre!!!

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 11.10.18 16:31| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori