Il Blog delle Stelle
Vaccini, il principio della raccomandazione per aumentare la copertura

Vaccini, il principio della raccomandazione per aumentare la copertura

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 150

Mi chiamo Guido Silvestri e sono un medico specialista in Immunologia Clinica, Medicina Interna, ed Anatomia Patologica. Sono anche un ricercatore che si occupa di immunologia, virologia, e microbiologia da oltre 25 anni. Dal 2010 sono professore ordinario e vice-direttore del Dipartimento di Anatomia Patologica alla Emory University di Atlanta, USA, e Direttore della Divisione di Microbiologia ed Immunologia allo Yerkes Primate Center, sempre della Emory University. Sono autore di 220 lavori scientifici, che sono stati citati circa 17,000 volte, e su 89 di questi lavori una delle parole chiavi è “vaccini”. Preciso che la mia area di expertise è sullo sviluppo pre-clinico dei vaccini.
Sulla loro implementazione a livello clinico ed epidemiologico mi avvalgo della collaborazione di esperti internazionali del Centers for Disease Control (CDC), che è l’ente preposto ai programmi di vaccinazione qui negli States, della Organizzazione Mondiale della Sanità, ed i direttori dei programmi vaccinali di USA, Svezia, e Finlandia. In particolare ringrazio il Professor Walt Orenstein, che per 10 anni è stato direttore del programma nazionale vaccini degli Stati Uniti d’America, la Dottoressa Ann Lindstrand, che è a capo del programma nazionale di vaccinazioni pediatriche in Svezia, e la Dottoressa Hanna Nohynek, che è a capo dello stesso programma in Finlandia. Aggiungo che da diverse settimane svolgo un ruolo di “consulente” sul tema dei vaccini per il Movimento 5 Stelle in collaborazione con la Senatrice Elena Fattori e l’europarlamentare Piernicola Pedicini, entrambi ricercatori in campo medico-biologico. Preciso che la mia consulenza è a titolo assolutamente gratuito, e la svolgo in modo indipendente da ogni affiliazione ufficiale con il Movimento 5 Stelle.

I vaccini

I vaccini sono preparati farmacologici sviluppati per prevenire le più importanti malattie infettive causate da batteri o virus. Il loro funzionamento si basa sull’attivazione del sistema immunitario che impara così a riconoscere preventivamente un agente patogeno in modo da poterlo combattere in modo efficace qualora questo agente dovesse entrare nell’organismo. I vaccini hanno ridotto enormemente, e in un caso (vaiolo) eliminato, l’incidenza di gravi infezioni, rappresentando la misura più efficace per ridurre i danni causati da molte malattie infettive. Per questo motivo i vaccini sono considerati la più grande scoperta medica della storia. Se in una comunità la percentuale di persone vaccinate supera una certa soglia (di solito 95%) l’agente patogeno non trova più sufficienti ospiti per diffondersi. Questo punto è di particolare importanza in quanto spiega l’effetto di protezione a livello di popolazione (“community immunity” o immunità di gregge) che è vitale per quegli individui che per motivi medici non possono vaccinarsi (neonati, bambini con difetti immunitari genetici, bambini che hanno subito trapianti o chemioterapia per tumori, etc.).


I vaccini, come tutti i farmaci, non sono esenti da reazioni avverse ed espongono ad un rischio ogni individuo che li assume. Le reazioni avverse gravi delle vaccinazioni sono molto rare (<1/1.000.000 per DTP, Epatite B, HPV, Hemophilus influenza B; ~2/1,000,000 per la vaccinazione anti-influenzale; e ~4/1,000,000 per le vaccinazioni contro morbillo, rosolia, parotite, e varicella) A fronte dei grandi vantaggi clinici delle vaccinazioni e della rarità delle reazioni avverse gravi, il rapporto costo/beneficio delle vaccinazioni è tra i più vantaggiosi che si possono osservare in medicina. Bisogna anche affermare con grande forza che l’ipotizzata associazione tra vaccini ed autismo era il risultato di uno studio fraudolento ed è stata successivamente smentita in modo definitivo da numerosi altri studi. Più in generale, la esagerazione degli effetti avversi dei vaccini fatta sulla base di considerazioni non-scientifiche rappresenta un grave atto di irresponsabilità morale, sociale, ed ovviamente professionale nel caso che queste esagerazioni vengano dal personale sanitario.

Stabilito con la massima chiarezza l’obiettivo di assicurare nella popolazione la copertura più alta possibile per quei vaccini la cui efficacia e sicurezza sono state dimostrate scientificamente, la discussione è su come meglio raggiungere questo scopo. Le vaccinazioni sono implementate a livello nazionale attraverso i cosiddetti “piani nazionali di vaccinazioni (o immunizzazioni)” che differiscono da paese a paese. Le strategie adottate nei piani nazionali ruotano intorno a due principi fondamentali: il principio dell'obbligatorietà ed il principio della raccomandazione. La scelta tra obbligatorietà e raccomandazione ha complesse implicazioni e ramificazioni mediche, scientifiche, sociali, e politiche, e non si presta ad una comunicazione iper-semplificata. In Italia attualmente vige una modalità mista con due liste di vaccini: obbligatori e raccomandati. I vaccini obbligatori, gratuiti, sono la vaccinazione antidifterica, antipoliomielitica, antitetanica, ed antiepatite virale B. Nel gruppo dei vaccini “raccomandati” rientrano invece tutti gli altri. In Europa ci sono paesi che prediligono l’approccio “obbligatorio” (Francia) ed altri quello della “raccomandazione” (paesi Scandinavi). Negli Stati Uniti le vaccinazioni sono tecnicamente “obbligatorie”, ma esistono (in 47 stati su 50) esenzioni di tipo sia medico che religioso/filosofico che di fatto permettono ai genitori di non-vaccinare i loro figli. Un approccio simile è stato adottato anche in Canada.

L’obbligatorietà vaccinale è di fatto una misura coercitiva verso i genitori dei bambini, introdotta più di cinquanta anni fa come misura di prevenzione resa necessaria da specifiche emergenze epidemiche o endemiche ed introdotta allo scopo di garantire un intervento di immunizzazione omogeneo, costante e tempestivo in tutto il Paese. Con l’approccio della “obbligatorietà” si introducono regole che legano l’ammissione alla istituzione scolastica al certificato di vaccinazione facilitando così il controllo dell’operato del personale sanitario responsabile della programmazione ed implementazione dei programmi vaccinali. L’obbligatorietà dei vaccini non coinvolge ovviamente i bambini che hanno una esenzione per motivi medici citati prima. Va chiarito che, se da un lato l’obbligatorietà delle vaccinazioni è considerata una strategia per migliorare l’adesione ai programmi di immunizzazione, dall’altro appare chiaro che molti dei programmi europei risultano efficaci anche se non prevedono alcun obbligo. Non emergono infatti differenze significative nelle coperture vaccinali tra i paesi che rendono obbligatorie e quelli che raccomandano le vaccinazioni più importanti, ed infatti alcuni paesi a più alta copertura vaccinale, come la Svezia, non prevedono alcun obbligo.

Il concetto di raccomandazione scaturisce da quello più ampio di “promozione” della salute che è alla base di qualsiasi efficace azione preventiva ed intende favorire l'esercizio cosciente della libera scelta sia nell'interesse della salute dei propri figli che nell'interesse collettivo. Molti studi condotti negli Stati Uniti suggeriscono che il metodo migliore per avere coperture vaccinali elevate non è la promozione di misure “punitive” verso chi non vaccina i figli, ma la rimozione attiva e capillare di qualunque “ostacolo” pratico alla vaccinazione. Questa rimozione degli ostacoli comprende il coinvolgimento attivo dei medici (soprattutto pediatri), una comunicazione aperta ed efficace tra medici e genitori, la pronta e gratuita disponibilità dei vaccini, e se possibile anche l’uso di incentivi finanziari. L’approccio basato sulla raccomandazione è culturalmente impegnativo, si avvantaggia di un tessuto sociale coeso, e richiede algoritmi su come comportarsi nel caso di calo della copertura vaccinale o in presenza di outbreak epidemici-- pero' ha il notevole vantaggio potenziale di sviluppare un senso più alto di partecipazione dell’individuo ad una gestione della salute pubblica non più percepita come paternalistica (se non addirittura punitiva).

È importante specificare che la implementazione in Italia di un programma nazionale di vaccinazioni basato sul principio della "raccomandazione” richiede, in maniera assolutamente non-negoziabile, la adozione di quattro punti fondamentali. Il primo punto è lo stanziamento di risorse sufficienti per sviluppare e mantenere l’ infrastruttura necessaria per promuovere le vaccinazioni raccomandate e rimuovere ogni possibile ostacolo alla vaccinazione. Questa infrastruttura include centri dedicati sul territorio, personale medico, infermieristico, esperti di comunicazione, disponibilità di vaccini gratuiti, supporto informatico e statistico per monitorare la copertura vaccinale in tempo reale, e presenza di materiale di training ed educativo. Questa infrastruttura deve essere sviluppata e mantenuta a livello sia nazionale che regionale. Il secondo punto è la implementazione graduale o a fasi, che inizialmente coinvolgerà un gruppo di regioni “pilota”, a cui via via si aggiungeranno le altre regioni. Questo ampliamento progressivo in fasi dell’approccio “raccomandazione” deve essere attuato con costante monitoraggio delle coperture vaccinali a livello locale, regionale, e nazionale. Il terzo punto è la presenza di clausole di salvaguardia che prevedano, nel caso di calo delle coperture vaccinali sotto una certa soglia, oppure della presenza di outbreak epidemici, la immediata reintroduzione di alcune azioni coercitive, come per esempio il possesso del certificato di vaccinazione come requisito per l’ammissione a scuole ed asili. In questo senso il corrente outbreak di morbillo in Italia (almeno 1,600 casi nel 2017) giustifica la adozione temporanea di misure di obbligatorietà relative specificamente a questo vaccino. Il quarto punto è che nel contesto del principio di raccomandazione la scelta di “non-vaccinare” non può essere considerata o percepita come una scelta di “default” – al contrario, il “premesso” a non vaccinare viene garantito ai genitori che ne fanno richiesta dopo la certificazione di un percorso “educativo” che include almeno due visite mediche o infermieristiche condotti in due tempi diversi, e la visione di appropriato materiale educativo (video, film, etc).

Da un punto di vista culturale e di comunicazione, bisogna specificare con estrema chiarezza che l'approccio basato sul principio della raccomandazione non è, né può essere in alcun modo percepito come un atteggiamento dubbioso o agnostico della legge nei confronti dell'utilità dei vaccini – atteggiamento, che, come già detto prima non ha alcuna ragione scientifica di essere. Al contrario, l’approccio alle vaccinazioni basato sul principio della raccomandazione va inteso come strumento sociale e sanitario per arrivare alla copertura vaccinale più alta possibile e per il periodo di tempo più lungo possibile attraverso il coinvolgimento consapevole ed informato della popolazione.


Banner_marcia_460x230.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

4 Mag 2017, 10:13 | Scrivi | Commenti (150) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 150


Tags: Guido Silvestri, m5s, raccomandazione, vaccini

Commenti

 

Hai i problemi di finanziamento, Vuoi migliorare la tua vita o tuo Preoccupato per i sistemi di sicurezza delle banche !
Siete bloccati in banca , compilare i debiti, e altri problemi della famiglia, vi preghiamo di contattarci per un prestito di 5000 fino più di

800.000 € con 3% di interesse senza protocollo sull e-mail: offertafinanzaprestito@gmail.com, Grazie per il contatto.

Credito Finanza 28.07.17 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito il parere di uno scienziato come Silvestri conta nulla per i 5stelle che nella loro presunzione pensano che studiare non serva, che basti leggere internet e qualche bufala per diventare esperti.
Professor Silvestri ma perché ha buttato tutta una vita negli studi quando bastava leggiucchiare qualche scemenza sul web per sapere tutto? Io ho passato la vita sui libri di medicina, ma che stupido sono stato, bastava andare su internet per mezz'ora e poi andare in discoteca...

Gianni Simonati 15.05.17 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao

Aiuto è il modo migliore per condividere il suo amore eterno, che è ciò che ci spinge a rendere disponibili prestiti rimborsabili da 500 a 1.000.000 EURO e anche più; in termini molto semplici a tutte le persone che possono rimborsare indipendentemente dalla razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra individui di tutti i tipi. Offro prestiti a breve, medio e lungo termine in collaborazione con il Ministero delle finanze e dell'economia e un periodo di rimborso a prezzi accessibili. I trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della traduzione. Per tutte le vostre richieste. proposte rispetto con le tariffe e le procedure dei pagamenti.
. Per ulteriori informazioni si prega di contattare
da e-mail:infos@cibanque.com

Numero WhatsApp: + 330644146852

FRANCK dencil, rome Commentatore certificato 10.05.17 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Nei bugiardini dei vaccini (trivalenti MPR, Varicella, Epatite-A, ecc) ci sono le sigle MRC-5, WI-38, WI-26 VA, RA-273, che indicano componenti derivati da feti abortiti.
Il sito http://nexusedizioni.it/it/CT/vaccini-sviluppata-una-nuova-linea-di-cellule-derivate-da-feti-abortiti-5288 spiega che:“per ottenere questa linea cellulare fetale, gli autori dello studio hanno effettivamente interrotto la gravidanza in nove donne - scegliendo genitori attentamente selezionati - fino a quando non hanno trovato quello giusto. Le donne sono state messe in condizione di effettuare un parto abbondantemente prematuro, con una tecnica chiamata “water bagging” [versione mignon del parto in acqua] che rende certa la nascita di feti vivi, i cui organi intatti sono stati immediatamente inviati ai laboratori.

cesare 07.05.17 20:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Ecco la mia mail "prestitobancario2017@gmail.com" Caro Signor e la signora entusiasta di fare un prestito, con un capitale di €28.000.000, breve e prestiti a lungo termine ha privato obiettivo dall'anno 2000 a €500.000 ha tutta gente serie, affidabile e integrati, in cerca di un prestito. "" il mio tasso di interesse varia dal 2% all'anno, secondo l'importo del prestito e il termine della prestazione del fondo come essere unico e avere una banca che non voglio violare la legge dell'usura. È possibile pagare i 15-5 anni a seconda della quantità di pronto. È necessario ottenere un prestito: prestiti per il finanziamento delle radici di merci sono prestiti personali banca di pubblicazione e non avete banche, vietate o qualcosa, si dispone di un progetto e hanno bisogno di finanziamenti, hanno bisogno di soldi per pagare le bollette, fondo per investire in società. La nostra organizzazione non è una banca, e non ci sono un sacco di documenti. Finanziamento equo e onesto e affidabile. Cordiali saluti.. Quindi, se avete bisogno di prestito...
ECRIS essere posta prestitobancario2017@gmail.com

rodriguez nartin Commentatore certificato 07.05.17 17:37| 
 |
Rispondi al commento

vivamente consigliato

http://www.byoblu.com/post/minipost/stefano-montanari-non-vogliono-il-confronto-perche-li-terrorizza


aggiungo che il teorema di pitagora non solamente è utilizzabile nell'insieme dei triangoli rettangolo, bensì anche nell'intero insieme delle spirali esponenziali (con esso puoi calcolare la lunghezza di qualsiasi segmento di spirale esponenziale (in pratica, nel caso delle spirali esponenziali la formula del teorema di pitagora produce quanto altrimenti potrebbe venire calcolato mediante un integrale definito))

chi volesse approfondire ... non deve fare altro che farmene richiesta

Gino Sighicelli, Pontremoli Commentatore certificato 07.05.17 05:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aggiungo che trovo piuttosto cinico che si pretenda di giustificare l'accettazione degli eventi avversi, perchè "rari" in rapporti di costi/benefici. Non credo che un genitore con un figlio danneggiato da vaccino, sia d'accordo ad immolare la propria creatura per il bene di tutti, così come qualche... millennio fa in qualche popolazione, si effettuavano sacrifici umani per attirare la benevolenza degli dei per il bene della comunità! Non scordiamo che la vaccinazione è un atto medico INVASIVO su una persona SANA, ed il minimo che lo Stato deve garantire, è che non ci siano danni avversi. Accade invece facilmente che i problemi che sorgono vengono o ignorati o sminuiti, ed il genitore si ritrova con il cerino in mano, spesso sbeffeggiato da quelle istituzioni in cui aveva creduto, umiliato nelle sue inutili richieste di aiuto, traumatizzato dalla consapevolezza che, per colpa della sua buonafede, l'esistenza di suo figlio e dell'intera sua famiglia sarà segnata, drammaticamente, a vita.

Lisetta Sperindei 07.05.17 00:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dispiace Dott. Silvestri ma non mi convince affatto. Non sono medico ma ho gli occhi per leggere ed un cervello per capire, e sono ormai una ventina d'anni che approfondisco il discorso dei vaccini. Semplificando: 1) Ci sarà sempre una percentuale di individui ai quali il vaccino esalterà dei problemi genetici, causandogli un danno, e per capire chi sono questi individui bisogna fare a tutti dei test pre-vaccinali, come da sentenza, ignorata, della Corte Costituzionale, nr 258 del 20/23 giugno 1994. 2) Parlare di OBBLIGATORIETA' con conseguente RIFIUTO di far accedere i bambini alle scuole di ogni ordine e grado se non vaccinati, rammenta i TEMPI FASCISTI MOLTO BUI delle LEGGI RAZZIALI di non tanta lontana e tristissima memoria, va contro la legge costituzionale del DIRITTO ALLO STUDIO, MORTIFICA I CITTADINI CHE PAGANO LE TASSE PER AVERE DEI SERVIZI CHE GLI VENGONO RIFIUTATI, METTENDO IN PERICOLO IL RAPPORTO SOCIALE CHE LEGA LO STATO AL CITTADINO.3) La COERCIZIONE NON VA MAI BENE, neppure in caso di epidemia, meglio mettere in atto una QUARANTENA, la cui validità è stata riconosciuta nel caso del vaiolo, sebbene a distanza di tempo. E' sempre un concetto NAZISTA, da dott. MENGHELE, COSTRINGERE una PERSONA SANA ad inocularsi una malattia contro la propria volonta', più logico imporgli di non uscire di casa. 4) Il leit motiv che tutti si devono vaccinare per salvaguardare chi non lo può fare perchè immunodepresso è solo un alibi che vuole sfruttare l'emotività delle persone, i bambini con problemi grossi non possono certo frequentare gli asili perchè anche un raffreddore gli sarebbe fatale 5) Cosa mi dice dei NON RESPONDER? Ossia di quella percentuale di bambini che sono vaccinati ma non immunizzati, che possono quindi ammalarsi ugualmente ma anche diventare inconsapevoli portatori sani?6) La soluzione non è adottare dei metodi coercitivi o dei metodi convincenti al fine di vaccinare tutti, la soluzione seria è nei test prevaccinali e nella successiva vigilanza.

Lisetta Sperindei 07.05.17 00:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il grande medico provvisto di tutti quei titoli dovrebbe dire dove sono tutte quelle epidemie mortali . Lui vive in America dove esiste una mentalità salutistica che vuole la gente al lavoro al 100%.Stanno facendo un gran casino con il morbillo , ma mi dice qualcuno chi è morto nel frattempo di morbillo?
I vaccini vanno bene quando ci sono epidemie mortali ,e della scienza moderna ci fidiamo anche senza vaccini. Pensate che hanno debellato anche Ebola e non era una quisquillia da niente.

gina alba, altamura Commentatore certificato 07.05.17 00:03| 
 |
Rispondi al commento

FIRMA CONTRO OBBLIGATORIETA’ DI 13 VACCINI - PREVISTA DAL DISEGNO DI LEGGE 2679 DEL PD (2.2.2017) https://www.change.org/p/alla-corte-costituzionale-italiana-firma-contro-obbligatorieta-dei-vaccini-prevista-dal-disegno-di-legge-2679-del-pd?recruiter=38282632&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=share_for_starters_page&utm_term=des-md-google-no_msg
FIRMA E FAI FIRMARE PER LA SALVAGUARDIA
DELLE CONQUISTE DEI PADRI COSTITUENTI
FAI SENTIRE LA TUA VOCE: RESPINGI IL MEDIOEVO DELLA LORENZIN (Francesca PUGLISI firmataria della legge). MENTRE IN AMERICA TRUMP APRE UNA COMMISSIONE D'INCHIESTA SULLA CORRELAZIONE STATISTICA TRA VACCINI E Autismo, QUI IN ITALIA, SIAMO TORNATI AL MEDIOEVO PIU' NERO. Questa legge è del tutto incostituzionale perché viola GLI ARTT. 3, 32, 33 E 34 DELLA COSTITUZIONE, TRADISCE LA CONVENZIONE DI OVIEDO E LA LEGGE 355/99, QUAND’ANCHE LA 210/92 (CHE RICONOSCE I DANNI DA VACCINO E QUINDI IMPLICITAMENTE LA CORRELAZIONE VACCINI-AUTISMO-OGNI SORTA DI MALATTIA AUTOIMMUNE, LEUCEMIE, CANCRI, COMPRESA LA MORTE). Firma E FAI FIRMARE per tutelare la libertà di scelta, il rispetto della persona, il diritto allo studio e la protezione dell’infanzia.
Ricordiamo che, da un’indagine comparativa sull’attuazione dei programmi vaccinali in 29 Paesi europei emerge che 15 Paesi non hanno alcuna vaccinazione obbligatoria da anni e sono Austria, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Irlanda, Islanda, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Portogallo, Spagna, Svezia, Regno Unito (SEDE DELLA GLAXO) e non si sono mai verificate epidemie di alcuna sorta. In Italia, e il calcolo è sicuramente per difetto (NON ESISTENDO UNO SPORTELLO DI DENUNCIA O DI RACCOLTA DEI DANNEGGIATI DA VACCINO) 400 MILA BAMBINI SONO STATI ROVINATI NELLO SPIRITO, NELLA MENTE E NEL FISICO IRRIMEDIABILMENTE.
CORRELAZIONE STATISTICA VACCINI-AUTISMO IN USA
La battaglia è sicuramente onerosa e richiederà un impegno di tutti per far firmare chiunque abbia il dono della conoscenza. Pens

alessio di benedetto 06.05.17 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Ci sono un particolare che offre un prestito alle persone serio. La nostra offerta di prestito è del 2% all'anno. Se avete bisogno di credito tra i 2.000€ a 10.000.000€ cntacter noi avrete la vostra richiesta di prestito in 48 ore. Ecco il nostro indirizzo: chouinardromaine@hotmail.com

Corinne Letifi Commentatore certificato 06.05.17 09:08| 
 |
Rispondi al commento

il CDC e l'ente che ha sdoganato l'aids nei primi anni ottanta tale malatia si diceva che era una conseguenza delle vaccinazioni degli omosessuali riguardo l'epatite B da questo strascico mediatico a fino ottanta naccue l'idea del nostro genio de lorenzo di vaccinare i dodicenni per questa malattia .i contrari ai vaccini saranno disinformati ma i pro'sono proprio al buio pesto .QUEL SIGNORE FA SOLO PROPAGANDA ALL'ENTE CHE LO PAGA E SOLO UN IMBONITORE.

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 05.05.17 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

primo il center diseas control e un ente PRIVATO a cui l'USA e getta ha demandato il controllo delle malatie ifettive quindi PRIVATO .lo stesso l'FDA federal drug amministrethion ,assieme ad OMS ente preposto al conto delle malattie nel mondo che controlla circa duecento stati,questi enti privati sono in collegamento legati a doppio filo con le industrie farmaceutiche cioe' sono affaristi del farmaco.

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 05.05.17 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Fondamentalmente sono scettico sull'utilità dei vaccini somministrati nel modo corrente cioè diversi contemporaneamente, in tenerissima età, ma soprattutto perché NON mi fido più delle istituzioni e ancor di più di chi attualmente le rappresenta!

nicola bitetti 05.05.17 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Non lo avete ancora capito ? Il morbillo , la legittima difesa di notte e mille altre puttanate servono ai media per fare settimane di trasmissioni tv per impegnare popolo e politici a non parlare di altro. Poi un giorno ti svegli e qualcuno ha deci so che domani si vota. Quello che accade s UK è irreale. Chiedete agli inglesi se hanno firmato qualche ccontratto con l'Europa per pagare 100 miliardi. O forse la UK ha perso una guerra? E se l' Italia decide di uscire fall' euro, cosa ci costa? Su 27 paesi non ho sentito una parola. La mia solidarietà ai cittadini inglesi e aipolitici iinglesi. Dio salvi la Regina.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.05.17 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Invece dei soliti pistolotti, è possibile una volta per tutte avere maggiori informazioni oggettive sui 1600 casi di morbillo più volte citati?
Dove reperire le informazioni epidemiologiche? I dati sono accessibili a tutti in forma anonima? Come funziona il sistema di raccolta dati: è trasparente, efficiente ed efficace e puntualmente aggiornato? E' indipendente dalle industrie farmaceutiche, anche per ciò che riguarda i finanziamenti? In quale popolazione di soggetti si sono verificati i 1600 casi di morbillo (età, sesso, condizioni di salute, vaccinati o no, ecc)? Quali e quante sono state le conseguenze della malattia? Quanti soggetti sono stati vaccinati e con quali vaccini commerciali? Quali e quanti sono stati gli effetti collaterali e con quali vaccini commerciali (adiuvanti, ecc)? Il sistema informativo sugli effetti collaterali dei vaccini è lo stesso utilizzato per la segnalazione dei casi di malattia? Ecc ecc.
E' possibile trasferire queste informazioni ai cittadini pur non esperti in materia in modo semplice e completo: a questo dovrebbe servire il giornalismo scientifico, in quanto pochi "scienziati" posseggono il dono della chiarezza divulgativa (e a volte neanche quello dell'insegnamento accademico). Grazie.

EUGENIO C., Reggio Emilia Commentatore certificato 05.05.17 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo ancora aspettando da Febbraio 2017 che qualcuno ritiri i 100000 dollari che verranno dati a chi dimostrerà con uno studio serio e provato che iniettare un vaccino antinfluenzale ad una donna incinta o ad un bambino e' sicuro. La cifra e' stata messa a disposizione dal deputato americano John Kennedy jr. insieme al regista De Niro. Ad oggi nessuno si e' presentato.

N.B. Tutti i vaccini contengono mercurio.

Marco F., Fermo Commentatore certificato 05.05.17 14:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È ovvio come la questione dei vaccini, oltre che difendere ed incrementare i già lauti profitti di big-pharma, serva a distogliere -o meglio “depistare”- l’attenzione dell’opinione pubblica italiana da questioni molto, ma molto più stringenti e gravi di quella dell’”aumento dei casi di morbillo” come, ad esempio, l’aumento dei tumori specie nell’area della nostra “terra dei fuochi” spesso e volentieri tacitato ed occultato sia a livello politico che sanitario –con la complicità dei soliti mass-media venduti dediti al ben noto “servo encomio” di manzoniana memoria-, il costante aumento della disoccupazione giovanile ed anche quella degli over 50, il cinico ricatto politico-imprenditoriale in atto sul lavoro che impone, a coloro che fanno parte delle fasce sociali operaie, popolari e più deboli, la “scelta” (si fa per dire) tra accettazione del precariato, lo sfruttamento economico e la “castrazione sociale” con la rinuncia alla propria dignità e diritti umani, l’aumento della povertà, lo sfruttamento economico criminale e d’affari che ruota intorno alle ONG, le cooperative per l’”assistenza” dei rifugiati, ecc., ecc., ecc.

umberto telarico 05.05.17 11:27| 
 |
Rispondi al commento

E con questo video, caro Beppe stai facendo nascere in me dei dubbi sulla tua buona fede, anni fa non l'avresti mai pubblicato, si vede benissimo che il professore sta leggendo un testo.
Caro Beppe e M5S non vi venga mai l'idea di onnipotenza (ho già l'avete?) io vi ho visto nascere e sostenuto dalla nascita con i miei primi 10 euro, ma non siete il mio partito preso, posso sempre decidere di non votarvi e per me sarebbe buio profondo. La coperta è sempre quella se tirate da una parte per avere piu' voti si scopre l'altra parte, vi chiedo solo coerenza se i vaccini bene non fanno ed è questa la verità bisogna schierarsi. Speriamo bene.

paolo 05.05.17 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Salve sono uno studente della facoltà di chimica e tecnologie farmaceutiche di Catania, vorrei ribadire che non farei mai vaccinare i miei figli.
I vaccini non hanno mai ridotto l'incidenza della MORTALITÀ ne della MORBILITÀ di nessuna patologia cosiddetta infettiva;
Basta osservare i dati epidemiologici istat Unicef dal 1800 ad oggi


A parte le menzogne dei soliti noti, i quali, rispondano sempre a certi interessi per i quali la verità è l’ultimo dei problemi. Fortuna vuole che siano sempre di più a rendersi conto di quanto poco siano credibili l'informazioni dei media, in tutte le sue forme. Una delle principale cause di sospetto sul moltiplicarsi delle vaccinazioni è dato dagli evidenti fattori di business spregiudicato, praticato dalle case farmaceutiche. Molti sospettano, incluso il sottoscritto, escludendo le vaccinazioni di base, che sono fuori discussione e che devono essere totalemente gratuite fornite de SSN, che questo proliferare delle vaccinazioni, per ogni cosa, sia, in molti casi, un’esigenza d’affari delle soc farmaceutiche. Tutti sappiamo che il credo di qualsiasi casa farmaceutica non è diverso da qualsiasi altra soc: fare profitti. Per stroncare questo giustificato, motivato e crescente sospetto, basterebbe far produrre dall’istituto farmaceutico militare di Firenze, che è attrezzato, o facilamnte attrezzabile, tutti i vaccini di base obbligatori. Le case farmaceutiche private potranno cimentarsi nella che i cittadini, liberamente, riterranno di doversi inoculare. Questo soluzione oltre a far risparmiare alla sanità nazionale cifre considerevoli, spazzerebbe via ogni ombra di dubbio sull'intera vicenda dei vaccini. Facendo una semplice constatazione: perché fino a qualche tempo fa l'argomento non era messo in discussione da nessuno?
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 05.05.17 02:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo pienamente con quanto espresso da Dott. Silvestri, anche sul punto "obbligatorietà". Se necessario, é possibile applicarla, fermo restando che i soggetti non predisposti all'intervento, possano evitare, su comprovata certificazione, il trattamento immunizzante. Tuttavia, come in altri siti espresso, l'immunità del gruppo o popolazione, supplirà anche per questi soggetti più, ma non per questo meno in diritto alla protezione, che il gruppo immunizzato offrirà loro.
Il Dott. Silvestri ha sfatato leggende metropolitane, tra le quali il
rapporto tra vaccinazione e autismo, mentre ha offerto percentuali di reazioni avverse, assolutamente basse e da verificare, caso per caso. Ottima iniziativa del Blog.

Alessandro Poggi 05.05.17 01:50| 
 |
Rispondi al commento

sto ascoltando i tre dell'ave maria: parananza, cerebroleso e lo sgarbiotto

lo sgarbiotto pare non essere granché in buona salute ...

anche mio padre ebbe lingua incespicante ed evidenti afasie, qualche giorno prima del micidiale ictus che infine lo menomò permanentemente ...

in tal caso, lo considero un buon segno

Gino Sighicelli, Pontremoli Commentatore certificato 05.05.17 00:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ecco la mia posta "prestitobancario2017@gmail.com" Caro Signor e la signora desiderosi di fare un prestito, con un capitale di € 28.000.000, destinare ha privati prestiti di brevi e lungo termine da 2000 a € 500.000 ha tutte persone serie, affidabile e integrate, desiderano fare un prestito. "" Il mio tasso di interesse varia dal 2% all'anno a seconda della quantità in prestito e il termine del rendimento del fondo, come essere unico e avere una banca che non voglio violare la legge sull'usura. Si può rimborsare il 5 15 anni al massimo a seconda della quantità di pronto. Hai bisogno di fare un prestito: finanziamenti immobiliari prestiti sono prestiti personali si registra vietato bancario e non avete il favore delle banche, o meglio, si ha un progetto e necessità di finanziamento, bisogno di soldi per pagare le bollette, fondo per investire in società. La nostra organizzazione non è una banca, e non abbiamo bisogno di un sacco di documenti. Prestito giusto e onesto e affidabile. Cordiali saluti.. Quindi, se avete bisogno di prestito...

marckiso massizo Commentatore certificato 05.05.17 00:34| 
 |
Rispondi al commento

forse forse .... ragionandoci un attimo potremmo pure ipotizzare quali
siano le cause degli aumenti di malattie (non dico morbillo etc.), ma
malattie di intolleranza verso qualche tipologia di materiale, componente
alimentare etc.
Chissà .... magari gli scarichi delle autovetture (i famosi FAP) potrebbero
avere a che fare con queste cose visto che ad ogni "pulita" di filtro
escono delle nanoparticelle che, essendo derivati da idrocarburi mal
combusti, potrebbero andare a "modificare" qualche cellula del DNA umano
(specie dei bambini che nei moderni passeggini sono ad altezza tubo di
scarico)?
Pensiamo a tutti i prodotti OGM, chi di noi può essere sicuro che
modificare geneticamente un prodotto alimentare non comporti, anche in
questo caso, una modifica nel genoma umano, non voglio poi addentrarmi
nella m@rda che viene rilasciata nei nostri (di tutti noi) cieli con la
scusante di un controllo climatico quando la verità potrebbe nascondersi
nell'irroramento per altri tipi di scopi (miglioria della trasmissione di
onde radio, quando non altro, ma non certo per scopi di utilità per tutti i
cittadini).
Come giustamente ho letto scritto da altro qui, oggi come oggi la % di
bambini che nascono e/o hanno problemi di intolleranze e/o altro sono
aumentati in modo esponenziale ... ma di certo la colpa non è imputabile
alle mie supposizioni sopra riportate.
Attendiamo 30 anni e vedremo cosa succederà in Giappone .... mi spiace per
loro, ma secondo me ci sarà una decimazione della popolazione (le
radiazioni, il male invisibile, impalpabile senza odore ne sapore, non
perdonano).

luigi 04.05.17 23:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi scusi Dottore, non vedo un accenno agli adiuvanti e ai metalli pesanti contenuti nei vaccini che ne costituiscono la parte "tossica" e di fatto sono la motivazione di titubanza da parte di tante persone. Nessuno mette in dubbio l'efficacia della vaccinazione in quanto tale( la storia ci insegna...) ma perché questo pesante rovescio della medaglia? Perché non dovrebbero esistere vaccini puliti? Grazie.


Bisogna approfondire molto di più sulle multinazionali che producono i vaccini e gli enti che "dovrebbero" verificare... FORZA... SIETE BELLI COME IL SOLE!!!

undefined 04.05.17 19:13| 
 |
Rispondi al commento

E dopo questo ho finalmente capito di che pasta siete fatti...dimenticatevi il mio voto, per sempre, la non coerenza in questo caso non solo e' vergognosa, ma e' anche offensiva verso chi vi ha sostenuto. Ciao Italia, a questo punto, che siate voi o i piddini a governare poco cambia

anna ballerini 04.05.17 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Non esiste un vaccino contro IL CASO CHE A VOLTE PUO' CAPITARE DI:
aria inquinata dalle emissioni delle auto e dei riscaldamenti, i pesticidi sulla frutta e verdura, falde acquifere inquinate, i prodotti rivenienti da terreni ove siano stati interrati rifiuti tossici e nucleari, radiazioni da centrali nucleari danneggiate, inquinamento da campi magnetici,inquinamento acustico da concerti all'aperto, aria irrespirabile perché inquinata, carni (per chi le mangi) a volte con ormoni e antibiotici, latte con diossina, valanghe, terremoti, dissesto idrogeologico...
I GOVERNI DI UNO STATO INTERESSATO ALLA SALUTE PUBBLICA NON DOVREBBERO AFFRONTARE, DANDO COSI' ANCHE LAVORO A MOLTI, L'ONERE DI LEGIFERARE ED ASSUMERE PERSONALE PER CONTROLLI INFLESSIBILI IN MERITO, PERSONALE PER LE BONIFICHE RELATIVE AI CASI RISCONTRATI DI INQUINAMENTO, NONCHE' LEGGI PER OBBLIGARE, IN QUESTO CASO E' IMPORTANTE, ALLA RISTRUTTURAZIONE ANTISISMICA, OVE NECESSARIO DOPO OBBLIGO DI REVISIONE, DEGLI STABILI RISULTATI NON IN LINEA CON L'ANTISISMICITA'?
Io trovo poco utili le assicurazioni sui terremoti: quando sono morto sotto le macerie non mi interessa il rimborso.

Giuseppe Casagrande 04.05.17 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UNA CONSIDERAZIONE: NON E' UN PO' CONTRADDITTORIO IL DIRE CHE DEVI LAVORARE FIN QUASI A SETTANTA ANNI PER ANDARE IN PENSIONE, PERCHE' E' AUMENTATA L'ASPETTATIVA DI VITA, E POI SI CONSIGLIA AGLI ULTRA SESSANTACINQUENNI LA VACCINAZIONE PER L'INFLUENZA?
Io sono ultra sessantacinquenne e non ho mai fatto il vaccino contro l'influenza; forse sbaglio e fanno bene quelli che lo fanno; però l'influenza, a parte qualche raffreddore come tutti, non me la sono presa (me la prendevo da giovane) E NEANCHE LE EVENTUALI REAZIONI AVVERSE DEL VACCINO; con questo non voglio invitare a non vaccinarsi: VACCINATEVI SE SIETE A RISCHIO, VI INVITO; ma non voglio neanche, IO, essere obbligato a farlo; come d'altronde non mi risulta di esserlo per questo tipo di vaccino.

Giuseppe Casagrande 04.05.17 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ha senso affermare che le vaccinazioni hanno diminuito malattie epidemiche annuali senza citare uno stralcio di dato, neppure ISTAT. Non importa se il signore ha centinaia di studi e frequenta le unviersità, tante persone frequentano luoghi importanti, ma fanno danni ugualmente o non sanno fare nulla. Bisogna valutare se effetttivamente i vaccini funzionano e sicuramente se sono sicuri. Ogni volta salta fuori Wakefield, ma si parlava già dal 1930 di vaccini e possibili danni da vaccino. Ci sono ben 3 leggi sui vaccini in Italia, nessuno l odice. Molte sostanze poi contenute nei vaccini in tracce non hanno obbligo di indicazione nei bugiardini. Non solo, ma i bugiardini sono fatti dalle stesse aziende che fanno i vaccini, e c'è anche indicato in ognuno che non sempre funzionano e in rari casi infettano pure, come dice il professore su. Un vaccinato non deve aver paura di essere contagiato, è vaccinato appunto. Un immunodepresso non va in giro a essere contagiato perché o è ricoverato o ha una grave malattia che gli impedisce di uscire.

luca maioli 04.05.17 15:48| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"I vaccini obbligatori, gratuiti,..."

gratuiti?

cosa si intende? che chi li produce li regala?
(i vaccini costano molto alla comunità anzi troppo)

oppure è sostenibile pensare che un domani chi potrà permetterselo, pagando, potrà vaccinarsi?

l'impianto non regge, mi spiace

aggratiss
non siamo qui per vendere ne per comprare, ma per regalare!!!

Psichiatria. 1 04.05.17 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si possono creare le condizioni ottimali per la vaccinazione, sapendo che gli effetti collaterali ci possono sempre essere.
Per esempio: calendarizzazione e titolazione anticorpale, anamnesi accurata del bambino e dei genitori, soprattutto per quel che riguarda lo stato immunitario.
Dunque, da parte degli operatori sanitari, non caccia alle streghe ma coraggiosa responsabilità.

Anna M. Commentatore certificato 04.05.17 15:14| 
 |
Rispondi al commento

...-.--.---ma che vaccino... per guarire l'Italia ci vuole questa......


https://i.ytimg.com/vi/2J9Tl9q7dq0/maxresdefault.jpg?_e_pi_=7%2CPAGE_ID10%2C1564586859

Jo 04.05.17 15:08| 
 |
Rispondi al commento

alcune cose non mi quadravano riguardo i vaccini ma, anche per la posizione di mia mogli, vaccinai le mie gemelle. Dopo due settimane dalla prima vaccinazione corsa, per entrambi anche se con tempi leggermente diversi, al pronto soccorso per crisi respiratoria, ricovero in pediatria per una settimana con una cura di cortisone, antibiotico e broncodilatatori. Tornatono a casa con la pertosse, ma non erano state vaccinate?!? Alternanza di fasi fino al secondo richiamo, stesso copione ma senza la pertosse, alla terza vaccinazione seguirono le problematiche già viste ma in quell'occasione i farmaci, le cure mediche e la visione associata finirono nel cassonetto. Sono trascorsi diciotto anni, non hanno perso un giorno di scuola e godono ottima salute. Non conoscono l'utilizzo dei medicinali e vivono serene e felici. Ringrazio le problematiche insorte nelle figlie in seguito alle vaccinazioni, sono state una grande opportunità che ci hanno permesso di scoprire una via sconosciuta ai più. Che i medici studino pure, che incrementino i loro curriculum, che vengano seguiti da chi li vuol seguire, ma per favore, lasciate chi studia, sperimenta, vive e gode di altre vie di seguirle.
Mauro


Prof, hai detto tutto. ineccepibile!

Finalmente un professore che parla con cognizione di fatto! Semplicemente perchè non è di parte e non è prezzolato da nessuno.

PS: ho sentito molte persone nel MoVimento, senza laurea e senza titoli, dire cose altrettanto ineccepibili, cari universitari americani.

L'intelligenza e l'onestà, a prescindere dalle lauree, fanno la differenza come la fa il nostro Luigi Di Maio!

Le lauree, a prescindere dall'onestà e dal'"Intelligenza", fanno di molti dei venduti, delle nullità e grazie al cielo dei carcerati!


massimo m., Roma Commentatore certificato 04.05.17 14:59| 
 |
Rispondi al commento

È difficile per che chi non è nel settore sanitario capire a fondo la questione .... devono essere i medici pediatri a consigliare con onesta con la giusta anamnesi del bimbo consigliare i genitori... I Medici sì riappropriarsi del loro ruolo professionale visitando i pazienti con stesura della cartella clinica!Già hanno un privilegio essere Medici che facciano il loro lavoro con scienza e coscienza. Io sono biologo e condivido quanto detto da Guido Silvestri.Il bambino se non candidabile al vaccino va tutelato con informazione ai genitori.Una valutazione obiettiva delle condizioni cliniche del bambino da parte del medico è invece da rendere obbligatoria!Roberto dr.Infusi

Roberto Infusi 04.05.17 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Signora suo figlio ha gli orecchioni, la varicella, il morbillo le dispiace se lo fa giocare con il mio bambino così si infetta pure lui? Questo è quanto accadeva circa 60 anni fa. Eppure siamo cresciuti sani e forti senza conseguenze alcune. Oggi il business dei vaccini fa crescere sane e forti le multinazionali che li producono ed anche qualche ministro che le appoggia. Belgio,Olanda, Germania, Svizzera, Danimarca, Spagna, Portogallo non contemplano l'obbligatirietà di molte vaccinazioni, ma sono solo raccomandate. Se un bambino di queste nazioni viene in Italia può essere contagiato. Quindi invito i genitori di questi Paesi a non portare i propri figli in Italia altrimenti rischiano gravi conseguenze. Ministro Franceschini mandi una circolare ai rappresentanti di questi paesi per metterli in guardia da tali gravi rischi. Con tanti saluti al turismo nostrano.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.05.17 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

spendere soldi per mantenere lo stesso livello di vaccinazione necessario.... è da dementi.
volontarie nulla.
Obbligatorietà!
quanta ignoranza nei commenti qui.
Raccomandazione nulla. Obbligatorietà più informazione. Il rischio che si abbassino le percentuali di vaccinati con il nuero di caproni italiani che ci sono in giro è troppo elevata.

Aramis Amantini Commentatore certificato 04.05.17 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando sanità e farmaci saranno pubblici e sotto un reale controllo del Popolo, che ne avrà il "copyleft" allora vi autorizzerò a ficcarmi qualcosa nel braccio. Fino ad allora, ovvero fintanto che non avremo una sovranità (monetaria in primis), vi lascio immaginare dove potete metterlo.
Con amore

firmato, "un sopravvissuto al morbillo" :D

Claudio M., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.05.17 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aca Senatrice Elena Fattori e l’europarlamentare Piernicola Pedicini.
Si va bene, abbiamo preso una persona valida ma gli abbiamo posto le domande meno importanti: più politiche (e più facili) e meno scientifiche.
Tutti d’accordo ma personalmente vorrei sapere: E’ possibile tecnicamente incentivare le aziende produttrici di vaccini ad eliminare coadiuvanti/additivi tipo alluminio e/o altri metalli?
E’ possibile incentivare tramite gli intermediari (pediatri) un approccio su misura ad ogni singolo paziente? E’ possibile evitare la somministrazione di un prodotto esavalente 6 in 1 ma programmare ogni singola vaccinazione in età diverse con un sistema immunitario più sviluppato? E’ possibile avere un ente pubblico a controllo ad hoc sulle vaccinazioni?

stefano 04.05.17 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Se il parlamento votasse per rendere obbligatorie tutte le vaccinazioni del nuovo piano, i bambini faranno 27 fra vaccini e richiami il primo anno; 13 il secondo; 9 a cinque anni e 10 durante l’adolescenza. In totale sono 59.
Tratto da Medscape, un sito per professionisti della sanità: “L‘alluminio viene solitamente assorbito per via gastrointestinale, ma in quantità basse, appena lo 0,3% circa di quello ingerito.” Quello iniettato per via venosa o intramuscolare può accumularsi. Nell’adulto è trattenuto il 40%, nel neonato fino al 75%. Se un carico significativo di alluminio supera la capacità escretoria del corpo, l’eccesso è depositato in vari tessuti, incluso l’osso, il cervello, il fegato, il cuore, la milza, e il muscolo. Questo accumulo causa morbidità e mortalità attraverso vari meccanismi. I meccanismi della tossicità d’alluminio includono inibizione dell’attività enzimatica della sintesi proteica, alterazione nella funzione degli acidi nucleici, e modifiche nella permeabilità della membrana cellulare. L’alluminio causa uno stress ossidativo nel tessuto cerebrale. Poiché l’eliminazione dell’alluminio (emivita) per il cervello umano è di 7 anni, questo può risultare in un danno cumulativo attraverso la interferenza dell’elemento con il trasporto assonale del neurofilamento e l’assemblaggio del neurofilamento.”
CFR- Code of Federal Regulations Title 21. La dose limite accettabile secondo la FDA è 0,85 mg (850 µg), ma l’FDA è disposta a fare delle eccezioni alzandolo fino a 1,25 mg (1.250 µg) con la clausola che si debba però dimostrarne la sicurezza.
Una dose di esavalente + una dose di anti-prneumococco contengono 945 µg, quindi oltre la 1a soglia di sicurezza dell’FDA. Questo viene ripetuto per 3 volte a distanza di due mesi (se il piccolo è sottopeso, la concentrazione di alluminio sarà maggiore con maggiore rischio di effetti avversi).
Considerando il vaccino, contro il meningococco B, in 4 dosi (dal 45° giorno al 13° mese), si supererà anche la 2a soglia

cesare dapiaggi 04.05.17 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

legge difesa personale...si, ma solo di notte...opinione di zingaro rumeno : ' mooolto bene...me preferire lavorare de giorno..'

Boris 04.05.17 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Tutti dicono che gli studi dimostrano che i vaccini sono innocui, ma come si può credere a queste persone? I medici vaccinatori percepiscono $oldi se raggiungono gli obiettivi di vaccinazione.
I contrari vengono radiati (magari prossimamente messi al rogo come mezzo di dissuasione estremo).
Leggendo i bugiardini dei vaccini (trivalenti MPR, Varicella, Epatite-A, ecc) si scoprono le sigle MRC-5, WI-38, WI-26 VA, RA-273, che indicano derivati da feti abortiti.
La nuova linea http://nexusedizioni.it/it/CT/vaccini-sviluppata-una-nuova-linea-di-cellule-derivate-da-feti-abortiti-5288
“per ottenere questa linea cellulare fetale, gli autori dello studio hanno effettivamente interrotto la gravidanza in nove donne - scegliendo genitori attentamente selezionati - fino a quando non hanno trovato quello giusto. Le donne sono state messe in condizione di effettuare un parto abbondantemente prematuro, con una tecnica chiamata “water bagging” [versione mignon del parto in acqua] che rende certa la nascita di feti vivi, i cui organi intatti sono stati immediatamente inviati ai laboratori.
Come mai nei bugiardini vengono indicati solo le sigle, non sarebbe onesto informare i genitori dei contenuti o si ha paura di una rivolta?
DA LEGGERE
http://soundchoice.org/wp-content/uploads/2012/08/DNA_Contaminants_in_Vaccines_Can_Integrate_Into_Childrens_Genes.pdf
DA LEGGERE
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=Epidemiologic+and+Molecular+Relationship+Between+Vaccine+Manufacture+and+Autism+Spectrum+Disorder+Prevalence
Come mai nei bugiardini vengono indicati solo le sigle, non sarebbe onesto informare i genitori dei contenuti o si ha paura di una rivolta?
Possibile che tutti i ricercatori e gli studiosi perplessi sui vaccini siano tutti in errore'

cesare dapiaggi 04.05.17 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Le cause farmaceutiche sono SpA, e rispondono alle logiche del profitto, non a quelle umane.

La logica del profitto prevede che una sostanza che fa fare un sacco di soldi deve essere venduta a tutti i costi anche se è inutile ... anche se è dannosa.

La logica del profitto prevede che se uno stato ha rappresentanti corruttibili vanno corrotti, poi le decisioni prese dopo la corruzione devono essere giustificate con una nuvola di balle, di modo che il cliente-cittadino non si accorga, non protesti, e che si possa continuare all'infinito.

I vaccini sono in alcuni casi comprovatamente una manna dal cielo, penso a quello contro il vaiolo per esempio (se non sbaglio ultimi casi nel corno d'Africa negli anni 70).
Ma questo non significa che alcuni vaccini possano non essere utili o addirittura dannosi, e visto chi li smercia, e visto il livello di corruzione degli stati, il principio di precauzione impone un consumo attento e critico.

Ovviamente chi dice cose simili diventa un loro nemico da abbattere, è logico ... e schifoso.

Ci sono infiniti esempi sul pianeta di cose dannose per la salute generale, che però vengono imposte e propagandate perchè qualcuno ci guadagna soldoni facili.

Occorre essere attenti, molto attenti, perchè le SpA non hanno scrupoli nè umanità.

fabrizio castellana Commentatore certificato 04.05.17 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Tecnicamente con Guido Silvestri è come se aveste pestato una merda. Si, per dire che nel momento di lottare veramente a viso scoperto avete preferito guadagnare voti (ma anche perderne; lo avrete certo messo in conto...). Questa perlomeno è-a mia sensazione-quello che viene fuori dalle vostre posizioni in materia.

Paolo Bianchi 04.05.17 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

ribadisco il concetto:

chi arriva qui', i cosiddetti clandestini, non scappa dalla fame.
e' gente che paga migliaia di euro per venire in europa.
chi ha veramente fame in africa non ha neanche piu' gli occhi per piangere.

allora, visto che vogliono salvare la gente dalla fame, e li' potrei anche essere d'accordo, si rimandino indietro i clandestini e si usini le rirorse che si risparmiano, per aiutare a casa loro chi ha veramente fame.

non dico che si risolverebbe interamente il problema "fame nel mondo", ma gli si darebbe un buon colpo.

quando sento dire che scappano dalla loro terra per fame (a parte quelli che scappano dalle zone di guerra) mi girano i marroni.
mi sembrano falsi sapendo di mentire.

carlo 04.05.17 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Primarie Pd, aperta indagine sul voto degli immigrati a Ercolano. Orlando: "Oltre ogni limite etico"

***********

Oltre ogni limite etnico.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 04.05.17 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Ci vorrebbe un vaccino, da iniettare con l'aiuto della camicia di forza, per la bischerite acuta, allo zar della corea del nord...

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 04.05.17 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il mio pensiero sui vaccini, spesso, l'ho scritto, soprattutto per quanto riguarda il vaccino contro la meningite che ha flagellato e continua a flagellare soprattutto una certa zona della Toscana.

Tuttavia, sono contraria all'obbligatorietà dei vaccini, perchè le persone (i genitori per i loro figli) devono decidere liberamente se vaccinarsi o meno.

Quando ero piccola non esistevano i vaccini. Il primo che mi fu fatto fu quello del vaiolo e poi l'antipolio. Riguardo alle malattie infettive, che facevano capolino verso la primaera, nessuno aveva il terrore di prendere morbillo, rosolia, varicella, quarta malattia, orecchioni ecc.

Io sono rimasta immune, anche se i miei amici le contraevano. Il morbillo l'ho avuto a 25 anni e sono sopravvissuta senza problemi.

I tempi cambiano, le malattie mutano, rimane il fatto della libera scelta di vaccinarsi che per me è sacrosanta.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 04.05.17 13:05| 
 |
Rispondi al commento

perfetto!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 04.05.17 13:03| 
 |
Rispondi al commento

O Tissimo:
oggi non ho mangiato per la disperazione:
Re Filippo d'Inghilterra, duca di Edinburgo, 96 anni, si ritira dalla vita politica.
Chissà che vaccini faceva da piccolo.

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 04.05.17 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimi!!!

Paolo 04.05.17 13:01| 
 |
Rispondi al commento

LOGICA VORREBBE
E così, puntualmente, ogni tanto riaffiora la questione dei vaccini. Quindi prese di posizione agguerrite e convinte sia dai sostenitori che dagli oppositori. Mi ricordo che quando ero bambino di sei, sette anni, verso la fine del 1950, era regola che se un bambino si ammalava di morbillo, le madri del vicinato portavano il loro piccolo per contaminarlo; in tal modo, passato il periodo della malattia il bambino aveva formato gli anticorpi. Non capisco quindi quest'ossessione per tale malattia che apparteneva a quelle esantematiche da noi tutti di allora, contratte. In questa discussione sui vaccini vi sono certamente luci ed ombre nell'uso degli stessi, ma una qualche logica sicuramente vi è ed andrebbe sviscerata in tutta la sua pur complessità. Io personalmente conosco due persone che hanno contratto la polio post vaccinica e purtroppo conosco alcuni ragazzi affetti da autismo, sviluppatosi dopo qualche settimana dall'assunzione della trivalente. Logica vorrebbe che un farmaco fosse messo a disposizione della comunità solo a patto che risultasse efficace verso la malattia a cui è rivolto e assolutamente innocuo per lo sviluppo di una vita degna di essere vissuta. Pertanto l'obbligatorietà dei vaccini è, a mio avviso, decisamente contestabile e da rifiutare. Mi rendo perfettamente conto cosa possa significare per un genitore che non fa vaccinare i figli nel caso che questi poi contraessero il virus per cui non sono stati vaccinati; un dramma morale ed umano insopprtabile. Una volta vi era la selezione naturale in cui solo i più "forti" campavano. Francamente non me la sentirei di ritornare a quell'epoca ma mi pare anche inacettabile l'idea che un figlio, nato sano, poi diventi lo spettro della vita per l'incompatibilità con un vaccino. In italia, attualmente, i casi di autismo sono il 4x1000, cifra assolutamente abnorme, soprattutto se confrontata con i casi di 30/40 anni fa; cos'e iniziato da tale data? Vaccini, campi elettromagnetici?
Dino

Dino 04.05.17 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e poi per ogni cosa ci vuole l giusto equilibrio.

ricordo che da bambino, quando hanno cominciato a fare le vaccinazioni anitpolio (e fui vaccinato anch'io) vedevo sabin (lo scopritore del vaccino) come un eroe.

pero', ai miei tempi, e' anche vero che da piccoli si facevano le classiche 5 malattie (morbillo, varicella, etcetc on ricordo piu' le altre tre), senza tante paranoie.

ricordo che da bambino mi divertivo a sguazzare nel fango, non mi ammalavo, zero allergie etcetc.
e anche da "grande", specialmente durante i miei viaggi, ho vissuto momenti anche un po' estremi senza avere ripercussioni dal punto di vista della salute.

oggi e' tutto un'allergia, diabete, malesseri vari e continui, insofferenze varie, glutine etcetc.

comunque sia, ogni cosa va usata bene. e sapere che dietro all'uso di farmaci e vaccini ci sono interessi multimiliardari puo' creare dubbi.

dovrebbe essere compito dello stato e delle case farmaceutiche, invece di attaccare, togliere quei dubbi con studi seri e fatti da terzi.

concordo con gianpaolo piu' sotto. avere a che fare con la medicina oroprio quando non se ne puo' piu' fare a meno. a mali estremi estremi rimedi.

ma posso solo parlare per me. e questa mia regola pu' valere solo per me.

carlo 04.05.17 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Quello che rimane oscuro è perchè se c'è un calo di vaccinazioni la responsabilità non sia in capo al ministero della salute e quindi del governo e della maggioranza ma debba essere attribuita al movimento cinquestelle? Oramai i"giornaloni e le Telecomunazioni Governative più note come i "TG a reti unificate" continuino a non affrontare l'argomento.. e buttare fango su chi non governa .La visione del mondo al contrario non vede che è compito del governo attraverso il ministro dell'istruzione quello della sanità quello dello sport ed editoria fare prevenzione ed informazione per una consapevole scelta da parte dei genitori e dei cittadini

Pier luigi 04.05.17 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Di Maio..: 'vinceremo...no, anzi, vinceremi....!!'.....

http://it.blastingnews.com/politica/2017/04/ultimi-sondaggi-politici-elettorali-al-304-rinascita-pd-m5s-in-discesa-001658101.html

Koki 04.05.17 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non riesco a capire:
la Costituzione Italiana tutela a salute;
però, salvo errori, tutela anche la persona e il suo diritto a non ricevere trattamenti se non consenziente; salvo errori, altrimenti mi scuso perché tutto il resto del mio ragionamento sarebbe errato.
La Costituzione italiana tutela anche il DIRITTO ALL'ISTRUZIONE.
Quindi, come conciliare, se le mie premesse,come spero, siano esatte, queste tre enunciazioni?
Come impedire di accedere alla scuola dell'OBBLIGO se non si presenti un certificato di vaccinazione, ovvero di un TRATTAMENTO SANITARIO OBBLIGATO PER ACCEDERE ALL'ALTRO OBBLIGO DELLA SCUOLA DELL'OBBLIGO? Se, come tutti i farmaci, ripeto, SE, come tutti i farmaci, anche i vaccini presentano un margine di rischio, sia pure infinitesimale, è costituzionale l'obbligo di vaccinare per accedere alla scuola dell'obbligo? Faccio solo una domanda ai costituzionalisti non un'accusa di illecito a qualcuno.
Sempre se io ho capito bene il senso in cui si indirizza la legislazione in merito.
Dimenticavo:
la Costituzione italiana TUTELA ANCHE LA LIBERTA' DI ESPRESSIONE DEL PROPRIO PENSIERO NEI LIMITI DEL LECITO. Lo specifico perché ormai vedo che, spesso, sembrerebbe quasi che, solo a pronunciare la parola "vaccino", si rischi di essere criminalizzati, se non inquisiti.

Giuseppe Casagrande 04.05.17 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roma...ARIFAMO LE 'COMUNARIE'..............


http://www.ilgiornale.it/news/politica/sondaggio-fa-tremare-raggi-grillino-su-due-non-rivoterebbe-1372803.html

Koki 04.05.17 12:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono abili a mettere in giro voci per sputtanare il m5s. ad es in questo caso usano la sensazione che puo' avere la gente vedendo beppe, del santone spiritato antimodernita'.

poco fa la mussolini, su la7, ha detto che il m5s sta facendo una legge col pd per accettare in italia chiunque arrivi. anche qui' si approfitta di percezioni sballate che la gente puo' avere sul m5s. cioe' la sensazione di movimento buonista-estremista.

sono furbi.

per i vaccini, mai ho sentito dire da un rappresentante del m5s che non vanno bene.

e qui', personalmente farei dei distinguo. nesuno nega l'importanza dei vaccini. pero', per essi, come per qualsiasi farmaco, non si puo' usare il concetto di berlusconiana memoria che "tutto e' lecito se non e' espressamente vietato".

perche' per certe cose, ad es nel campo medico, e' chi somministra farmaci e/o vaccini che deve dimostrare che sono veramente innocui. non e' il padre del bambino al quale iniettano roba nel corpo che deve dimostrare che quella roba e' dannosa. chiaro che e' assurdo. una famiglia non e' che ha un laboratorio o/e le consocenze per dire se il tal vaccino e' buono o no.

oppure, lo si dice apertamente. "stiamo facendo un certo tipo di vaccinazioni usando la gente per sperimentarle".

cioe', sempre secondo me il concetto di vaccini in generale chiaro che e' buono. ma certe pratiche (ad es l'uso di metalli pesanti nei vaccini o le vaccinazioni multiple ai bimbi piccoli) vanno provate da chi le sommonistra che non fanno male.

carlo 04.05.17 12:12| 
 |
Rispondi al commento

3
3.Questa prassi borderline produce almeno 2 conseguenze
a)gli scafisti,sapendo di dover navigare solo per poche miglia,usano imbarcazioni ancor più pericolanti e adottano precauzioni ancor più blande di prima,mettendo vieppiù a rischio la vita dei migranti
b)se non escono più dalle acque libiche o non si bagnano neppure i piedi,non possono essere né intercettati,arrestati o processati
Zuccaro propone l’impiego di polizia giudiziaria in alto mare,anche sulle navi delle Ong,la possibilità di indagare in acque libiche e investigare sui finanziamenti delle Ong” e soprattutto di intercettare le comunicazioni con satellitari e digitali per identificare i trafficanti e i loro collegamenti(oggi mancano le apparecchiature costose di captazione)
4.Gli scafisti vengono istruiti a gettare il telefono in mare se il soccorso viene operato dai militari.Se invece il salvataggio viene operato dalle Ong,il telefono viene recuperato,racconta ancora Zuccaro,che chiede di secretare la sua audizione quando parla delle imbarcazioni sospette che affiancano quelle dei trafficanti al momento del salvataggio.Ma,a proposito di alcune Ong,parla di figure non proprio filantropiche e di risorse ingenti di misteriosa provenienza per acquistare strumentazioni avanzate come i droni in uso alla maltese Moas.I fondi spropositati sono un fatto,la provenienza illecita no, e ricorda la difficoltà di indagare all’estero e l’interesse delle organizzazioni mafiose alle ingenti quantità di risorse a disposizione dell’accoglienza dei migranti
5.Le richieste di soccorso alle Capitanerie di porto,a furia di appaltare i “salvataggi” ad associazioni benemerite,ma private,sono crollate: si preferiscono i contatti diretti con le Ong, fuori di ogni controllo pubblico
Visto che poi solo una parte dei richiedenti asilo ne ha diritto,sarebbe meglio che gli Stati, anzitutto il nostro,si riappropriassero del controllo di queste bibliche migrazioni nel Mar West,un tempo detto Mediterraneo
Sempreché esista uno Stato.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.05.17 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esiste un vaccino per il corano? Lo chiedo a nome di tutte le persone non appartenenti ad alcuna professione di fede. Europee e non:
convertitevi al Corano e vigilate, i tempi sono vicini.

Bene. Il gran momento sembrerebbe alfine giunto. Tutte le comunita' religiose italiane possono e devono cominciare a studiare il Corano seriamente. Il Corano non e' scritto in italiano ne' si tratta di un testo di facile comprensione ed interpretazione per noi occidentali e si deve cominciare per tempo. . Il messaggio e' altresi' rivolto a tutti: globalisti, europeisti, politici, laici, liberali, atei compresi, tutti non abituati a pregare 5 volte al giorno e che necessitano di tempo sufficiente per integrarsi nella nuova filosofia religiosa e di vita. E non si pensi di poter bluffare perche' con gli islamici non si scherza. Hanno gia' dimostrato, coltelli sgozzanti alla mano, di capire perfettamente se una persona e' un fedele convinto e praticante o se, sempliemente, bluffa. Il messaggio proviene direttamente dallo staff dell' amministrazione dell' ospedale " Mian Mir Hospital " della citta' pakistana di Lahore. L' amministrazione ha infatti disposto che tutto il personale, anche quello non maomettano o appartenente ad altre fedi, si riunisca in preghiera nell' assemblea del mattino e reciti i versetti del santo corano: diversamente saranno marcati assenti non giustificati. Considerata la rapida invasione dei fedeli islamici in Europa tutti i politici italiani restano avvisati come pure tutto il "personale dirigente" della Chiesa Cattolica e delle altre comunita" cristiane. Imparate il Corano perche' baci e abbracci sembrano non funzionare. Non ci e' riuscito Cristo se non pagando con la vita (si fa per dire) figuriamoci i nostri Vescovi, Cardinali etc.etc. fonte: http://pamelageller.com/2017/05/christian-terrorized-muslims-hospital-quran.html/. [IMO]

Francesco C. Commentatore certificato 04.05.17 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Per alcuni dubbiosi che hanno scritto più sotto e scriveranno
ancora
Anche per i vaccini si tratta di valutare il bene comune
Milioni di banbini sani possono pure giustificare qualche reazione allergica che arreca danni a pochi
Del resto qualsiasi farmaco può provocarne e non per questo non lo utilizziamo
Anni fa un bambino di tre anni scatenò una impressionante reazione allergica da un comunissimo farmaco antifebbrile sperimentato da oltre mezzo secolo in quella occasione scoprii che non era il solo
Ora tiene un documento con la patente
Perché è spesso il primo farmaco che viene usato anche durante i soccorsi in caso di incidenti
Non per questo va tolto dal commercio


Rosa Anna 04.05.17 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2 Travaglio
E dire che ancora ieri i giornaloni (vedi anche la Berlinguer) vaneggiavano su uno “scontro fra procure” e su Zuccaro “smentito” dal procuratore di Siracusa Paolo Giordano, solo perché l’uno indaga e l’altro no. Ora gli ottusi negazionisti che da giorni insultano Zuccaro come un mezzo matto al servizio delle destracce populiste (quello zuzzurellone di Luigi Manconi, sulla fu Unità, lo chiama “Carmelo Forse”) e secernono fumi e liquidi neri per confondere le navi e le acque, difendendo a prescindere tutte le Ong, anche quelle battenti bandiera maltese o neozelandese o panamense (paradisi fiscali, oh yes), quelle che rifiutano ogni collaborazione con i pm e persino col Parlamento, quelle di cui si ignorano finanziatori, regole d’ingaggio e referenti, sono serviti. I fatti, per fortuna, sono più forti dei pregiudizi e delle balle.
1. Dice Zuccaro: “Non posso rivelare l’esistenza di indagini. Io parto da tre fatti:
a) in alcuni casi le Ong hanno varcato i confini delle acque libiche;
b) l’esistenza di comunicazioni via radio o web tra terraferma libica e soggetti a bordo delle navi dei soccorritori (chi è che chiama i soccorritori dalla Libia?);
c) il distacco dei trasponder emerge in maniera oggettiva: quel tipo di strumento può non dare segnale o perché disattivato o perché si trova in una zona d’ombra”. E propone che, “se un trasponder non dà il suo segnale, si alzi in volo un velivolo che vada a vedere dove sta operando quella nave, se entra in acque libiche o comunque viola le norme”.
2. Alcune Ong recuperano i migranti al limite o dentro le acque territoriali libiche, anche col nobile intento di salvare vite (obiettivo non sempre centrato, visto che i morti in mare aumentano a vista d’occhio). Ma purtroppo questo parrebbe vietato dalla legge italiana e dalla Convenzione di Amburgo.


segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.05.17 11:58| 
 |
Rispondi al commento

1
Marco Travaglio - Mar West

Certo che questi sedicenti cacciatori di fake news non scherzano, quanto a fake news. Stendiamo un velo pietoso sul New York Times che addita i 5Stelle come untori di morbillo: è lo stesso giornale umoristico che vaticinava un “momento Brexit” per l’Italia in caso di vittoria del No al referendum del 4 dicembre, con altri strascichi apocalittici: “Destabilizzazione della traballante economia italiana”, “serie implicazioni per il travagliato sistema bancario italiano”, “effetto contagioso in tutta l’Eurozona”.
Tralasciamo anche, per carità di patria, le belinate dei siti di Repubblica e Corriere che, nell’ansia di dimostrare l’inesistente campagna pro-morbillo del M5S, riesumano una battuta di Beppe Grillo sulla difterite in uno show del lontano 1998 (10 anni prima che nascessero i 5Stelle).
Parliamo di cose serie, cioè delle inchieste siciliane sui rapporti anomali fra alcune Ong e i trafficanti di migranti nel Mediterraneo. Il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro, vilipeso o tirato per la toga da questo o quel politico, segnala ancora una volta al Parlamento (dove i partiti l’hanno convocato due volte apposta, anche quelli che gli intimano di parlare solo con gli atti, cioè di tacere) le disfunzioni, le opacità e gli ostacoli alle inchieste svelati non dai suoi incubi notturni, ma dai rapporti dell’intelligence dell’agenzia europea Frontex e dalla nostra Marina Militare, in gran parte processualmente non utilizzabili, nella speranza che chi può e deve intervenga.
Intanto, se Zuccaro parla di “fase pre-investigativa” a Catania, Panorama rivela che la Procura di Trapani ha aperto ufficialmente un’indagine per favoreggiamento all’immigrazione clandestina su una Ong che avrebbe trasportato migranti forniti dai soliti scafisti senz’aver ricevuto alcun Sos né richieste d’intervento dalle autorità italiane.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.05.17 11:56| 
 |
Rispondi al commento

So che non c'entra con i vaccini... ma vi invito a vigilare sul disastro che sta colpendo la sanità toscana: hanno creato tre enormi usl che sono farraginose macchine burocratiche i cui dirigenti lautamente pagati sono inaccessibili agli operatori sanitari, vengono creati dirigenti di aree, vassalli dei dirigenti apicali, che non si assumono alcuna responsabilità nelle scelte organizzative e cliniche. Intanto gli operatori vengono lasciati da soli, ipersfruttati e vengono loro negati i più elementari diritti dei lavoratori (ad esempio annullate le ferie estive ai cardiologi a Pontedera)

lorenzo b., livorno Commentatore certificato 04.05.17 11:56| 
 |
Rispondi al commento

ho sentito alla sette il candidato sindaco cinque stelle e alla domanda se é d'accordo sui vaccini obbligatori non ha dato una risposta precisa. Mi domando se é adeguato??


Caro Gianpaolo, sono d'accordo con te.

Adelaide C., Crema Commentatore certificato 04.05.17 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Libertà.

E quindi anche libertà di curarsi.

I vaccini sono medicinali. E come tutti i medicinali, fanno bene e fanno male. Curano una malattia, ma hanno effetti collaterali.

Io, personalmente, dalle medicine cerco di starci il più lontano possibile.

Cerco soluzioni naturali.

Poi, se proprio non ho alternative, assumo anche medicinali. A mali estremi, estremi rimedi.

Da qui a imporre a tutti di vaccinarsi, ci corre la differenza tra una dittatura e la libertà.

L'organizzazione mondiale della sanità sa già in partenza (in base a studi statistici) che vaccinare un'intera popolazione salverà 1.000 persone e farà 10 vittime.

Sceglie 10 vittime sacrificali per salvare il grosso.

Scelta cinica? pragmatica? Ognuno la consideri secondo la propria sensibilità.

Vi è però una certezza: che le vaccinazioni sono anche un business per le multinazionali farmaceutiche.

Io sono per la libertà. Di vaccinarsi o meno. E di pretendere che la ricerca medica sia tolta ai privati e passata al servizio pubblico.

GIAN PAOLO ♞ 04.05.17 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti per il bell'articolo e per la serietà nell'affrontare l'argomento.

Domenico ., Roma Commentatore certificato 04.05.17 11:32| 
 |
Rispondi al commento

...provare ad ammalarsi di polio..e poi tra qualche anno ' ringraziare' i vostri amorevoli, anti vaccino, genitori...vivere su di una carrozzina non deve essere il massimo...

Boris 04.05.17 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Diretta testimonianza offerta prestito privatamente
Molto soddisfatti con l'elaborazione della mia domanda per un prestito di $35.000 con un basso tasso del 2%.
Raccomando a chi vuole un prestito in gravi condizioni per l'acquisizione di prestitobancario2017@gmail.com la sig. ra Josina. Una seria concorrenza e velocità. Da non perdere non, ma molto sincera gratitudine sul seguito dato al mio account fino al rilascio dei fondi. L'ha fatto a tempo di record. Questo messaggio è per voi e va al posto di qualsiasi richiedenti credito al fine di risolvere tutte le vostre preoccupazioni finanziarie.
Come il direttore del fondo la banca BNP Paris Francia prestitobancario2017@gmail.com

marckiso massizo Commentatore certificato 04.05.17 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Ma secondo voi l'essere umano è davvero destinato a vaccinarsi per sopravvivere? Io penso che madre natura la sappia ben piú lunga di noi tutti, e mi viene davvero difficile pensare che si sia dimenticata qualcosa.
Detto questo, io voglio avere il diritto di scegliere se vaccinarmi o meno, se vaccinare i miei figli o meno.

Leonardo Maracino, Bologna Commentatore certificato 04.05.17 11:12| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono stato vaccinato dai miei da bambino e continuo a farlo da adulto (antinfluenzale, antiepatite, antipneumococcica, ecc.) sulla base delle indicazioni del medico di fiducia. Se posso evitare malattie perché no? Questa polemica sui vaccini non l'ho seguita dall'inizio: perché è scoppiata? Per i casi di autismo? Sull'autismo la ricerca dovrebbe fare di più.
Avete seguito la trasmissione di Report sui risultati degli studi di ricerca danese sugli "interferenti endocrini" ?

Pier W. Commentatore certificato 04.05.17 11:04| 
 |
Rispondi al commento

RICORDIAMOCI CHE E' SEMPRE LA GENTE TUTTA A DOVER DECIDERE SU TEMI PROPOSTI DA PERSONE SU TEMI RELATIVI AL GOVERNO DELLA NAZIONE

LE IDEE DI GOVERNO SONO QUELLE ESISTENTI O NUOVE DA MODIFICARE MEDIANTE VOTO TRASPARENTE

OGGI LA RETE CI OFFRE QUESTA TRASPARENZA E VA USATA IN MODO SINTETICO ELIMINANDO QUELLO NON NECESSARIO ALLA COMPRENSIONE.


GIOVANNI BOGGIA 04.05.17 10:49| 
 |
Rispondi al commento

mia figlia, nata a marzo del 2000

aveva cominciato a parlare... dalla sua bocca uscivano solo 4 o 5 parole.. il nome di sua sorella fu la prima parola... poi DOPO IL VACCINO SMISE DI PARLARE ... ADESSO HA 17 ANNI

DISTURBI GENERALIZZATI DELLO SVILUPPO

AUTISMO

PRIMA MI DICEVANO CHE HA RITARDO MENTALE GRAVE... MA FORSE ERANO PROPRIO LORO I RITARDATI... MIA FIGLIA E' INTELLIGENTE E HA IMPARATO AD USARE IL COMPUTER, IL MOUSE, HA CAPITO COME ENTRARE NELLE CARTELLE DI UN SISTEMA OPERATIVO.. COME AUMENTARE IL VOLUME DELLE CASSE ETC... NAVIGA SU YOUTUBE PER CERCARE I SUOI VIDEOCLIP DELLO ZECCHINO...
NON SO SE IL VACCINO SIA STATO CAUSA O CONCAUSA DELL'AUTISMO DI MIA FIGLIA... INTOSSICAZIONE DA METALLI PESANTI... E' SUCCESSO ANCHE AD UN FIGLIO DI UNA PERSONA A ME CARA... E' SUCCESSO ANCHE AD ALTRI BAMBINI E BAMBINE... COSA RISPONDE IL PROFESSORE?

LO SO... I VACCINI SALVANO LA VITA A MILIONI DI PERSONE, MA RENDONO UN INFERNO LA VITA DI ALCUNE FAMIGLIE, ROVINANDO LA VITA A QUALCHE LORO FIGLIO/A

giuseppe g., malvagna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.05.17 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora le vaccinazioni necessarie al controllo di malattie epidemiologiche di massa, devono essere gratuite.La gestione deve essere delle Asl, che deve provvedere a chiamare i bambini e vaccinali.
Quindi se qualcuno pensava di privatizzare questo servizio, se ne deve scordare.
Poi se ci sono vaccinazioni che sono raccomandate, decideranno i genitori con il medico e devono essere gratuite.
Queste servizi sono sempre stati svolti dal Servizio igiene pubblica delle Asl e deve essere mantenuto.
Invece devono obbligatoriamente essere vaccinati gli immigrati.

Rosa 04.05.17 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Dott. Silvestri quando si confronterà con chi smonta le sue certezze in quanto ke reazioni avverse non sono registrate ma ignorate forse le credo. se no accetta un confronto lei sta speculando con alle spalle lobby che forse non hanno altro che il suo interesse: gloria potere a discapito di chi non è ascoltato! saluti
se lei tocca non figlio in me ne vado dall'Italia mi creda. arroganza certezza assoluta e 0 umiltà non sono caratteristiche di una scienza affidabile! sa le persone constatano e non sono cretine !

Susanna cicuto 04.05.17 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Complimenti..per la chiarezza espositiva non appesantita da dettagli tecnici .Come biologo ed professore di scienze in un liceo è fondamentale inserire l'unità didattica "il sistema immunitario ,immunità naturale ed acquisita" nella programmazione didattica .Io da 30 anni a questa parte lo svolgo sempre nelle mie lezioni.. I miei studenti sono non solo consapevoli dei rischi e dell'efficacia dei vaccini ma sono loro stessi promotori di iniziative per incrementare la platea di utenti e dare maggiore consapevolezza al maggior numero possibile di persone..Forza M5S andiamo avanti ed in alto i cuori

Pier luigi 04.05.17 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Bene...
Ma pur non avendo nulla contro le vaccinazioni e pur concordando col concetto di raccomandazione, consiglierei più moderazione nel considerare "non scientifiche" le risultanze di altri studi.
In medicina tutto è certo, solo fino a prova contraria; perché di scienza esatta ce n'è solo una: la matematica.

Massimo Trento (orbo e semisordo), Belluno Commentatore certificato 04.05.17 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Oggi si dice che sui legami tra vaccini e autismo è stata fatta chiarezza, ma noi profani abbiamo tutti i diritti di dobitare. Sappiamo che nel 2015 il fatturato delle aziende che vendevano vaccini si aggirava a 8 miliardi a testa e visto che in Italia ci sono stati fin troppi casi di politici corrotti che hanno fatto leggi per arricchire lobbye, fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio. Specie quando i vaccini sono immediatamente strumentalizzati per fare velenosi attacchi politici come ha fatto Renzi.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.05.17 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Di Maio è un'incapace, montato a dismisura dai media, Incaricato come collegamento dei comuni ha combinato disastri a Parma, Quarto, Genova, Roma, e Palermo. E dovrebbe essere il candidato Premier del movimento? Adesso va in usa a parlare a nome dei cinque stelle?. Io voterò Di Battista come Premier , semprechè noon si faccia abbindolare dallo staf di cosa dire o fare.

salvatore ., palermo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.05.17 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori