Il Blog delle Stelle
Renzi e Gentiloni hanno mentito alla famiglia Regeni e al Paese

Renzi e Gentiloni hanno mentito alla famiglia Regeni e al Paese

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 153

di Alessandro Di Battista

Quanto scritto dal New York Times è gravissimo e chiama in causa quattro personaggi oscuri, che da più di tre anni tengono in mano il Paese a proprio uso e consumo: Renzi, Gentiloni, Minniti e Alfano. Il New York Times rivela che l'ex amministrazione Obama informò Renzi e Palazzo Chigi di un coinvolgimento diretto dei servizi di sicurezza egiziani nel barbaro omicidio di Giulio Regeni.

Malgrado ciò, questi soggetti in tutto questo tempo hanno continuato a lanciare appelli per la verità, facendo finta di nulla. E proprio in questi giorni, alla vigilia di ferragosto, Gentiloni in persona ha ben pensato di far tornare al Cairo l'ambasciatore Giampaolo Cantini: una misura che per modalità e tempistica ci indigna profondamente e che, oggi, uccide Giulio una seconda volta.

Che Renzi, Gentiloni, Minniti e Alfano fossero dei traditori della Patria non avevamo dubbi, ma questa volta hanno superato il limite. Non possiamo accettarlo. Non può accettarlo la famiglia di Giulio che ancora piange suo figlio.
Per un fatto del genere, in qualsiasi altra parte del mondo i diretti responsabili avrebbero rassegnato le dimissioni ritirandosi dalla vita politica, ma sappiamo bene come vanno le cose in Italia e conosciamo la spocchia e l'arroganza che questi signori hanno mostrato in più di una circostanza.

Sia chiaro, non voglio aprire alcuna polemica, nessuno deve azzardarsi a speculare sulla morte di Giulio Regeni, ma chi ha mentito al Paese questa volta deve pagare.
Gentiloni e Renzi in primis, e poi a seguire tutti gli altri, devono fare chiarezza e rispondere, subito, alle seguenti domande:

1. Confermate o no le rivelazioni del New York Times?
2. La Procura di Roma, che sta portando avanti le indagini, è stata messa al corrente dei fatti? Quando e in quale data?
3. Cosa vi ha spinto, il 14 agosto, a rimandare il nostro ambasciatore al Cairo, quindi a riallacciare i rapporti diplomatici tra il nostro Paese e l'Egitto?

Chiedo ufficialmente ai presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso, di convocare le Camere affinché i diretti interessati vengano a riferire in aula. Vogliamo la verità e la vogliamo ora!

I5S2017_460X230.png



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

16 Ago 2017, 12:24 | Scrivi | Commenti (153) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 153


Tags: bugie, cairo, egitto, gentiloni, giulio regeni, regeni, renzi

Commenti

 

Caro Alessandro Di Battista,
visto che sei una delle rare persone affidabili in Italia, brevemente voglio portarti a conoscenza del fatto che il Comune di Milano non invia più il bollettino MAV per pagare tassa TARI(che era gratis facendo pagamento via Home Banking). Adesso il comune di MI invia "Avviso di Pagamento PagoPA che però NON E' GRATIS. Costa circa 1-3-5 Euro di commissione dipende dalla Banca. Hanno stimato che ci sono circa 63 milioni di case in Italia. Non so se il dato è corretto. Assumo che sia vero. Quindi i cittadini pagheranno: 63 Milioni x 1-2-3 Euro per totali 63/126/189 Milioni di Euro se tutti i cittadini fanno un pagamento solo. Se invece fanno due pagamenti(per due bollettini) le cifre raddoppiano. E' corretto che prima non si pagava il MAV e adesso si deve per forza pagare. Grazie & saluti Walter

walter f. Commentatore certificato 24.08.17 16:21| 
 |
Rispondi al commento

La famiglia Regeni è civile, progressista, perbene, ha educato il proprio figlio al rispetto delle altrui istanze e tradizioni, ha educato il proprio figlio all'onestà e alla lotta contro le ingiustizie.
La verità di come sono andate le cose non la sapremo mai, forse Giulio è stato scambiato per quello che non era, per una spia, oppure per uno che aveva scoperto trame da tenere nascoste. Chissà.
Io ne ho ricavato una lezione di vita: non si può combattere la barbarie con gli strumenti della civiltà. Non si può mandare un giovane italiano di valore a morire in un paese corrotto e senza diritti civili.

Maria 22.08.17 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Gentiloni, Boldrini, Grasso, Renzi devono riferire in parlamento immediatamente, se non lo fanno, devono essere condannati per altro tradimento, si sono macchiato di un crimine etico ,morale e politico enorme. Coprendo chissà quale interesse, mi auguro che la carica politica concessa pesi sulla loro coscienza di uomini e donne, cittadini anche loro, ma con ruoli a cui non è permesso sbagliare. In altre realtà gli sarebbe costato il ruolo politico è una colpa morale, in Italia tutto è concesso, tutto è sanabile, si ci si lava la conoscenza nascondendo persino il coinvolgimento personale, uscendone puliti. I giornali servetti del Potere, non riescono più a contenere quello che sta succedendo nel mondo, questo mi spaventa, perché i potenti creeranno altri strumenti per terrorizzare, i popoli utilizzando tutti e dico tutti gli strumenti, e vi assicuro che ne hanno, " fede, religione, povertà , etnie, fonti energetiche, persino gli approvvigionamenti idrici, (acqua, ultima risorsa che non d'ora essere messa in mano private) etc etc. Riprendiamoci la sovranità il popolo deve essere messo al corrente di tutte le decisioni che riguardano l'umanità , chi ci rappresenta deve rendere conto personalmente del suo operato, concludo augurandomi di ritrovarci a Rimini il più numerosi possibile, perché è nostro compito lasciare il mondo meglio di come lo abbiamo trovato.

Michele Mazzella 20.08.17 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Si fanno promotori di progetti o il capo di una società.
Siete alla ricerca di finanziamenti o prestiti per avviare il progetto o espandere il tuo business!
Vi offriamo la soluzione, ci sono gli investitori che cercano portatori di progetti redditizi
Siamo in grado di :
- Concesso un prestito di 5.000€ a 500.000€


- Investire un sacco di soldi ( 1.000.000 € a 50.000.000€) per i vostri progetti.
Per ulteriori informazioni contattateci al seguente


indirizzo:

e-mail : vivianafredo@hotmail.it

Si prega di trasmettere il messaggio ai vostri cari

VIVIANA 18.08.17 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Con il trionfo della Globalizzazione e dell'Impero UE non ci sono più speranze per gli autoctoni che vivono nelle Colonie Europee e quelle delle Nazioni ricche devastate dalle guerre mascherate in Missioni di Pace. Il vero Dio gestito dai padroni del mondo ha donato al mondo intero il ripetitivo travolgente spettacolo di morte per tenere nella trappola del terrore i popoli colonizzati che come da copione crepa sempre e solo la povera gente del popolo e da onore e gloria ai fedeli Discepoli innalzati a governare le singole Colonie Europee e la stessa UE dove sono aggregate. Questa ennesima trucidazione di esseri umani autoctoni è manna per i politici della grande ammucchiata politica nostrana e per i buonisti del business dell'accoglienza (circa 40 €. a giorno per ogni essere vivente dell'Esodo biblico pianificato tramite le Guerre sotto Copertura Missioni Di Pace per realizzare la Globalizzazione) e fa dimenticare l'imposizione dei Vaccini e le catastrofi provocate dalla Malapolitica e dalle guerre mascherate. Nella vita non si deve credere a niente, tutto è pianificato con dotta Maestria strategica che incolla sugli scranni del potere i fedeli Discepoli scelti per farle gestire e governare le Colonie Europee-UE-Nato-FMI-CRI-TPI-Ecc. che sono le strutture portanti della Globalizzazione e dell'Impero del suddito burocratico guerrafondaio parassita UE. Mi rendo conto di essere stato un grandissimo cretino a non aver dato retta e soprattutto di non aver creduto a chi mi aveva avvisato sul finire degli anni 80 che l'essere umano singolo non conta nulla e solo chi parte del sistema viene protetto ed ha diritto a una vita dignitosa. Quindi cari amici, se non volete fare del male ai vostri figli, non insegnateli a credere negli effimeri credo e ideali di Cristo-Maometto-Confucio-Budda per non farli soffrire, insegnateli di prendere esempio dai politici che hanno governato la Colonia che ci hanno donato la globalizzazione e la terza Repubblica fotocopia peggiore.

Agostino Nigretti, Burolo Commentatore certificato 18.08.17 06:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A quanto pare Renzi di tradimenti del nostro paese ne ha effettuati più d'uno, dal caso Regeni alla firma del trattato che ci scarica tutti i migranti nei porti, peraltro divisa in due, una relativa alla deroga del trattato di Dublino ed una relativa all'operazione Pontus con l'Irlanda che poteva scaricarci i gorilloni recuperati dalle navi irlandesi nei nostri porti.
Adesso credono di pigliarci in giro facendo finta che hanno bloccato tutto, in realtà il paese è fuori controllo e temono che neppure i media amici possano nascondere l'enormità del disastro.
Speravano che i gonzi europei si prendessero i bambinoni dalla pelle scura e invece ce li rimandano sistematicamente indietro.
Adesso Soros ha puntato la Spagna, guarda caso prima si sono intensificati gli sbarchi poi è arrivato l'attentato "ammorbidente".
Il suo complice Majorino sulla sua pagina facebook ha scritto "Milano come Barcellona?
Si, e adesso andiamo avanti."
Si, con il prossimo attentato.

mario genovesi 17.08.17 22:41| 
 |
Rispondi al commento

DEVONO RIFERIRE SUBITO!!!

Giovanni F. 17.08.17 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Mi sorprende che ci si stupisca dell' epilogo che ha avuto la vicenda Regeni. Mi sorprende anche ci si indigni della condotta riprovevole dei nostri politici. Tutto già scritto, tutto già scontato....

Vito Poldaretti 17.08.17 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Non votate per i partiti che sono contro la moneta unica europea prendete a cuore i vostri risparmi e la sola cosa che conta tutto il resto sono cose che a noi non ci cambiano la vita.

sandro d., alessandria Commentatore certificato 17.08.17 17:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Pierferdinando CASINI....presidente della commissione Affari SUOI

«No ai depistaggi su Regeni, per il decoro dell’Italia» «Il Cairo ci ha propinato qualche goffa ricostruzione che non possiamo accettare. Ora devono scusarsi»
30/03/2016

Quella del New York Times «È una bufala. Non c’è dubbio che si stia cercando di strumentalizzare il caso Regeni per colpire gli interessi italiani, a partire da quelli dell’Eni. Qualcuno vuole prendere il ruolo dell’Italia sull’altra sponda del Mediterraneo».
16/08/2017

Paola L., Verona Commentatore certificato 17.08.17 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Le dittature più recenti non hanno nulla di “destra” (Pinochet c’entra come un cavolo a merenda), si ispirano tutte ad un “sano” socialismo e poi diventano come l’Egitto, cioè “merda fanatica” e chi non l’accetta fa una brutta fine. Per essere pari dovremmo incarcerare un egiziano, accusarlo di spionaggio, torturarlo, alla fine ucciderlo e solo allora, forse, quei criminali capirebbero cos’hanno fatto. Lasciamo perdere. La verità è che noi con i criminali ci stiamo in affari…

Franco Mas 17.08.17 15:23| 
 |
Rispondi al commento

la verità su regeni è da chiederla ai servizi segreti britannici con i quali lo stesso regeni collaborava ......

Fabio Bagnoli 17.08.17 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Ci fermeremo solo quando troveremo la verità, quella vera e non di comodo: il dolore della famiglia Regeni è il dolore di tutta l'Italia (Matteo Renzi)

L'omicidio di Giulio Regeni è stato una ferita per le nostre coscienze (Paolo Gentiloni)

VIGLIACCHI!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.08.17 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3
Il tutto dopo una strana “intervista” a Repubblica di Al-Sisi, che prometteva “tutta la verità” e intanto minacciava l’Italia: non si impicci in Libia (“rischiate un’altra Somalia”) e lasci fare a lui che sta lavorando per noi. E il governo italiano, per un anno e mezzo, che fa? “Chiede”, anzi “invoca”, pardon “pretende”, o meglio “esige tutta la verità” e “piena luce”, in un rosario di penultimatum da operetta. “Noi dagli amici vogliamo la verità, sempre, anche quando fa male”, dice subito Renzi, continuando a chiamare “amico” il Pinochet d’Egitto che ci prende in giro.
Il deputato Pd Giampaolo Galli si guadagna l’Oscar dell’Idiozia arruolando il corpo del povero Giulio nella campagna elettorale contro il referendum anti-trivelle: “Asteniamoci per Regeni per i Marò”. L’ambasciatore al Cairo viene richiamato solo tre mesi dopo il delitto, e chissà che paura in casa Al-Sisi. Poi l’altro giorno, profittando della distrazione ferragostana, viene rispedito a destinazione come se tutto fosse risolto, mentre a 19 mesi dal delitto ne restano ignoti non solo gli autori, ma pure la dinamica e il movente: tutto, a parte le condizioni del cadavere, che i poveri genitori di Giulio dicono di avere “riconosciuto dalla punta del naso”.
Ora si scopre quello che si era sempre saputo: il regime Al-Sisi depistava le indagini per cancellare le proprie impronte e il nostro governo lo sapeva, ma essendo un ostaggio del dittatore s’è voltato dall’altra parte, confidando nella nostra memoria da pesci rossi. Però, una volta tanto, ha fatto male i conti. La famiglia Regeni è viva e battagliera. E ora la stampa americana comincia a fare ciò che i nostri giornaloni non sanno più fare: le domande.


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.08.17 09:57| 
 |
Rispondi al commento

2
Aggiunse:“Sono orgoglioso della nostra amicizia e lo aiuterò a proseguire nella direzione della pace”:“La tua guerra è la nostra guerra, la tua stabilità è la nostra stabilità”.Parole che nessun leader occidentale ha mai pronunciato,roba da far impallidire i baciamano di B a Gheddafi.Dinanzi a un simile zerbino,Al-Sisi si sentì autorizzato a trattare l’Italia come una colonia egiziana, complici due formidabili armi di ricatto.
La prima sono gli interessi miliardari dell’Eni in Egitto.La seconda i rapporti privilegiati del Cairo col capobanda libico Haftar,pedina decisiva nell’eterna emergenza-sbarchi.Così quando Giulio Regeni,a fine gennaio del 2016,fu arrestato e torturato(come migliaia di oppositori) e infine assassinato da uomini in divisa per aver visto e scoperto troppo,il regime ci rifilò una sfilza di “verità” di comodo nella certezza che,dopo le ammuine di rito,l’Italia avrebbe chiuso il caso e riaperto gli affari:l’“incidente stradale”;il misterioso “atto criminale” senza torture;i rapporti di Giulio con fantomatici servizi stranieri;la rapina di due delinquenti comuni (arrestati e poi rilasciati);l’atto terroristico dei Fratelli Musulmani per mettere in cattiva luce quel sant’uomo di Al-Sisi e guastare l’amicizia Italia-Egitto(lo sostenne pure l’ex ambasciatore Antonio Badini in un’incredibile intervista alla genuflessa Unità renziana);il colpo di coda dei vecchi agenti segreti di Morsi,per mettere zizzania tra Roma e il Cairo;le “vite piene di ambiguità” di Regeni e dei vicini di casa,quindi il delitto passionale, magari in un festino gay; la “vendetta personale”(non si sa bene perché)
Mancano solo il suicidio,i marziani e la droga
Infatti ecco pronti 5 predoni che avrebbero agito travestiti da poliziotti,purtroppo tutti uccisi durante l’arresto,col contorno di effetti personali della vittima,compreso l’immancabile hashish.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.08.17 09:57| 
 |
Rispondi al commento

1
Il suicidio Regeni
Marco Travaglio
Quando l’Amministrazione Obama,come rivela il New York Times in un lungo e documentato reportage, consegnò al governo italiano le prove del coinvolgimento del regime di Al-Sisi nell’omicidio di Giulio Regeni,il premier era Renzi e i ministri degli Esteri e dell’Interno Gentiloni e Alfano Quindi spetta a Renzi,Gentiloni e Alfano il compito di rispondere con la massima sincerità alle domande di uno dei più autorevoli quotidiani del pianeta
Quali prove ricevettero da Washington? Che uso ne fecero? Le trasmisero o no alla Procura di Roma, che continua a brancolare nel buio a causa della finta collaborazione del governo egiziano e anche di quello italiano? E che ruolo svolsero i nostri servizi segreti?
Siccome ormai lo scandalo è mondiale e è costato la vita a un cittadino italiano innocente, i magnifici 3 non pensino di cavarsela come con i casi Shalabayeva,Consip ed Etruria:silenzi imbarazzati,menzogne à gogo anche al Parlamento, evocazioni di improbabili complotti,querele annunciate e mai presentate,rimozioni di capri espiatori o addirittura di testimoni,diversivi e supercazzole nella speranza di far dimenticare tutto a un popolo smemorato e mitridatizzato
Proprio due estati fa,a Rimini,Renzi si pavoneggiava al Meeting di Cl per essere stato il primo premier occidentale a stringere le mani insanguinate del generale Al-Sisi,il dittatore egiziano che ha rovesciato il pres. democraticamente eletto Mohamed Morsi con un colpo di Stato militare e una feroce repressione degna di Pinochet,nel silenzio complice dell’Occidente (ben felice di aver eliminato i Fratelli Musulmani insediando un regime “laico”).Renzi lo definì “grande statista”,lo elogiò per “il merito di avere ricostruito il Mediterraneo”(addirittura), insomma “un grande leader”,”, “l’unico che può salvare l’Egitto”, dunque “Italia ed Egitto sono e saranno sempre insieme nella lotta al terrorismo”.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.08.17 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Davide Pertici
Oggi, 16 agosto
- una coppia milanese di origini cubane, si è vista respingere dal locatario dell'appartamento che aveva affittato a Margherita di Savoia (FG) perché non si affitta "a gente di colore".
- una quindicenne italiana si è vista respingere l'iscrizione a una gara canora per giovanissimi. Era stonata? affatto, le hanno risposto che accettano solo "italiani autentici".
- l'Austria ha mandato un centinaio di militari al Brennero onde evitare che qualche decina di immigrati valichino irregolarmente la frontiera. Evidentemente non si fidano dei controlli italiani.
- durante il ponte ferragostano. il primo atto concreto del neo Commissario alla sanità campana De Luca ha aumentato gli stipendi dei manager delle Asl e degli ospedali, perché la loro gestione meritava senza dubbio un premio.

Notizie apparentemente distinte e per nulla legate l'una all'altra, pare. Eppure io trovo che tutte siano l'espressione di un assoluto disprezzo per la vita altrui.
Invito a fare attenzione: accade che non si sia sempre dalla stessa parte.

A domani

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.08.17 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Uno si fa 2000 cosiddetti 'amici' su facebook e poi crede ingenuamente che quando pubblica un post ci siano parecchi tra quei 2000 che lo leggono
E invece che abbia 20.000 amici o nessuno fa lo stesso, perché lo leggeranno solo quel paio di blogger che sono lì nel preciso momento in cui il suo post viene pubblicato
Mettetemi un contatore numerico che mi dica per ogni post quante sono le letture e crederò che facebook serve per facilitare la diffusione delle informazioni e non il contrario!

(Questo post Facebook non me lo ha pubblicato!)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.08.17 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Davide Pertici
"Per essere sicuri di non essere cacciati dal tempio, i mercanti se lo sono comprato".

Venghino al Meeting degli affari di Comunione e Liberazione. E non abbiate paura, come diceva papa Karol Wojtyla. C’è posto per tutti, devoti e atei, progressisti e reazionari, sfruttati e sfruttatori: l’importante è partecipare. E semmai sponsorizzare. Roba da far schiattare d’invidia le feste dell’Unità, ormai reiette. Contribuiscono al momento di riflessione sui destini dell’uomo Intesa Sanpaolo, Eni e Wind come main sponsor, e come official partner Ania, Eni, Nestlè, Unipol-Sai, Poste e Autostrade. E c’è l’Arena Unipol-Sai, il salone Intesa, la sala Poste.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.08.17 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Non vale la pena arrabbiarsi contro la Casta della grande ammucchiata del Magna-Magna: Finta Sinistra-Radical Chic-Centro-partitini jolly mercato delle vacche & finta destra-radical chic-Centro-partitini jolly mercato delle vacche-Lega, per Regeni,perché il vero Dio fa grandi miracoli salva governance di turno Colonia Italia. Basta prendere atto del Miracolo sacrificando Regeni e quello ultimissimo salva tratta umana del business dell'accoglienza, così tutti i mezzi d'informazione pilotata esaltano la grande ripresa italiana facendo balzare il Pil.Nella vita non si deve credere a niente, tutto è pianificato dai Grandi Maestri Burattinai che tutelano e gestiscono gli interessi dei padroni del mondo "America, Inghilterra, Israele, Vaticano". Dio è solo un'immagine rappresentata dentro un triangolo, usato per giustificare le catastrofi provocate dalla Malapolitica e quelle provocate dalle guerre sotto Copertura Missioni Di Pace, fatte per realizzare la Globalizzazione e sottomettere la ex grande potenza Russa grazie alla Colonizzazione di tutte la Nazioni Europee e raggruppate ne Parassita-Suddito-Guerrafondaio Pachiderma UE.

Agostino Nigretti, Burolo Commentatore certificato 17.08.17 08:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COME SONO FINITI
Berlusconi ha baciato Dell'Utri e Previti, ha baciato Gheddafi, ha baciato Bossi...
Speriamo che baci anche Renzi.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.08.17 08:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TRADITORI DELLA PATRIA! Parole esatte!
...e menomale che ve ne siete accorti!

Gabriele Favro Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.08.17 08:24| 
 |
Rispondi al commento

TRADITORI DELLA PATRIA! Parole esatte!

Gabriele Favro Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.08.17 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Queste sono persone che a fare il bene del paese e di noi cittadini non ci pensano neanche un pò Pensano solo ai loro interessi ed a quelli dei potentati economici loro amici. Giocano sulla pelle di tutti. Giovani senza lavoro, famiglie che non riescono a sopravvivere, persone in difficoltà.Qualora ce ne fosse stato bisogno questa è un ulteriore prova del loro scarso interesse per la perdita del povero Regeni, sacrificato per per gli affari delle lobby economiche che lavorano in Egitto. Meglio poi tacere sul comportamento del nostro grande ministro degli esteri,Non ci sono parole ;il peggiore ministro di tutta la storia della Repubblica.

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.08.17 05:02| 
 |
Rispondi al commento

1) Igor, i tre carabinieri: "Sparargli impossibile. Avremmo rischiato".
2) Le macerie di Buzzi. Le coop distrutte per Mafia Capitale.
3) Detenuti "In fuga" dalle carcerui grazie ai permessi premio.
4) A Jesolo (Venezia) Il comandante della Polizia Municipale riguardo i venditori abusivi dice "Sono violenti, meglio non affrontarli".
5) Gli italiani sono sempre più poveri, i giovani sono sempre più senza lavoro, laureati che sono costretti a farte di tutto per pochi soldi, i politici che continuano a rubare a quattro mani, il Debito Pubblico sempre più alto e incolmabile, ecc.
Mi paiono cose gravissime che Grillo ed il M5S facendo vera opposizione dovrebbero stigmatizzare e denunciare con forza agli iscritti ed a tutta l'opinione pubblica sempre più depressa e dimessa. Qui Grillo ed il M5S dovrebbero fare grande, forte e vera opposizione ed invece Grillo ed il M5S tacciono, dormono o sono al mare a prendrere il sole ma io penso che in questo modo Grillo ed il M5S non andranno mai al governo del Paese!!!
SVEGLIA PER TUTTI !!!

Franco Rinaldin 17.08.17 01:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://youtu.be/wOgzmdVXSZk 🎼
B notte.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 17.08.17 00:59| 
 |
Rispondi al commento

Ormai ci urinano in testa tutti.
E ridono mentre se lo scrollano.
Comprate un impermeabile, date retta a me.

D. Pavan Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.08.17 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo Diba. Non vedo l'ora di votarlo come candidato premier. Quando si svolgeranno le votazioni online? Sarebbe opportuno saperlo prima della mail visti i ristrettissimi orari di voto, a meno che non si voti in 2 giorni.

Lino P. Commentatore certificato 16.08.17 23:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Daccordo: al governo hanno mentito e andrebbero processati per questo, ma, nel frattempo, cosa ha fatto il M5S per ottenere verità. E' facile sparare dopo, bisognava insistere da subito.

Andrea Stefano 16.08.17 22:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alla gogna i quattro furfanti!!!

serafino 16.08.17 22:15| 
 |
Rispondi al commento

E' chiaro chi sono i colpevoli.
Naturalmente non si spacca una relazione diplomatica per un civile.

Non solo con l'Italia, bisogna soprassedere, ma con qualsiasi paese del mondo,
Per esempio, 1º settembre 1983, https://it.wikipedia.org/wiki/1983 la coreana Korean Air Lines in servizio fra New York e Seul , che aveva sconfinato nello spazio aereo sovietico sulla penisola della Kamčatka, viene distrutto in volo da un caccia Sukhoi Su-15 dell'aviazione dell'URSS. Le vittime furono 269. Americani e coreani. Non c'è stata una guerra USA-URSS oppure Korea- URSS.
Anzi, la Corea del sud continua a fare affari con la Russia, senza che qualche militare abbia pagato.

Ragazzi, andare in giro, è rischioso. E l'Italia è piccina picciò. Ne sanno qualcosa i trasfertisti, i venditori che vanno in giro per il mondo per far funzionare, vendere le macchine/impianti/prodotti italiani. Chiedete a loro, com'è il mondo.

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 16.08.17 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Ho paura che anche questo, come quello di Ustica, la strage di Bologna ecc.. ecc.. resterà un mistero o perlomeno, non avremo quelle ampie soddisfazioni di conoscenza e di giustizia, e guardate amici, forse neanche il nostro Presidente del Consiglio e i vari ministri, dell'interno, degli esteri e quant'altro ne sanno niente e niente ne sapranno in futuro.
Mi addolora la sofferenza dei genitori, e cosa naturale, ma le cose hanno preso la piega sbagliata.

Robona 16.08.17 21:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando si vanno a toccare certi tasti!
Ilaria Alpi ve la ricordate?
Ebbene è stato risolto qualcosa?
Quanti anni sono passati?
La famiglia spetta ancora nonostante abbia ritenuto il nostro stato ASSENTE sul problema!
Quindi... alti equilibri economici potrebbero rompersi..pertanto lasciano che il tempo passi,passi,passi,.... intanto gli Italiani,tranne le famiglie colpite, hanno la memoria corta,molto corta.
Caro Diba .... non ti diranno nulla come al solito hanno da salvaguardare il malloppo!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.08.17 20:49| 
 |
Rispondi al commento

https://comedonchisciotte.org/ora-trump-diventera-belligerante/

Pronti? Nel caso che non lo siate....

http://bit.ly/2uQeTZQ

Tony 16.08.17 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Le tre regole del pd 1, organo informativo ufficiale del minorato morale:
1 magnificare l' operato dei mille giorni.
2 legittimare B e i suoi servi come alternativa.
3 se non vuoi parlare male del m5*, non parlarne neanche bene.( In questo ordine.)
Firmato m.o.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 16.08.17 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Le difese del governo sono PATETICHE. Non c'era bisogno delle rivelazioni del New York Times per sapere la verità. Chi in Egitto esercita quotidianamente la tortura sugli stessi cittadini egiziani? Chi ha cercato goffamente di inquinare le prove e dare numerose piste alternative (puerilmente false)? Ma dobbiamo ritenere che Al-Sisi sia un povero ingenuo a cui tutti le fanno sotto il naso o che sia pienamente parte di quel sistema? Per il resto del mio pensiero rinvio al commento a Bron Shine più sotto.

Mauro FERRANDO Commentatore certificato 16.08.17 20:18| 
 |
Rispondi al commento

E tutta una vergogna. Secondo me per salvare l'Italia ci vuole solo una rivoluzione, oppure una guerra, e penso ci siamo quasi.

Giovanni Diodato (giovanni diodato), Marcianise Commentatore certificato 16.08.17 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Perchè Regeni è stato così duramente torturato ? Cosa volevano sapere gli egiziani e perchè da lui !

vincenzodigiorgio 16.08.17 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una volta i traditori della Patria venivano fucilati. Oggi gli si lecca il culo.

undefined 16.08.17 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Questo commento, preferirei che non venisse pubblicato. Mi fa solo piacere comunicarvi la mia idea, specialmente a Di Battista che svolge sempre un ruolo di ~pasionario~.
Per cercare di avere comportamenti corretti, bisogna cercare di capire bene le cose.
L|Egitto e| un paese molto grande e con 90 milioni abitanti. Molto importante. Sta| attraversando un periodo complesso di cambiamenti e stabilizzazioni.
I servizi segreti egiziani, hanno visto in questo giovane cosi| curioso ed invadente, un potenziale pericolo ed hanno cercato di conoscere a fondo le sue motivazioni ed i suoi propositi.
Qualcuno si e| spinto troppo oltre, ed ha sbagliato molto.
Qualcuno, non tutto il governo e non tutto il popolo egiziano.
Per quanto possa essere ritenuto offensivo, e| sicuramente molto meglio per tutti che si operi molto in punta di piedi, cercando di spingere perche| il governo egiziano prenda i piu| corretti provvedimenti, verso i responsabili, ma nel piu| totale rispetto della sua operativita|.
Le relazioni bilaterali hanno bisogno di essere continuamente migliorate e non si deve permettere che un episodio, per quanto gravissimo ed intollerabile, possa in nessun modo rallentarle.

bron shine 16.08.17 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://youtu.be/bGbYhITYK9s
OT immigrazione: sono i poveri che partono? Sembra di no.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 16.08.17 19:09| 
 |
Rispondi al commento

solo mi manda rai tre potrebbe chiarire il fatto sempre che non si muovano i "SERVIZI"

sergio boscariol 16.08.17 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANDO LA DIFFERENZA TRA STATO E MAFIA E SOLO SEMANTICA LESSICALE

Versamenti sui conti correnti: arrivano i controlli fiscali

ROMA (WSI) – Un solo versamento sul conto corrente e scattano i controlli. La stretta arriva dopo una sentenza emessa dalla Corte di Cassazione secondo cui basterà un semplice versamento sul conto di un professionista o di un privato per permettere all’Agenzia delle entrate di avviare un accertamento su eventuali redditi non dichiarati.

A quel punto il contribuente dovrà armarsi di tanta pazienza e dimostrare la propria innocenza tentando di spiegare la provenienza delle somme contestate. La questione finisce per attribuire una “presunzione di evasione fiscale” a favore del fisco, dalla quale è il contribuente a doversi difendere. Come scrive Laleggepertutti:

“Per comprendere meglio la problematica facciamo un esempio pratico. Immaginiamo una persona che riceva da un’altra duemila euro in contanti e li depositi sul proprio conto corrente (…) l’Agenzia delle Entrate nota l’accredito sospetto sul conto bancario del proprietario dell’appartamento; così gli chiede chiarimenti (…) Situazione diametralmente inversa è per i versamenti, sia che questi provengano da bonifici di altri soggetti, che da un deposito di contanti ad opera del titolare del conto: anche a distanza di diversi anni l’Agenzia delle Entrate è libera di accertare il reddito e di chiedere da dove provengono queste somme. E se il contribuente non lo ricorda più, peggio per lui: sarà inevitabile un accertamento fiscale. In pratica, le indagini finanziarie possono essere eseguite nei confronti di tutte le persone fisiche, comprese quelle non titolari di reddito d’impresa o di lavoro autonomo, limitatamente ai soli versamenti”.

UN GIORNO I CITTADINI DOVRANNO RICORRERE ALLE ARMI PER DIFENDERSI DALLA MAFIA: E DALLO STATO?


*****
Il potere politico ha sempre mentito ai suoi cittadini, il problema è che in italia non succede niente e quindi i politici continuano. Nei paesi del Nord Europa il politico che mente ha la carriera stroncata, dà le dimissioni perchè sà che ha perso la fiducia dei suoi elettori e quindi ci pensa bene prima di mentire. Quante volte il R...i ha mentito, non ha mantenuto promesse fatte, quindi non meravigliamoci se continuano a farlo, tanto non cambierà niente, per ora, speriamo che la memoria duri fino alle prossime elezioni e che il M5S non menta mai ai cittadini, piuttosto il silenzio.
*****

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 16.08.17 18:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Governo ridicolo e servo dei potenti, come al solito.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.08.17 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di Battista che cosa vuoi?
E' Stato torturato e ucciso non dal Governo Italiano-
E' stato mandato da una università inglese ed là che ci sono responsabilità.
Le notizie del giornale? Le conoscevamo già noi tutti .

gina alba, altamura Commentatore certificato 16.08.17 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mentitori seriali. Mentono sapendo di mentire, oramai quando parlano sappiamo che la verità è il contrario di quello che dichiarano.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 16.08.17 18:05| 
 |
Rispondi al commento

I giornalacci, quelli che sbattono in prima pagina un congiuntivo sbagliato, ne parlano?

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 16.08.17 18:05| 
 |
Rispondi al commento

QUESTI MENTONO TUTTI I GIORNI !!!
Il lorp PIL in crescita è fatto di profitti finanziari sulla pelle di precari e cittadini.
VAFFANCULO !!!
A VOTARE !!!

Marcello P. 16.08.17 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci vuole coraggio da parte degli ameriKani a tuonare contro le torture che loro praticano ogni giorno a Guantanamo e non solo. Come disse quel testa d'asfalto (una delle poche cose giuste che disse) quello è solo abbronzato. Ma grazie grazie Obama per averci informati di averci informati, con questo ti meriti un secondo Nobel per la Piume - il primo era per la Pece. Bisogna TUONARE contro questa ed altre barbarie (c'è l'imbarazzo della scelta "mondiale") senza essere 'serviti' da NYT e gente del genere e specialmente senza dare l'impressione di sollevare strumentalmente un caso in prossimità di elezioni.

p.s. prima gli itaGliani? nooo, prima e sempre gli sfruttati e i massacrati OVUNQUE al mondo. Senza sconti per Trump, Merkel, Putin, Australia, Cina o chicchessia.

((x)) 16.08.17 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.youtube.com/watch?v=tC6B7sCvYrE

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 16.08.17 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Alla fine tutti i nodi vengano al pettine!!!

Pasqualino P., Caivano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 16.08.17 17:44| 
 |
Rispondi al commento

OT "monnezza".


(...)Avrebbe confessato durante l’interrogatorio in Questura l’uomo sospettato di aver ucciso e fatto a pezzi la sorella gettandola in diversi cassonetti a Roma".


Virgì, adesso te accuseranno pure de nun fa' 'a differenziata....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.08.17 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Fermiamoci un altro attimo:

E la Russia?

Quanto può pesare questa scoperta dell"enorme giacimento di gas" al largo dell'Egitto negli equilibri geopolitici internazionali che vedono oggi la Russia come fornitrice quasi 'unica' del GAS all'Europa??

Possibile che se ne stia con le mani in mano?

La politica italiana è prona da piu di mezzo secolo ad america e vaticano...quindi quasi prevedibile...

Ma gli equilibri internazionali sono un vero casino.

X dice a Y:"guarda che questo nuovo gas mi danneggia gli affari...fai qualcosa"

Y dice a Z: "tu crea il caso...poi lo controlliamo noi ad arte"

Z contatta i servizi egiziani (solo? nessuno al vertice?) e il povero Regeni diventa il 'Jolly' da giocare al momento opportuno...

Se non s'addiriviene a più miti consigli...

Ma forse i 'miti consigli' non erano stati ascoltati...

Nel 2017 non potendo fare una guerra 'classica' ad un Paese alleato...si gioca su altri fronti...

Alla luce di quello che ha scritto 'Lino' io la vedo cosi....

Dino Colombo. Commentatore certificato 16.08.17 17:32| 
 |
Rispondi al commento

http://www.linkiesta.it/it/article/2017/08/16/caso-regeni-e-ong-la-resa-senza-condizioni-della-sinistra-senza-se-e-s/35230/

...a questo aggiungo che, molto probabilmente, la morte di Regeni è stata -voluta- per eliminare, con la crisi diplomatica, un concorrente dallo scenario egiziano....''gli affari sono affari'' ( credo che si dica così anche in Francia....)

Tony 16.08.17 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace entrare con qualcosa di diverso in questo tragedia
ma si deve pur sopravvivere

Un tedesco un americano e un italiano al bar discutono dei tempi della guerra vantandosi della propria flotta navale. Il tedesco: "Noi avevamo delle portaerei così grandi che per spostarci da poppa a prua utilizzavamo le biciclette". L'americano: "E allora? Le nostre erano così grandi che per spostarci da poppa a prua utilizzavamo le moto". L'italiano allora: "Mi fate ridere tutti e due. Le nostre portaerei erano così grandi che a prua c'era la guerra e a poppa non ne sapevamo niente!".

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.08.17 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Probabilmente, lo Sgoverno Italiano, pungolato dalle potenti lobbies dell'energìa, ha trovato un'intesa, un "modus vivendi" con l'Egitto che consenta lo sfruttamento (od almeno di sedersi al tavolo della spartizione dell'affare) dell'enorme giacimento di gas trovato dall'ENI nelle acque egiziane; potrei sbagliare, ma il frettoloso rientro dei diplomatici italiani in Egitto, sa tanto di "compromesso" nel quale il povero Reggeni, è divenuto moneta di scambio: sbaglierò, ma la faccenda puzza tanto... (di gas..).....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.08.17 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa cosa potrebbe irrompere sull' inconscio dell' italiano medio...quello che dice: ma non poteva starsene a casa sua? Il ragazzo nel video ne e' uscito come persona integra, uno studente italiano modello, potrebbe rappresentarne tanti. Se viene fuori che i governi italiani hanno imboscato, anche se cercheranno di buttarla in caciara e complotti(casini ha gia'parlato di bufala) puo' essere che il cervello dell'italiano medio faccia click e dica: ma di chi stanno facendo gli interessi questi al governo? Questi sono disposti a vendersi i nostri figli cosi' senza il minimo problema...
chissa'...magari un minimo di dignita'...mahh..

gino g., padova Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 16.08.17 17:01| 
 |
Rispondi al commento

La verità in Italia è un'opzione. Quando conviene la si dice (vorrei ricordarmi qualche caso) e quando no la si maschera (me ne vengono in mente tanti).
Sta di fatto che siamo senza palle e che se qualcuno si aspettasse verità dall'Egitto credo debba aspettare a lungo.
Verranno convocati Camera e Senato, stanne certo, prima o poi. E le risposte saranno sempre quelle, gentili, ferme .... appunto, ferme là e aspettiamo che il tempo passi.
Io però ancora non ho capito se Regeni la ricerca in Egitto la facesse da solo o con qualche collega.

GIORGIO S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 16.08.17 16:56| 
 |
Rispondi al commento

LA RICHIESTA DI ALESSANDRO DI BATTISTA E' SACCROSANTA, HA UN SENSO, CHIEDE A RENZI E GENTILONI DI DARE DELLE RISPOSTE A TUTTE LE DOMANDE CHE ALESSANDRO PONE, NON PER CAPRICCIO, MA PER UNA FORMA DI PROTOCOLLO DI STATO, IL GOVERNO FACCIA CHIAREZZA A DUBBI MOLTO SERI COME QUELLA DI UNA PERSONA ITALIANA MORTA ALL'ESTERO, IN PARTICOLARE PER DARE AI GENITORI UNA RISPOSTA CHE ASPETTANO DA ANNI, SEMBRA CHE SIANO STATE FORMULATE DAL GOVERNO, RISPOSTE SOLTANTO PER CHIUDERE IL CASO, TUTTO COSTRUITO.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 16.08.17 16:39| 
 |
Rispondi al commento

è una fake news del NYT

psichiatria. 1 16.08.17 16:37| 
 |
Rispondi al commento

IO STO CON il sig. Dino Colombo :

Ma guarda che coincidenza,
adesso che l’Italia aveva rinviato il suo ambasciatore al Cairo, dopo un periodo di raffreddamento dei rapporti diplomatici, puntuale come un orologio viene pubblicata una informativa del Dipartimento di Stato USA sul caso Regeni.

Era già evidente che il caso era stato creato appositamente, con la " manin " dei servizi britannici, per creare una frattura nei rapporti diplomatici fra Italia ed Egitto
ed era evidente che al centro degli interessi britannici e statunitensi vi era
la concessione data all’ENI
delle attività di prospezione e sfruttamentno dell’importante giacimento di idrocarburi scoperto al largo delle coste egiziane.

I rapporti dell’Italia con i paesi arabi devono quindi muoversi in questa direttrice stabilita a Washington
ed è del tutto normale che gli USA interferiscano quindi con le scelte della Farnesina per dettare le regole,
calpestando ancora una volta gli interessi nazionali dell’Italia
di poter avere dei buoni rapporti di cooperazione con il più importante paese arabo.

Per isolare l’Egitto e far revocare gli accordi economici con l’ENI
e con l’Italia
è partita puntuale l’offensiva degli organi del “main stream” USA,

il New York Times è soltanto il primo, ne seguiranno altri, Ci possiamo scommettere.

Lino V. Commentatore certificato 16.08.17 16:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qui l'articolo originale del NYT dove riporta ampiamente anche una sorta di biografia di Regeni prima di morire:

https://www.nytimes.com/2017/08/15/magazine/giulio-regeni-italian-graduate-student-tortured-murdered-egypt.html

Dino Colombo. Commentatore certificato 16.08.17 16:29| 
 |
Rispondi al commento

La verita' non la sapremo mai esattamente come la verita'su Borsellino,Dalla Chiesa,Ilaria Alpi,Falcone,aereo Itavia, siamo governati da dei cagasotto incapaci anche solo di vergognarsi quando si guardano allo specchio,sono privi di dignita'
Ma peggio di chi ci governa ci sono quelli che li votano
W il movimento 5 stelle
alfredo denzio

alfredo denzio 16.08.17 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Non si è sentito ancora neppure un sussurro della presidente Boldrini, forse è un argomento che non le interessa !

pericle seneca () Commentatore certificato 16.08.17 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Non mancherà mai la solidarietà per i genitori e gli amici di un giovane italiano, ma auspico al più presto informazioni su cosa faceva e chi non l'ha protetto.

Ettore D., Roma Commentatore certificato 16.08.17 16:00| 
 |
Rispondi al commento

E mi sorgono altri due dubbi:

1) Perchè l'articolo del N.Y.T esce fuori solo adesso se quelle informazioni date al governo italiano risalgono all'allora amministrazione Obama?

2) Perchè rimandare cosi di fretta l'ambascitore in Egitto?

Provo a darmi delle possibili risposte:

1) Ritorsione contro la decisione dell'Italia di porre un argine all'immigrazione selvaggia? (che contrasta con la decisione ONU-NWO sulla PIANIFICAZIONE dell'invasione senza armi dell'Europa tutta per renderla un continente METICCIO senza più una sua specifica identità?)

2) Il ritorno dell'ambascitore era necessario per non perdere lo sfruttamento da parte italiana dell'ENORME GIACIMENTO DI GAS SCOPERTO DALL'ENI al largo dell'Egitto?

Quindi il suo precedente ritiro era stata tutta una manfrina pro-domo gregge?


E c'era bisogno che c'è lo dicessero gli americani?

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 16.08.17 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Che sia una delle solite GUERRE "sottobanco" per il controllo del petrolio e altre fonti energetiche???

sempre dallo stesso articolo del Corriere,it:

"Il ruolo dell’Eni e le tensioni nel governo italiano

L’articolo del New York Times parla poi apertamente di fratture all’interno delle autorità italiane, alle prese anche con «altre priorità». «Le agenzie di intelligence italiane avevano bisogno dell’aiuto dei colleghi egiziani per affrontare la minaccia di Isis, gestire il conflitto in Libia e monitorare l’ondata di migranti nel Mediterraneo». Non solo: Eni — che poco prima dell’arrivo di Regeni in Egitto aveva annunciato la scoperta di un ENORME GIACIMENTO DI GAS, Zohr, proprio al largo delle coste egiziane — entrò in campo sul caso del ricercatore italiano. Claudio Descalzi, ad di Eni, «parlò ALMENO TRE VOLTE con il presidente egiziano al Sisi» del caso Regeni.

«Quella che veniva percepita come una collaborazione tra Eni e servizi di intelligence italiani divenne una fonte di tensioni all’interno del governo italiano», scrive il Times. «Membri del ministero degli Esteri e dei servizi di intelligence divennero sospettosi gli uni degli altri, a volte evitando di scambiarsi informazioni«. «Eravamo in guerra, e non solo con gli egiziani», spiega una delle fonti al quotidiano".

(p.s. il maiuscolo per alcune frasi l'ho messo io)

Dino Colombo. Commentatore certificato 16.08.17 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Dal "Corriere.it" di oggi

Il paragrafo che ha attirato maggiori attenzioni da parte del governo italiano è quello relativo alle informazioni raccolte dagli Stati Uniti e passate al governo italiano. «Nelle settimane successive alla morte di Regeni», si legge, «gli Stati Uniti vennero in possesso dall’Egitto di prove di intelligence esplosive: elementi che dimostravano come Regeni fosse stato rapito, torturato e ucciso da elementi della sicurezza egiziana». «“Avevamo prove incontrovertibili di responsabilità ufficiali egiziane”, spiega un membro dell’amministrazione Obama, uno dei tre ex esponenti governativi che hanno confermato l’esistenza di quelle prove. “Non c’erano dubbi”», scrive il Times. Che continua: «Su raccomandazione del Dipartimento di Stato e della Casa Bianca, gli Stati Uniti consegnarono questa conclusione al governo Renzi. Ma per evitare di “bruciare” la propria fonte, gli americani non condivisero i materiali di intelligence, né dissero quale delle agenzie di sicurezza e intelligence ritenevano fosse dietro la morte di Regeni. “Non c’era chiarezza su chi avesse dato l’ordine di rapirlo e, probabilmente, di ucciderlo”, spiega un altro ex rappresentante del governo. Quel che gli americani sapevano per certo, e che dissero agli italiani, era che la leadership egiziana era pienamente a conoscenza delle circostanze relative alla morte di Regeni. “Non avevamo dubbi sul fatto che questa era una cosa nota fino ai livelli più alti”, spiega l’altro ex rappresentante del governo. “Non so se ne fossero responsabili. Ma sapevano. SAPEVANO”»

tutto l'articolo qui:
http://www.corriere.it/cronache/17_agosto_15/caso-regeni-obama-aveva-prove-esplosive-ha-girate-all-italia-6ed13adc-81e8-11e7-9831-672d22e52341.shtml

Dino Colombo. Commentatore certificato 16.08.17 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Giulio Marcon (S.I.) e Sergio Cofferati tentano di "sturarsi" il naso sul caso.
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 16.08.17 14:57| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
LORO: la ripresa c'è.
Perché, a voi risulta che avessero smesso di prendere?
A me, non risulta.

antonnio d., carrara Commentatore certificato 16.08.17 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Renzi, Gentiloni, Minniti e Alfano sono dei traditori della Patria come la maggior parte degli italiani che vota e voterà i partiti a cui appartengono ......la boldrini ancora c'è ? io pensavo che ormai fosse in una casa di cura psichiatrica a curarsi , non possiamo avere anche dei malati mentali in parlamento oltre che dei traditori infami e ladri di ogni tipo ......

Fabio Bagnoli 16.08.17 14:43| 
 |
Rispondi al commento

stampate il manifestino da internet VERITA PER GIULIO REGENI e appendiamolo ovunque io l'ho messo in auto .forza che siamo dalla parte giusta su tutto W il M5S ciao a tutti

antonio delminte 16.08.17 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Dunque, fateme capi; Obbama dice a Babbeo come so' annate 'e cose, e Babbeo, dice che er Nobbel a la pace eterna,'nvece, nun j'ha detto n' cazzo de gnente: chi è er bugiardo?? A giudica' cor senno de poi, me pare se possa di' co' sicurezza "Ladies and gentlemen, the winner of the cazzaro's century contest Award is.........Mr. Baaaaabbeoooooooooooo!....."

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.08.17 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ad obama e ai suoi amichetti non piace il dittatore egiziano agli italiani non piace renzie e gentilcoglioni figurati se concedono una interrogazione parlamentare questi cess

giuliana t., bologna Commentatore certificato 16.08.17 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo la verità. Chiediamo gli atti ufficiali e smascheriamo i venditori di fumo.
forza M5S

giacomo p., pescara Commentatore certificato 16.08.17 14:23| 
 |
Rispondi al commento

AMO LA PATRIA, MA, SCHIFO LO STATO E I PSEUDO STATISTI ALLA RENZIE!!!!

aniello r., milano Commentatore certificato 16.08.17 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

Ritengo Sansa in buona fede, e sarei deluso se scoprissi il contrario.
Lo stesso penso di Padellaro.
Però li vedo continuamente accanirsi contro il movimento 5 stelle, spesso spaccando il capello in quattro pur di metterli in cattiva luce.

Al di là del fenomeno psicologico della proiezione, che forse in qualche modo influenza i loro articoli, penso sia segno di rigidità.
Forse siccome inizialmente hanno parlato male del movimento, magari ricambiati da alcuni, ora devono per forza continuare a criticarlo ... per poter continuare a credere di non aver sbagliato?

Il M5S rappresenta un raggio di luce nella palude politica. Magari fallirà, si omologherà, tradirà anch'esso il popolo ... ma per ora resiste, e non è facile e non era scontato, dunque perchè accanirsi su di loro? Perchè questa incrollabile diffidenza?

Non era ragionevole quello che Di Maio diceva sulle ONG e sui risultati della loro opera? Non ha senso condannare l'abusivismo ma tenendo conto di tutti gli aspetti che entrano in gioco? Perchè screditare sempre una persona che dice cose mediamente ragionevoli, in un contesto politico attuale di pazzi traditori corrotti venduti?

Visto che sono nettamente la forza politica che ha più a cuore gli interessi dei cittadini, ok, non sono perfetti, ma a cosa serve scrivere articoli su articoli contro di loro?
Sinceramente non lo capisco

fabrizio castellana Commentatore certificato 16.08.17 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Michele Brigida

VORREI VEDERE SE FOSSE STATO TUO FIGLIO A ESSERE UCCISO in quel modo cosi barbaro SE PARLERESTI COSI...

Regeni SPIA?..ma al servizio di CHI?...

Mestatore? di che?...e per quale interesse?

Quando intervengono i cosiddetti 'Servizi' di solito è perchè si stanno scoprendo VERITA' scomode per un regime.

Vedi Falcone e Borsellino IN ITALIA e anche Ilaria Alpi e TANTI altri.

E metto questo commento anche nella pubblica attendendo tue risposte...


In nonno di Ruby, perde le elezioni; le vincono i Fratelli Mussulmani; nel frattempo, l'ENI, scopre un giacimento di petrolio proprio in Egitto; accidenti, stà a vedere, che adesso, i Fratelli Mussulmani, il giacimento, lo vogliono sfruttare loro; inoltre, possono rompere i coglioni a Francia ed USA;
meglio ammazzarne un bel po', mettere in galere quello che ha vinto le elezioni, e mettere su un altro nonno, magari, quelli di Gabry.

antonnio d., carrara Commentatore certificato 16.08.17 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Continueranno a fare orecchie da mercante !!!
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 16.08.17 13:54| 
 |
Rispondi al commento

L'UNICA COSA DA FARE ADESSO E':

NON MOLLARE PIU' L'OSSO!

Tenerlo stretto tra i denti finchè lorsignori NON ABBIANO VUOTATO IL SACCO..e fino in fondo!

Alessandro DI BATTISTA per ora CONCENTRATI SOLO SU QUESTO; ANIMA E CORPO.

Se ti lasci sfuggire la presa anche solo per un attimo la cosa la faranno passare in un baleno nel DIMENTICATOIO!

Lascia agli altri tuoi colleghi del M5S tutte le altre faccende.

Un solo giornale e un paio di giornalisti bastarono a FAR DIMETTERE IL PRESIDENTE DELLO STATO PIU' POTENTE DEL MONDO: Nixon!

Perchè quei giornalisti scoprirono il "WATER GATE" e non mollarono la presa finchè NIXON NON SI DIMISE!

SE DAVVERO VUOI CHE QUEI PERSONAGGI CHE DICI SI DIMETTANO STAI SUL 'PEZZO' FINO ALLA FINE....

P.S. "scomoda" anche Mattarella su questi fatti.
Vogliamo sentire cosa ha da dire anche lui!


STEFANO BENNI
E’ vero, c’è un clima nuovo in Italia. Avevamo tanti partiti ora ne abbiamo due: il centro destra e il centro-sinistra-verso-destra. Avevamo quattro stagioni e ora ne abbiamo due: afa o diluvio. Ci estingueremo pieni di sicurezza.”
(Lo diceva nel 96. Come non passa il tempo!)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.08.17 13:40| 
 |
Rispondi al commento

La verità su Regeni? Ma che altra verità si va cercando? Venne rapito torturato ucciso dai servizi segreti egiziani. Embé? E che altro ancora? La tragedia avvenne a torto o a ragione, visto che il ricercatore sembra non sapesse che non bisogna dar l'impressione - in un Paese estero - di essere una spia o un mestatore. Che altro si vuole sapere su Giulio Regeni? I singoli nominativi di alcuni 007 egiziani (figurarsi!)? Questa faccenda è durata fin troppo, come se fosse chissà quale caso nazionale. Dovevamo andare avanti all'infinito? 🤨🤨🤨

Michele Brigida 16.08.17 13:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carlo
Settimana scorsa, a mia figlia hanno dato da fare un tema in classe con il titolo:
‘Proponi una serie di soluzioni che possano salvare il nostro Paese ...’
Da allora non ha ancora finito di scrivere ...deve ancora tornare a casa ... sono preoccupato : ha solo 6 anni!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.08.17 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da face book
Basta, vogliamo un premier foggiano. Uno che se Macron, la Merkel o il governo libico lo sfottono gli risponde: "Ridit mbacc a stu cazz" Sti figje e ndrokkie!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.08.17 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Tryton..Regeni...
Gentiloni furioso perché si ridicolizza l’Italia. Pensava di averlo fatto abbastanza lui.
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.08.17 13:38| 
 |
Rispondi al commento

SCRIVETE TUTTO E SEMPRE SU MANIFESTI MURALI, IL WEB INFORMA UNA PICCOLISSIMA PARTE DI CITTADINI !!!
SE SI VUOLE STRINGERE E VERAMENTE GOVERNARE OCCORRE IL CONSENSO !!!
IL CONSENSO SI OTTIENE CON L'INFORMAZIONE !!!
CON IL WEB OCCORRONO 100 ANNI PER INFORMARE !!!
I SOLDI SONO QUELLI CHE RESTITUITE !!!
GOVERNANDO, DI SOLDI, SE NE POSSONO RISPARMIARE MOLTI DI PIU' !!!

Franco Della Rosa 16.08.17 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Il premio Nobel per la pace Obama –suppone- un coinvolgimento diretto dei servizi di sicurezza egiziani nel barbaro omicidio di Giulio Regeni,
oppure ha le prove?
Se ha le prove, invece di gettare il sasso e ritirare la mano, perché non le fornisce ai Magistrati inquirenti?

Wilma Fratello 16.08.17 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per il rispetto profondo e nel ricordo di Giulio Regeni, e per i suoi genitori, chiediamo che i Presidenti convochino i Parlamentari. Vogliamo la verità.

Mirella Consol 16.08.17 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Dopo che si sono mangiati e bevuto di tutto, si arriva la frutta, scatta sempre quello che vede una luce in fondo al tunnel tra un rutto e un singhiozzo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.08.17 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo V 16.08.17 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo con il M5S possiamo conoscere le verità so cose losche nascoste alla gente da questi personaggi politici che governano in modo mafioso e delinquenziale questo nostro paese.. Devono andare a casa.. Grande Alessandro Di Battista.. Grazie M5S.

RENZO D., riva presso chieri Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 16.08.17 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Una sola domanda: voi credete ancora a quello che dicono Obama e il New York Times?

giorgio peruffo Commentatore certificato 16.08.17 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori