Il Blog delle Stelle
Zaia alza le tasse ai veneti

Zaia alza le tasse ai veneti

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 27

di Jacopo Berti, portavoce in Regione Veneto

In campagna elettorale Luca Zaia prometteva di non alzare le tasse, con tanto di cartelli piazzati ovunque. In queste ore però il Veneto si è svegliato con una pesante tassa in più, reintrodotta proprio da Zaia: l’addizionale Irpef.

Possiamo leggerlo dalle prime pagine di tutti i giornali.

Oltre all’incoerenza di Zaia, ciò che fa arrabbiare i veneti è il motivo della nuova tassa. Zaia alza le tasse per tappare il buco creato da un suo grande fallimento: la superstrada Pedemontana veneta. Una superstrada che doveva costare 800 milioni di euro e che invece secondo la Corte dei Conti costerà 2,5 miliardi di euro.

C’è perfino un’altra promessa infranta dal governatore: questa grande opera doveva essere finanziata dai privati, attraverso il Project Financing. Invece non si sono trovati gli investitori, e ora la pagheranno i cittadini con le tasse.

Ma le brutte sorprese non finiscono qui. Oltre al danno, pure la beffa. Potrà sembrare assurdo, ma i veneti la Pedemontana la pagheranno due volte: a differenza di quanto promesso, sulla Pedemontana si pagherà anche il pedaggio!

Dicono che Zaia è pronto per andare a Roma come premier. Di certo ha imparato bene a recitare e a dire balle come Renzi. Da questo punto di vista non ha nulla da invidiare ai suoi predecessori, ma non credo che gli italiani caschino più in trappole del genere.

Prima con Galan e da due mandati come presidente, Zaia governa il Veneto da vent’anni, eppure trova sempre il modo di scaricare barile su qualcun altro o di dire che non sapeva niente. Con questa nuova tassa finalmente in molti apriranno gli occhi. Passiamo parola e aiutiamoli a farlo.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

11 Mar 2017, 09:14 | Scrivi | Commenti (27) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 27


Tags: Jacopo Berti, m5s, tasse, veneto, zaia

Commenti

 

Zaia
quando dicevi "prima il Veneto", facevi riferimento all'aumento di tasse?

Zampano . Commentatore certificato 14.03.17 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di prestito diversi per vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2% di contattare il servizio prestitobancario2017@gmail.com

antonie amdronia Commentatore certificato 13.03.17 22:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berti si dimentica di dire che Zaia mantiene i concessionari della Pedemontana al loro posto! Quindi non solo i veneti devono pagare due volte la SPV (costruzione + pedaggio), ma la Regione (cioè ancora i veneti) deve garantire un canone annuale ai Dogliani-SiS. Zaia invece di mandare via questi impresari senza un euro a calci in culo, garantisce ancora per loro le future entrate della superstrada a pagamento!

Andrea Lanaro 12.03.17 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Per contatti diretti con Luca Zaia:

luca.acalcinelle@@aiachemail.ahi

I contatti devono essere effettuati uno alla volta.

C'è da fare la fila ma il risultato sarà efficace e garantito.

Aldo B. 12.03.17 03:36| 
 |
Rispondi al commento

Non mi trovate d'accordo con metodi politici dei partiti che 5S combatte.
Da cittadino attivo di 5S mi piace la verità e l'onestà pertanto prima di parlare di argomenti come quello delle tasse in maniera gratuità e bene informarsi su come sono realmente le cose.
Mi riferisco al discorso della Pedemontana dicendo semplicemente "Zaia aumenta le tasse ai veneti"occhio a muoversi politicamente come tutti i partiti di merda che stiamo combattendo.
Il principio che 5S applica è non ti combatto, perchè sei di destra o di sinistra ma sulle cose che eventualmente fai.Pertanto anche se un partito non mio fa cose buone e giuste e in termini onesti, controllo che siano rispettati questi parametri e condivido.
In caso contrario se hanno fatto cose disoneste li denuncio al popolo e alla procura della Repubblica.Non spargo merda gratuitamente perchè sei della parte avversa.

giuseppe fadda 11.03.17 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Prosecco &brillantina = zaia!

Leopoldo Cerantola 11.03.17 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Anche lui esce dalla scuola del cialratano fiorentino. La DC.

ROBERTO TORRESAN, PAESE Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.03.17 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Con tutti i debiti che ha il Comune di Roma, non solo la Giunta Raggi non ha aumentato una sola tassa ma ha incominciato a ridurle. E poi ne parlano male.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 11.03.17 15:35| 
 |
Rispondi al commento

a Napoli grande contentezza per l'arrivo di salVINO.

Giovanni F. Commentatore certificato 11.03.17 15:21| 
 |
Rispondi al commento

vi è piaciuto votarlo? ...e mo pedalate..
con zaia il veneto dice ahia!!!

Giovanni F. Commentatore certificato 11.03.17 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Perfettamente coerente con il programma:
flat 15% allo stato non significa che non ci possa essere un'altra flat 15% alla regione :)'
per abbassare le tasse da una parte è sufficiente alzarle dall'altra.
E come al solito la lega (e non solo lei) ripete il mantra "ridurre le tasse" senza averlo praticamente mai fatto (se non di qualche zero virgola e in tempi decisamente più fortunati).

Si parla della pedemontana da prima che io nascessi (si vociferava che dovesse essere pure mooolto più lunga) ma credo che dopo aver speso i soldi se ne parlerà anche dopo che sarò morto visto che i veneti dovranno pure pagarci il pedaggio per 39 anni quando e se i lavori verranno ultimati (tempi biblici?).
I costi sono adesso (cioè prima ancora delle solite sorpresine) di oltre 25000€ al metro.

Prima Zaia fa i tagli alla sanità (sanità di cui lui poi si vanta ogni volta che vede una telecamera come fosse un primario) ma poi i soldini per le grandi opere si trovano sempre, eh? Pure se il traffico automobilistico è in calo per la crisi.
Il progetto attuale è partito con Galan (quello del Mose) che col senno di poi non è proprio un bel biglietto da visita.

p.s. io le strade le vorrei ma ogni volta che si prova a fare dei lavori il magna magna è sconfortante e proprio senza limiti.

p.p.s. i privati hanno sempre rifiutato di fare l'opera a spese loro perché l'affare anche con i pedaggi non è remunerativo (traffico previsto insufficiente e costi per gallerie troppo alti).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 11.03.17 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Va l'a' che te si un bel furbon. Bravi

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 11.03.17 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Zaia e' il classico cazzaro leghista come lo e' il suo capo

Lorenzo ., Amburgo Commentatore certificato 11.03.17 13:01| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/piggnolatacreatives/photos/a.2052280541664128.1073741829.2052263034999212/2274109799481200/?type=3&theater

Omar Lozer 11.03.17 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Governatore; Zaia che governa il Veneto... .
Non dovrebbe esistere il Governatore, ma il Presidente della Giunta della Regione; in quanto tale Amministra, perché la Giunta non ha potere legislativo.
Tale Presidente è anche Presidente della Regione, distinto dal Presidente del Consiglio (collegialità) regionale. Queste Istituzioni la Costituzione della Repubblica ha creato, Cost.21.

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 11.03.17 12:26| 
 |
Rispondi al commento

è chiaro che se non vengono licenziati tutti i milioni di dipendenti pubblici (che fanno lavori inutili), che prendono lo stipendio senza fornire alcun tipo di produttività ma fanno solo timbri e girano scartoffie tutte inventate per pagarli in attesa delle elezioni, nelle quali assolvono all'unico compito per il quale sono stati assunti e risquotono con contributi annessi, l'Italia produttiva è costretta a subire 80% di tasse, dipendenti pubblici tutti a casa con la minima in regalo, forse troveranno un lavoro utile e produttivo, a casa le cicale pubbliche = meno tasse per le formiche private.

samuele a. Commentatore certificato 11.03.17 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Assolutamente inaccettabile che la Regione tiri fuori i soldi (dalle tasche dei cittadini) e poi il pedaggio vada alla società di gestione (nelle tasche di certi imprenditori). Questo è Robin Hood alla rovescio: rubare ai poveri per dare ai ricchi! E il bello è questi imprenditori sono osannati da tutti, si presentano come aperti e progressisti, la parte migliore della società, quelli che rischiano del proprio! Ma cosa farebbero, se non fossero continuamente foraggiati dal settore pubblico? Basta con questi regali ai privati! Lo Stato deve fare le strade, gli ospedali, le poste, le ferrovie. E restate padrone di quello che ha costruito. Altro che privatizzazioni! Se i privati vogliono fare altre strutture, le facciano con i loro soldi!

Cari elettori, quando vi faranno votare, ricordatevi quali partiti hanno protestato, e quali invece hanno approvato questa rapina!

Renato O., Venezia Commentatore certificato 11.03.17 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Anche Zaia Premier? Questa mattina mi è sembrato di udire dalla bocca di Renzi che è importante la COLLEGIALITA.
Ma Premier è un ossimoro della parola collegialità.
La Costituzione prevede e dispone l'esistenza del Presidente del Consiglio dei Ministri: COLLEGIALITA.
Le parole quando non sono negative flatulenze, sono il segno della realtà.
Noi non abbiamo più Costituzionali Presidenti di Consigli di ministri, ma la realtà del Premier che nessuno combatte, neanche con il rifiuto della trista parola. Neanche il M5S.

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 11.03.17 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Poi quando sarà finita la appalteranno al gruppo autostrade per una pippata di tabacco che ci faranno soldi a palate !
Ma vaffanculo !!!!!

Roberto Arnaldi 11.03.17 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Ogni opera fatta in Itali alla fine costa il triplo.Politici e costruttori da strapazzo.Se a casa mia mi faccio fare un preventivo per dei lavori.Pago la cifra del preventivo.Invece nel pubblico si prende il solito preventivo più basso, con la solita clausola salvo imprevisti.Imprevisti che triplicano.

Paolo.T Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 11.03.17 11:27| 
 |
Rispondi al commento

C.V.D. Come volevasi dimostrare ...hanno ben imparato da Roma ladrona!

vincenzo p., napoli Commentatore certificato 11.03.17 11:08| 
 |
Rispondi al commento

ma quando si decidera' di fare i lavori nel momento in cui si hanno i soldi e non prima? le strade ci sono gia', e pure troppe, come le case. se non siamo in grado di pagare per cose non indispensabili, perche' si fanno lo stesso e poi si alzano le tasse ai cittadini che ne hanno piene le tasche?
zaia vai a scopare il mare anche tu! che interessi ci sono sotto per i soliti? non riesco a pensare ad altri motivi del perche' queste opere si facciano ad ogni costo. alla fine paghiamo ancora noi e non basta che la popolare ci abbia derubato. sono sempre pronti a rosicchiarci le ossa dopo aver preso i voti. l'unica consolazione e' che io questi non li ho mai votati.

rosanna scarpa 11.03.17 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Bene denunciare...ma in questo paese NON BASTA PIU'!!! Dovete mandare in piazza la GENTE!!!
ORA!!!

danilo p. Commentatore certificato 11.03.17 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo a Jacopo Berti, del M5S, vorrei chiedere di far di tutto per " abbattere " Luca Zaia, #bastatasseaiveneti, #bastatasseachilavora, #bastatasseachiproduce, #bastaparassiti, #osirifàlitaliaosimuore, !!!

Maurizio De Tomasi, Alghero Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.03.17 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Zaia è incredibile, non c'è mai in regione, non fa niente di buono, ma non manca mai alle feste se c'è da bere e magnare gratisse! Zaia il polenton, che dice sempre si a Roma ladrona!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 11.03.17 10:06| 
 |
Rispondi al commento

ovvio!!! Prima o poi a forza di fare sconti ai ricchi e sperperare, qualcuno le tasse le deve pagare per mantenere questa politica ingorda.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 11.03.17 09:52| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori