Il Blog delle Stelle
#ProgrammaScuola: Qualità scolastica e offerta formativa

#ProgrammaScuola: Qualità scolastica e offerta formativa

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 84

Con la riforma Gelmini sono stati sottratti quasi 9 miliardi di euro all’istruzione. Per garantire la sicurezza e la qualità dell’offerta formativa, è importante investire nuove e significative risorse sulla scuola. Tra una serie di obiettivi da realizzare vi chiederemo di esprimere quale sia prioritario.

di Nicola Iannalfo (docente e formatore)

Il 5 febbraio scorso 600 docenti universitari, molti della Crusca, lamentano la scarsa preparazione linguistica e lessicale degli studenti universitari.

Nel 2016 il test di valutazione PISA, il programma per la valutazione nazionale dell'allievo, rileva come nella competenza scientifica, gli studenti italiani siano scivolati dal 32esimo al 34esimo posto. La cosa drammatica è che i paesi valutati erano 35, quindi per l'Italia è l'ennesimo primato negativo: siamo penultimi.

Il direttore di Confindustria Ivrea lamenta l'impossibilità, da parte delle aziende dell'indotto torinese, di reperire tecnici qualificati, quindi scrive alle scuole perché molto spesso gli studenti non si dimostrano all'altezza delle posizioni lavorative offerte.

Cosa hanno in comune tutte queste notizie, reperite peraltro nei quotidiani: stigmatizzano in maniera drammatica la scarsa preparazione degli studenti.
E la cosa più semplice da concludere è che gli studenti sono impreparati, perché gli insegnanti non sanno insegnare. È proprio così, l'analisi è corretta? Io sono un insegnante, quindi sarebbe troppo semplice rispondere.

Voglio raccontarvi le condizioni nelle quali siamo obbligati a fare il nostro lavoro. I tagli lineari, quantificabili in circa 8 miliardi di euro nel triennio 2008-2011, e gli investimenti iniziali dell'ultima legislatura, hanno consegnato alle famiglie una scuola impoverita nella didattica, e fatiscente nelle strutture.

Oggi, molti di noi, sono costretti ad accogliere i vostri figli, le vostre bambine i vostri bambini, in classi sovraffollate. E non mi riferisco solo al rapporto alunni/docente, visto che molto spesso per 30 alunni è garantito un solo docente, ma anche per quello che riguarda lo spazio vitale. Trenta bambini e bambine, chiusi dentro un'aula di 30 metri quadrati, quindi circa un metro quadrato a testa di spazio vitale durante le lezioni. E alcuni, parlando di questa evenienza, la definiscono la cosiddetta situazione delle classi pollaio. La zootecnia recente suggerisce di garantire almeno 2,5 metri quadrati di spazio per i polli, quindi capite bene che se l'accostamento è riduttivo è più per i polli che per i vostri figli, per i ragazzi che vanno a scuola. Quindi, davvero è un problema drammatico quello delle classi sovraffollate.

C'è una ricaduta di tipo didattico immediato, nel senso che l'insegnante è costretto a lavorare in situazioni di stress, ma anche lo studente è costretto a vivere in situazioni di stress quando la classe è sovraffollata. Naturalmente l'igiene è fortemente compromessa, perché quando le classi sono sovraffollate, capite bene che mantenere delle condizioni igieniche elevate è quasi impossibile. Ultimo, ma non ultimo, il problema della sicurezza. Noi ci siamo accorti, negli ultimi anni, che l'Italia è un paese fortemente sismico, ed evacuare rapidamente un'aula può fare la differenza tra la vita e la morte.

Questi tagli lineari hanno anche portato a ridurre le ore per materia, e alcune materie sono completamente state cancellate. Il binomio 'meno ore e più studenti' ha creato una combinazione micidiale. Impoverisce il tempo per la spiegazione in aula per il docente, che in un anno ha meno tempo da dedicare alle spiegazioni, e soprattutto aumenta il tempo necessario per la valutazione, perché aumentano gli studenti da interrogare. È chiaro che alla fine del ciclo scolastico gli studenti saranno meno preparati. Ma di chi è la colpa?

Naturalmente, ripristinare le ore sottratte da questa riforma permetterebbe ad esempio di rafforzare le compresenze degli insegnanti, e non mi riferisco soltanto alla scuola primaria, mi riferisco a tutti gli ordini e gradi di scuola. Conseguentemente potrebbe essere garantito anche il tempo pieno a tutte le famiglie che ne fanno richiesta.

Un tempo pieno che non va visto come un parcheggio per i genitori lavoratori, ma un tempo pieno che garantisca una opportunità didattica. Se avete in mente uno spaccato del libro Cuore, dove l'insegnante, il maestro, dietro la cattedra brandisce la sua bacchetta di legno, scordatevelo, perché oggi quell'insegnamento non funziona più. Oggi l'attenzione che i bambini e le bambine, i ragazzi in generale, garantiscono alla lezione è sempre più limitato e soprattutto più superficiale.

Ecco perché è importante lavorare con le compresenze, perché la compresenza di insegnanti permette di articolare la lezione, e la classe a gruppi. Questo dà una concreta opportunità di una didattica più mirata, personalizzata.

In definitiva, restituire quelle ore che sono state erose alla scuola, non significa solo fare vivere nelle nostre aule la musica, la storia dell'arte, il latino, letteratura, alle ore di laboratorio, la geografia. Ma dà l'opportunità di educare un'intera generazione ad una cittadinanza consapevole, arricchendo fortemente la didattica. Penso ad esempio all'educazione alimentare, una nuova materia che potrebbe essere inserita, abbinata ad un rafforzamento dell'educazione motoria.

Rafforzare queste materie, permetterebbe ad esempio di contrastare il fenomeno dell'obesità infantile o di lavorare sui disturbi alimentari, frequenti negli adolescenti. Penso ad una scuola capace di educare all'affettività, di introdurre questo insegnamento. Perché le aule e i corridoi delle nostre scuole, non sono solo dei contenitori di ragazzi e di ragazze ma piuttosto sono dei contenitori di ansia, di rabbia, di speranza, di frustrazione, di timori, di desideri. E noi questi sentimenti che vengono raggruppati in queste aule, come adulti, abbiamo l'obbligo di riconoscerli, di gestirli e di guidarli.

Che cosa ci restituisce una scuola di questo tipo. Sicuramente ci restituisce studenti più capaci di esprimersi correttamente e fluentemente nella loro madrelingua. E questa è una delle competenze fondamentali, anzi la prima competenza chiave di cittadinanza su indicazione europea. Ci permette di migliorare le performance dei nostri studenti italiani nel sistema di valutazione europeo, per non essere più e sempre il fanalino di coda per quello che riguarda l'istruzione.

Soprattutto ci permette di avere giovani maggiormente qualificati, quindi più facilmente collocabili nel mondo del lavoro. Ma già nel concreto, nell'istituzione, ci permette per esempio di contenere la disposizione scolastica, e ridimensionare molto quel fenomeno che non si può accettare come il bullismo. Sicuramente a noi, insegnanti e genitori, permette di formare una cittadinanza maggiormente consapevole.

Banner_marcia_460x230.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

16 Mag 2017, 14:00 | Scrivi | Commenti (84) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 84


Tags: insegnanti, m5s, offerta formativa, scuola, sovraffollamento

Commenti

 

CONTINUAZIOE TERZA PARTE DELL'ART.PROF.NICOLA IANNELLO
": PER LEGGE (la legge 59/97 sulla Autonomia scolastica seguita dal D.L.vo n.59/98 attribuiva ai Capi d’Istituto la funzione dirigenziale ; i comma 79,80 e 127 della legge n.107/2015)ATTRIBUISCE AL PRESIDE IL PROFILO DIRIGENZIALE E COME SE DETTO PROFILO NON BASTASSE GLI ATTRIBUISCE ANCHE QUELLO MANAGERIALE . Ora cosa succederebbe se nelle grandi aziende private venissero dati pure per legge i profili dirigenziali e manageriali cioè venissero dati pure per legge A CHI non ha le competenze tecnico-professionali specifiche per quella tipologia aziendale? Sicuramente i prodotti tecnologici industriali non avrebbero mercato così come non hanno mercato i nostri giovani diplomati e diplomate. PERTANTO NELLA FUTURA E URGENTE RIFORMA DELLA SCUOLA SUPERIORE CHE SERVE AL PAESE,FERMA RESTANDO LA FORMAZIONE UMANA DEL CITTADINO, E’ ESTREMAMENTE INDISPENSABILE RENDERE OBBLIGATORIO L’INSEGNAMENTO INTERDISCIPLINARE DELLE MATERIE DELLA STESSA AREA DIDATTICA E RENDERE PURE OBBLIGATORIO CHE I FUTURI PRESIDI VENGANO RECLUTATI PER CONCORSO DISTINTO PER LE SINGOLE TIPOLOGIE (Licei,Istituti Tecnici,Istituti Professionali) e sulla base della loro laurea quinquennale omogenea alla tipologia per la quale i candidati a preside concorrono,FERMO RESTANDO CHE PER I PRESIDI IN SERVIZIO ALLA DATA DI ENTRATA IN VIGORE DELLA NUOVA NORMATIVA VERREBBERO SALVAGUARDATI I DIRITTI ACQUISITI.

Mario Vassallo 05.07.17 23:25| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE II° PARTE PROF.NICOLA IANNELLO "ALTRIMENTI COME FA COORDINARE O A COMPRENDERE LA PROGRAMMAZIONE CURRICULARE INNOVATIVA E INTERDISCIPLINARE DEL CONSIGLIO DI CLASSE RIUNITO ALL’UOPO? E ANCORA COME F A COMPRENDERE LA DISCUSSIONE SUI PROFITTI CURRICULARI DEGLI ALUNNI NELLE DIVERSE MATERIE IN SEDE DI SCRUTINIO E VOTARE CON CONSAPEVOLEZZA SULLA PROMOZIONBE O BOCCIATURA DI UN ALUNNO/A? E ANCORA COME FA AD ASSICURARE IL SUCCESSO SCOLASTICO FORMATIVO DEI DIPLOMATI NEL TERRITORIO E FUORI DEL TERRITORIO SE NON HA SAPUTO MONITORARE E VALUTARE L’INSEGNAMENTO INTERDISCIPLINARE PER AREA DIDATTICA DEI DOCENTI DEI VARI CONSIGLI DI CLASSE? A questo punto ,per comprendere meglio,RAGIONIAMO CON UN ESEMPIO: SIAMO IN PRESENZA DI UN CONSIGLIO DI CLASSE DI UN TRIENNIO ITC PER RAGIONIERI . Le materie presenti in detto triennio sono :Italiano,Storia,Economia Aziendale,Diritto privato e commerciale,Scienze delle Finanze, Matematica Applicata, ect. UN PRESIDE PER SEGUIRE LA DISCUSSIONE su queste materie allo interno di un Consiglio di classe ,da lui presieduto , DEVE NECESSARIAMENTE AVERE UNA LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO O ALTRA LAUREA SIMILARE PER COMPRENDERE LE TEMATICHE DELLE SINGOLE DISCIPLINE NONCHE I LORO LEGAMI INTERDISCIPLINARI. SE INVECE E’ SPROVVISTO DI DETTA LAUREA EGLI NON PUO’ COMPRENDERE DETTE ARGOMENTAZIONI E QUINDI NON E’ IDONEO A GARANTIRE I RISULTATI DI DIREZIONE,DI ORGANIZZAZIONE,DI GESTIONE,DI COORDINAMENTO E D’IMPIEGO EFFICACE ED EFFICIENTE DELLE RISORSE UMANE E FINANZIARIE A SUA DISPOSIZIONE . Mancandogli la laurea suddetta nel caso di un ITC ( o di una laurea in Ingegneria o in Matematica e Fisica o in Chimica per un ITI) il Preside DIVENTA PROFESSIONALMENTE INADEGUATO ad assolvere i suoi compiti istituzionali. QUESTA E’ LA SITUAZIONE REALE ATTUALE nelle Scuole Superiori di II° italiane salvo limitate eccezioni. Il MIUR anzicchè prendere atto di questo caos nella Scuola italiana AGUZZA L’ATTENZIONE E FA IL MIRACOLO: PE

Mario Vassallo 05.07.17 23:21| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE DELL'ARTICOLO CHE INIZI "IL PRO.NICOLA IANNELLO...PUNTO b) DEL COMMENTO SULL’ATTUALE ORDINAMENTO DELLE SCUOLE SUPERIRI DI II° CHE IN ESSO MANCANO ANCHE ; b) Dirigenti Scolastici che ,tranne limitate eccezioni,SONO INADEGUATI A DIRIGERE UN ISTITUTO SECONDARIO essendo sprovvisti della laurea specifica PER GESTIRE LA TIPOLOGIA DI SCUOLA DI SERVIZIO. Infatti COME FA UN PRESIDE-ad esempio- DI UN Istituto Tecnico per geometri a presiedere un Consiglio di classe dove si programmano e si verificano contenuti di Topografia,di Estimo ,ect.oppure dove si vota (in sede di scrutinio e di Commissioni di Maturità) su un colloquio tecnico di alunni e/o di candidati SE DETTO PRESIDE NON E’ LAUREATO IN INGEGNERIA O IN ARCHITETTURA O IN LAUREE SIMILI?.L'altro punto debole del nostro Sistema Formativo relativo alla Scuola Superiore di II° investe la figura dei Presidi . La Riforma della Scuola Media Superiore, applicata con decorrenza 2011 ,prevede una Istruzione e Formazione Tecnica Superiore quinquennale(IFTS) articolata in Licei,Istituti Tecnici,Istituti professionali dove AL PRESIDE VIENE ASSEGNATO UN RUOLO CENTRALE E STRATEGICO. Oggi come nel passato IL PRESIDE O PERSONA DA LUI DELEGATA presiede i Consigli di classe della sua tipologia di servizio,in taluni casi istituti Onnicomprensivi di Istruzione Elementare , Media Superiore di I° grado e Media Superiore di II°.Quindi una Onnicompresività come una insalata estiva comprendente carote,lattuga,cetrioli,mais ect.ect. Il Consiglio di classe che il Preside presiede ha tante competenze e fra esse troviamo anche la Programmazione annuale curriculare del Consiglio di classe nel quadro del Piano Triennale della Offerta Formativa e gli scrutini quadrimestrali/trimestrali e finali DOVE IL PRESIDE CHE PRESIEDE IL CONSIGLIO DI CLASSE DEVE NECESSARIAMENTE CONOSCERE le colonne portanti delle singole materie appartenenti alla tipologia di Scuola Superiore di II° di servizio che egli PURE GOVERNA

Mario Vassallo 05.07.17 23:13| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUA LA TERA PARTE DELL'ARTICOLO SUL PROF.NICOLA IANNELLO "".............ORA METTIAMO DA PARTE IL PASSATO ED IL PRESENTE E PENSIAMO AL FUTURO. OGGI URGE UNA RIFORMA DELLA SCUOLA SUPERIORE DI II° CHE ABBIA COME OBBIETTIVI STRATEGICI NON SOLO LA LA FORMAZIONE UMANA DEL CITTADINO DI OGGI E DI DOMANI MA ANCHE L’ACQUISIZIONE DELLE COMPETENZE CURRICULARI INNOVATIVE ED INTERDISCIPLINARI CIOE’ PROFESSIONALI CHE I MERCATI DEL LAVORO CHIEDONO AI NOSTRI GIOVANI DIPLOMATI/E . L’INTERDISCIPLINARIETA’ TRA LE MATERIE DELLA STESSA AREA DIDATTICA ,SPECIE DEI TRIENNI,PORTA ALL’ARRICCHIMENTO CULTURALE DEI DOCENTI COINVOLTI CHE SI TRASFORMANO DA DOCENTI DELLA SINGOLA DISCIPLINA IN DOCENTI DI AREA DIDATTICA ED IL LORO LAVORO NON SARA’ PIU’ GIUDICATO DA COMMISSIONI INCOMPETENTI E MANGIA SOLDI MA SARA’ GIUDICATO’ DALLE PERCENTUALI DEI DIPLOMATI CHE HANNO TROVATO LAVORO COL DIPLOMA. .L’INVALSI CON LE SUE AZIONI (valutazione-in nome e per conto del MIUR- dell’efficienza e dell’efficacia del Sistema Istruzione e del Sistema Istruzione e Formazione attraverso la valutazione degli apprendimenti appresi “a compartimenti stagno,” azione di orientamento - attraverso i dati di cui al punto precedente- delle politiche scolastiche formative delle Istituzioni Scolastiche) VA AZZERATA TUTELANDO IL PERSONALE .Occorre sostituire SUBITO con legge del Parlamento L’INSEGNAMENTO A COMPARTIMENTI STAGNO CON L’INSEGNAMENTO INTERDISCIPLINARE PER FARE ACQUISIRE AI DIPLOMATI/E DETTE COMPETENZE PROFESSIONALI UTILI ALLA CRESCITA E CONOMICA E QUINDI ALL’OCCUPAZIONE GIOVANILE. LA INADEGUATEZZA DI QUASI TUTTI I D.S.ATTUALI SARà MESSA SUL WEB A BREVE ARTICOLANDONE IL PERCHE’.

Mario Vassallo 02.07.17 09:16| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUA DA ""Il prof.Nicola Iannello......... .............incrementare il bacino della disoccupazione giovanile attualmente al 43% compresa la percentuale dei diplomati che hanno rinunciato a cercare un lavoro perché sfiduciati.Pertanto nella popolazione scolastica è nata e cresciuta la disaffezione in itinere al Sistema Istruzione che è sfociata nel 27% della dispersione scolastica di oggi, accompagnata frequentemente anche da forme di bullismo. Il Governo che uscirà fuori dalle elezioni politiche del 2018 DEVE AZZERARE L’ATTUALE OFFERTA FORMATIVA E SOSTITUIRLA CON L’OFFERTA FORMATIVA utile anche alla crescita economica del Paese. Parcheggiare tra i banchi per 13 anni i nostri giovani senza conseguire un Diploma utile i E’ UN INGANNO PERPETRATO FINO AD OGGI DA TUTTI I GOVERNI CHE SI SONO ALTERNATI ALLA GUIDA DEL PAESE.QUINDI IL FUTURO MINISTRO DELLA P.I. NEL 2018 DOVRA’ PROPORRE AL FUTURO GOVERNO E QUINDI AL PARLAMENTO NUOVE NUOVE OFFERTE FORMATIVE PER TIPOLOGIA d’Istituti Secondari di II°.Il MIUR avrebbe potuto ieri e potrebbe proporre oggi il MONITORAGGIO DIRETTO - a mezzo delle sue Direzioni Generali- dell’inserimento dei nostri giovani diplomati/e nei 5 anni successivi al Diploma.Perchè non ha mai voluto e tuttora non vuole fare questo monitoraggio? Semplice : ha sempre saputo e sa che,tranne limitate nicchie ,i risultati di detto monitoraggio sarebbero stati e sarebbero UN ATTO DI ACCUSA PER ESSO MIUR. Quindi ha continuato e continua a monitorare ,servendosi della ’INVALSI fin dal 1974 (prima del CEDE), SOLO ASPETTI SECONDARI che non hanno niente a che vedere con le competenze curriculari innovative INTERDISCIPLINARI E QUINDI PROFESSIONALI CHE I MERCATI DEL LAVORO CONTINUANO A CHIEDERE AI NOSTRI DIPLOMATI . Il Presidente del Consiglio ed il Ministro della P.I. del prossimo 2018 DOVRANNO RIVOLTARE IL MIUR COME UN CALZINO E FAR FARE ALLE DIREZIONI GENERALI SOPRATTUTTO TECNICHE QUELLO CHE NESSUN MINISTRO DELLA P.I HA MAI CHIESTO LORO DI FARE. ORA

Mario Vassallo 02.07.17 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non pubblica il mio commento sulla scuola?

Mario Vassallo 01.07.17 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Il prof.Nicola Iannalfo tratta aspetti interessanti dell'Istruzione ma trascura l'assenza nell'ordinamento degli Istituti Superiori di II° dell'obbiettivo strategico formativo indispensabile ai giovani diplomati/e e alla crescita economica del Paese.La “ la buona scuola” di Renzi è una macchina gigantesca che sperpera risorse e quindi da azzerare.Perchè? Semplice.Prendiamo ad esempio l’Ordinamento degli Istituti Secondari di II°.Esso fa acqua da tutte le parti .IN ESSO MANCANO (ferma restando la formazione umana del cittadino): a) L’OBBIETTIVO STRATEGICO FORMATIVO GENERALE CHE ALLA FINE DEI CINQUE ANNI FAREBBE ACQUISIRE AI DIPLOMATI/E LE COMPETENZE CURRICULARI INNOVATIVE INTERDISCIPLINARI CIOE’ PROFESSIONALI (TRA LE MATERIE DEL TRIENNIO SOPRATTUTTO)che i mercati del lavoro interni ed esteri chiedono da tempo ai nostri giovani diplomati e quindi ai nostri Governi; b) Dirigenti Scolastici che ,tranne limitate eccezioni,SONO INADEGUATI A DIRIGERE UN ISTITUTO SECONDARIO essendo sprovvisti della laurea specifica PER GESTIRE LA TIPOLOGIA DI SCUOLA DI SERVIZIO. Infatti COME FA UN PRESIDE-ad esempio- DI UN Istituto Tecnico per geometri a presiedere un Consiglio di classe dove si programmano e si verificano contenuti di Topografia,di Estimo ,ect.oppure dove si vota (in sede di scrutinio e di Commissioni di Maturità) su un colloquio tecnico di alunni e candidati SE DETTO PRESIDE NON E’ LAUREATO IN INGEGNERIA O IN ARCHITETTURA O IN LAUREE SIMILI? L’ASSENZA di dette competenze professionali- come obbiettivo strategico generale dell’Istruzione Secondaria di II° - HA PARTORITO SEMPRE E PARTORISCE ANCHE OGGI UN DIPLOMA DI MATURITA’ “ CARICO DI FRUSTAZIONE ” PER LA QUASI TOTALITA’ dei giovani diplomati,per i loro compagni più piccoli d’Istituto di prima,seconda ,terza e quarta classe,per i docenti e per i genitori perché detto Diploma ha permesso poco ieri e non permette oggi ai diplomati d’inserirsi nel nel mercato del lavoro.Essi ,una volta diplomati ,vanno a in

Mario Vassallo 01.07.17 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Nicola Iannalfo tratta aspetti utili ma ignora l'assenza dell'obbiettivo strategico dell'ordinamento Scolastico degli Istituti Superiori di II°.La “ la buona scuola” di Renzi è una macchina gigantesca che sperpera risorse e quindi da azzerare.Perchè? Semplice.Prendiamo ad esempio l’Ordinamento degli Istituti Secondari di II°.Esso fa acqua da tutte le parti .IN ESSO MANCANO (ferma restando la formazione umana del cittadino): a) L’OBBIETTIVO STRATEGICO FORMATIVO GENERALE CHE ALLA FINE DEI CINQUE ANNI FAREBBE ACQUISIRE AI DIPLOMATI/E LE COMPETENZE CURRICULARI INNOVATIVE INTERDISCIPLINARI CIOE’ PROFESSIONALI (TRA LE MATERIE DEL TRIENNIO SOPRATTUTTO)che i mercati del lavoro interni ed esteri chiedono da tempo ai nostri giovani diplomati e quindi ai nostri Governi; b) Dirigenti Scolastici che ,tranne limitate eccezioni,SONO INADEGUATI A DIRIGERE UN ISTITUTO SECONDARIO essendo sprovvisti della laurea specifica PER GESTIRE LA TIPOLOGIA DI SCUOLA DI SERVIZIO. Infatti COME FA UN PRESIDE-ad esempio- DI UN Istituto Tecnico per geometri a presiedere un Consiglio di classe dove si programmano e si verificano contenuti di Topografia,di Estimo ,ect.oppure dove si vota (in sede di scrutinio e di Commissioni di Maturità) su un colloquio tecnico di alunni e candidati SE DETTO PRESIDE NON E’ LAUREATO IN INGEGNERIA O IN ARCHITETTURA O IN LAUREE SIMILI? L’ASSENZA di dette competenze professionali- come obbiettivo strategico generale dell’Istruzione Secondaria di II° - HA PARTORITO SEMPRE E PARTORISCE ANCHE OGGI UN DIPLOMA DI MATURITA’ “ CARICO DI FRUSTAZIONE ” PER LA QUASI TOTALITA’ dei giovani diplomati,per i loro compagni più piccoli d’Istituto di prima,seconda ,terza e quarta classe,per i docenti e per i genitori perché detto Diploma ha permesso poco ieri e non permette oggi ai diplomati d’inserirsi nel nel mercato del lavoro.Essi ,una volta diplomati ,vanno a incrementare il bacino della disoccupazione giovanile attualmente al 43% compresa la percentuale dei diplomat

Mario Vassallo 01.07.17 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Grave Offerta di prestito

Buongiorno,

Sono la signora virginie struchen particolari offerte prestiti a livello internazionale. Con un capitale che verrà utilizzato per fornire prestiti tra breve e lungo termine speciale da 1000 € a 9.500.000 euro a tutte le persone serie sono in reale necessità, il tasso di interesse è del 3% annuo. I concede prestiti finanziari, prestito casa, prestito di investimento, prestito auto, prestito personale. Sono disponibile ad incontrare i miei clienti in un massimo di 3 giorni di ricevere la vostra domanda. Vi prego di contattarmi via e-mail: virginiestruchen@gmail.com Sto aspettando di leggere voi

Cordiali saluti

virginie 08.06.17 17:51| 
 |
Rispondi al commento

ci sono scolari piu' bravi di altri ed piu' veloci ,quindi reprimere il programma per favorire i meno bravi e piu' lenti significa penalizzare i piu' bravi come accade quasi su tutto in italia che usa questa tattica ,meglio tenerli indietro altrimenti diventano troppo bravi e noi scarsi siamo fregati.si dovrebbe individuare i piu' bravi e metterli assieme con un programma piu' veloce ,ed i meno bravi assieme per un programma piu' lento ,con delle selezioni,altrimenti si rischia che i bravi appena possibile vanno a studiare ell'estero .

gino rossignoli, caorle Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.05.17 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Questo messaggio si rivolge alla persona avente bisogno di prestito per affrontare le difficoltà finanziarie per uscire dal vicolo cieco che causano l'economia al giorno d'oggi. Siamo in grado di farvi prestiti in tutti i domini o che siate e con condizioni che vi faciliteranno la vita e un tasso annuale da partire dal 2%. se avete bisogno di prestito non esitate a contattarle per ulteriori informazioni sulle nostre condizioni.

Personale Mail: piombiipatrizia@gmail.com
Invia la nostra azienda loanprivate.invest@gmail.com
ecco il nostro numero di WhatsApp: +33755015299

Grazie e buona giornata.

Piombi 24.05.17 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Letto questo piagnisteo sono sempre più convinto che se al personale insegnante venissero rifatti gli esami per poter insegnare ci troveremo in carenza di docenti.
A me risulta che qualche premio nobel perchè non produceva più in maniera adeguata sia stato mandato a casa.
Comunque se il luminare è stressato ed impossibilitato a sfoggiare tutte le sue capacità può sempre cambiare lavoro.Venga nel privato.

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 19.05.17 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Lavoro per gli individui che i caratteri della persona disperata si trovano in stato di bisogno per avviare queste attività. Stiamo anche cercando eventuali persone che sono alla ricerca per il prestito, sono stati derubati in una volta. Facciamo il prestito a tutti coloro senza non prendere nessuna tariffa in anticipo. Tutto questo è fatto in una croce e in modo trasparente totale con documenti di supporto che si può anche guardare i vostri avvocati prima di firmare. Se siete necessitante il prestito è possibile contattare il nostro Manager su questa mail: infos@cibanque.com

Qui il suo contatto Whatsapp: +330644146852

FRANCK dencil, rome Commentatore certificato 19.05.17 04:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao offerta di prestito serio
Ho ricevuto un prestito di 30.000€ con il 2% di interesse senza protocollo con l'aiuto di Madame Roman Chouinard che il mio concesso questo prestito e due colleghi anche. Quindi, se siete mai bisogno di un indirizzo e-mail di prestito urgente e otterrete il vostro prestito in breve tempo, perché se ho poi riavviare di nuovo è la grazia. Ecco il suo email:chouinardromaine@hotmail.com

brice brice Commentatore certificato 18.05.17 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ecco la mia posta "prestitobancario2017@gmail.com" Caro Signor e la
signora desiderosi di fare un prestito, con un capitale di € 28.000.000, destinare ha privati prestiti di brevi e lungo termine da 2000 a € 500.000 ha tutte persone serie, affidabile e integrate, desiderano fare un prestito. "" Il mio tasso di interesse varia dal 2% all'anno a seconda della quantità in prestito e il termine del rendimento del fondo, come essere unico e avere una banca che non voglio violare la legge sull'usura. Si può rimborsare il 5 15 anni al massimo a seconda della quantità di pronto. Hai bisogno di fare un prestito: finanziamenti immobiliari prestiti sono prestiti personali si registra vietato bancario e non avete il favore delle banche, o meglio, si ha un progetto e necessità di finanziamento, bisogno di soldi per pagare le bollette, fondo per investire in società. La nostra organizzazione non è una banca, e non abbiamo bisogno di un sacco di documenti. Prestito giusto e onesto e affidabile. Cordiali saluti.. Quindi, se avete bisogno di prestito...

lidia andres Commentatore certificato 17.05.17 17:12| 
 |
Rispondi al commento

le scuole paritarie fanno risparmiare allo Stato circa 7 miliardi di euro l'anno a fronte di 500 milioni di contributi statali che sono briciole rispetto a quanto ricevono le scuole pubbliche non statali in tutti gli altri paesi europei.Se queste scuole dovessero chiudere lo Stato non sarebbe in grado di sostenere le spese per oltre un milione di studenti che frequentano le paritarie e molte zone del nostro paese sarebbero private soprattutto di scuole per l'infanzia.Il M5S non si lasci coinvolgere in battaglie ideologiche e di retroguardia.

Lucio 17.05.17 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Quanti, parlano di Scuola senza saperne un cazzo.....(farei far loro un po' di lezioni in certi Istituti, prima di portarli al Centro di igiene mentale più vicino per le cure del caso.....)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.05.17 12:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1)il personale della scuola in Italia è 1 su neanche 10 alunni.Media europea 1 su 12\13.Ergo un 20% in più.
2)mio figlio,40 anni dopo di me,ha fatto la stessa scuola mia:il doppio quasi di "insegnati"rispetto a me(ma lui non faceva zootecnia ma scienze delle produzioni animali !)
3)In Italia 16\20 facoltà di enologia o similari,in germania(ma fan poco vino)una,in Francia 4\5,in Spagna forse tre.
Domanda:la scuola serve agli utenti\cittadini o a creare posti di lavoro inutile\clientelare ?

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 17.05.17 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basterebbe guardare come sono combinati gli asili nido, se non fosse per l’impegno indefesso del personale sottostimato, mal pagato, praticamente sfruttato, sembrerebbero dei campi-profughi per bambini. Cose che senti dire, che ti raccontano, la scuola si vede dall’inizio e già cominciamo male. Ci andasse la ministra Valeria Fedeli a pulire il culetto dei bambini, decine di bambini che ti arrivano a ripetizione uno dopo l’altro, poi vediamo se non chiama aiuto….

Franco Mas 17.05.17 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Il centrodestra e il centrosinistra hanno scientificamente smantellato la scuola pubblica puntando a favorire la scuola privata per le famiglie benestanti con l'idea che la scuola pubblica, impoverita e squalificata, rimanga il ricettacolo per immigrati e italiani poveri.

Così tra l'altro si realizza una rigida separazione di classi, perché la scuola, l'apprendimento, l'istruzione, sono il primo mezzo per garantire la mobilità sociale.

Io spero che il M5S riporti come cardine dell'azione politica nei confronti della scuola il dettato costituzionale che esclude la scuola privata della politica dello stato: le scuole private possono esistere, ma senza nessun onere per lo stato.

Carlo Marchiori 17.05.17 09:20| 
 |
Rispondi al commento

la Fedeli vuole proporre la riduzione da 5 a 4 anni della scuola secondaria superiore.
Cittadini sempre più ignoranti per essere meglio controllati.

leonardo a., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 17.05.17 09:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su come si fa scuola siano gli insegnanti a parlare .

Su come si organizza e finanzia NO .

Ai meritevoli va pagato tutto per garantire il diritto allo studio.
Ma nessuno ci impone che gli insegnanti siano dipendenti pubblici .

BUONO SCUOLA AI MERITIVOLI
VIA BUROCRAZIA E FANCAZZISMO
+ spesa pubblica
- dipendenti pubblici

Diritto pubblico erogazione privata

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 17.05.17 08:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prioritario per la scuola è togliere i finanziamenti pubblici alle scuole private per reinvestirli nella scuola pubblica, privata di tutto!

Rosa Cicalese 17.05.17 04:05| 
 |
Rispondi al commento

SE LA SCUOLA,CHE E' LA SPINA DORSALE DI UNA SOCIETA',E I SUOI PROBLEMI VANNO AFFRONTATI CON SIFFATTE BANALITA'SIAMO VERAMENTE ROVINATI.
A PROPOSITO,UN BAMBINO DI TERZA ELEMENTARE AVREBBE ESPRESSO GLI STESSI CONCETTI.
NON C'E' NULLA DA INVENTARSI,BASTA GUARDARE A CHI HA GIA FATTO IMPORTANTI RIFORME AL SISTEMA SCOLASTICO CON IL PRINCIPALE OBBIETTIVO DI MIGLIORARE LA QUALITA' DI CHI FREQUENTA LA SCUOLA ,CIOE' GLI ALUNNI. OGGI LA SCUOLA FINLANDESE E' RICONOSCIUTA COME LA MIGLIORE AL MONDO!!

giambotino 16.05.17 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo c'è un po di confusione nell'app: capita che post riguardanti un argomento, vengano pubblicati in calce ad altri argomenti.... vogliamo correggere questo fastidioso inconveniente? Grazie

Umberto Tordone Commentatore certificato 16.05.17 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ecco la mia posta "prestitobancario2017@gmail.com" Caro Signor e la
signora desiderosi di fare un prestito, con un capitale di € 28.000.000, destinare ha privati prestiti di brevi e lungo termine da 2000 a € 500.000 ha tutte persone serie, affidabile e integrate, desiderano fare un prestito. "" Il mio tasso di interesse varia dal 2% all'anno a seconda della quantità in prestito e il termine del rendimento del fondo, come essere unico e avere una banca che non voglio violare la legge sull'usura. Si può rimborsare il 5 15 anni al massimo a seconda della quantità di pronto. Hai bisogno di fare un prestito: finanziamenti immobiliari prestiti sono prestiti personali si registra vietato bancario e non avete il favore delle banche, o meglio, si ha un progetto e necessità di finanziamento, bisogno di soldi per pagare le bollette, fondo per investire in società. La nostra organizzazione non è una banca, e non abbiamo bisogno di un sacco di documenti. Prestito giusto e onesto e affidabile. Cordiali saluti.. Quindi, se avete bisogno di prestito...

angelia silya Commentatore certificato 16.05.17 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra di vedere un film di Benigni .. dove un certo personaggio dice: "le tre piaghe della Sicilia sono: l'Etna .. la siccità .. e il traffico!
Idem per la scuola .. "le tre piaghe della scuola sono: la sicurezza .. la mancanza di fondi .. e le classi sovraffollate!
E la colpa dell'ignoranza dilagante di chi sarebbe? Dell'insegnante che non sa insegnare??
Ma fatemi il piacere!
Insegno da oltre trent'anni, da quando la scuola era scuola: dove i presidi non pretendevano la promozione degli alunni per far felice la loro clientela (genitori in primis) e per far ricca la loro retribuzione visto che la cosiddetta retribuzione di risultato dipende da una serie di indicatori determinati proprio dai buoni risultati scolastici, nonché dal basso o nullo numero di sanzioni disciplinari comminate allo studente indisciplinato, che perciò viene felicemente educato all'illegalità (!) come afferma pubblicamente, ad ogni occasione, il noto magistrato Piercamillo Davigo.


3 febbrajo 2017 : sulla de formazione scolastica .
Caro/Cari Amici/Amiche ...la formazione scolastica non ha in conto "La Comprensione delle Parole" (esclusi taluni corsi liceali) è stato smesso l'uso del dizionario e della comprensione ,dando per implicito che essa possa avvenire col passare del tempo , dando per implicito che sana e corretta alimentazione influenzi lo status degli individui , dando per implicito che l'autoformazione sia ingrediente di rispetto … tralasciando le indicazioni e le linee guida indispensabili per "saper " scegliere il bene o il male ... con il proliferare di parole (babele linguistica) e concettuali (linee di comunicazione innovative) " NON E' UN MALE " MA … si è concesso un Libero Arbitrijo aberrato… altresì concedendo una politically maturità inesistente ... il fine ? IL CAOS ... perché :
i barbari al potere attualmente hanno necessità che le comunità amministrate siano generalmente ignoranti dei valori della vita ed hanno avuto la capacità di disseminare interesse alla sola estetica materialistica ( non che sia recriminabile) ma viene fatto a danno dello spirito (anima - senso etico ) che … manipolato impropriamente da ignoranti … ed in taluni casi nella storia , abusandone … è stato relegato a mera conoscenza astratta cosi da confluire tutte le cose nel caos ed interessarsi alla sola soddisfazione materialistica così diffusamente promossa dagli ameri cani che con le guerre ne hanno imposto i canoni alle diverse comunità dei paesi aggrediti – salvati … quali dogmi contestati da barbosi filosofi inascoltati ... resta il fatto che le comunità malservite dal materialismo economico imperante è comunque mal vissuto dalle comunità … insoddisfatte … ma , in assenza di orientamenti interessanti , quali restano La Conoscenza e la Comprensione dei Principij Etici del Rispetto e delle azioni di Valore che la Vita dà alla sopravvivenza dell'Individuo della Famiglia delle Amicizie degli Altri Esseri Viventi dell'Ambiente dove vive … è

Michele Grasso 16.05.17 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Questo post mi sembra il solito scaricabarile di chi non essendo in grado di insegnare attribuisce le colpe alla mancanza di fondi, sovraffollamento, manca la compresenza e altro.
Ho fatto l'insegnante alle superiori per 22 anni e le colpe sono sopratutto della impreparazione dei colleghi, menefreghismo, scarsa disciplina, incapacità, disturbi mentali, eccetera. Almeno il 30% degli insegnanti non sono in grado di fare il loro lavoro.
Ho depositato su Rousseau una proposta di legge organica che potrebe servire a migliorare le cose.partendo da alcuni semplici meccanismi di valutazione degli studenti e degli insegnanti.
testo completo: https://www.linkedin.com/pulse/la-scuola-della-repubblica-legge-di-riforma-walter-monici

walter m., milano Commentatore certificato 16.05.17 19:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non prendiamo sottogamba le minacce di Soros ! Ora che ha piazzato il suo uomo in Francia avrà più tempo da dedicare a noi .

vincenzodigiorgio 16.05.17 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Grottesca simulazione di telefonata di rimprovero tra figlio innocente e padre discolo ! Ma credi veramente che ci sarà una anche sola persona che la crederà vera ? Iniziativa da cretini che sortirà l'effetto opposto in quanto escusazio non petita ! Come hai fatto a fare strada nella vita ( anche se cattiva ) non si capisce ! Buffone !

vincenzodigiorgio 16.05.17 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per paura che si scoprano altri casi di corruzione collegati all'accoglienza dei migranti, i partiti la stanno buttando tutta in caciara, dicendo che i 5stelle sono contro TUTTE le ONG, sono contro TUTTI i centri di accoglienza, sono contro TUTTI i migranti, e queste sono colossali menzogne, come quando hanno detto che il M5S era contro TUTTI i vaccini. Il gioco sporco assolve a due finalità: fare bieca propaganda politica e coprire i ladri. Il problema è ben diverso, ed è che ci sono in ballo altri 5 miliardi di euro che lo Stato dividerebbe tra i soliti noti con la solita corruzione, senza che se ne avvantaggi alcuna accoglienza e così, con lo screditare in modo ignominioso e a man bassa i 5stelle, si cerca di bloccare qualunque indagine per continuare nella corruzione di sempre. Ormai in Italia chi chiede maggiori controlli viene calunniato e chi si spartisce con corruzione i soldi pubblici viene protetto. E solo chi riesce a distinguere la verità nei messaggi dei media di regime riesce a capirci qualcosa. Tutto gli altri sono vittime della solita merda di Stato che vuole evitare come la morte controlli e indagini per continuare indisturbata a dividersi soldi pubblici alle spalle di tutti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.05.17 19:01| 
 |
Rispondi al commento

GENTILONI:BOSCHI HA CHIARITO

Ma anche Boschi P.L.,Lotti,Renzi T.,Ghizzoni,Romeo,Del Rio,Gasparri,Marroni,persino la fodazione Open che ha finanziato la campagna elettorale di Renzi M. e della quale Romeo era un donatore hanno chiarito.
Solo che non se ne sono accorti quelli che hanno perso i soldi investiti e le imprese oneste scartate alle gare Consip.
A noi basta la parola di Gentiloni per stare sereni.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 16.05.17 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Salve. Sono un insegnante di scuola elementare.Ho vissuto il periodo della compresenza. Era una soluzione ottima,si lavorava insieme per aiutare anche gli alunni che erano rimasti un pò indietro nell apprendimento. Tralaltro coprivamo le assenze eventuali senza dover chiamare supplenti e quindi dando ai bambini ,comunque,una presenza familiare. Ciò che manca agli studenti italiani e qui parlo anche da madre,è la conoscenza della lingua straniera che a mio parere dovrebbe essere affidata solo ad insegnanti di madre lingua. Nelle scuole professionali manca la pratica,prendiamo esempio dagli istituti alberghieri. La scuola italiana è una buona scuola(non quella di Renzi), la motivazione sta alla base di tutto,rendere lo studente consapevole,partecipe,interessato al proprio processo educativo,essere artefice dei propri progressi per comprendere quali siano le sue attitudini. Gli insegnanti sono nella maggioranza,volenterosi ed empatici,lasciamo da parte le eccezioni, ma lavorano in ambienti assurdi,senza risorse,senza riconoscimenti,abbandonati dallo stato,in fondo come tutti i lavoratori.Bisogna ridare la scuola a chi è competente e dare risorse economiche,ma in un paese come l'Italia,l'istruzione è sempre stata dimenticata e casomai riformata per tagliare fondi. Ricordate che più la gente è ignorante e meno si informa e meno si informa meno partecipa alla vita politica. Questo è : il nuovo analfabetismo serve per l'astensione . Meditiamo gente,meditiamo...

carla p., sassari Commentatore certificato 16.05.17 18:39| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Certo che la BUONA SCUOLA...ha dato una mano!
Ditelo a quegli insegnati che dalla Sardegna sono andati in Trentino per passare di ruolo,lasciando figli e marito!
Mentre la moglie del rompipalle ha la cattedra sotto casa!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.05.17 18:36| 
 |
Rispondi al commento

dal post
"..una scuola capace di educare all'affettività,.."

il termine riconduce a transgender e pedofili

Psichiatria. 1 16.05.17 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Manca una cosa all'articolo: il ministero della distruzione scolastica finanzia le scuole in base al numero di studenti che la frequentano, per cui gli insegnanti, pur di avere un flusso costante di finanziamenti, e quindi di studenti, sono costretti a promuoverli anche se questi ultimi non sono adeguatamente preparati

Dino Tarquini 16.05.17 18:24| 
 |
Rispondi al commento

davvero una situazione mostruosa che infatti poi si vede dai risultati didattici ed educativi.

Aggiungo un argomento che non so sia recepibile o meno: in nessun paese si effettuano 3 mesi di ferie estive.

Non solo è una situazione economicamente e organizzativamente ingestibile per molte famiglie ma anche per i bambini è non lineare un'assenza così lunga e un'interruzione così protratta. sarebbe giusto allinearci agli altri paesi.

Inoltre sarebbe corretto anche allineare il tempo lavorativo degli insegnanti a tutti gli altri lavoratori molti dei quali hanno lavori altrettanto usuranti godendo solo di ca 30 gg festivi all'anno.per gli stessi stipendi.

Dani Cap 16.05.17 17:57| 
 |
Rispondi al commento

CARO IANNALFO
PREMESSO CHE I TEST OCSE-PISA SONO DISCUTIBILI (MA C'E' CHI LI RITIENE FALSI, INACCURATI O INAFFIDABILI), LEI MI PARLA DI STUDENTI IGNORANTI MA SORVOLA SUI DOCENTI IMPREPARATI E SU PARENTOPOLI. SA QUALE' IL VERO PROBLEMA DELLA SCUOLA MODERNA ITALIANA? E' IL BARONATO!

Zampano . Commentatore certificato 16.05.17 17:38| 
 |
Rispondi al commento

tutto giusto e condivisibile. Aggiungo che ci sarebbero anche piccole cose che costano poco o niente, nei confronti delle quali i nostri governi hanno sempre fatto orecchie da mercante. Per esempio era stato proposto da Uto Ughi, violinista di fama internazionale, di sostituire la solita stupida campanella con una melodia classica da cambiare una volta al mese. Suggeriva anche di fare una breve presentazione in classe sull autore della musica e sulle sue opere il primo giorno di trasmissione della nuova musica. Con i mezzi di oggi tutto questo sarebbe costato veramente poco e negli anni avrebbe dato frutti, con nuove generazioni un poco più alfabetizzate sul piano musicale rispetto alle generazioni di oggi. Aggiungo che la musica operistica l abbiamo in un certo senso inventata noi e che non sarebbe male insegnare ai bambini a cantare e a leggere le note con la voce da uno spartito. Anche perché già da tempo i più grandi cantanti lirici sono coreani o comunque non italiani. Forse sarebbe il caso di riappropriarci della nostra cultura e delle nostre migliori tradizioni.

donatella savasta fiore, torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.05.17 17:34| 
 |
Rispondi al commento

CHI E' IL PIU' FURBO?

Berlusconi ha sentenziato che Di Maio e Di Battista sono due fuori corso senza laurea e al limite potrebbero fare le hostess allo stadio per vedere la partita gratis.
Lui,invece,è stato così intelligente da fare talmente di quella strada per poi essere condannato a passare 2 milioni di euro al mese alla sua ex moglie e un mensile da 10.000 euro cadauno alle olgettine per un pò di lap dance.
IL SOGNO DI TUTTI GLI IMPRENDITORI CON LE PALLE!

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 16.05.17 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ot- ma neanche troppo ..

Federico Moccia condannato a due anni di carcere: ha evaso un milione e 400mila euro „nei libri contabili avrebbe annotato fatture per "acquisizioni inesistenti". L'evasione totale raggiungerebbe la cifra totale di un milione e 400mila nel 2008; la somma evasa nel 2007 è invece caduta in prescrizione.“

.. altrimenti la pena sarebbe stata ancora più dura

http://www.chietitoday.it/cronaca/moccia-sindaco-rosello-condannato-evasione-fiscale.html

Dimissioni Subito !!!

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 16.05.17 17:06| 
 |
Rispondi al commento

la mia è una precisazione statistica: IN ITALIA 1 INSEGNANTE OGNI 11 ALUNNI; IN GERMANIA 1 INSEGNANTE OGNI 20 ALUNNI: allora diciamo quello che va detto: il dimezzamento del numero degli insegnanti, significa un risparmio enorme di denaro che può essere più convenientemente speso per l'edilizia scolastica e le attrezzature: ovvio che tutto andrebbe nel contempo, riformato ! MAGGIOR IMPEGNO DI LAVORO, MAGGIORE SPECIALIZZAZIONE, MINORI FERIE... E OVVIAMENTE, MAGGIORE RETRIBUZIONE. Questa sarebbe la VERA "buona scuola"... caro Renzi !!!!! Ma si sa: il ritornello è sempre lo stesso: GLI ALUNNI NON VOTANO... GLI INSEGNANTI... SI !

Umberto Tordone Commentatore certificato 16.05.17 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Amiche-amici" del pd, cosa avete da dire sullo scandalo dell' ONG di Capo Rizzuto? Come mai, nessun acquista pagine, sui giornali stranieri, chiedendo scusa per i soldi rubati alla Comunita' Europea? perche di ruberia si tratta.........

Er Caciara ..... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 16.05.17 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qui si parla di scuola pubblica e intanto la Appendino sponsorizza il monopolio privato. A Torino il pasto di un bimbo ha raggiunto i 7,5 Euro, record italiano, e dall'amministrazione solo proclami, solo "faremo" e intanto un bel ricorso in Cassazione contro i genitori che per difesa hanno deciso di portare il pasto da casa. Se l'Appendino dovesse vincere, il pasto ca dasa verrà negato in tutta Italia, vinceranno i monopoli ed i prezzi delle mense continueranno la loro salita. Ma ci rendiamo conto? Ho già avvisato i deputati e senatori che si occupano di scuola, Morra, Gallo, la Chimenti, Abbate, anche Di Battista. Nessuno fa niente. Aho!! Ma do cazzo siete??? Beppe!!! Beppe!!! Porca miseria, ma volete dare una tirata d'orecchie a Torino? Stanno facendo il contrario del loro mandato, spendono soldi pubblici per andare contro il volere e gli interessi della comunità! Beppe, per favore!!! Ma guarda te se da 5S devo sostenere una battaglia contro un'amministrazione 5S...

Griscia Pastacaldi 16.05.17 16:49| 
 |
Rispondi al commento

questo post fa proprio cagare

Psichiatria. 1 16.05.17 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo far notare due inesattezze che sono state scritte:
1)gli alunni max previsti sono 28 non 30
2)questa non è una riforma iniziata con la Gelmini, bisogna tornare più indietro bensì all'allora ministro Moratti. Sono sempre state riforme con la calcolatrice nulla di più, non c'era un piano d'istruzione a lungo termine.

Gianluca Bolognesi 16.05.17 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Ho la sensazione di vivere in un film, siamo parlando di coltello si coltello no, di burca si di burca no.

Ma siamo giù di testa, chi vuole restare in Italia DEVE attenersi alle leggi Italiane, punto e basta, se non gli va che tornino a casa loro.

Non sono estremista , ma quando ci vuole ci vuole.

La lista sarebbe molto lunga delle regole non rispettate dagli immigrati.
Tanto per cominciare , che imparino l'Italiano non solo quando gli fa comodo ma sempre.

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 16.05.17 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

--IL FUTURO E' LA TELEDIDATTICA.--

Costi ridottissimi. Materie, tempi e spazi personalizzabili. Serious games...Moocs...e via e via e via......

Riccardo S. Commentatore certificato 16.05.17 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Leggevo su Repubblica dell'intercettazione telefonica tra Renzi figlio e babbo...

Poi, ho dato un'occhiata ai commenti: quelli a favore di Renzi, prendevano 10 "in" a 2 "out" e viceversa.

Il popolo piddino semplicemente tifa per il suo segretario. Non importa se sia falso o meno, se sia bugiardo o meno ("Se perdo il referendum, mi ritiro dalla politica"), se si scopra chissacché lo riguardi.

Il tifo è cieco. I piddini votano a prescindere. Noi M5S votavamo per i partiti tradizionali o non votavamo affatto (come me), ma poi ci siamo affrancati da loro e anche dal "tifo" a oltrana.

In certo qual modo, possiamo definirci "risvegliàti" e consapevoli di aver superato la faziosità propria dei tifosi.

Molti piddini, è vero, sono stati sistemati dalla politica: hanno ricevuto favori importanti, per cui continueranno a sostenere (in malafede) il loro partito.

Ma gli altri, vittime del tifo irrazionale? Si sveglieranno un giorno? Si renderanno conto di essere cittadini e reclameranno i loro diritti oppure no?

Da ciò, dipenderà la vittoria o la sconfitta del popolo tutto.

GIAN PAOLO ♞ 16.05.17 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono nata nel 1962 in Polonia durante comunismo. In classe mista eravamo circa da 30 a 40 persone. La lezione durava 1 ora durante quale le maestre o professori dovevano: spiegare, interrogare, controllare i compiti e vi assicuro che fino al liceo ci riuscivano benissimo. La disciplina e l'educazione era ad altissimo livello salvo eccezioni. Lo stesso il livello di studi. Non esistevano pene corporali ma la messa in angolo - si, svergogna pubblica dei bulli davanti a tutta la scuola o classe si. Forse qualcuno pitrebbe far un salto in questi paesi per imparare. Non è solo questione di soldi ma prima e anzi tutto di educazione civica. In quei paesi i genitori lavoravano entrambi in 90 %. Rare volte si potevano concedere il lusso di non lavorare per fare la mamma a tempo pieno. Sono disponibile per spiegazioni anche piu tecniche o un sopraluogo nel mio paese con delegazione ufficiale.


Io aggiungerei preparazione specifica alla didattica. AI nostri insegnati non è stato insegnato a insegnare

Poiex Xeiop Commentatore certificato 16.05.17 15:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Franco Mas... mi permetto di dirti che la risposta la trovi, forse, nel mio post di qualche minuto fa: in italia vivono milioni di cittadini beneficiati A QUALSIASI TITOLO da questo sistema infame creato dal PD con la fattiva collaborazione degli altri miserabili partiti ed ovviamente, dai sindacati orripilanti che ci ritroviamo. Io credo fermamente che tutta questa armata delle tenebre, non sia animata da spirito autolesionista... e quindi COME SI PUÒ SOLO PENSARE CHE VOTINO PER IL VERO CAMBIAMENTO ? Parassiti, truffatori, profittatori, portaborse, imboscati, lavativi, privilegiati e camorristi .... per chi vuoi che votino ?

Umberto Tordone Commentatore certificato 16.05.17 15:34| 
 |
Rispondi al commento

E diplomi e lauree a pagamento, chi le rilascia?

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 16.05.17 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Basta con i clandestini !

vincenzodigiorgio 16.05.17 15:06| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Sn arrivata a questa conclusine: se questa volta il Movimento 5S non vincerá le prossime elezioni,straccerò la mia tessera elettorale.
Si arriverá,come giustamente dice Beppe, ad un punto di non ritorno per cui se perdiamo questo treno è finita.....ė finita.

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 16.05.17 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Anche per questo programma serve sopratutto:

Sovranità Nazionale e Sovranità Monetaria.
Tutto il resto è "aria fritta"!

"Dire che uno Stato non può perseguire i suoi scopi per mancanza di denaro è come dire che un ingegnere non può costruire strade per mancanza di chilometri." (Ezra Pound)

“ Una volta che la gente ha capito il funzionamento della moneta moderna, il Governo non può più
giustificarsi dicendo che non ci sono i soldi per implementare i servizi pubblici, costruire ospedali,,
scuole e infrastrutture.
La capacità di spesa dello Stato a Moneta Sovrana è di fatto illimitata.”
Prof.ssa Stephanie Kelton

Potenzialità della Moneta Sovrana (MeMT)

-Lo Stato non può “andare in rovina” o “finire” il denaro.

-Lo Stato “non è” operativamente “vincolato alle entrate erariali”.

-Lo Stato “non ha bisogno di prendere in prestito” la propria valuta.

-Lo Stato “non ha vincolo di spesa” se non quello autoimposto.

-Lo Stato “può stabilire” il tasso d’interesse, a qualsiasi livello.

-Lo Stato “ha un ampio spazio” di politica economica.

-Lo Stato può perseguire politiche “di piena occupazione”.

1 saluto a tutti.
1 Esodato Super-Incazzato.

Giovanni Antonio 16.05.17 14:46| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

voglio andare a votare e votare M5S!punto.

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 16.05.17 14:25| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori