Il Blog delle Stelle
Il futuro in programma: via vitalizi e auto blu! Ci vediamo il 7 dicembre a Roma

Il futuro in programma: via vitalizi e auto blu! Ci vediamo il 7 dicembre a Roma

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 106

di MoVimento 5 Stelle

Il #Rally per l'Italia è stato avviato una settimana fa da Luigi Di Maio per incontrare il maggior numero di persone e raccontare loro il nostro programma, ma i nostri portavoce sono attivi sul territorio per approfondire con i cittadini i punti cardine del nostro progetto per l'Italia. Iniziamo giovedì 7 dicembre alle 14: vi aspettiamo a piazza San Silvestro, in un’agorà pubblica uno dei primi punti del programma di governo del MoVimento 5 Stelle. Iniziamo da uno degli ambiti più sentiti dei cittadini: i tagli ai costi e ai privilegi della politica. Lo facciamo in un luogo significativo, a Roma, lì dove sorgono degli edifici simbolo degli sprechi della politica e del consociativismo: i palazzi Marini del costruttore romano, tanto caro ai politici, Sergio Scarpellini. La Camera dei Deputati li ha presi - e tenuti - in affitto dal 1997, alla "modica" somma di circa 32 milioni di euro l’anno.

Anno dopo anno, presidente dopo presidente, l’accordo è stato prorogato e Montecitorio ha speso in totale la bellezza di 500 milioni di euro senza ritrovarsi proprietario di un solo mattone. E così è andata, fino a quando è arrivato il MoVimento 5 Stelle. Con una norma inserita nel 2013 a opera di Riccardo Fraccaro, la cosiddetta norma sugli “affitti d’oro”, è stato possibile per la Camera stracciare quei contratti capestro che andavano avanti da 16 anni. Abbiamo così fatto risparmiare ai cittadini 32 miloni di euro l’anno e – udite, udite – gli onorevoli si sono stretti un po’ e sono andati a occupare edifici di proprietà della Camera, quindi senza ulteriori costi di affitto.

Partiamo da questo spunto, da questo esempio concreto per descrivere come potrebbe cambiare il ruolo tra politici e cittadini con il Movimento 5 stelle al governo. Politici non più strapotenti e strapagati, ma "dipendenti" dei cittadini. Senza più privilegi e sprechi a gonfiare le loro tasche, ma persone normali trattate come tutti quanti gli altri cittadini.

E allora: via i vitalizi, pensioni equiparate a quelle di tutti gli italiani come da legge, car sharing al posto delle auto blu.... Vi aspettiamo giovedì 7 dicembre per raccontarvi tutte le nostre idee sul taglio dei privilegi e dei costi della politica.

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

5 Dic 2017, 15:45 | Scrivi | Commenti (106) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 106


Tags: luigi di maio, movimento 5 stelle, parlamento, programma, rally

Commenti

 

Eliminare canone TV, eliminare bollo auto, rivedere imposta di bollo, sanità pubblica scuola pubblica, pensionamento come in Europa a 65 non a 67 anni. Questi i punti chiave del programma.

Moreno Rizz 09.12.17 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Era orari che qualcuno tagliasse delle inutili spese sulle spalle della gente. .e che ognuno usi il proprio mezzo per recarsi al lavoro. Come fanno tutti i cittadini

ANNA TUZZOLINO, Trino Commentatore certificato 08.12.17 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Lo psiconano nelle interviste con i suoi asserviti in ginocchio continua nel suo mantra specialmente per quel che riguarda il fatto che deputati grillini non hanno mai fatto una denuncia dei redditi perché non hanno mai lavorato ,dato che i deputati sono quasi tutti giovani qualcuno gli dovrebbe far notare che grazie a lui e i governi di sinistra degli ultimi 20 anni con le loro politiche scellerate a cominciare dall'ingresso nell'euro hanno fatto si che in Italia non ci sia la possibilità di un lavoro serio tanto da permettere ai trenta quarantenni attuali di poter fare un lavoro continuativo e serio che gli permettesse di fare una denuncia dei redditi degna di un paese civile contribuendo a distruggere più di una generazione che sarà senza futuro se tutti questi parassiti non verranno spazzati via dal nostro tsunami preferito,ricordate un eletto 5s in più è un magnaccio in meno andiamo a votare in massa e travolgiamoli non facciamoci fregare ancora una volta lasciamoli a casa per sempre.

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 07.12.17 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Il programma a 5Stelle c’è e ha una sua base che si va completando, prevede interventi su lavoro, povertà, pensioni ed economia reale. La differenza con le altre forze politiche è che tali riforme saranno conseguite con le lacrime e il sangue dei raccomandati, dei privilegiati, dei beneficiati, dei corrotti, dei collusi e non extra-tassando i cittadini come al solito. Tutto questo a chi può dare fastidio? Al popolo no di certo.

Franco Mas 07.12.17 19:09| 
 |
Rispondi al commento

E QUESTI SECONDO VOI SONO I PROBLEMI PRIORITARI DELL'ITALIA????? MA CHE VI FUMATE CARI GRILLINI.......LAVORO DIGNITA'......PENSIONI SICUREZZA.......SANITA'PER STAR MEGLIO......QUESTI SONO I PROBLEMI DELL'ITALIA.....SVEGLIATEVI E NON CI PRENDETE PER IL CULO..!!!!!!!!!!!!

e.c 07.12.17 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono a Piazza S. Silvestro ma l'Agorà non c'è

Rossana Bortolin 07.12.17 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Sono certo che i 5Stelle al governo saprebbero dove e come reperire i fondi per promuovere il reddito di cittadinanza, l’adeguamento delle pensioni minime (vergognose!) e le riforme economiche. Basta trasferire l’austerity dai cittadini agli apparati statali e parastatali, azzerare gli sprechi della pubblica amministrazione e la folle rincorsa alle opere inutili, perseguire il malaffare e la corruzione nei rapporti tra pubblico e privato e il gioco sarebbe fatto. Ha da veni’ i 5Stelle!

Franco Mas 07.12.17 13:26| 
 |
Rispondi al commento

OT , … ma non del tutto…

Vorrei segnalare ai NS portavoce che si occupano di Sanità e di Farmaci – tanto per esser più documentati possibile – un sito che fa capo al Phisicians Desk Reference, il quale editava alcuni volumi che contenevano tutto lo scibile aggiornato di anno in anno circa i farmaci in USA. Erano volumi di migliaia di pagine che non contenevano i bugiardini come i nostri, ma anche – e soprattutto le informazioni dettagliate sugli studi effettuati per avere la registrazione in USA, coi grafici e tabelle relative, per cui il medico aveva una Bibbia con cui comparare l’informazione scientifica che gli veniva fornita dagli informatori farmaceutici.
Ora questa pubblicazione è disponibile in rete al sito
PDR.net.
Non so se sia gratuita o a pagamento per la parte professionale. Ho interpellato recentemente il sito, eh ho tovato quel che cercavo, ma io non ho dimestichezza dettagliata per l’inglese e non ho quindi approfondito.

Una cosa è certa: nel dubbio su qualche prodotto la consultazione serve.
Provate Voi a vedere cosa dicono sui vaccini di recente obbligatorietà in Italia.

NB. Io non sono contrario tout court ai vaccini: non vedo l’obbligatorietà per alcuni di essi. Inoltre non mi piace la polivalenza ad occhi chiusi di essi.

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 07.12.17 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Fx2017N07_ Dest: Artista Beppe Grillo_M5S,, & C. ,,,Mister Silvio Berlusconi,,,Amici INTERNAUTI Governanti Presenti e Futuri. Oggetto.: ….sono sempre in ATTESA della Risposta PUBBLICA …al mio msg pubblicato su FB in data di cui sotto >>>, ================================================================================================== Fx2017M19_Oggetto.: post Risultato Strepitoso,,,ELEZIONI SICILIA 06nov2017 . Dest: Mister Silvio Berlusconi,Artista Beppe Grillo_M5S,, erMatteo Salvini & C. Amici INTERNAUTI Governanti Presenti e Futuri ,,, non litigate come al solito ,, (x essere credibili) buttate giù un PROGRAMMA CONDIVISO al 100% con i primi 10punti e Dimostrate al POPOLO ITALIANO almeno in SICILIA l'inversione_diMarcia di questo aggeggio ...Qui>> http://www.brunoleoni.it/debito-pubblico-italiano.htm (“come detonatore x le prossime votazioni del 2018 in PRIMAVERA”)….. Inoltre colgo il momento x fare 2-3 Domandine…. (( x il Mister Silvio Berlusconi: xchè preferiresti le VOTAZIONI oltre la PRIMAVERA 2018 ? Gradirei una Risposta CHIARA Pubblica )) ,,,(( x l’Artista Beppe Grillo & C. ….non riesco ancora a metabolizzare xchè voterete lo IUS SOLI ? Gradirei una Risposta CHIARA Pubblica )) e per (( erMatteo Salvini invece al MOMENTO chiedo di fare da Mediatore, "..tra i 2 Litiganti.." )) Vi ringrazio anticipatamente ….pace e bene a tutti bk. ================================================================================================== …sicuramente avete altro da fare + importante, …però poi non dite che non sapevate …((…Cosa accade quando la TERRA FRANA sotto i PIEDI…)) …Qui > http://www.lasvegascasino.it/index_DPI_2017n05,SistGlobKaput,PolveroneVessilloNazismo,Rientro,PGrasso,islamicoTroppeTASSE,TruffaABITI,QuandTFSPiedi.html < ..fiducioso di una vs Risposta ….bk.

bep kar 07.12.17 01:33| 
 |
Rispondi al commento

Io voto 5 Stelle

'Na cosa soprattutto nun gradisco,
Chi gode e s'approfitta de la gente,
La storia se ripete, pare 'n disco,
Er popolo nun contà propio gnente.

Er debbole de oggi, nun viè difeso,
Sto paese è diventato 'na vergogna,
Le léggi capestro, sò diventate 'n peso,
Semo tornati ar tempo de la gogna.

Tra amichi, compari e via dicenno,
Se sò studiati bene la questione,
Sti bojardi, hanno pèrzo er senno,
Ogni quarvorta, ce rifilano 'n bidone.

Semo tornati ar tempo der fascismo,
De questi me sò propio rotto er cazzo,
E questo nun se chiama populismo,
Ce l'ho co queli là....drent'ar palazzo.

Omini de potere, corotti e coruttori,
De 'sta democrazzia, li veri usurpatori,
Assieme a quarchiduno ch'ha studiato,
Se sò arrubati pure er portierato.

Ce pò sarvà sortanto er movimento,
Bisogna mette a posto tutto quanto,
'Na cosa è certa, stà cambianno er vento,
Io Voto Cinque Stelle E Me Ne Vanto!

Ventrone Antonio

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.12.17 21:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un'altra iniziativa da non trascurare: "Trasparenza nelle Fondazioni". Tutti devono conoscere sia i nomi dei "benefattori" che dell'entità generosamente erogata. E i bilanci? ...pure quelli.
Non ci metterei la firma, ma temo che parte dei cospicui emolumenti incassati da tutti quei presidenti di nomina politica stornino proprio nelle Fondazioni, ahimè.

NUCCIO N., MONZA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 06.12.17 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Aboliamo anche l'AEREO BLU di Renzi.
C'è ancora? Stiamo pagando il leasing più le altre spese di mantenimento?
Chi lo usa?
Parlamentari 5 Stelle intervenite e fatelo vendere subito, ancor prima di andare al Governo, se vogliamo salvare l'Italia.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.12.17 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Sono talmente tante le cose da cambiare che ogni "inizio" è buono.Bene quindi via le auto blù e i privilegi ai politici come inizio. Poi la sanità e la progressività delle imposte. Chi ha 2 case, magarilascito dei genitori non deve pagare quanto chi ne ha 10...La sanità, è mai possibile che farmaci oculistici anche post intervento quale cateratta o simili NON siano mai mutuabili...Non sta a me dare consigli ma votarvi e farvi votare. Grazie

gianfranco rossi 06.12.17 19:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta con questo schifo. Il governo finanzia anche loro con i fondi per l'editoria, con i soldi delle nostre tasse! E per noi qual è il tornaconto? Casta di giornalisti corrotti e privilegiati, è ora di dire basta. Firmate se volete che cambi qualcosa https://www.change.org/p/ministro-con-delega-informazione-e-comunicazione-luca-lotti-aboliamo-l-ordine-dei-giornalisti

Denys Shevchenko 06.12.17 18:37| 
 |
Rispondi al commento

O.T.: volevo segnalare questa cartata di melda

http://www.radiocolonna.it/economia/2017/12/04/piazza-navona-la-disfida-delle-bancarelle/

in cui viene detto che i costi della sicurezzo sono "solo" 450 milioni di euro: però per essere un giornalista professionista dal 1969 è un vero fenomeno

renato r., roma Commentatore certificato 06.12.17 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*3
E meno male che domenica La Verità ha scoperto la nuova indagine su papà Boschi, altrimenti del lieve moto del capino del procuratore si sarebbe accorto solo lui, mentre il Parlamento, la stampa, le tv e i cittadini italiani continuerebbero a credere alla fake news renziana. Ma non c’era solo il procuratore a sapere della nuova indagine su papà Boschi. Lo sapeva anche papà Boschi, che aveva appena ricevuto la notifica della proroga. Ne aveva informato Maria Elena? La logica fa pensare di sì, salvo immaginare un padre sleale che tace alla figlia impegnata in un ruolo istituzionale così importante una notizia tanto decisiva proprio mentre il “suo” pm viene sentito in Parlamento. Oltretutto la figlia si era sempre mostrata molto, forse troppo informata delle indagini sul babbo. Il 7 marzo, a Porta a Porta, lamentò che “nessuno ha dato grande risalto alla notizia che mio padre è fuori da quell’inchiesta per bancarotta fraudolenta” (infatti all’epoca non era affatto fuori: semplicemente non era fra gl’indagati per cui il pm aveva chiesto il rinvio a giudizio). Il 7 agosto poi un uccellino spifferò all’Ansa che “Pier Luigi Boschi va verso l’archiviazione”, ma subito la Procura smentì. Dunque: il padre ha avvertito la figlia della nuova indagine? E, se sì, la Boschi ha informato Renzi e Orfini (capogruppo Pd in commissione)? Se non l’ha fatto, ha commesso una grave scorrettezza, esponendo il suo partito a una figura barbina. Se l’ha fatto, Renzi, Orfini & C. hanno mentito sapendo di mentire, con la complicità della Boschi. Anche per questo la commissione deve ascoltare al più presto non solo Ghizzoni, ma anche la Boschi. Intanto attendiamo trepidanti i titoloni: “Boschi sapeva?” e “Renzi e Orfini mentono?”.


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 09:23| 
 |
Rispondi al commento

*2
Ora ci risiamo, ma stavolta c’è di mezzo un personaggio ben più importante di un’assessora all’Ambiente (per giunta tecnica, non iscritta ad alcun partito): Maria Elena Boschi, ex ministra di Renzi, sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio con Gentiloni e fedelissima del segretario Pd. I guai giudiziari riguardano suo padre Pier Luigi, multato due volte da Bankitalia e una da Consob per la malagestione dell’istituto.

Ma soprattutto indagato ad Arezzo da due anni per bancarotta fraudolenta nel crac di Banca Etruria (di cui era vicepresidente e membro del Cda) e da sei mesi per falso in prospetto. Nella prima inchiesta la sua posizione è stata “stralciata” dal procuratore Roberto Rossi, intenzionato a chiedere l’archiviazione. La seconda è in pieno corso: dopo i primi sei mesi il pm gli ha notificato nei giorni scorsi la richiesta di proroga-indagini. Poi, giovedì, Rossi è stato audito dalla Commissione parlamentare banche: lì ha scagionato babbo Boschi dalla bancarotta (anche se il gip non ha ancora deciso l’archiviazione, anzi non ha neppure ricevuto la richiesta) e non ha detto di averlo indagato per falso in prospetto. Poi ha precisato di aver “annuito” col capo a una domanda su indagini ancora pendenti. Se, oltre ad annuire, avesse fatto lo sforzo di pronunciare un “sì”, o almeno strizzare l’occhiolino o dare di gomito al vicino, ci saremmo risparmiati due giorni di tweet, dichiarazioni, sparate, interviste di Renzi, Orfini & C. e titoloni di giornali e tg sulla fake news “Boschi innocente e Bankitalia colpevole”. Ma tant’è: ora, nei tribunali e nelle commissioni parlamentari (che hanno gli stessi poteri della magistratura) bisognerà stare attenti anche alle oscillazioni del capo di testimoni e imputati, e pure alle increspature del volto e alle vibrazioni sopraccigliari, per non farsi sfuggire un alibi o una chiamata di correo.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 09:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*1
La Boschi sapeva?-Travaglio
Mettiamoci d’accordo:un politico bugiardo deve dimettersi o almeno spiegare la sua bugia e scusarsi con gli elettori,o restare al suo posto,fare carriera e chi se ne frega?Siamo aperti a tutte le opzioni,purché valgano per tutti
Audita dalla Commissione parlamentare ecomafie con la Raggi sull’eterna emergenza rifiuti,la Muraro si sentì domandare se fosse indagata nell’inchiesta sull’Ama e rispose di sì.Fu chiesto alla Raggi se lo sapesse e rispose di sì.A luglio la Muraro aveva rinnovato la sua richiesta ex art.335 su eventuali indagini a suo carico e la risposta era stata positiva:un’iscrizione sul registro per violazioni ambientali,senza avviso di garanzia.La sindaca aveva informato il minidirettorio romano,che aveva avvertito quello nazionale,Di Maio in primis,e si era deciso di attendere le conclusioni della Procura.Apriti cielo!La Muraro aveva detto al Fatto di non saper nulla di indagini a suo carico(bugia);e Raggi,Di Maio & C. avevano sempre negato che la Muraro avesse ricevuto avvisi di garanzia(vero).Noi scrivemmo che l’assessora doveva andarsene:non per l’indagine,ma per la bugia.Invece restò.Poi saltò fuori l'email della Taverna che informava vari parlamentari tra cui Di Maio,che spiegò di non aver capito l’importanza della cosa,pensando a un atto dovuto senza conseguenze immediate.Il tutto sotto il fuoco di giornaloni e tg,che da mesi cannoneggiavano sull’inchiesta Muraro, come se riguardasse accuse gravissime(si parlava addirittura di Mafia Capitale,calunnia rilanciata da Renzi)e non un’eventuale infrazione sul tot di rifiuti smaltiti dagli impianti di Rocca Cencia,oblazionabile con una multa di poche centinaia di €.Il titolo fisso fu “Di Maio sapeva?”.Poi si passò a “Di Maio bugiardo”anche se non aveva mentito.Il 12.1.2016 la Muraro ricevette l’invito a comparire comparire e dovette dimettersi.Noi scrivemmo che era un errore:il guaio era la vecchia bugia,non l’interrogatorio per fatti non infamanti tutti da verificare

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Marco Testardi
Ugo Sposetti senatore Pd si é intascato ben 30 mila euro dai finanziamenti di lobby del tabacco in cambio di tasse su sigarette elettroniche. Per non parlare dei 150 mila euro elargiti anche alla Fondazione Open di Matteo Renzi..
Questa gente a me fa schifo.
..
Quanti soldi o voti intascheranno i partiti non votando la liberalizzazione della cannabis?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 08:11| 
 |
Rispondi al commento

http://www.mil2002.org/battaglie/slot_machine.htm
https://www.youtube.com/watch?v=0us30zpeEXI

vincenzo matteucci 06.12.17 08:04| 
 |
Rispondi al commento

STALKING E MOBBING- Viviana Vivarelli.

Leggo su IFQ, rubrica 'Lettere ai lettori', di Furio Colombo, l'ennesima denuncia di cittadini infuriati contro le molestie o le aggressioni alle donne. E per l'ennesima volta non sento nessuno citare, tra i molesti odiatori di donne, l'ex premier Renzi e l'ancora attuale Ministro della Giustizia Orlando, che hanno avuto la faccia di 'depenalizzare' lo stalking, derubricandolo da grave attacco alla persona con pena carceraria a trasgressione amministrativa passibile solo di multe. La stessa depenalizzazione Renzi l'ha fatta col mobbing, che è la persecuzione di un dipendente nel suo ambiente di lavoro e che può portarlo all'autodistruzione. Evidentemente la persecuzione per costoro non costituisce un attentato contro la vita umana.
Ma quello che non sopporto è l'insieme di tutti questi articoli o servizi televisivi è che piangono sulle vittime lacrime di coccodrillo ma mai, mai, mai, accennano anche vagamente ai complici di Stato!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Nel prossimo parlamento occorre "riaprire" il
"caso 98 miliardi di euro delle slot-machines".
Potremmo risanare tutti i conti !!!!

Ed è anche per questo che riteniamo INDISPENSABILE che il M5S prenda, alle prossime elezioni politiche, ....................
la "maggioranza ASSOLUTA" ! ! ! !

vincenzo matteucci 06.12.17 07:53| 
 |
Rispondi al commento

B
Partiti che generano ansia non fanno bene al cittadino, soprattutto quando credono di vincere basandosi solo su alchimie numeriche e sulla diffusione di messaggi ansiogeni menzogneri ma restano prive di quel valore fondamentale nella vita di un uomo che è una UTOPIA.
Il M5S non solo ha un programma ma ci dona un'utopia, e per di più l'utopia di un Paese migliore che sarà tale grazie nostro contributo e la nostra partecipazione.
Chi pensa di vincere solo con messaggi di paura ci porta solo passi dalla follia o dalla morte.
Quando un popolo lo stronchi nei suoi bisogni, nelle sue speranze di futuro, nelle sue possibilità di azione e reazione, quando lo terrorizzi con nemici invisibili e lo fai sempre sentire sotto attacco e senza sicurezze, quando lo chiudi in un nulla senza domani, puoi farne facile carne da macello, ma hai perpetrato un abominio storico. E prima o poi la storia si vendicherà.
La paura è un meccanismo positivo di difesa. Ma l’angoscia annichilisce l’uomo prima che cominci qualsiasi battaglia. Con la paura ci si può difendere, ma contro l’angoscia non esiste difesa. C'è solo la morte.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 07:12| 
 |
Rispondi al commento

A
Se ci fate caso, nessuna parte della massiccia propaganda dei partiti contro il M5S è basata su una disamina dei punti del suo programma, anzi si nega persino sfacciatamente che esista un programma e a qualunque 5stelle arrivi in tv si chiede tutto fuorché di spiegare punti del programma. Chi alla fine riesce ad ammettere l'esistenza di una linea da seguire la minimizza dicendo che non presenta alcuna novità ed è uguale a tutti gli altri partiti, come se la democrazia diretta fosse una bolla di sapone di cui non mette conto parlare contro lo spietato accentramento di potere di tutti gli altri e come se le regole di fedina penale pulita e di non più di due legislature fossero bazzecole senza importanza che tutti possono trascurare indifferentemente.
Il vero e unico scopo dell'attacco massiccio che tutti i partiti e tutti i media uniti contro il M5S è 'diffondere la paura'. La loro bieca propaganda si basa unicamente su un impulso naturale e innato insito negli esseri umani che spinge a diffidare di quello che non si conosce. A volte questo viene detto chiaramente: vota Berlusconi almeno, come male, sai già cos'è (Scalfari è arrivato a dire che è anche lui un populista "ma almeno è più sostanzioso". Non votare M5S perché rappresenta l'ignoto. Così i cattivi partiti diffondono ansia ma tema che alla fine questo giochetto perverso andrà loro contro.
Non so se una boccata di ansia ogni tanto può rendere più concrete le nostre giornate e farci capaci di ciò che è essenziale contro ciò che è superfluo, ma troppe boccate d’ansia renderebbero ogni giornata invivibile, facendola piombare nell’irrealtà più assoluta.
Ho l’incubo di “perdere la connessione” e sono persuasa che non sto parlando solo di internet ma di ciò che lega il mio io all’altro, di ciò che lega il mio io alle sue proprie radici umane, di ciò che mi sedimenta nella mia vita attuale.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 07:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DALL'ETA' DELL'ANSIA ALL'ETA' DELL'ANGOSCIA
“Fear is the very basis and foundation of modern life”
La paura è la base e il fondamento dell’era moderna.
(Aldous Huxley)
I sistemi moderni di potere sono formattati per diffondere paura.
Nell’annichilirsi di ogni significato (io, futuro, democrazia, sicurezza, famiglia, società, nazione…) passiamo dall’ansia all’angoscia. Si è in ansia per qualcosa di concreto o di temuto che comunque si attacca ad un oggetto predeterminato contro si può svolgere un’azione comunque concreta, ma l’angoscia è l’ansia senza oggetto, dove anche l’io si disperde. Si può allora distaccarsi alla paura cadendo in una sorta di indifferenza, dove negando l’altro dall’io neghiamo l’io stesso. Oppure si possono trovare oggetti temporanei su cui scaricare un’ira senza significato. Ma accade comunque che le cose che rifiutiamo in un modo o in un altro si rivoltino contro di noi e ci lascino abbandonati in un sentire senza costrutto dove, negando il mondo fuori di noi, scompare anche l’essere dentro di noi. L’angoscia è l’ansia della solitudine di chi si sta perdendo e non sa come ritrovarsi.
(Viviana)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 06:53| 
 |
Rispondi al commento

“Oramai sono giunto alla conclusione che la corruzione non ci deriva da questo o quel regime o da queste o quelle “regole”, di cui battiamo, inutilmente, ogni primato di produzione. Ci deriva da qualche virus annidato nel nostro sangue e di cui non abbiamo mai trovato il vaccino. Tutto in Italia ne viene regolarmente contaminato.“
Indro Montanelli

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 06:50| 
 |
Rispondi al commento

INDRO MONTANELLI

“Credemmo che l’Italia avesse liquidato un regime [quello fascista] che le aveva impedito di essere se stessa. Ed invece gli eventi ci dimostravano che nulla era cambiata con il cambio del regime. Erano cambiate le forme, ma non la sostanza. Era cambiata la retorica, ma era rimasta retorica. Erano cambiate le menzogne, ma erano rimaste menzogne. Erano soprattutto cambiate le mafie del potere e della cultura, ma erano rimaste mafie.“

“Questo è un Paese senza memoria, dove l’unica cosa da fare è cercare di non morire perché chi muore, fatta salva la solita mezza dozzina di sacre mummie, è morto per sempre. Siamo un Paese senza passato, che non accumula né ricorda nulla. Ogni generazione non solo seppellisce quella precedente, ma la cancella.”

“...assistemmo e fummo i cronisti della rapida degenerazione della democrazia in partitocrazia, cioè in un oligopolio di camarille e di gruppi che esercitavano il potere in nome della cosiddetta “sovranità popolare”; in realtà nel solo interesse di quei gruppi e camarille, che di interesse ne avevano uno solo: che il potere restasse “cosa nostra”, come infatti per quasi cinquant’anni è stato, e come seguita ad essere anche ora che ha cambiato titolari, ma sempre restando “cosa nostra.“
Indro Montanelli

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 06:49| 
 |
Rispondi al commento

Ma vogliamo la democrazia o la governabilità?
Forse per qualcuno è meglio la stabilità e per qualcun altro un reale progresso sociale, non una governabilità a tutti i costi al costo di una diminuzione dei diritti.
Se il prezzo di un governabilità stabile è il pericolo di un governo autoritario possiamo farne a meno. Sono 70 anni che abbiamo Governi precari ma mai come ora la democrazia è a rischio.
Mussolini ebbe un ventennio di stabilità. Ma fu un bene per gli Italiani?
Quello che tanti cattivi politici chiamano stabilità è solo la stabilità delle loro poltrone, per cui sono disposti a fare di tutto, anche distruggere questo Paese.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 06:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2
Una democrazia avrà tanto più valore quanto più i suoi cittadini svilupperanno giudizio critico e partecipazione e riusciranno a valutare le scelte di Governo e ancor più quelle sulla Costituzione o sugli orientamenti economici generali, non in base a consorterie di appartenenza, fazioni o corporativismi ma in base a principi etici e di giustizia sociale.
Una democrazia irreparabilmente muore quando il potere si assolutizza e sottrae le scelte politiche o economiche alla discussione pubblica e alla riflessione etica e civile di tutti. Non esiste 'l'état c'est moi' di Luigi XVI, bensì 'lo Stato siamo noi' di Calamandrei.
La politica è troppo importante per essere lasciata ai politici. L’economia è troppo importante per essere lasciata agli economisti. Politica ed economia devono essere dei cittadini. La storia è stata costellata fin troppo dagli errori di queste due categorie di potere.
E una democrazia senza critica, senza opposizione e senza larga partecipazione popolare alle scelte di governo degenera in dittatura.
Per quanto gli Stati ormai siano sempre più eterogenei per etnie, tradizioni, religioni e culture.. è sempre più necessario trovare dei principi comuni per tutti: l’eguaglianza, il rispetto, l’autonomia, la terzietà del giudizio, la disponibilità all’ascolto, la consapevolezza della propria imperfezione, l'equità...
Possiamo trovare questi valori se cerchiamo una giustizia sociale il più universale possibile che implichi il vivere diritti fondamentali come il rispetto, la tolleranza, l'imparzialità, la libertà di opinione, il rifiuto alla discriminazione.
Solo così potremo crescere su una via di coesione sociale, frenando le lotte di tutti contro tutti che finora sono stati il prodotto di ideologie discriminanti, predatorie e assassine.
Per quanto questo compito sia difficilissimo, è tuttavia l’unica via che ci resta per non perire tutti in una enorme conflagrazione.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 06:31| 
 |
Rispondi al commento

1
SUPREMAZIA DELL’ETICA SULL’ECONOMIA E SULLA POLITICA
Marx insegnava che in un mondo imperfetto tutto, anche la politica,si basava sull’economia.La prima cosa che a Scienze politiche mi hanno insegnato dell’economia è che essa “prescinde dall’etica” (Scalfari ha dichiarato che anche la politica è distinta dalla morale).Questo è un errore gravissimo,perché qualunque cosa attenga agli esseri umani e prescinda dall’etica è dannosa (vd il TTIP tanto decantato da Renzi che dell’etica proprio se ne sbatte o l'intero neoliberismo che non mette al 1° posto l'uomo con i suoi diritti e bisogni ma il lucro delle caste emergenti)
Accetterò come proponibile solo quello che, rovesciando l’assunto marxista,si basi su un’etica di valori condivisi
Se l’etica è scomparsa dalla visione dei politici e ancor di più degli economisti,essa spetta di diritto ai cittadini.E’ anzi il loro valore primario
Chi è cittadino di uno Stato democratico è invitato a non abdicare alla propria autonomia di pensiero e giudizio di fronte a chi ci governa. La cattiva politica degrada la massa ad un mondo di cloni, distrugge il libero pensiero e uccide la dignità umana. Per cui c’è un’estrema necessità di un atteggiamento critico e vigile permanente dei cittadini sull’operato di chi governa, che deve essere il meno assolutista possibile per essere accettabile.
Ognuno di noi è responsabile di ciò che accade. Non esiste il pilota automatico,come non esiste il sistema politico perfetto o lo schema economico assoluto o il governatore infallibile o l’uomo della provvidenza
L’iperliberismo è fallito come sono falliti il comunismo e il nazismo e non fa bene all’uomo riesumare cadaveri
La crisi gravissima e attuale dell’iperliberismo, e soprattutto del sistema Italia,piegato sotto i venduti peggiori in una costante china di decadimento, ci dovrebbe rendere vigili.E non giova fare gli struzzi e negare quello che non si vuole vedere perché sconfessa la propaganda mediatica o la pseudo appartenenza partitica.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 06:30| 
 |
Rispondi al commento

Floris è veramente ignobile secondo gli ordini ricevuti. Sono talmente villani che hanno l'ordine di interrompere i 5stelle per non farli parlare, per cui c'è un solo sistema di trattarli: ignorare le interruzioni, non cagarli proprio e parlare più forte di loro per dire tutto quello che si vuole dire. Ormai quello delle domande a manetta e delle interruzioni continue è un metodo di boicottaggio fisso, un sistema non da giornalisti seri ma da cafoni e dunque si deve schiacciarli sulle parole. Poi, gli stessi cafoni, quando viene uno come Renzi o Berlusconi si tacciono in religioso silenzio. Avete visto come Fazio si sdraiava sotto Berlusconi e come anche le domande fossero concordate per non toccare nessun punto dolente e come accettava le risposte più surreali e inverosimili senza fare la minima obiezione mentre, se 'è un 5stelle, lo schiacciano premeditamente senza la minima educazione o professionalità, per cui l'intervista sembra una fucilazione.
Comunque si deve dire che Di Maio, calmo e sicuro, non si è lasciato prevaricare e si è espresso benissimo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 06:08| 
 |
Rispondi al commento

L’ignoranza non è lo stato di non conoscenza in cui nasciamo, è la condizione di disinformazione permanente imposta dal potere ed è la base prima su cui il potere si fonda, perché è la condizione obbligata degli schiavi.
Non sapere significa non capire e dunque non potere.
Chi non sa è condannato a una schiavitù perpetua.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.12.17 05:49| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Presidente Mattarella, in occcasione dell'annivesario della tragedia della Tissen Krup, lei ci ha tenuto il suo sermoncino con le solite frasi quasi di circostanza. La sicurezza sui luoghi di lavoro, la necessità di tutelare i lavoratori, ecc,ecc,- Nulla ci ha detto,però, su cosa ha fatto o cosa intende fare il Governo nonchè cosa farà Lei sig. Presidente, per far si che i responsabili di quella strage, condannati dalla giustizia italiana, ad andare in carcere, siano ancora liberi di circolare nel loro paese in Germania, che le ricordo e un paese UE: mi sembra molto grave che un paese UE non rispetti le sentenze dei giudici italiani. Oppure c'è qualche altra "ragion di stato" come per il caso Reggeni?

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.12.17 05:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Luigi in questo servizio appena letto c'è molto di quello che ci vuole per questo paese. Buon lavoro e vi aspettiamo numerosissimi a marzo.
Sarà un plebiscito M5S !!!

Enrico Duri 06.12.17 05:27| 
 |
Rispondi al commento

...il geometra floris..dovrà mangiarne di polenta per tener testa a Di MAIO.

http://www.la7.it/dimartedi/video/lintervista-a-luigi-di-maio-sulla-vicenda-banche-e-i-possibili-alleati-del-m5s-05-12-2017-229006

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 05.12.17 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Su La 7 c'è l'esimia professoressa Fornero, che perle di saggezza..... e i soliti cretini in studio le battono pure le mani.... che popolo dì idioti...

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 05.12.17 23:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sembra un sogno il nostro movimento al comando ma è un sogno che si deve concretizzare, con i politici attuali non se ne esce vivi: io sono un disabile che ogni giorno, da 11 anni, deve farsi 100 km per andare a lavorare e non mi concedono un avvicinamento causa i pensionamenti bloccati. E sono uno dei pochi che si può dire fortunato avendolo un lavoro. Gran bella vita.

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 05.12.17 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Un sistema che non può più reggere un es.(vitalizi,auto Blu ,e altri previlegi). Mi auguro tanto che come sta succedendo in alcune regioni,possa prima poi cambiate nella stanza dei di si fa le leggi per mantenere la poltrona.
Forza !!!!!!!

Andrea Magnani 05.12.17 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti il MV5S di Beppe Grillo Davide Casaleggio é giusto quello che i privilegi e tutto le porcate che hanno combinato da 30 lungo anni e grazie a voi tutti abbiamo capito ancora di più che subentrato la mafia Massoneria diventati politici. Adesso questo appuntamento il 7 dicembre fanno di loro ancora più cattivi soprattutto Giorgio Napolitano, Sergio Mattarella che io direi attenti a quei due. Adesso giocheranno l'ultima carta sulle votazione, faranno un trappolone al MV5S, vedete soprattutto Giorgio Napolitano con la spinta di Sergio Mattarella zombie molto viscido con quella faccia di cazzo e la continuazione del x presidente Giorgino pezzo di merda odia il popolo Sovrano onesti è il MV5S perché tutti coloro che hanno rubato e un loro diritto delle loro ricchezze è non intendono mollare per salvaguardare, le loro famiglie. Non se ne fregano nulla se hanno rubato il popolo Sovrano onesti!!! È questo per questo i sporchi giornalisti corotti insistono di fare unione con altri partiti così facendo voi lo sapete benissimo che il popolo Sovrano onesti vi abbandona per tradimento e io personalmente sono il primo ad abbandonare il MV5S di Beppe Davide Casaleggio tutto questo che io dico fanno parte delle grande trappolone di Giorgio Napolitano Sergio Mattarella, Silvio Berlusconi, Verdini, massimo d'Alema, romano Prodi, Giuliano Amato, Nicola Mancino, Dini eccetera eccetera eccetera altri sono solo traditore da Zerbini quando più soldi possono rubare...
Franco WMV5S buona serata

Franco iannucciello 05.12.17 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Sosteniamo il nostro Rally per l'Italia

Anche soltanto 20 euro sarebbero venti schiaffi ben assestati sulla faccia di chi prende milioni di rimborsi elettorali solo per perpetrare la sua oligarchia sui cittadini (oggi lo dicono apertamente anche in tv!) e che riceve donazioni a volte anche milionarie da varie lobby a cui dovrà per forza di cose restituire il favore.

Chi può, lo faccia generosamente. Ma anche se solo, dessimo tutti il minimo, avremmo messo in grado il nostro MoVimento ed il nostro Programma di farsi sentire e farsi conoscere da tutti e così essere finalmente votato dalla maggioranza: impossibile non amare il MoVimento se lo conosci.

Anche solo 20 euro per la nostra campagna elettorale significheranno 20 motivi in più per partecipare in concreto ad un MoVimento che come finanziatore ha scelto solo i cittadini e solo a questi restituirà il centuplo, in dignità, libertà e Salute

Forza!

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 05.12.17 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Rega', ve tocca de aggiorna' er casellario giudizziale der PD; hanno condannato 'a Disonorevole Barracciu, ex parlamentare europeo, a quattro, dicasi ben 4, anni de galera pe' appropriazzione de fondi pubblici a "fini personali" (cioè, quella cosa che pijo 'na cosa tua senza chiederte er permesso): anvedi, proprio oggi che er Bischero è arivato in Sardegna a fa' er pieno de vaffanculo, ma cor pullman (er treno no: a le F.S., c'hanno paura che metta sotto quarcun artro)......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.12.17 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Una volta si sapeva cos’era la sinistra, era il partito che difendeva i lavoratori, una volta si sapeva cos’era la destra, era il partito che aveva a cuore la Patria e gli interessi nazionali, tutte belle parole, intendimenti, ideali frantumati da politici che alla prova dei fatti si sono venduti il popolo per una poltrona e per i privilegi che a questa erano legati. Basta paroloni, basta ideali, vogliamo concretezza, serietà e onestà d’intenti che ridiano dignità agli italiani dimenticati e oggi trattati come merce di scambio elettorale. 5Stelle avanti tutta!

Franco Mas 05.12.17 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Uno vale uno:
No soy un libertador. Los libertadores no existen. Son los pueblos quieneas se liberan a si mismos.
Che Guevara.

antonnio d., carrara Commentatore certificato 05.12.17 19:58| 
 |
Rispondi al commento

il M5S fa quello che dice, sempre!

pasquino 05.12.17 19:44| 
 |
Rispondi al commento

RAGGI

https://www.youtube.com/watch?v=x5A-4bqiiyw

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 05.12.17 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dimenticavo che oggi l'ebetino e venuto in sardegna col treno che è passato a nuoro e tutti i tenores a cantare come mammolette è una vrgogna qualcuno deve fare qualcosa qui si vive di merda

Angelo Manzi 05.12.17 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

era ora che qualcuno rispolverava la questione della autoblu e dei vitalizi una vergogna da cancellare senza sè è senza ma
l'italia è un paese dove chi annusa profumo di dindini poi come snifando colla vuole ancora annusare profumo e ancora e ancora e ancora e ancora e ancora come una colla della canzone dei pank
togliamo i vitalizi e le autoblu a tutti i politici adesso senza dilungarci troppo in questioni di lana caprina
puliamo al societa da questa munnezza schifosissima
poi apssiamo a cancellare le liste delle elzioni e mettiamo solo i nostri cittadini a rimpeire il parlamento
siete l'unica seranza per l'italia
W MOVIMENTOCINQUESTELLE!!!

Angelo Manzi 05.12.17 18:49| 
 |
Rispondi al commento

OT
Il Mortadella insegna

https://youtu.be/5cRVSy8Cu7U

Il Mortadella & C insistono con la svendita dell'Italia, vuole ridurla come la Grecia...e questi sarebbeo i competenti

"Di fronte allo sviluppo del Pireo bisogna dare una risposta di grande respiro: se Trieste farà sinergia e si formerà un grande porto dell'Alto Adriatico, lo scalo giuliano potrà fare il necessario salto in avanti. Le possibilità ci sono se facciamo presto". E' il parere di Romano Prodi espresso a margine della sessione finale del quarto raduno informale della comunità d'affari italiana in Cina, organizzato dall'Ambasciata d'Italia a Pechino nella località di Yanqi Lake.

Citando le potenzialità dello scalo giuliano, Prodi ha fatto riferimento in particolare alla disponibilità del vicino porto di Monfalcone (Gorizia).

Il Professore ha tenuto anche un intervento, davanti a una platea di oltre 150 persone tra imprenditori, manager, docenti e ricercatori, qualificata rappresentanza del Sistema Italia in Cina, esordendo con queste parole: "In vita mia non ho mai visto un raduno come questo e, credetemi, ne ho visti tanti: grazie all'ambasciatore a nome del mio Paese, perché qui si fa strategia vera". Per Prodi, Serracchiani ha fatto bene a illustrare il caso del porto di Trieste a Yanqi Lake. (ANSA 05.12.2017).

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 05.12.17 18:43| 
 |
Rispondi al commento

-----IN QUESTO CONTATORE C'E' QUALCOSA CHE NON VA-----


Donazioni al 5/12/2017

Donatori
€ 106741 3183

QUESTO CONTATORE E' FERMO!


http://webtv.senato.it/webtv_live#


diretta dal Senato!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 05.12.17 18:18| 
 |
Rispondi al commento

LADRI ANCHE DI DEMOCRAZIA. Con il Jobs Act dicono che creano lavoro a tempo indeterminato, falso! E' solo una grande truffa nei confronti di chi lavora e un regalo enorme a quelle grandi imprese che, oltre ad evadere spesso il fisco ( portando i loro immensi capitali nei paradisi fiscali), usufruiscono di questo ulteriore privilegio a discapito di chi le tasse le paga tutte. .Renzi con ilJobs Act ha elargito sodi pubblici alle grandi imprese 8.060 euro l'anno, per tre anni, equivalente a 24.180 euro per ogni posto di lavoro che, avendo cancellato L'art.18, fa si che dopo tre anni, i grandi sfruttatori del lavoro umano, possano licenziare per assumere altri lavoratori con gli stessi benefici sopra citati. Fino ad ora questa legge truffa ci è costata 30 miliardi per creare pochi posti di lavoro mal pagati e oltretutto precari. Vi chiedo:.non era meglio spendere questi soldi per il reddito di cittadinanza proposto dal movimento 5 stelle? Avrebbe rilanciato l'economia con 17 miliardi l'anno nelle tasche dei giovani e dei pensionati, che, con più disponibilità economica, avrebbero incrementato i consumi favorendo così le imprese italiane creando un effetto a catena per la ripresa economica.


Quante volte si porta avanti una discussione per anni. Perchè, dato che siamo in europa, per la problematica in questione non si guarda oltre le Alpi?? Trattamento economico, pensione e legge anti corruzione ?????

terenzio eleuteri Commentatore certificato 05.12.17 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spending review a 5 stelle:

aboliti i vitalizi di tutti i parlamentari.deputati senatori, consiglieri regionali e provinciali-

abolizione di tutte le auto blu nazionali, regionali provinciali e se del caso anche comunali

abolizione dei contributi statali all'editoria

riduzione al minimo vitale delle retribuzioni di tutti i manager di società a partecipazione pubblica le cui società sono in situazione di default

abolizione delle buonuscite o drastica riduzione delle stesse nel caso di cui sopra

riduzione delle retribuzioni di tutti i vertici militari e delle pensioni con abolizione dei relativi privilegi quali il contributo spese per le badanti

aumento della tassazione sulle speculazioni finanziarie

e tanto altro ancora

Con i soldi risparmiati hai voglia di pagare il reddito minimo garantito.

e tanto altro ancora.

Con quello

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 05.12.17 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

saranno pure ns dipendenti, ma bisogna licenziarli in tronco !!! e subito.
Grandi Grillo, Di Maio e Di Battista, nonché Andrea Scanzi anche se non è ufficialmente "grillino".

nanni bessone 05.12.17 18:04| 
 |
Rispondi al commento

PENSIERO .
se alle prox elezioni il M5S prendesse una elevata quantità di voti, contrapposti ad una coalizione avversaria, e fosse prerogativa solo del capo dello stato di darci o meno un incarico, di governo ,supportato da convergenza programmatica esterna / (senza alleanza).,
Non vi viene il sospetto, che tale capo dello stato e/o qualche partito disposto a darci man forte su alcuni condivisi punti programmatici...non pensino che fine faranno POI gli : eventuali LORO VITALIZI,nonchè eventuali LORO pensioni D'oro, nonchè eventuali dimezzamenti dei LORO STIPENDI ?..e che a fronte di questo...CAMBINO IDEA ??????
mmmmhhà !!

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 05.12.17 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Renzi di sinistra? Hanno voluto Monti, facendogli fare le peggiori leggi di destra, come diceva Bersani e tutta la sinistra Pd di allora : "Governo Monti senza se e senza ma". Andato via Monti non hanno voluto un presidente come Rodotà.( lui si, di vera sinistra) perchè proposto dal movimento 5 stelle. Hanno sostenuto Renzi finchè non hanno visto che stava perdendo un sacco di elettori. Non hanno difeso la Costituzione come ha fatto il movimento cinque stelle (i deputati 5 stelle sono saliti sul tetto di Montecitorio per difendere la nostra carta costituzionale). Quelli di "sinistra" : Renzi, Bersani, Dalema, Civati, Fratoianni e Fassina ( quest'ultimo ministro del governo Monti) in realtà non hanno difeso nulla, non la costituzione, nè l'art.18, nè i pensionati, ma hanno avvallato tutte le leggi volute da Monti e da Renzi. Oggi si sono svegliati dal lungo sonno comatoso e ci dicono che vogliono rifare la "cosa rossa". Si vergognano anche della solo parola sinistra, infatti nel loro nuovo partito il nome sinistra sarà abolito. Se esiste oggi qualcuno che propone delle cose che doveva fare la sinistra e non le ha fatte questo è il movimento 5 stelle a partire dal reddito di cittadinanza, all'abolizione del job act, alla reintroduzione dell'art. 18, alla revisione della legge Fornero. Queste sono solo una minima parte di un programma che per i suoi contenuti (ambiente, energia, rifiuto della guerra, ecc.) sarebbe auspicabile x chiunque si ritenga di vera sinistra.


Benissimo, il Car Sharing DEVE ASSOLUTAMENTE ESSERE EFFETTUATO con veicoli che vengono fabbricati da operai Italiani sul territorio Italiano e che pagano le tasse in Italia e non gonfiare le tasche dei tedeschi, francesi, spagnoli e compagnia bella. INNANZITUTTO E SEMPRE DIFENDERE GLI INTERESSI DEI CITTADINI ITALIANIIIIIIIIIIIIIIII
L'unica speranza e´il MOVIMENTO 5*****
E.S.

Enzo Santini 05.12.17 17:27| 
 |
Rispondi al commento

PERFETTO ..AUTO BLU VITALIZI ANNESSI E CONNESSI SONO ARGOMENTI ABBANDONATI DA TEMPO DA PARTE " DELL INFORMAZIONE " ..è ORA DI RINFRESCARE LA MEMORIA A TUTTI QUANTI !!!!!!!!!!!!!!

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 05.12.17 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Che bel messaggio:
"via vitalizi e auto blu"
Speriamo prestissimo!
Forza M5S!!!

Zampano . Commentatore certificato 05.12.17 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bello il giochetto A TURNO una VOLTA AFFITTI ALLA DESTRA , una volta AFFITTI alla SINISTRA e così per anni e anni.....e il popolo a suicidarsi quanti sono morti nessun telegiornale ne parla quando verrà a galla tutta la verità sulle morti per la perdita del lavoro!!!!
BASTA E' FINITA FATEVENE UNA RAGIONE!!!!!!!!!!
A riveder le Stelle!!!!
Qualcuna già si vede in lontananza si avvicina sempre più!!!!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 05.12.17 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me molta gente non dorme tranquilla.
Dopo anni a far disperare i poveri Italiani con le tante gabelle che i governanti hanno inventato per rendere la vita difficile ai poveri cittadini, adesso, finalmente, si può sperare in uno Stato equo e solidale.

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 05.12.17 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma qualcuno, mi sa dire perché un Generale, prende 462.000 (quattrocentosessantaduemila)euri di PENSIONE all'anno, cioè, quanto 30 (trenta) operai che hanno lavorato 41 anni?
Che poi, l'aspettativa di vita di un operaio, è 78 anni, quella di un Generale è 86 anni.
E che c...o.

antonnio d., carrara Commentatore certificato 05.12.17 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se il M5s dice che cancellerà le auto blù nessun italiano ha dubbi che lo farà di sicuro, tranne forse qualche giornalista di Repubblica.

giorgio peruffo Commentatore certificato 05.12.17 16:11| 
 |
Rispondi al commento

"Chi è chiamato a funzioni pubbliche elettive ha diritto di disporre del tempo necessario al loro adempimento e di conservare il suo posto di lavoro". Ebbene, dove trovano il tempo necessario i nostri dipendenti per adempiere ai loro doveri? L'assenteismo in Parlamento è la norma, chi non si presenta alla Camera o al Senato senza ragioni di forza maggiore deve essere fatto dimettere.

https://parlamento17.openpolis.it/parlamentare/di-battista-alessandro/687328

https://parlamento17.openpolis.it/parlamentare/luigi-di-maio/685892

fabrizio 05.12.17 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Bene. Ma la questione più importante è come il M5S vorrà far ripartire l'economia.Di Maio facci sapere al più presto, perché gli italiani sono stanchi e disillusi soprattutto i GIOVANI. Auguri e buon lavoro...



"car sharing al posto delle auto blu...."

anche una bella bici...mantiene in salute i rappresentanti del popolo e li tiene a contatto con la realtà...invece di stare dietro finestrini oscurati :)

pabblo 05.12.17 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Non chiamateli,per favore, dipendenti dei cittadini che si incazzano come iene. 'Loro ' sono in alto, e ci vogliono restare imbullonati alle loro sedie. Per quello che il M5S stà sulle palle a tutta la casta.
A riveder le stelle.
M5S unica speranza
Beppe, grandissimo!!!

Giuseppe 05.12.17 15:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

voglio il M5S al governo per il bene del Paese!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 05.12.17 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori