Il Blog delle Stelle
#ProgrammaImmigrazione: la cooperazione internazionale

#ProgrammaImmigrazione: la cooperazione internazionale

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 136

La cooperazione internazionale allo sviluppo è una forma di collaborazione che avviene tra Stati con l’obiettivo di sostenere le aree più deboli del pianeta. In questi ultimi anni, la cooperazione italiana si è spesso concentrata sul finanziamento di mega infrastrutture, accessibili solo a grandi società. Queste operazioni hanno causato ricollocamenti forzati di intere comunità locali (basti pensare alle mega dighe costruite in paesi poveri che hanno provocato allagamenti di territori fertili, deviazioni di fiumi e prosciugamenti di laghi che sostenevano intere popolazioni). L’Italia è ancora lontana dagli impegni presi in sede internazionale come quota di aiuto ufficiale allo sviluppo (0,7% del PIL) ed è considerata un Paese con un bassissimo livello di trasparenza sull’uso dei fondi per lo sviluppo. Il MoVimento 5 Stelle chiede di dare una priorità al finanziamento trasparente dei fondi alla cooperazione internazionale.

di Nancy Porsia, giornalista freelance e producer esperta di Medio Oriente e Nord Africa.

In Europa si continuano a lanciare proclami di paura rispetto a una potenziale invasione del vecchio continente da parte dei migranti ma, troppo poco spesso, ci si chiede quali siano le condizioni dei migranti nei loro Paesi di provenienza. Per quali motivi i migranti scelgano di partire?
La scelta di lasciare la propria terra madre non è mai semplice. I motivi possono essere la mancanza di lavoro, la fuga dalle bombe, le condizioni economiche e la struttura socio-politica del Paese che portano sempre uomini e donne a optare per l’extrema ratio di prendere la via del mare, la pericolosissima via del mare, attraverso il Mediterraneo. Le condizioni socio-politiche dei Paesi di provenienza sono in realtà basate sul sistema economico degli stessi Paesi. Questo sistema economico è direttamente riconducibile alle politiche di cooperazione dei Paesi europei, quindi degli attori internazionali. Fino a quando l’Unione europea o gli Stati membri continueranno a portare avanti progetti di cooperazione per la realizzazione di grandi opere non si farà altro che rafforzare i regimi di oligopolio che poi, appunto, solidificano i regimi autoritari e despoti che sono la causa principale della fuga in massa da alcuni Paesi, che siano subsahariani piuttosto che dell’Africa del nord, del Medio Oriente, dell’Asia o dell’Estremo Oriente.
La cooperazione internazionale, tendenzialmente, si può sviluppare su tre tracce. Ci sono microprogetti di sviluppo rurale, culturale, quelli per la lotta alla corruzione e alla mafia, o la realizzazione delle grandi opere. In base alla mia premessa, va da sé che l’opzione primaria, l’opzione da tenere in prima battuta in considerazione sia proprio la lotta alla corruzione. Soltanto con un regime di trasparenza della distribuzione dei fondi della cooperazione da parte dell’Europa, di redistribuzione dei fondi stessi nei Paesi con cui si chiudono accordi di cooperazione per lo sviluppo, si può, di fatto, debellare il sistema di oligopolio e quindi il sistema che si basa sui signori della guerra che fomentano la destabilizzazione dei Paesi stessi.

UN CASO PER TUTTI: LA LIBIA
Come sappiamo, lo scorso anno, l’Unione Europea ha deciso di stringere un accordo con il Paese nordafricano firmando il Memorandum of Understanding. Per quanto la Libia in questo momento abbia bisogno di un apparato di sicurezza, come delle forze marittime o un esercito, in realtà oggi non è in grado di essere un interlocutore affidabile che sia fuori dai giochi delle milizie. Quindi, se sul breve termine, gli Stati membri che hanno caldeggiato questo Memorandum solo per ridurre il numero dei migranti otterranno il loro obiettivo, d’altro canto andranno a destabilizzare ulteriormente un Paese che per decenni ha svolto la funzione di ammortizzatore sociale della stessa ondata migratoria. Per vent’anni la Libia è stato il Paese di destinazione per i migranti che, nel loro Paese, non avevano possibilità occupazionali. Quindi questo Memorandum rischia di rafforzare il sistema delle milizie, rischia di giocare a sfavore dei migranti che non avranno più la possibilità di fermarsi per un periodo in Libia, il tempo di racimolare dei soldi e poi tornare a casa come succedeva fino alla fine del regime, e per i libici stessi che verranno sempre più schiacciati dal sistema dei signori della guerra. Nel medio-lungo termine, la Libia non solo sarà un punto di transito, ma diventerà addirittura un Paese di emigrazione.
Quando si parla di cooperazione, è fondamentale mettere sempre in cima alle priorità l’attenzione per la lotta alla corruzione. La cooperazione in Europa sconta anche la grande problematica della mafia nostrana. Sebbene i regimi autoritari siano un interlocutore conveniente per le istituzioni internazionali perché vanno ad accorciare la filiera, la burocrazia della cooperazione stessa, d’altro canto, sul lungo termine, provocano dei dissesti sociali che poi portano ai grandi flussi migratori. La cooperazione dovrebbe puntare, da quella che è la mia esperienza sul campo, a microprogetti di sviluppo culturale per la democratizzazione di questi territori e, in seconda battuta, microprogetti per lo sviluppo delle risorse territoriali, come progetti rurali. Sicuramente la realizzazione delle grandi opere non è un’opzione per lo sviluppo di questi Paesi, se non un problema. Tant’è che spesso, quando si opera in ambienti non democratici, la realizzazione di una grande opera diventa fonte stessa di una guerra di potere, quindi di spartizione dei grandi investimenti preannunciati”.

I5S2017_460X230.png



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

23 Lug 2017, 10:23 | Scrivi | Commenti (136) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 136


Tags: cooperazione internazionale, immigrazione, richiedenti asilo

Commenti

 

Si deve dire chiaramente agli africani che noi li aiutiamo se si impegnano a evitare l'emigrazione, accettano di riprendere i non aventi diritto e cominciano una politica di contenimento delle nascite, usando anticoncezionali. È ora che capiscano che in Eutopa c'è già troppa popolazione, cemento, inquinamento e quindi non possiamo accogliere milioni di persone, che creerebbero gravi problemi di convivenza e scontri religiosi. Stop immigrati! Se ne abbiamo bisogno li chiediamo noi! Rifiutiamo l'attuale invasione per motivi economici!

ALBERTO Z., Rovigo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.09.17 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Il problema grave è che in Africa i livelli di corruzione a livello governativo sono altissimi, pochissimi paesi africani hanno dei governi stabili e credibili, purtroppo la maggioranza presentano livelli di corruzione elevati, aiutare economicamente quei paesi a sviluppare dei progetti di sviluppo economico è nobile ma su questi aiuti bisogna porre una stretta sorveglianza altrimenti finiranno nelle mani e nelle tasche di poche persone senza creare alcun beneficio per le popolazioni. Al di là di questo, esistono in Africa gravi problemi connessi alla siccità e alla desertificazione che richiedono decenni, non anni, di tempo. Sicuramente la lotta ai cambiamenti climatici si inserisce in questo contesto.

Lorenzo P., Cuneo Commentatore certificato 29.07.17 19:11| 
 |
Rispondi al commento


Mi sembra un proposta che non sta in piedi, impraticabile, inconsistente, e che trascura, vorrei capire il perché, il mettere in evidenza chi sta dietro a queste deportazioni.
VIE LEGALI DI ACCESSO: se questi arrivano senza documenti e non vogliono dirti da quale è il loro paese dì origine, a quale ambasciate di quale pese d’origine ti rivolgi?
RICOLLOCAMENTO OBBLIGATORIO: questo richiederebbe l’adesione degli altri pesi che, a quanto si può constatare, non ci pensano nemmeno ad accogliere i clandestini. Quindi che proposta è?
COMMISSIONI TERRITORIALI: se non arrivate a stabilire chi tira le fila di tutte le operazioni di deportazione, fino a renderlo innocuo, non ci saranno commissioni che tengono seno far lievitare, inutilmente, le già enormi spese che stiamo sostenendo, senza nessun costrutto.
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE: la cooperazione internazionale, sarebbe l’unica cosa saggia e umana da perseguire. Il problema è che fino ad oggi i soldi sono andati a dittatorelli da tragica operetta, per comprare armi, mantenere col sangue il loro potere e per crearsi una ricchezza personale in qualche paradiso fiscale. L’unica soluzione, per poter fornire una reale cooperazione, dovrebbe prevedere che qualsiasi investimento/progetto, dovrà essere gestito dal paese finanziatore dalla A alla Z, con una rendicontazione costante sullo stato d’avanzamento dei lavori.
Per il resto, mi sembra la proposta delle buone intenzioni, senza senso pratico e possibilità oggettive di realizzazione.

Franco B., Prato Commentatore certificato 26.07.17 14:55| 
 |
Rispondi al commento

GLI IMMIGRATI RICEVONO SOLDI DALLA NORVEGIA!
SVEGLIA!!!!!!

https://www.aftenposten.no/norge/Alle-far-norsk-bistand---men-kutt-gir-brak-92776b.html
NEI LORO PAESI GIA' SI SVILUPPANO!

DA DECINE D'ANNI L'ITALIA, E ALTRI EU,
MANDANO CONTRIBUTI...
E PRIMA NESSUNO HA MAI MIGRATO!

GLI ITALIANI HANNO SEMPRE FATTO TUTTI I LAVORI
PRIMA CHE ARRIVASSERO I MIGRANTI!

QUINDI SOLO CON LE ENERGIE RINNOVABILI
NON POTRANNO PIU' TOGLIERCI NIENTE.
:-)
CAPITO!?!

Gabriele Favro Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.07.17 14:26| 
 |
Rispondi al commento

VOGLIONO FARVI DIVENTARE
UNA COLONIA AFRICANA!

Gabriele Favro Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.07.17 18:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Considerato che tutti i paesi europei, chi più chi meno chiudono i porti e le porte agli immigrati dovremmo concludere che gli Italiani sono gli unici buoni e non razzisti. Intanto proprio oggi in Francia Macron (l'Europeo che rimanda immigrati in Italia!!) sta facendo da paciere tra i due capi libici, di Tripoli e della Cirenaica per accaparrarsi i vantaggi economici per aver sostenuta questa pace (dopo aver buttato le bombe). Gli italiani non sono stati neanche invitati a questi colloqui ma vanno sempre a prendere migranti da tutte le parti. Ma siamo davvero i migliori o forse i più inetti e vigliacchi: a nessuno di noi viene in mente che forse dovremmo cominciare a vergognarci di essere rappresentati dai politici corrotti che ci ritroviamo?

Ciro Ciotola 25.07.17 18:00| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è allo sfascio , non può permettersi di assistere popolazioni che invadono in continuazione il nostro paese.

La soluzione è una sola , schierare la Difesa per difendere i nostri confini marini e riaccompagnare tutti coloro che sono sbarcati dall'inizio della guerra in Libia , voluta dalla Francia, in Libia.

Se qualcuno deve farsene carico sono Francia ed Inghilterra , i reali responsabili di questo esodo e non è giusto che a pagare siano gli Italiani.

Francia e UK sono pronti a mandare le loro navi per fare i cavoli propri in Libia , ma poi se ne lavano le mani delle conseguenze e delle loro responsabilità scaricandole tutte sulle spalle dell'Italia che neanche la voleva la guerra.


Quindi mi spiace ma l'unica soluzione è di iniziare ad usare il cervello , schierare la flotta da guerra , creare un corridoio verso la libia o verso le aacque francesi e deportare tutti gli invasori li.

Stefano P., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 25.07.17 10:22| 
 |
Rispondi al commento

E' inutile che ce la raccontino! I rifugiati sono una sparuta minoranza! I migranti arrivano come sempre per ragioni economiche. Arrivano in Italia perchè siamo l'unico paese che li accoglie. Evidentemente c'è un motivo economico alla base di tutto: se posso pagare 300 euro al mese un migrante che mi raccoglie i pomodori, perchè dovrei pagarne 900 a un italiano?
Non dimentichiamo che 300 euro rappresentano per il migrante quello che al suo paese guadagna in un anno!
Ecco l'inganno che ci viene propinato giornalmente da politici e pennivendoli: NON E' VERO che i migranti vengono a fare i lavori che gli italiani non vogliono più fare! E' VERO INVECE che gli italiani quei lavori li accetterebbero, per un salario equo!
Il signor Boeri mente sapendo di mentire: i contributi dei migranti stanno solo sostituendo quelli perduti dai versamenti degli italiani, che avrebbero versato il triplo delle cifre sbandierate da Boeri, se fossero stati assunti al posto dei migranti, con salari adeguati!

Lorenzo B., Trieste Commentatore certificato 25.07.17 10:21| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Caro Shahab Shirakbari, Non discuto sugli aspetti numerici dell’emergenza deportazioni. Piuttosto sugli aspetti da mettere in chiero. Ad esempio, Soros è uno dei finanziatori del programma deportazioni, tutti sappiamo chi è. Nel blog accettiamo proposte di organizzazioni a loro volta finanziate da Soros (g. savio). Questa commistione tra le parti e la cosa più terribile. Nessuno chiuderà i porti, perché siamo sotto ricatto della finanza e se non esegui certi ordini, di rovinano a colpi di sperad. Quindi d’accordo su tutto ma è necessario chiarire, alle luce del sole, chi sono e perché. In caso contrario, rimanendo nel vago, nel si, però, ma, non sarà possibile portare avanti niente di efficace. Dimmi quante volte i media, collusi e comprati, hanno sviscerato l’argomento? Hai mai sentito qualcuno chiedere a uno, o più, clandestini, come si era, dato che moriva di fame, procurato i 1500/2000 USD o €? Eppure dovrebbe essere la prima domanda spontanea che viene in mente, ma non l'ho m,ai senntita fare a nessuno.
Ciao

Franco B., Prato Commentatore certificato 25.07.17 10:04| 
 |
Rispondi al commento

ANALISI;

IL PROGETTO D' IMMIGRAZIONE FORZATA E' UN PIANO PRECISO;

1-La crisi economica se pianificata funziona per destabilizzare le società di ogni singolo Paese.
2- La perdita della sovranità economica e dell’identità nazionale.
3-Il progetto dell’immigrazione forzata mira proprio alla destabilizzazione della società, attraverso, governi corrotti, divisioni religiosi ed etniche, disoccupazione, povertà, guerra...tragico caso in Africa il genocidio ruandese 1994.
4- Il piano mondiale della globalizzazione della povertà non solo nei paese del terzo mondo ma anche in Europa la Grecia, in america latina, Venezuela, la Siria al Yemen e tutta centro- nord dell'Africa.
5- Attenzione; attuale deportazione pianificata provengono dall'Africa nera e qualcosa dal Nord,
dove non sono presenti guerre civili in corso, tali da far scattare un "emergenza profughi"?!
6- La unica vera emergenza è in Siria, Iraq.
7- Il perché di questa deportazione non è forse la volontà di destabilizzare l’economia italiana ed Europea per trarne dei vantaggi? esercito di mano d'opera a basso costo tra pochi anni a questo ritmo arriveranno a 50 milioni.
8- In tanto spostamento stesso d'immigranti produce denaro già dalla partenza circa € 3000/3500 metà per arrivare sulla costa e l'altra metà per la traversata dal mediterraneo.
9- I nuovi gommoni mede in Cina lunghi 10 metri in media contengono 80/90 persone costano circa € 1000 ordinati sul internet, ogni persona paga € 1500 x 85 = € 127,500.00 a barcone, arrivano tra 2000/3000 al giorno.
10- Fondi stanziati dal governo italiano; 3,3 miliardi di euro nel 2016, 4,6 miliardi di euro per 2017.
11- In 5 anni hanno speso circa 18 miliardi per salvataggi in mare e i centri di accoglienza, all'identificazione, al ricovero, ai vestiti, al cibo, ai costi di personale, operativi e di ammortamento di navi e aerei...

NEL MERCATO DEI RIFUGIATI s.p.a. DALLE SPECULAZIONI E AI PROGETTI INTERNAZIONALI....

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 25.07.17 06:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Shahab Shirakbari, le tue proposte presumono una situazione chiara e nota delle ragioni di questa deportazione forzata di clandestini destinati ad essere schiavi. Così non è. Fermi restano i diritti del 5% di rifugiati e degli immigrati regolari, il resto viene spinto a forza, finanziato e organizzato per destabilizzare alcune aree europee, abbassare il costo del lavoro in essere. Creare un riserva di mano d’opera a bassissimo costo, di schiavi senza diritti, da utilizzare all’occorrenza. Quindi, per prima cosa dobbiamo arrivare a capo della situazione; chi finanzia, gestisce e le reali ragioni. Smascheriamo questi criminali. Vedrai che dopo sarà molto più semplice gestire i flussi che rientreranno nella normalità. Tu potrai fare tutto quello che vuoi, ma se non blocchi la potente organizzazione (non mi riferisco agli scafisti) trans nazionale che ha generato e continuerà a generare queste deportazioni, non risolverai il problema. Chiuderai la porta ma li faranno entrare dalla finestra.
Ciao

Franco B., Prato Commentatore certificato 25.07.17 00:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come ho già più volte sostenuto,
bisogna comprendere che
il principale obiettivo di lungo termine delle " Centrali Mondialiste-Globaliste " è quello di sostituire le identità nazionali
e distruggere la cultura originaria che si oppone al Mercato Globale
e che rivendica l’autonomia delle comunità locali,
sostituirla con una massa indifferenziata di varie etnie e culture che risulti più facilmente "omologabile " al SISTEMA
e che non abbia i mezzi culturali per opporsi alla catechizzazione del " nuovo ordine " .

In sostanza :
si tratta di un progetto di sostituzione di popoli
messo in atto dalle centrali di potere /poteri fori dominanti .

Per questo questo fine viene utilizzata e diffusa attraverso il controllo dei media di tutta la " paccottaglia " ideologica propagandata per demolire tutte le Istituzioni tradizionali,
introdurre il relativismo culturale, distruggere la famiglia tradizionale
e decostruire persino la cultura
e la coscienza storica dei popoli.

Come sempre nella Storia, niente avviene per caso
e soltanto gli ingenui o i disinformati possono pensare di assistere a fenomeni che si verificano in modo " spontaneo "
e che non possono essere arginati da una precisa volontà di resistenza e di sopravvivenza dei popoli.

Non sembra sia questo il caso dell’Italia
dove l’inerzia,
il lassismo
e la rassegnazione permettono alla infame classe politica venduta la facoltà di svendere il paese.

http://www.controinformazione.info/una-massa-enorme-di-migranti-attende-limbarco-sulle-coste-della-libia/#

Lino V. Commentatore certificato 24.07.17 20:55| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA PER L'IMMIGRAZIONE IN 18 PUNTI; I parte

1- LA GESTIONE PUBBLICA; dei richiedenti d' asilo direttamente in mano al pubblico.

2- NORME PER RICHIEDENTE D'ASILO POLITICO; solo ed esclusivamente coloro che vengono dai paesi in guerra.

3- IMMIGRANTI PER MOTIVO ECONOMICO; devono fare la richiesta dal paese d'origine ai paesi che disposti ad accettare. Coloro che non hanno la richiesta dal paese d'origine e non sono stati accettati devono essere respinta e rimpatriati.

4-CANALI LEGALI D' INGRESSO; L’Alto Commissariato per i Rifugiati ONU (UNHCR) e la Commissione europea sull'immigrazione per la gestione la domanda nei paesi di origine e evitare esodo in massa.

5-RICHIESTA DOMANDA DI IMMIGRAZIONE CON SPONSOR; per immigrare nei paesi Europei, il richiedente deve essere sponsorizzato da un residente regolare che garantisce vitto e alloggio al richiedente.

6-PROCEDURA D'ACCOGLIENZA; l’identificazione e la definizione del curriculum dal titolo di studio, mestieri, accettazione delle richieste d' asilo del rifugiato dalla guerra, il ricollocamento o inserimento o l'espulsione.

7-UFFICIO D' IMMIGRAZIONE; nei centri d'accoglienza con la super visione del ministero d'interni non più solo la questura ma in collaborazione.

8-TEMPI DI PERMANENZA; In 30 giorni il tempo necessario per la permanenza e la definitiva collocazione in un paese Europeo o espulsione.

9-ISTRUZIONE; i professionisti italiani fra insegnanti, formatori, psicologi, medici...corsi di lingua, asili per i bambini e aule scolastiche per i minori, educazione alle regole europee e formazione con l’obbligo di frequenza dopo accettazione della richiesta d'asilo.

10-INSERIMENTO; impiego dei immigranti nel periodo di permanenza nei lavori socialmente utili regolarmente pagati nei comuni dove risiedono.

11- SPAZIO D'ACCOGLIENZA; Riutilizzare gli spazi pubblici inutilizzati gli ex ospedali, i resort sequestrati alle mafie, e le ex caserme.


PROPOSTA PER LA LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE IN 18 PUNTI; II parte

12- COOPERATIVE; gestione immigranti non più esclusiva solo le cooperative e Caritas ma come supporto.

13- PAESE D'ORIGINE; gli accordi bilaterali di collaborazione con i paesi di origine per bloccare invasione e rimpatri.

14-IRREGOLARI; i clandestini che vivono in Italia devono entrare nei centri d'accoglienza per identificazione e espulsione entro 30 giorni dall'entrata in vigore della legge.

15-PAESE DELL' UE;devono accettare i numeri di regolari di richiedenti asilo a loro assegnati di coloro che sono in possesso del riconoscimento di asilo politico.

16-ASSEGNAZIONE DEI LAVORI: non più gestita come "emergenza" trasparenza sugli appalti, sui finanziamenti gestito dal governo attraverso le prefetture.

17- BLOCCARE IL FLUSSO IN GESTIBILE; Per bloccare invasione organizzata e la deportazione dai paesi africani, Italia deve dichiarare che non accerterà più nessuna nave nei porti.

18-GESTIONE DEL GOVERNO ITALIANO; Attuale gestione del governo italiano mira di portare più possibile dal centro d'Africa la popolazione esclusivamente per motivi economici e riempire tutti spazi disponibili e trasformare la disgrazia in un business colossale ai fini elettorale. trasformare Italia in un contenitore di disperati è in gestibile con i costi insopportabili e crea il disaggio sociale.

arch. Shir akbari


CIALTRONI A 5 STELLE
A Via di Portonaccio con la segnaletica farlocca predisposta dall'Assessore grillino Enrico Stefàno,le multe sono arrivate a 400mila (quattrocentomila) Eppure malgrado che tutti si siano espressi per l'annullamento (anche il sindacato dei vigili di Roma Capitale) fate finta di non sentire. Troppo facile fare cassa con le multe sulla pelle della gente che lavora Siete delle Merde, ma stavolta non la spunterete.I ricorsi sono decine di migliaia e alla fine il Comune dovrà pagare anche le spese processuali.Ma costerà caro anche a voi,perchè dovra saltare anche il posto di qualche grillino che gioca a fare l'Assessore alla mobilità Siete degli incompetenti,delle vostre chiacchiere ne abbiamo piene le scatole.
VERGOGNATEVI BUFFONI

Eleonora F, roma Commentatore certificato 24.07.17 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ enzo calderini
"Oreste,i rom sono nomadi e che facciano i nomadi,PUNTO"
+++++++++++++++++++++++++++++
Giusto che facciano i nomadi,se lo desiderano tanto,ma non all'interno del territorio di Roma.
Perché sino ad oggi le varie amministrazioni hanno speso una barcata di denaro pubblico per fare i campi ed attrezzarli(acqua,luce,servizi igenici) il tutto senza gara pubblica ai soliti noti.
Poi dopo qualche anno,con il sudiciume imperante e qualche problema locale,venivano chiamate le ruspe per fare tabula rasa,sempre a spese dei cittadini e senza gara pubblica.
Alla fine questi si spostavano in altro luogo e la storia era sempre la stessa...
Ora è evidente che li si vuole integrare responsabilizzandoli(famiglia,scuola,lavoro) ,ma è evidente che il risultato sarà raggiunto se saranno convinti di cambiare modo di vivere.
Chi non vorrà stare alle nuove regole penso sarà espulso.
Poi visto che sono nomadi e apolidi è chiaro che potranno anche vivere fuori dall'Italia!

ps: ti ho risposto in chiaro(non sono abituato a farlo)perchè all'ora del tuo commento ero a cuccia!
Ciaoo!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 24.07.17 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Quando avremo finito di parlare di cose inutili, proposte stupide, ma interessate o fuori della realtà, potremo iniziare a discutere di come scoprire il verminaio d’interessi transnazionali che hanno e stanno finanziando, organizzando e gestendo questo progetto, criminale, di deportazione forzata di schiavi. Con lo scopo di destabilizzare intere aree. Abbattere il costo del lavoro in generale. Creare esercito di disperati per poter fornire manodopera a bassissimo costo. Una volta chiarito, chi, come, dove e perché, potremo anche fare delle proposte serie. Fino a quel momento saranno tutte buffonate.

Franco B., Prato Commentatore certificato 24.07.17 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Zoe Williams, fra tante altre cose, scrive un articolo sul Guardian e una frase mi ha impressionato:
"you can't have aid consultants earning a quarter of a million a year as part of a poverty reduction strategy."
Chiedere alla bold rini se sa qualcosa!!!!!!

severino turco, bressanvido Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.07.17 09:24| 
 |
Rispondi al commento

HO APPENA SENTITO LA NOTIZIA IN TV. MA CHE E' STA ROBA DEL "MENTAL COACH" PER CONVINCERE I ROM A CERCARSI UN LAVORO, TUTTO A CARICO DEI CONTRIBUENTI ITALIANI?
VIRGINIA, CI ASPETTIAMO CHIARIMENTI...

Zampano . Commentatore certificato 24.07.17 07:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

condivido pienamente. E' solo il Micro che puo' salvare il mondo. Micro, ovvero la famiglia di ognuno, per la produzione di energia, per il riciclo dei rifiuti, per la produzione di alimenti, per l risparmi e la gestione del territorio. Come abbiamo esagerato nello sfruttamento del pianeta? Perche' ognuno di noi ha edificato, sprecato, inquinato troppo. E' ora di invertire la rotta e di additare chi nn lo fa come un nemico, per tutti

umberto maggetti 24.07.17 07:32| 
 |
Rispondi al commento

Mi permetto di inserire questo commento anche se non consono all'argomento principale, ma di problema odierno: razionamento dell'acqua. Hanno elencato mille problemi correlati, ma non ho sentito nessuno dire che, probabilmente, la principale causa di tutto ciò sono gli incendi che ci sono stati....quanta acqua hanno dovuto attingere i Canadair per spegnere il fuoco?

VERA G., ROMA Commentatore certificato 24.07.17 07:28| 
 |
Rispondi al commento

Giglioli (Insieme per Cambiare): “Ai risparmiatori impedito di entrare da Renzi”

Pensavo di partecipare a un incontro politico, che pur non rispecchiando il mio ideale, mi avrebbe dato modo di comprende, anche se non condividere, idee politiche diverse e sentirle esporre dal segretario nazionale del Partito Democratico mi affascinava molto. Di fatto mi sono scontrata con una realtà che mai mi sarei immaginata. In pratica, nonostante un invito diffuso a tutta la popolazione, un gruppo di risparmiatori vittime del caso Etruria non sono riusciti a partecipare al dibattito. Si trattava per lo più di donne bambini e anziani e nessuno in quel contesto mi ha saputo spiegare la motivazione. Perquisiti, controllati i documenti, la prefettura ha imposto il divieto senza specificare il motivo nonostante l’intervento dei carabinieri di zona che non hanno potuto fare niente in merito. Si è appreso poi da messaggi social, si trattasse di “disturbatori seriali”, quindi questo gruppo di persone non sarebbe secondo le disposizioni stato controllabile da un intero esercito di forze di ogni genere che controllava anche i tappini delle bottiglie. Praticamente un annullamento di qualsiasi diritto come persone. Per convinzione personale non posso accettare questi abusi di potere assimilabili a quella dittatura che tanto questo partito si sbraccia a condannare pertanto anche io ho abbandonato il dibattito. La prossima volta mandate gli inviti privati che forse è meglio. Per Associazione Civica Insieme per Cambiare Il Presidente Susi Giglioli.

************
Questo è successo nella democratica Toscana, a Castelfiorentino, per la festa dell'Unità, uno dei comuni più rossi d'Italia.

Altro che cooperazione internazionale......

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 24.07.17 07:07| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE SOMMA DI STUPIDAGGINI! QUI BISOGNA BLOCCARE TUTTO AL PIU' PRESTO E BASTA...LA "COOPERAZIONE". LA "DEMOCRATIZZAZIONE"..LO "SVILUPPO"...SARANNO APPANNAGGIO, SE VORRANNO, DELLE ORGANIZZAZIONI SUPERNAZIONALI O DEI PAESI RICCHI CHE POSSANO IMPEGNARE RISORSE...QUI INVECE SIAMO UN PAESE ALLO SBANDO E IL MEGLIO CHE POSSIAMO FARE E' RINCHIUDERCI PER LECCARCI LE FERITE....

Ezio Polonara Commentatore certificato 24.07.17 05:57| 
 |
Rispondi al commento

bersani sei contento?
Fate pena-
fate compassione

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/07/20/pd-la-festa-e-un-flop-disperazione-tra-gli-stand-a-milano-tragedia-e-ci-avevano-promesso-50mila-persone/3743179/

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 24.07.17 05:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT-
come mai sono spariti gli spot televisi-- da tutte le emittenti-- delle truffe legalizzate
"d'azzardo" ?
(per intrnderci, quelle di totti e non solo di lui)

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 24.07.17 05:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cooperazione Internazionale, però, NON significa che l'Italia debba " sorbirsi " tutte queste belle " Risorse " Boldriniane. Grazie 1000, Saluti da Maurizio De Tomasi
Alghero, Sardegna, Italia!!!!!!!

Maurizio De Tomasi, Alghero Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.07.17 03:46| 
 |
Rispondi al commento

E chi li regola i conti materialmente? Quelli che vanno ai concerti di Vasco? I Caramba? Don Mazzi?

Faber est suae quisque miseriae 24.07.17 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Qualunque cosa sia sto memorandun non sta funzionando. I migranti passano dalla Libia e noi li andiamo a prendere lungo le coste Libiche per alimentare un buisness mafioso che e' tutto Italiano. Allora prima di disquisire sulla modalita' di aiuto alla Libia (bene sia piccoli che grandi progetti secondo me), prima di chiedere all'europa collaborazione, dobbiamo sconfiggere la nostra stessa mafia che ha influenzato le azioni del nostro governo al fine di arricchirsi con il buisness dei migranti. Perche' in Francia e Spagna non sbarcano? Tutti in Italia perche'? Ho il forte sospetto che la nostra mafia ci lucra sopra. Allora servono soluzioni piu' radicali. Con questo post si sta perdendo di vista le priorita' su cui dobbiamo agire. La corruzzione ce l'abbiamo in casa e condiziona le scelte del governo.

sergio sebastiani, pistoia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 24.07.17 00:06| 
 |
Rispondi al commento

IL 25 APRILE 1945 L'ITALIA EBBE DAGLI USA 3 GIORNI DI SOSPENSIONE DEL C.P.

ECCO CIO' CHE OCCORREREBBE OGGI: 3 GIORNI DI SOSPENSIONE DEL CODICE PENALE!

Solo pochi lo sapevano!

Solo il CLN "Comitato di Liberazione Nazionale (fu un'organizzazione politica e militare italiana costituita da elementi dei principali partiti e movimenti del paese)

Dall'alto, i capi del CLN diedero ordine a cascata, di regolare i conti che erano in sospeso con i fascisti entro 3 giorni e non vi sarebbe stata alcuna conseguenza.

In quei 3 giorni, ovunque in tutta Italia sparì un mucchio di "merda fascista".

Abbiamo a che fare con delinquenti che pur di fare fallire il M5S non esiterebbero a togliere l'acqua a Roma e se piovesse, probabilmente non esiterebbero a tentare d'incendiarla.

NOI ORA, IN ITALIA, AVREMMO BISOGNO DI 30 (TRENTA) GIORNI DI SOSPENSIONE DEL CODICE PENALE!


...razzismo boldriano...

http://www.difesaonline.it/geopolitica/tempi-venturi/bomba-africa-cap1-il-senso-di-colpa-delloccidente-e-la-cieca-retorica


..la Cina troppo vicina...


http://www.difesaonline.it/geopolitica/tempi-venturi/bomba-africa-cap2-alla-cina-tutto-%C3%A8-permesso%E2%80%A6

Maurizio Biancone....una forza per la buona politica..


http://www.affaritaliani.it/politica/centrodestra-mai-con-quel-saltimbanco-di-berlusconi-491563.html?refresh_ce

Tony 23.07.17 22:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Okkio siamo al punto giusto....la dittatura:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/07/21/web-il-pd-amplia-i-poteri-di-agcom-con-la-scusa-delleuropa-e-del-diritto-dautore/3744688/

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 23.07.17 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Dal FQ:
Bonelli (Verdi): “Ogni giorno in Italia dispersi 9 miliardi di litri di acqua”
“In Italia ogni giorno c’è una dispersione dell’acqua di quasi 9 miliardi di litri al giorno a causa delle perdite registrate lungo la rete di 474 mila chilometri di acquedotti, è questo il dato drammatico che fa a pugni con l’emergenza siccità di queste ore” afferma Angelo Bonelli esponente dei Verdi. “Ogni 100 litri di acqua immessa negli acquedotti – prosegue – quasi 40 vengono persi per l’obsolescenza della rete idrica, una delle medie più alte d’Europa che fa il paio con il fatto che gli investimenti realizzati per rimodernare gli acquedotti sono tra i più bassi del continente: 32 l’anno per abitante a fronte della Francia che ne investe 88, il Regno unito 102 e la Danimarca 129 (dati Utilitalia).
^^^^ Ma noi preferiamo buttare nel cesso il denaro per la TAV,Alitalia,salvataggio delle banche,Gasdotto ecc, chi se ne frega se poi siamo senz'acqua.
Hahahha... berremo acqua minerale in bottiglia così facciamo ricche le aziende dell'acqua imbottigliata.
Poi noi alla bovette...la paghiamo moolto poco!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 23.07.17 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Questa storia dell'acqua razionata a Roma otto ore al giorno per metà popolazione e poi per l'altra non mi è chiara. Premetto che va fatto l'impossibile per salvare il lago di Bracciano (a quanto pare già danneggiato gravemente da anni di incuria di Regione e Stato) e che non si deve più prelevare una goccia d'acqua dal suo bacino.
A detta di esperti - cosa che io non sono - Roma è rifornita per il 75%-85% dall'acquedotto del Peschiera, per il resto da altri quattro-cinque piccoli acquedotti. Quello del Peschiera è uno degli impianti più grandi d'Europa, se non il più grande. Ed è modernissimo, senza dispersione. Perché razionare l'acqua?
Le fontanelle - i famosi "nasoni" - consumano circa l'1% dell'acqua portata a Roma e sono essenziali per moltissimi abitanti, mercati, turisti e altro. Non vanno chiusi assolutamente, in previsione oltretutto di un agosto bollente come luglio.
Se verrà preso il provvedimento di razionamento e di chiusura dei nasoni, si scatenerà sicuramente un'ondata di protesta - unita a quella contro il servizio raccolta rifiuti, che purtroppo funziona quando va bene a intermittenza - contro la giunta Raggi che ormai da un anno è rimasta con il cerino in mano.
Spero che questo scenario non si materializzi, ma se dovesse accadere sarebbe comunque profondamente ingiusto.

mario45 massini, roma Commentatore certificato 23.07.17 21:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lavoro: una delle operazioni attraverso cui A accumula beni per B .


Ambrose Bierce, "Dizionario del Diavolo"

marco ., roma Commentatore certificato 23.07.17 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Fermate la Raggi ! Ci mancava lo psicologo per convincere i rom a lavorare ! Stiamo perdendo consensi con questa discutibile iniziativa buona forse in momenti normali , ora è un disastro !

vincenzodigiorgio 23.07.17 20:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ad es non capisco perche', invece che dare colpe a chi arriva, a chi non li vuole prendere, a chi li vuole prendere, a chi si oppone e a chi li vorrebbe, non si da' la colpa a chi ce l'ha veramente.

che sono soprattutto quelle multinazionali che sfruttano i loro territori, li depredano delle ricchezze, e per fare questo appoggiano i loro governanti aguzzini.

quando, durante un programma tv politico qualcuno entra nel discorso, se ne escono subito con una scrollata di spalle. e poi si rimettono tutti a parlare di niente, a cazzeggiare. menare il can per l'aia. supercazzole allo stato puro. ognuno inventandosi formulette assurde e allucinate. e facendo finta di litigare.

perche' era gia' cosi'm una volta, ma oggi ancora di più,. ormai e' dichiarato. ma quello che fa una multinazionale e' intoccabile.

se i migranti per molti politici ci pagano le pensioni, per quasi tutti le multinazionali ci danno da mangaire. guai toccarle.

cosi', i guadagni finiscono alle multinazionali e i danni se li devono sobbarcare gli stati. cioe' noi cittadini comuni. ridotti a dover fare gli infermieri e a curare le ferite che le merde procurano nel mondo.

le multinazionali come i pilastri del "sistema".

carlo 23.07.17 20:07| 
 |
Rispondi al commento

una volta c'era la tratta degli schiavi, oggi in quei termini non si puo' piu' fare e cosi' i negrieri si sono inventati il trucco del migrante.

da dove i maiali hanno tutti la loro fetta (sfruttamento del lavoro, soldi statali, soldi per portarli qui', riduzione dello stato sociale dei residenti, caos e liti nelle tra le nazioni ospitanti, con conseguente destabilizzazione e prossimo attacco speculatorio ai vari debiti sovrani, etcetc.)

carlo 23.07.17 19:58| 
 |
Rispondi al commento

ormai dovfremmo avere capito com,e lavorano i marci del mondo.

creano un danno, da li partono effetti nefasti, e usano questi per creare altri danni.

un moto perpetuo di maialate. per questo sono molto creativi, sono il top.

e possono farlo soprattutto perche' sono dei gran chiacchieroni e infarlocccano la gente, che poi ci casca.

ad es, ormai il termine migranti, che sostituisce quello molto piu' vero di clandestini, lo si usa anche qui' dentro, dando un'altra sfumatura a quello che sta succedendo.

perche' infarloccano proprio cosi', dando percezioni diverse a quello che accade. e la gente ci casca.

carlo 23.07.17 19:42| 
 |
Rispondi al commento

perderemo la nosta libertà è evidente a tutti tranne che alla Mucci, eletta a mia insaputa...
non possiamo perdere tutto così, vi mandaremo tutti a casa !!!

ALEX SCANTALMASSI 23.07.17 19:30| 
 |
Rispondi al commento

no dico, dico come battuta perchè siamo allo spasimo... il pd non controlla nemmno l'ultimo dei suoi deputati e vuole controllare per sei anni noi che scriviamo in in blog..mah

ALEX SCANTALMASSI 23.07.17 19:27| 
 |
Rispondi al commento

chiaro che il problema di base e' lo sfruttamento, anche nostro, italiano, basta pensare al petrolio libico, che ai tempi di gheddafi all'eni costava 1 dollaro al barlie, e cosi' abbiamo appoggiato fino all'ultimo un dittatore sanguinario e pazzo, del loro territorio.

ricordo di avere visto un film (ok, era un film ma rispecchiava comunque la realta' dove un contadino di un paese africano trova nel suo campo uno splendido smeraldo grande come un uovo di struzzo. e da li' e' cominciata la sua fine.

in nigeria ad es si parla di sfruttamento selvaggio di una zona del paese sempre da parte dell'eni e sempre naturalmente per il petrolio. e le popolazioni della zona, prima dedite alla pesca ora si ritrovano un territorio devastato dall'inquinamento•

carlo 23.07.17 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissima Nancy, faccia la gentilezza di occuparsi di questi problemi in un altro paese.
Qui problema chiama problema più grande, non abbiamo più democrazia certa. Vige qui la democrazia delle coscienze che se ne inventa una al giorno, quando va bene..

ALEX SCANTALMASSI 23.07.17 19:21| 
 |
Rispondi al commento

io lo sapevo che questi immigrati ci avrebbero portati alle leggi speciali valide sopratutto per i liberi cittadini italiani che credono nella democrazia
---
La svolta in stile “Grande Fratello” è merito di un emendamento firmato dal deputato Pd, Walter Verini (insieme al collega di partito Giuseppe Berretta e all’ex M5s, ora nel Gruppo misto, Mara Mucci) e infilato in una legge sul recepimento di normative comunitarie. Le grandi novità sono due: telefoni e internet vengono equiparati. E il periodo prima di poter cancellare i tabulati viene esteso per tutti addirittura a 72.
---

io mi domando soltanto ma perchè dobbiamo pagare un vitalizio prima a poi anche a Mara Meucci

ALEX SCANTALMASSI 23.07.17 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La ricchezza dell'immigrazione.????

se così fosse le migliori economie farebbero a gara per portare gli immigrati nei loro paesi, e a noi non ne lascerebbero nemmeno uno.

Guardacaso le migliori economie estere fanno la corte ai nostri cervelli appena usciti dalle università italiane.

Chissà perchè.

La risorsa è quella di importare cervelli ed eccellenze , e non quella di importare le braccia della miseria.

Molti politici ci stanno menando per il naso,...ed il bello è che ci sono italiani che...abboccano.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 23.07.17 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Come tutti i Troll, caro Rommel,

Non hai il coraggio di firmarti, per cui i tuoi post le banno.

Ciao.

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 23.07.17 18:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parte della colpa va alla Chiesa Cattolica,perchè quando i missionari andarono in Africa a professare il cattolicesimo , non educarono gli abitanti del luogo ad usare i contraccettivi per limitare le nascite e a causa di ciò ,oltre al sovrappopolamento ,si sono propagate malattie come l'aids e l'ebola.
Comunque,dobbiamo agire presto e con decisioni drastiche perchè questa situazione è di emergenza,non è e non deve divenire la normalitá.
Purtroppo non possiamo accogliere solo noi Italia l'Africa intera,chi afferma il contrario o è pazzo o è un criminale.

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 23.07.17 18:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma, insomma, questi immigrati sono o no delle risorse?
Sono davvero indispensabili alla nostra economia?

Aldilà dell'attuale invasione, che ci costa 5 miliardi per le cooperative furbette;
una somma imprecisata per assistenza sanitaria e impegno delle forze dell'ordine;
enorme costo umano in termini di spaccio, scippi, furti e stupri;

gli stessi immigrati regolari che lavorano, sono davvero una risorsa?

Vediamo:

1) se non avessimo milioni di disoccupati, se ne potrebbe anche parlare. Ma nell'attuale situazione, ogni straniero che lavora al posto di un italiano è un insulto alla Costituzione, alla bandiera, alla patria, allo stesso buon senso.

2) per ogni straniero che lavora e versa contributi, quanti suoi familiari lo Stato deve mantenere? tra assistenza sanitaria, case popolari, contributi dei comuni eccetera, il saldo è sempre negativo.

E allora?

Gian Paolo ♞ 23.07.17 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...vogliamo aiutare la Raggi?
Adesso ci si mette pure la siccità!
Belin...ma ci vuole tanto mettere i rubinetti ai "nasoni"? e a riparare le perdite delle condotte?
L'Acea che fa ...dorme?
Trincerarsi verso Zingaretti è come pretendere l'impossibile visto che è del PD!
Ma quali aiuti pensate che possa dare la Regione,anzi se può ci mette i bastoni fra le ruote.
A cosa serve parlare di illegittimità,serve invece intervenire subito.

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 23.07.17 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Post condivisibile in toto. Lotta alla corruzione? Arriviamo tardi, il PD l’ha già annunciata, questo è solo l’ultimo di un migliaio di altri annunci, quindi stiamo sereni e prepariamoci a brancolare nel buio come al solito, che poi è anche divertente. Il sostegno alle aree depresse dovrebbe essere seguito passo passo, progetti alla mano, e non distribuendo denari a pioggia di cui poi si perde traccia. No alle grandi opere, d’accordissimo, l’esperienza dovrebbe insegnare qualcosa….

Franco Mas 23.07.17 18:26| 
 |
Rispondi al commento

A volte mi dispiace avere sempre ragione,
le mie conclusioni scaturiscono da un ragionamento , da valutazioni obbiettive e dall'esperienza maturata nell'ultimo sessantennio.

Anche a me piacerebbe , come la Viviana, poter accogliere tutti in Italia , condividere con chi arriva i piaceri della vita, su una base di reciproco rispetto, ecc. ecc.

Tutto ciò è solo un'utopia, non è realizzabile, non ne abbiamo per noi Italiani, non ne abbiamo chi viene nel nostro paese.

Provare ad aiutarli nei loro paesi, questo deve essere possibile, NON con opere faraoniche che restano sempre in mano ai potenti e le usano come arma di ricatto verso i deboli (come in Italia) ma realizzando piccoli interventi, ove si da la possibilità di sfamarsi , se un uomo NON ha fame inizia a pensare.

Seguo da qualche anno un'associazione di volontari indipendenti, che costruisce pozzi per l'acqua, scuole, piccoli ospedali, insegna a coltivare fornendo mezzi adeguati, ecc. ecc. non sono grandi opere ma sono utilissime per i villaggi che vi sorgono vicini, SOPRATTUTTO liberano (iniziano a liberare) la mente dalla fame e iniziano a far collegare i neuroni dei cervelli che iniziano a pensare.

Questa è la grande preoccupazione dei governanti Africani, se i loro popoli pensano troppo li cacceranno , allora la soluzione è:

Mandiamo i giovani e forti in Europa da quei coglioni degli Italiani che tanto non li caga nessuno , andate la che in Italia è tutto facile , lavoro, soldi benessere si trovano ad ogni angolo di strada.

Questo è il nuovo ordine mondiale, manovrato dalle grandi potenze finanziarie che nell'ombra stringono accordi con i governanti Africani.

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 23.07.17 18:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se è vero quello che si è letto, cioè che Gentiloni, all'inizio dell'anno, ha firmato un accordo con Saraj (non riconosciuto dal popolo libico come loro rappresentante) e a seguito, il tribunale libico, ha bocciato questo accordo, ritenendolo non valido. Pare che anche sul versante italiano non ci fosse legittimità, sarebbe andato contro alcuni articoli della costituzione, allora tutto quanto è qualcosa di sospeso, di surreale. Il parlamento italiano non ne sapeva nulla, men che meno i cittadini, i quali ora devono subire quello che Gentiloni non è riuscito a fare, cioè coinvolgere la Libia?
E giù immigrati nei porti italici, stipamento in tutti i comuni, e lui in compagnia di Minniti a chiedere a destra e a manca non si sa bene cosa.
Cari ragazzi del m5s, avete chiesto a costoro come intendono saltarci fuori?

Rosa 23.07.17 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

------------RIPRISTINATE L'"ANONIMA SARDA"-----------

Mi risulta che Microsoft, passi agli hackers i nominativi di coloro che usano un loro sistema operativo craccato; ovviamente quelli che Microsoft riesce ad individuare.

La lista di Amministratori Delegati pagati con i soldi dei cittadini che vengono "dimissionati" con una buona uscita di milioni di euro, è fatta da sempre: POSSIBILE CHE NESSUNO VOGLIA UTILIZZARE LA "LISTA"?

Sto scherzando, ovviamente. O no?


MESSAGGIO PER BOLDRINI, FIANO E COMPAGNIA

Questo è un brano del nostro bellissimo Inno Nazionale. I bimbi d'Italia si chiaman Balilla, recita ad un certo punto: che volete fare, volete abolire l'Inno, parte di esso e sostituirlo con Bandiera Rossa?

Dall'Alpe a Sicilia,
Dovunque è Legnano;
Ogn'uom di Ferruccio
Ha il core e la mano;
I bimbi d'Italia
Si chiaman Balilla;
Il suon d'ogni squilla
I Vespri suonò.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 23.07.17 15:27| 
 |
Rispondi al commento

OT. Ora su RAI1. EX programma di Giletti, L ARENA. anzi speciale L ARENA. **DISTRAZIONE DI MASSA**.

CHE SCHIFO I ITAGLIA!

Tutti collegati al canale statale SPAZZATURA ITALIOTA!!

ITALIOTI!!!!


Ancora un Ottimo Post. Sintesi perfetta e risoluzione del problema centrata.

Fino a quando la Bancocrazia europea con Germania e Francia... o Stati membri vassalli quali L'italia, che con la sua becera Partitocrazia è la cameriera numero uno dei poteri finanziari forti a spese dei cittadini, continueranno a portare avanti soltanto i loro progetti di cooperazione per la realizzazione di grandi opere "non si farà altro che rafforzare i regimi di oligopolio che poi, appunto, solidificano i regimi autoritari e despoti che sono la causa principale della fuga in massa da alcuni Paesi, che siano subsahariani piuttosto che dell’Africa del nord, del Medio Oriente, dell’Asia o dell’Estremo Oriente".

Se non vogliamo che i nostri soldi continuino ad andare ad ingrassare i soliti pingui magnoni e magnaccia, l’opzione da tenere in prima battuta considerazione, come giustamente scritto nel Post, è la lotta alla corruzione.

In italia, ad urlarlo eloquentemente a questa Europa, che non è esattamente quella che vogliamo costruire, è e resta solo il MoVimento 5 Stelle, che come astro nel cielo brilla miracolosamente in benedetta solitudine su questo mondo, ridotto dai soliti maiali ad un cumulo di brago

massimo m., Roma Commentatore certificato 23.07.17 14:33| 
 |
Rispondi al commento

*****
A. D. Telecom dà le dimissioni. 15 mesi di lavoro, 36 milioni di euro di buonauscita. Questi sono lavoratori che producono enormi profitti e quindi vengono premiati dall'azienda. Potremmo impiegarlo per gestire l'immigrazione e relativa accoglienza.
*****

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 23.07.17 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Info

Secondo un rapporto del 2014, lo sfruttamento di circa 21 milioni di uomini, donne e bambini nel mondo, sottoposti a “lavoro forzato”, ammontava a 150 miliardi di dollari all’anno.

http://www.lteconomy.it/it/news-it/notizie-della-settimana/il-lavoro-forzato-genera-profitti-annui-pari-a-150-miliardi-di-dollari-da-poco-pubblicato-un-nuovo-report-dell-ilo

Qualcuno sa a quanto ammontano ad oggi i profitti di chi è responsabile dell’attuale disastro ambientale e umano?

Lara Lira 23.07.17 13:40| 
 |
Rispondi al commento

30 MLN DI ERURO DI BUONUSCITA

Disgusto. L’unico commento che ci viene spontaneo” per i 30 milioni di buonuscita all’amministratore delegato
di Tim, Flavio Cattaneo. Lo affermano i senatori della Lega Nord, Sergio Divina e Nunziante Consiglio, in una nota. ”Ora saranno contenti i signorotti del Pd che lo hanno voluto a Telecom. Meno i dipendenti rimasti”. Il prossimo incarico ”per non far morire di fame” Cattaneo quale sarà?, chiedono gli esponenti del Carroccio. ”E intanto aumentano i poveri e i disoccupati ai quali non puoi dare la notizia che il signor Cattaneo dopo un anno in Telecom va via con 30 milioni di euro di buonuscita”.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 23.07.17 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Migranti da bloccare e non da accogliere Oppure l'Italia muore"

Il generale Marco Bertolini denuncia l'attività delle Ong: «Smettano di portare gli immigrati da noi»

Per risolvere il problema migratorio serve essere più incisivi. Il generale Marco Bertolini, ex comandante del Coi (comando operativo di vertice interforze), ora in pensione, non ha alcun dubbio.

Per saperne di più

http://www.ilgiornale.it/news/politica/migranti-bloccare-e-non-accogliere-oppure-litalia-muore-1423539.html

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 23.07.17 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Mezzo mondo ride di noi. Siamo lo scandalo d'Europa che ci chiede 'non salvate i naufraghi'"

L' Austria è un Paese serio e fa bene a difendere i propri confini nel lodevole intento di non essere invasa da stranieri provenienti dall' Italia. Se uno Stato rinuncia alla propria sovranità, lasciando le porte aperte a chiunque, non è più uno Stato vero bensì una associazione di sbandati senza dignità. Le nazioni sono tali solo se hanno leggi giuste e la volontà di farle rispettare con le buone e, se occorre, con le cattive.

L' Austria è rispettabilissima perché non usa mezze misure: per salvaguardare il proprio suolo ha dichiarato di essere pronta a schierare l' esercito al Brennero allo scopo di impedire alle orde di neri di passare la frontiera. Una iniziativa saggia, chi la critica o è sciocco o in malafede. Semmai sbaglia l' Italia a non agire come i nostri vicini di casa, ricevendo chiunque punti a sbarcare da queste parti e non incontra alcun ostacolo onde realizzare il proprio insano proposito.

http://www.liberoquotidiano.it/news/opinioni/13205693/vittorio-feltri-europa-chiede-non-salvate-naufraghi-ci-ridono-dietro.html

***********

Il governo continua a fare quello che ha sempre fatto: il traditore del popolo italiano.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 23.07.17 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimi!!!

Paolo V 23.07.17 13:11| 
 |
Rispondi al commento

"le porte di FI sono chiuse"...hahahha...son porte ggirevoli!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 23.07.17 13:10| 
 |
Rispondi al commento

...non solo ci sono i paesi europei a dare soldi/opere ed infrastrutture,
ma la NORVEGIA da soldi a caso a spaglio e senza nessun controllo!
Per questo i paesi africani anno OGGI la libertà d'usare i fondi
come vogliono loro, a differenza di prima dove i fondi andavano
convogliati! PRIMA gli africani NON PARTIVANO! Eppure arrivavano
fondi dall'Europa.
...se poi fanno guerre
o sono corrotti in Africa
SONO AFFARI LORO!!!!

I SOLDI IN PIU' E NON CONVOGLIATI ARRIVANO DALLA
NORVEGIA!!!!!!!!
SVEGLIA!!!!!!!!
https://www.aftenposten.no/norge/Alle-far-norsk-bistand---men-kutt-gir-brak-92776b.html

Gabriele Favro Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 23.07.17 13:04| 
 |
Rispondi al commento

You can learn more information please visit the site: http://bestbagishared.xyz/

Md Ruhul Amin 23.07.17 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Per circa due settimane i miei commenti non riuscivano ad essere pubblicati, oggi, improvvisamente, tutto è tornato normale. Cosa diavolo può essere successo ?

Alessandro L. 23.07.17 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHI TROPPO SI ABBASSA… MOSTA IL SEDERE!
“L’Italia ha bisogno di immigrati per pagare le pensioni e fare figli che gli italiani non fanno” Mi chiedo se chi afferma queste cose sia sano di mente. Gli immigrati stravaccati nelle piazze, o a chiedere l’elemosina o a raccogliere pomodori per cinque euro al giorno, pagherebbero i pensionati italiani? Che oscenità!
Dunque servono gli immigrati perché gli italiani non fanno figli? E chi glieli mantiene la grassa classe politica, visto che gli italiani sono stati privati del presente e del futuro? Si dovrebbero sparare prima di aprire bocca e dargli fiato! Sono stati i marziani a privare del lavoro gli italiani? Oppure dovrebbero fare come gli zingari per mandarli a chiedere l’elemosina? Come sarebbe bello se per una volta fosse una calamità naturale a vendicare gli italiani, a ribaltare la situazione costringendo questi luridi papponi a vivere nelle medesime condizioni in cui costringono i cittadini italiani, forse finirebbero di prenderli per il culo.
Per questi dementi che si sono arrogati il diritto di governare abusivamente (nessuno li ha votati) niente fa testo. Dove vivono? Si rendono conto delle idiozie che sparano continuamente? Sono proprio fuori di testa?
Dopo aver portato allo sfascio la nostra meravigliosa nazione, aver impoverito la popolazione (dimezzandogli lo stipendio per entrare in Europa, mentre tutti gli altri lo hanno raddoppiato), averla privata del lavoro, dei diritti, della sovranità politica ed economica, agendo come scolari scemi facendosi dettare i compiti, cos’altro ancora hanno in mente di fare a questo nostro disgraziato paese?

Maria Pia Caporuscio 23.07.17 12:27| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mancano dei controlli, i fondi che si destinano, devono trovare un'applicazione completa. Certamente se i piccoli progetti permettono un miglioramento immediato delle condizioni di vita, è altrettanto vero che le popolazioni potranno organizzarsi per operare alla realizzazione delle loro infrastrutture.
Si parla di quello che era la Libia con Gheddafi ma non si dice mai che all'epoca, nonostante la dittatura, i libici stavano bene, beneficiavano di assistenzialismo da parte dello stato. I popoli confinanti andavano in Libia per trovare lavoro, poi ritornavano nei loro paesi.
Se è vero che il tribunale libico ha rigettato l'accordo di Gentiloni con Serraj, perchè questo signore non è riconosciuto dai libici, noi non sappiamo tutta la storia.
Poi perchè Gentiloni continua a perdere tempo con Serraj a far finta di fare accordi?
Abbiamo letto tutti che Gentiloni è colui che è artefice di Triton, che recentemente si è incontrato con Soros.
Fa finta di risolvere i problemi andando in ue con il cappello il mano a chiedere collaborazione?
Allora Gentiloni è una gatta morta?
E' un collaboratore di Asgi, agenzia foraggiata da Soros?

Rosa 23.07.17 12:24| 
 |
Rispondi al commento


Io penso che l'Unione Europea della moneta è stata pensata come gli Stati Uniti, però questo non è avvenuto perchè questa europa non è regolata da una costituzione, questa Europa è regolata da interessi privati o da interessi nazionali chè prevalgono sui più deboli. Finchè non ci saranno delle regole o una costituzione che vale per tutte le nazioni che hanno aderito all'euro non cambierà mai niente, grazie a queste regole antidemocràtiche o meglio anti solidarietà il più forte mangierà il più debole.
Una grande nazione di molti stati uniti che vorrebbe essere l'Unione Europea se non hanno alla base le stesse idee di lavoro e politiche sociali, giustizia, politiche agricole alimentari, salute, sviluppo economico, e politica estera, se questa grande nazione di stati d'europa alla base delle sue idee politiche ha solo il portafoglio, si distruggerà anche quello che è stato costruito dopo la seconda guerra mondiale.

gennaro a., san bonifacio Commentatore certificato 23.07.17 12:24| 
 |
Rispondi al commento

(4) Ragazzi sarebbe informarsi un po’ meglio sulla storia recente

E’ forse democrazia un sistema dove i vertici delle FF. AA. Fanno filtrare notizie atte ad annullare indagini da loro stessi effettuate? Un tempo di fronte a queste cose gli stessi si sparavano con l’arma d’ordinanza!
Dove vengono bruciate per legge registrazioni di trattative inconfessabili. Dove la stampa è comperata dalle inserzioni pubblicitarie e i ministri servono gli interessi delle multinazionali dell’energia, del petrolio, delle medicine?
Dove la stessa sinistra fa una politica di destra?
Ma il dramma fondamentale è che hanno distrutto ogni valore per cui la gente non vota più.
E - quel che è peggio – non pensa nemmeno a fare più la rivoluzione.

M5S, sei l’unica speranza …. Rimasta….

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 23.07.17 12:22| 
 |
Rispondi al commento

(3) Ragazzi sarebbe informarsi un po’ meglio sulla storia recente
Da lì iniziò il disastro.
Comunque nel 1937 continuarono alcune riforme: la riduzione settimana lavorativa a 40 ore, la costituzione degli enti comunali di assistenza E.C.A., l'introduzione degli assegni familiari, il sostegno alle casse rurali ed artigiane, l'estensione della tessera sanitaria per gli addetti ai servizi domestici e la creazione dell'Istituto nazionale per le assicurazioni contro le malattie I.N.A.M..
Il proletariato fascista si accorse che il compromesso col capitalismo di questi ultimi anni era un tradimento del primitivo ideale per cui s’era mosso negli anni del dopoguerra 1918.
Il resto è più facilmente noto.
Infatto la RSI tentò di tornare indietro coi provvedimenjti sociali non fatti. Ma ormai…. Non c’era più tempo.

La parola Democrazia, fino alla fine della guerra 1945 era un termine che aveva un senso per forse 500 mila o forse un milione di persone in tutta Italia. Gli altri si chiamavano fortunati se riuscivano a vivere e lavorare; né s’erano mai interessati d’altro anche sotto il fascismo. Si fidavano dell’amico, del prete, del medico, della persona “per bene”.
Poi la Chiesa si attivò per bene e padre Lombardi “microfono di Dio” e la “Madonna Pellegrina” mobilitarono le masse per darci una Balena bianca che allevò questa bella genia di malfattori in cravatta che ci ha condotto al disastro attuale - in 50 anni - coi guanti di velluto.
Ora noi tutti pensiamo di sapere cosa vuol dire democrazia, ma certamente… questa che viviamo oggi in Italia possiamo forse dire che è una democrazia?
Dove un presidente ha consentito governi non eletti da nessuno, dove tutto è lottizzato ai partiti, anzi ora, al solo partito dominante? Dove la stampa spontaneamente si è venduta al ducetto di turno? Dove cambiano le leggi elettorali a misura dei poteri forti. Dove il governo salva le banche senza nemmeno nazionalizzarle.

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 23.07.17 12:16| 
 |
Rispondi al commento

@ Oreste,
“Daniela... piantala! Lo sai benissimo le soluzioni del m5s... stiamo già a quattro post sull'immigrazione, ma sappiamo tutti quale è la soluzione.
Centri di identificazione (assumendo giovani)
Aiutarli nel loro paese.
Accordi internazionali con i paesi da cui fuggono.
Mettere in galera (ergastolo) chi sfrutta il flusso.”


Se si vogliono realmente aiutare nel loro paese, eccoti il mio post “alternativo, autoridotto, fuori dall'ottica del sistema”(*)
- Centri di identificazione attrezzati per individuare velocemente tutti gli sfruttatori, responsabili del disastro che costringe tante persone a “fluire”.
- Processo per direttissima, galera e sequestro dei beni per risanare il disastro e risarcire, nel proprio paese, ogni singola persona danneggiata.

Sarà poi il popolo stesso ad avere le risorse e la responsabilità per decidere come governarsi.
Su accordi internazionali con gli attuali governanti, collusi con chi sfrutta e deruba il popolo, non ci investirei un euro.

(*) https://youtu.be/dFUW4fHuQsU

Ciao

Lara Lira 23.07.17 12:13| 
 |
Rispondi al commento

.(2) Ragazzi sarebbe informarsi un po’ meglio sulla storia recente
Comunque nel 1925 iniziò il Regime.
Cominciarono subito le riforme in senso sociale. Maternità e infanzia ONMI e riforma della scuola Gentile. (1923) E via via lotta TBC, Malattie professionali; Inail; per la crisi del 1929 fu creata L’IRI. Nel 1937 nacque l’INPS e l’orario di lavoro di 40 ore settimanali.
IL proletariato fascista (popolo minuto) vide che si cominciava a fare qualcosa per lui e lo appoggiò in pieno. Nel 1923 le leggi per la tutela del lavoro di donne e bambini, l'assistenza ospedaliera per i poveri, l'assicurazione contro la disoccupazione, l'assicurazione contro l'invalidità e la vecchiaia, l'assistenza alla maternità e all'infanzia ONMI, la Riforma “Gentile” della scuola pubblica;nel 1927 le leggi per l'assistenza agli illegittimi e abbandonati[40], l'assicurazione obbligatoria contro la tubercolosi, e la sistematizzazione ed organizzazione dell'attività lavorativa e sindacale nella Carta del Lavoro; nel 1928 l'esenzione tributaria per le famiglie numerose; nel 1929 l'assicurazione obbligatoria contro le malattie professionali e la costituzione dell'Opera nazionale orfani di guerra; nel 1933 la creazione dell’ INAIL: nel 1933 l'istituzione libretto di lavoro e INPS.
Poi venne la conquista dell’Impero nel 36. Che ci tirò addosso le sanzioni economiche e ci spinse in braccio alla Germania. L’Italia non aveva carbone né ferro. Né petrolio. E avevamo bisogno di materie prime. Eravamo in pieno sviluppo. E la Germania ce le dava.
Da lì iniziò il disastro.

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 23.07.17 12:13| 
 |
Rispondi al commento

(1) Ragazzi sarebbe informarsi un po’ meglio sulla storia recente.
Si straparla vanvera su comunismo e fascismo. E apologia di fascismo e tutto d’ogn’erba un fascio. Io la penso così.
Guerra 15-18. Trento e Trieste. Abbiamo vinto!!!. 600 mila morti (+ gli invalidi…)
Industrie belliche che smobilitano. Disoccupazione endemica. 3-4 milioni di forza lavoro + le donne, disoccupati. Senza reddito. Epidemia di spagnola: ’18-19: altri 600 mila morti che però non si sanno. Censura strettissima.
Non bisogna parlare di questo. Parliamo della “vittoria mutilata. D’Annunzio occupa Fiume che non era stata data all’Italia. I reduci plaudono. Ma intanto il grave disagio sociale fa serpeggiare la voglia della rivoluzione o comunque di cambiamento. Tanto più che nel 1917 la rivoluzione russa ha fatto andare al potere i comunisti. Da noi Leghe rosse e bianche si scazzano e ci scappano morti. Biennio rosso 1920-21
Parlamento divisi. Liberalclericalcapitalismo che appoggia le bande fasciste per il terrore del socialcomunismo (mangiabambini e anticlericale). Addirittura in talune città polizia od esercito forniscono armi e camion alle bande fasciste. Finché il 29 ottobre 1922 Mussolini riceve dal re l’incarico di fare il nuovo governo.
L’etablishment tira un sospiro di sollievo.
Per un paio d’anni il parlamento funziona ma nel ’24 di fronte alla protesta di Gramsci per le leggi sempre più restrittive per la democrazia egli viene fatto tacere da un pugno di fascisti uccidendolo.
Fu il periodo più critico. Il capo del governo dischiarò di assumersi la responsabilità POLITICA dell’accaduto e vennero varate da allora leggi molto più restrittive per la libertà.
Comunque nel 1925 iniziò il Regime.

.

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 23.07.17 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è vero tutto questo?

Tripoli blocca il memorandum sui migranti firmato con l’Italia

http://bit.ly/2uMkB2t

id &as Commentatore certificato 23.07.17 11:54| 
 |
Rispondi al commento

a proposito dell'immigrazione SELVAGGIA, mi viene in mente una barzelletta di qualche anno fa..........Scoppia la guerra fra RUSSIA e CINA, il primo giorno di guerra i RUSSI fanno prigionieri 1 milione di cinesi, il secondo giorno i Russi fanno 2 milioni di prigionieri cinesi, il terzo giorno i RUSSI fanno addirittura 3 milioni di prigionieri cinesi. Il quarto giorno i CINESI mandano un dispaccio a MOSCA...E ADESSO VI ARRENDETE ?????

Carlo A., forli' Commentatore certificato 23.07.17 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Diversamente da Paesi come l'Italia (che non ha bisogno di grandi opere)l'Africa ha bisogno di infrastrutture, ferrovie, dighe, strade. I micro progetti rurali funzionerebbero poco senza queste infrastrutture.
Detto questo mi fermo difronte al susseguirsi di esperti in immigrazione e cooperazione internazionale che da giorni esprimono le loro analisi e proposte sul Blog.
Una cosa è certa: da quando non si aiuta più economicamente l'Africa come prima, a causa della crisi che ha investito tutto l'Occidente, l'Africa sta venendo da noi.

Maria 23.07.17 11:48| 
 |
Rispondi al commento

...se lo sterzo della mia automobile mi porta fuori strada (probabilmente ci saranno delle cause su cui intervenire )...ma la PRIMA COSA DA DA FARE è BLOCCARE l'automobile prima che mi faccia deragliare.
Poi...una volta BLOCCATA,..vado dal meccanico..per intervenire sulle cause.. e ripararla.

BLOCCARE l' IMMIGRAZIONE
..non da OGGI ma da.. IERI

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 23.07.17 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL PROBLEMA DEI PROBLEMI

Quando era tempo di agire, i partiti politici italiani, non hanno considerato il grave problema dell'invasione che riguardava il nostro paese e, chi si azzardava a dire che, l'immigrazione selvaggia, sarebbe diventato un problema irrisolvibile, si veniva tacciati di razzismo e bla bla bla (io stessa su questo spazio mi sono beccata ingiurie a non finire e sono stata invitata ad "accomodarmi" da altra parte).

Ora che il cancro presenta metastasi dappertutto, i partiti, per la paura di perdere voti (solo per quello), hanno cambiato registro nella teoria, ma nella sostanza ai discorsi non seguono i fatti, con il risultato che le cose peggiorano di giorno in giorno.

L'immigrazione selvaggia, il problema dei problemi, rimane e gli italiani non si sentono tutelati da nessuno, ma abbandonati. Basta guardarsi intorno, dalle Alpi alla Sicilia.

Si sta creando il terreno fertile perchè la storia si ripeta e cioè che, da un giorno all'altro, balzi fuori dal cilindro, un personaggio, un Salvatore, che prenda il posto dei cialtroni della politica e dia speranza alle masse, affamate e incazzate.

Con l'augurio che tutto ciò non succeda, spero, vivamente, che il M5S concretizzi e sia l'ultimo appiglio di speranza per quel che rimane dell'Italia e degli italiani.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 23.07.17 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Oggi Travaglio sul FQ porta le prove di quello che in molti pensiamo da tempo : il CSM non è un organo indipendente ma parte integrante del sistema Italia ,e come fanno le Tv ed i giornali , in alcuni casi chiude un occhio o si gira dall'altra parte , mentre in altri diventa spietato segugio inquisitore disposto anche ad inventarsi accuse contro chi osa attaccare il sistema delle caste . Travaglio prova che il capo della procura romana Pignantone gode di trattamento diverso rispetto a quello che fu riservato ai magistrati Nino Di Matteo ,Roberto Scarpinato ,Vittorio Teresi e ultimamente Henry John Woodcock . Tutti sottoposti ad indagine disciplinare con rischio trasferimento da parte del CSM per aver parlato dei loro processi o di altri , mentre per Pignatone ed il suo aggiunto Michele Prestipino che ieri hanno rilasciato interviste a repubblica , corsera e la stampa , sul loro processo mafia capitale rilasciando pareri sulla sentenza ,silenzio assoluto , non si sono accorti di niente . Sarà perché quei magistrati stavano indagando capi dello stato , mafia e corruzione , ovvero il sistema Italia ? Se la legge è uguale per tutti ci sarebbe da attendersi un eguale trattamento per Pignatone e Prestipino , sospensioni , provvedimenti disciplinari , trasferimenti . Il fatto che il CSM sia così benevolo con Pignatone ed il suo aggiunto è chiaramente in relazione al fatto che alla procura di roma si sta facendo un tipo di lavoro che fa piacere al CSM ed ai loro amici delle caste . Il fatto che certe fughe di notizie portano alla perquisizione e al sequestro dei telefonini di pm, giornalisti , loro familiari , esponenti del campidoglio vicini alla Raggi ( Marra , Romeo ) mentre di altri ( Lotti , T. renzi , vannoni , marroni ,russo , bocchino etc. indagati nel caso consip ) NO , per il CSM : sta bene così ! .( continua nei sottocommenti ).

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 23.07.17 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco questo di post ...sembra interessante..
Conoscere le ragioni per trovare i rimedi.
Ma gli accordi internazionali sono solo ..."un piatto ricco" in cui infilarsi,senza guardare realmente ai bisogni di quelle popolazioni.
Gestire gli effetti in modo emergenziale è la politica di questi farabutti!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 23.07.17 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori