Il Blog delle Stelle
Verità, coraggio, futuro: la nostra scelta per risanare i conti di Torino

Verità, coraggio, futuro: la nostra scelta per risanare i conti di Torino

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 20

di Chiara Appendino

Abbiamo approvato in Giunta il cosiddetto Piano di Rientro. Ovvero una pianificazione di interventi che coinvolgerà tutto il nostro mandato di cui alcuni dettagli potete trovare nella presentazione qui.

Verità
Dobbiamo ripartire dalla verità sui conti della Città, perché crediamo fermamente che ogni cittadino di Torino debba essere pienamente informato sullo stato delle cose. In questo primo anno di mandato abbiamo esplorato tutte le situazioni, comprese quelle più “grigie” e ora siamo in grado di avere il quadro preciso. La Corte dei Conti ci ha consegnato un giudizio chiaro riferendosi al consuntivo del 2015: Torino non ha un equilibrio strutturale dei conti. Ciò è dovuto al fatto che in passato per troppo tempo si sono mantenuti in equilibrio i bilanci con poste straordinarie e senza operare alcuna vera riforma della spesa, dei servizi e dell’intera macchina comunale.

Non è stato semplice arrivare a questo quadro completo perché più volte abbiamo sentito dire che tutto era a posto è che Torino non aveva problemi. Abbiamo sentito che il debito era diminuito nei cinque anni precedenti e invece abbiamo scoperto che non è cambiata la consistenza del debito, sempre pari a 3,3 miliardi di euro, ma ne è cambiata la sua composizione, ai 2,8 miliardi di euro di debito a lungo termine occorre infatti aggiungere oltre 500 milioni di euro ricevuti grazie al DL 35 e che dovremmo restituire in 30 anni.


Coraggio
Siamo fermamente convinti che per governare bene la nostra Città occorra il coraggio di affrontare i problemi assumendosi la responsabilità delle scelte. Evitare anche solo di parlare dei problemi strutturali dei conti della Città ha infatti semplicemente aggravato il problema. Non vogliamo che i cittadini paghino il conto più salato, tale sarebbe infatti una dichiarazione di predissesto, e con grande responsabilità abbiamo elaborato un piano pluriennale, nell’orizzonte temporale del nostro mandato, grazie al quale siamo convinti che riporteremo Torino fuori da questi problemi.

Saranno quattro anni durante i quali la sfida politica non sarà solo quella di operare delle scelte tra i servizi da mantenere e quelli da ridurre, ma sarà soprattutto la sfida a ripensare ogni processo. Sarà anche una sfida comunicativa perché siamo certi che i torinesi sono innamorati della loro città e che sapranno comprendere e supportare questo grande sforzo della nostra comunità urbana per ritrovare la serenità di guardare al domani.

Futuro
Noi siamo amministratori di un patrimonio che non è di nostra proprietà ma che abbiamo ricevuto da chi ci ha preceduto e che dobbiamo consegnare migliorato a chi verrà. Quattro anni di duro lavoro ci consentirà, ne siamo certi, di consegnare a Torino tutte quelle possibilità che si merita. Avere bilancio sano e in equilibrio libererà infatti risorse non solo per poter effettuare gli investimenti dei quali il nostro territorio ha bisogno, ma anche e soprattutto di avere la serenità di vivere in una città nella quale la quantità e la qualità dei servizi sono garantiti di anno in anno.

Siamo convinti che tutto questo sia un progetto sfidante, per il quale occorre avere una visione di mandato che copra i prossimi quattro anni e che sia aperto verso il futuro. Noi crediamo fermamente che la buona Politica non debba solo guardare alla prossima scadenza elettorale utile ma debba essere chiamata a confrontarsi con i valori e le aspirazioni di un’intera comunità. Tutti assieme ci riprenderemo il nostro futuro, la possibilità di progettare e realizzare, possibilità che con questo bilancio, in assenza di un equilibrio strutturale, ci sarebbero precluse.

Non si ripara in pochi mesi ciò che è stato danneggiato in anni ma una promessa voglio farvela: risaneremo la città e al termine del nostro mandato Torino avrà le basi per ripartire davvero.



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

5 Ott 2017, 08:20 | Scrivi | Commenti (20) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 20


Tags: appendino, futuro, m5s, torino

Commenti

 

E poi il Menomato come sempre straparla: ieri alla direzione PD ha detto che il Movimento 5 Stelle non sa amministrare!
Lui e quelli del suo partito vadano a Torino a prendere lezione!
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.10.17 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Carissima,encomiabili i tentativi di qvesto M5S di porre argine alle derive finanziarie di cui sono affette le grandi medie e piccole città Italiane,contribuenti in ciò al gigadebito sommativo di Stato.
Debiti e crediti appartengono normalmente a chi li produce e ad Essi vanno addebitati e/o accreditati.
Saluti e cordialità dalla Romagna.

enzo bargellini, Santarcangelo di Romagna Commentatore certificato 06.10.17 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Gli investimenti sono stati fatti per le Olimpiadi invernali del 2006; 12 anni dopo ci troviamo un buco di bilancio di 80milioni di euro, una città indebitata per oltre 3miliardi di euro, un tasso di disoccupazione elevato (in particlare quello giovanile), un aumento delle famiglie in stato di povertà assoluta, le periferie allo sfascio.

E' chiaro che in questi "investimenti" qualcosa non ha funzionato, non ci va un genio dell'Economia per capirlo.

Coraggio Chiara!

Giusy 05.10.17 21:10| 
 |
Rispondi al commento

..e meno male che il mov ...non vuole governare ...ci prendiamo nientemeno che il peggio ...ciao e buon lavoro

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 05.10.17 20:20| 
 |
Rispondi al commento

la cosa che odio di + sono i torinesi che parlano quando devono obbligatoriamente stare in profondo silenzio e pentirsi di quello che hanno fatto sè una coscienza ce l'hanno, questa ragazza è il futuro è il nuovo che sostituisce il vecchio è la possibilità che tutti aspettano è una nuova mentalità x torino.
4 anni sono lunghi però come tutte le cose passeranno e finiranno certamente con un bilancio equilibrato W IL M5S !

lupo 05.10.17 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Rendetevi conto che il PD ha amministrato Torino negli ultimi 15 anni e l'ha lasciata in stato di pre-dissesto . Ripeto : pre-dissesto .

"Eh , ma hanno fatto investimenti ..." . CAZZATE ! Se investi bene i conti tornano , mentre qua c'è da coprire un buco da 80 mln di euro ! Significa , nella migliore delle ipotesi , che hanno di molto sovrastimato il ritorno economico del loro investimento !

Il PD dovunque amministra lascia debiti , fallimenti e disoccupazione : sono fatti , è storia .

Neanche riescono ad amministrare decentemente il proprio partito , sommerso dai debiti e con un centinaio di dipendenti in cassintegrazione ; inoltre , il giornale del PD , "l'Unità" , lo hanno fatto fallire tre volte . INCAPACI !

A riveder le stelle .

Gianfranco .

ps : Fassino ancora va in giro affermando di aver lasciato i conti in ordine ... pensa proprio che i Torinesi siano idioti ...

Gianfranco 05.10.17 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Apprezzo la chiarezza, i cittadini vogliono trasparenza, specialmente quando si ha tutti i giornali contro. Grazie a tutta la giunta M5S.

edith p. Commentatore certificato 05.10.17 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Fai un video per sensibilizzare la ggente al rispetto delle regole stradali e "dimentichi" la cintura!

Cialtroneria 2.0!!

Fate ridere 05.10.17 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Appendono rappresenta un nuovo modello di pensiero e di agire nella politica moderna, profondamente cambiata dalla politica di Fassino appartenente in tutto e per tutto alla nomenclatura "vecchio stile".
Mi vengono in mente le frasi e le affermazioni reiterate di un ex sindaco che fino alla fine (ancor oggi) affermava che "Torino è senza debito" e che i "conti erano a posto". Anzi, faccio uno sforzo, voglio credere a Fassino perché il modo di far politica e di amministrare appartiene in tutto e per tutto a quella maniera grigia, clientelare e fumosa di intendere la politica ed insieme la "res publica" senza uno sguardo al futuro e conservatrice dello status quo vigente (e di sempre)
Sta proprio qui la grande differenza tra Appendino ed ex sindaco ...una programmazione per i tempi che verranno e rinnegare tutti quegli "equilibri" che impediscono un vero rinnovamento è un perentorio cambio di rotta non solo per quanto riguarda il modo di amministrare ma soprattutto il modo stesso di pensare la res publica

Gianni Caldarone 05.10.17 18:40| 
 |
Rispondi al commento

E per chi si fosse distratto..

OLTRE 185.000 FIRME RAGGIUNTE !

Credo molto nella petizione pro Gabanelli e per un suo ritorno in rai in un ruolo che le compete. Firmare significa mostrare un segno tangibile che il servizio pubblico deve essere degno di tale qualifica mentre è sotto agli occhi di tutti che la lottizzazione è da sempre l' obiettivo del potere per pilotare l' informazione .

Ho firmato la petizione "Direttore generale della Rai: Io sto con Milena Gabanelli" su Change.org. È importante. Puoi firmarla anche tu?

Ecco il link:

https://www.change.org/p/direttore-generale-della-rai-io-sto-con-milena-gabanelli?utm_medium=email&utm_source=petition_signer_receipt&utm_campaign=triggered&share_context=signature_receipt&recruiter=780507088

Fuori i partiti dalla rai !
Fuori i partiti dalla rai !

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 05.10.17 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti, solo queste parole seppelliscono chi l’ha preceduta. Buon lavoro Chiara.

Light&Shadow 05.10.17 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo dover vendere meno materiale possibile, del resto la citta'e'stata la proprietaria x tanti anni, ha cercato di conservarli con onore, riuscendoci,un drande dispiacere emerge purtroppo. Se questa e' l' unica strada e non rsistono alternative purtroppo,sopporteremo questa scelta, sapendo a priori che questo passo portera'ad un futuro migliore veramente, ripeto veramente !!!!

Ezio Bonino 05.10.17 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Brava Appendino!

Gianluca C., Rimini Commentatore certificato 05.10.17 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Grande Chiara.

Mi raccomando Porta Nuova e tutta la zona della movida va resa un gioiellino (porta turismo).

Diego Rossi 05.10.17 12:18| 
 |
Rispondi al commento

"Fare quel che è giusto e non quel che conviene" : da questo si riconosce un portavoce del M5S .

Apprezzo molto il lavoro serio che sta portando avanti Chiara Appendino insieme alla sua giunta .

Se quelli del PD , Fassino in testa , avessero un minimo di dignità e di amore per la città , andrebbero a nascondersi per la vergogna dei danni che hanno causato in 20 anni di amministrazione dissennata a Torino . Invece , siccome non sono altro che squallidi esseri che per mero tornaconto elettorale farebbero qualsiasi cosa , continuano ad inondare tv e giornali di falsità ed offese verso Chiara , per non parlare dei manifesti con cui da un anno stanno tappezzando ossessivamente tutta la città ...

A riveder le stelle .

Gianfranco .

Gianfranco 05.10.17 12:16| 
 |
Rispondi al commento

BRAVA CHIARA , PARLARE SEMPRE CHIARO ALLA LUCE DEL SOLE I CITTADINI APPREZZANO LA VERITA' E' TRASPARENZA.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 05.10.17 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo lavoro

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 05.10.17 11:32| 
 |
Rispondi al commento

BRAVA CHIARA
solo il M5S può risanare i conti. Gli altri sono tutti rubagalline

giovanni ., Roma Commentatore certificato 05.10.17 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che coloro che hanno portato Torino ad avere tanti debiti, non siano neppure coscienti di quello che hanno fatto, perchè continuano a dire che tutto è a posto vedi Fassino e l'altro Sergio Chiamparino, presidente del Piemonte.
E questi sono gli esperti. Molto probabilmente non hanno neppure capito quello che hanno combinato, è meglio lasciarli perdere e sperare che siano allontanati dalla politica, sono pericolosi per i cittadini.

Veronica2 05.10.17 10:40| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori