Il Blog delle Stelle
#ProgrammaGiustizia - Le intercettazioni come mezzo di ricerca della prova

#ProgrammaGiustizia - Le intercettazioni come mezzo di ricerca della prova

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 34

Le intercettazioni, che tutti i Governi di destra e di sinistra hanno combattuto sino ad oggi, sono un fondamentale strumento d’indagine e di ricerca della prova, soprattutto per reati difficili da scoprire come quelli di corruzione. Il loro utilizzo è disposto mediante precise garanzie costituzionali. Il quesito che vi sottoporremo riguarda sia la possibilità di regolare ed ampliare l'utilizzo delle videoriprese come strumento investigativo sia la possibilità di ampliare l’utilizzo delle intercettazioni estendendole anche ad altri reati, ed in particolare a quelli commessi contro la Pubblica Amministrazione e, dunque, ai danni della collettività.

di Pierfrancesco Bruno, avvocato e professore

Le intercettazioni sono un mezzo attraverso il quale la magistratura e gli organi inquirenti esercitano un'attività particolarmente penetrante di contrasto alla criminalità, ed in particolare a forme di criminalità organizzata, per i reati contro la pubblica amministrazione e ovviamente il traffico di stupefacenti. Spesso si parla di intercettazioni con riferimento a forme similari di captazione, ad esempio le semplici registrazioni, che in realtà non costituiscono intercettazioni.

La caratteristica tipica di questo strumento è che siano compiute da un soggetto estraneo al dialogo. Che vengano eseguite su dialoghi che abbiano carattere riservato, vale a dire coperti da una forma di riservatezza che può dipendere dalla tipologia del mezzo utilizzato. Ad esempio l'uso del telefono oppure l'uso dei canali telematici ordinari, e che si giovi di strumenti tecnologici, nel senso che una intercettazione richiede necessariamente un apporto tecnologico, vuoi per gli strumenti attraverso i quali viene esercitata la captazione, vuoi per i mezzi attraverso i quali si documenta, che sono normalmente gli strumenti di registrazione che un tempo erano i classici nastri magnetici è che oggi, appunto, si sono evoluti in cheap ed altri supporti.

Sul piano pratico l'intercettazione di comunicazioni o conversazioni e oggi limitata ad una serie di reati tipicamente indicati dal codice. Ossia, non tutte le fattispecie di reato sono in questo momento indagabili attraverso lo strumento delle intercettazioni, ma il legislatore nell'articolo 266 del Codice di Procedura Penale ha stabilito un numero piuttosto ristretto di reati che potremmo genericamente indicare come quelli puniti con pene superiori a 5 anni, o attraverso una indicazione di fattispecie tipiche che confinano le intercettazioni all'interno di un contesto investigativo destinato a incidere su fatti particolarmente gravi.

Per quanto attiene alla tematica generale delle intercettazioni, molto spesso la problematica che si è posta è stata non tanto quella dell'utilizzo o dell'impiego dello strumento, quanto piuttosto il tema della diffusione successiva del contenuto dei dialoghi. Ma va chiarito che questo aspetto in realtà attiene ad un profilo eventuale, diverso rispetto a quello concernente l'impiego delle intercettazioni come mezzo investigativo.

Il rischio che successivamente i dialoghi contenuti nei nastri, o nei supporti informatici delle intercettazioni, vengano divulgati, è un rischio che va trattato ovviamente su un campo diverso. Attiene al profilo della tutela della riservatezza dei cittadini da quanto risultato dalle intercettazioni, e non all'impiego da parte della compagine inquirente dello strumento come mezzo di investigazione.

Le intercettazioni intervengono su un bene costituzionalmente protetto che è il diritto alla libertà e alla riservatezza delle comunicazioni, ed il loro meccanismo di esecuzione passa attraverso una serie di filtri, nel senso che è il pubblico ministero a richiederle e il giudice per le indagini preliminari a concederle. Attualmente il pubblico ministero ha possibilità di intervenire direttamente utilizzando questo strumento soltanto nelle prime 48 ore. È una situazione in presenza della quale solo in casi di assoluta necessità ed urgenza il Pm ha la libera disponibilità dello strumento.

Il codice ne prevede una tipologia abbastanza variegata, infatti le intercettazioni si distinguono in tradizionali: telefoniche, telegrafiche o su onda guidata. Intercettazioni tra persone presenti: vale a dire le cosiddette intercettazioni ambientali. Ed intercettazioni telematiche: quelle che appunto riguardano i flussi di dati.

Una tipologia di intercettazioni che il codice invece non disciplina, e che pertanto attualmente non è contemplata tra quelle impiegabili nell'ambito investigativo, è la cosiddetta intercettazione o capitazione visiva. Insomma oggi è possibile intercettare un dialogo tra due persone che si trovano in luogo pubblico, a volte anche all'interno di un ambiente chiuso, si chiama intercettazione domiciliare. E se questa serve ad ascoltare la voce delle persone, non è possibile invece intercettare, o meglio ancora capitare visivamente, i loro comportamenti, salvo che questi non abbiano un contenuto direttamente comunicativo.

È la giurisprudenza che ha esteso l'uso delle intercettazioni anche alle captazioni visive destinate ad individuare comportamenti comunicativi. L'esempio è quello classico rappresentato dalle condotte attraverso le quali nei parlatori delle carceri i detenuti comunicano determinati dati e loro ospiti attraverso segni e i comportamenti. Quindi un tema che il legislatore è stato più volte sollecitato ad affrontare è proprio quello della estensione di questo nuovo strumento, attualmente non noto nel sistema penalistico, di captazione delle immagini e non soltanto del suono.

Altro tema che va tenuto in considerazione è la disciplina delle cosiddette intercettazioni domiciliari. Una forma particolare di intercettazioni che avviene all'interno di ambienti riservati, come il domicilio e luoghi ad esso equiparati, dove la possibilità di intercettare è limitata alla sola ipotesi che in quel contesto si possa capitare in diretta lo svolgimento dell'attività criminosa.

Quindi attualmente una lacuna legislativa è rappresentata dal fatto di non poter utilizzare questo strumento di intercettazione per raccogliere prove di fatti pregressi, mentre invece oggi è ammessa solo per documentare in diretta lo svolgimento dell'attività. Ovviamente questo costituisce una limitazione piuttosto importante all'impiego dello strumento.



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

13 Lug 2017, 10:37 | Scrivi | Commenti (34) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 34


Tags: giustizia, intercettazioni, m5s, pierfrancesco bruno, prescrizione

Commenti

 

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di diverso pronto per i vostri progetti a 5000 euro a 500.000 euro con un tasso del 2% per il vostro progetto di viaggio e di tasse scolastiche per business costruzione d'oltremare e sostanziali investimenti in vari progetti commercio e costruzione un altro acquisto di casa e Appartamento noleggio auto acquisto e pronto per la salute e l'istruzione di tuo sollievo di bambini pronti per chiunque nel settore agricolo pericolo e business milioni project financing
Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com

anna turzzoli Commentatore certificato 18.07.17 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Non ci sarà mai un Paese "normale" in cui siano garantiti: etica, giustizia vera, tassazione in base ai redditi reali di tutti, merito, istruzione, ecc. se non cambieremo tutti il ns. atteggiamento ambiguo.

I guai dell'Italia sono iniziati prima della sua presunta unità e sono continuati assai peggio subito dopo. Sono secoli che il Paese è in mano alle mafie di ogni genere con cui si spiegano molti dei vostri commenti nei vari blog. Se li cuciste insieme, avreste il quadro corretto della situazione reale.

Comunque:

Se qualcuno di voi non sapesse ancora cosa ci sia stato dietro l’Unità d’Italia, qui troverà la risposta che nessun libro di testo scolastico si è mai degnata di dare.

Se qualcuno di voi nutra dei dubbi sulle capacità e il potere delle organizzazioni mafiose, ‘Ndrangheta in testa, qui troverà solide argomentazioni al riguardo.

Se qualcuno di voi non sappia cosa sia il “Male Assoluto”, qui toccherà con mano a che livello di abiezione possa arrivare l’uomo pur di agognare fama, soldi e potere.

Se al prossimo terremoto di magnitudo maggiore o eguale a 6.0 al Sud (ma anche altrove) ci saranno molte migliaia di morti, qui troverà le ragioni per cui ciò è stato permesso.

I link in calce a questa nota sono riferiti alle lezioni che il Procuratore della Repubblica Nicola Gratteri - a cui andrebbe fatto più di un monumento in vita per la meritoria opera di divulgazione e i rischi mortali corsi finora – ha tenuto nel 2012 presso l’università LUISS “Guido Carli” e il 14 aprile 2016 presso l’Istituto “Majorana” di San Lazzaro di Savena

Basta avere il tempo di ascoltare, anche per pochi minuti, e la mente si apre verso orizzonti che quasi nessuno finora si è brigato di esplorare e tanto meno narrare così dettagliatamente e compiutamente.
AA

Nicola Gratteri – LUISS Guido Carli

https://www.youtube.com/watch?v=nEMgLER7FT8

https://www.youtube.com/watch?v=5DgumTSGjbM

Istituto Majorana 14 aprile 2016
https://www.youtube.com/watch?v=ipx6CF6vuU

Antonio Alei, Capena Commentatore certificato 18.07.17 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno


Aiutare è il migliore modo di condividere il suo amore eterno, è ciò che li spinge a mettere a vostra disposizione prestiti rimborsabile da 500 a 1.000.000 EURO ed anche più; a condizioni molto semplici ad ogni persona che può rimborsare senza distinzione di razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra privati di qualsiasi tipo. I trasferimenti sono garantiti da una banca per la sicurezza della traslazione. Per ulteriori informazioni volete contattarle: investissementcrediti@gmail.com


Ecco il nostro contatta whatsapp: +33 644146852

pinéo davila, rome Commentatore certificato 18.07.17 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Basta con le chiacchere,gli impegni vanno sostenuti equamente da tutti in EU
http://wwwapai.blogspot.it/2011/06/sintesi-degli-interventi-del-presidente.html

Luigi Chiurazzi 14.07.17 15:12| 
 |
Rispondi al commento

il primo intercettatore è proprio LUI - in questo momento sta vedendo il colore dei miei pensieri e delle mie parole - se i due colori corrispondono io sto parlando con lingua diritta se no con lingua biforcuta e quando finirà il mio tempo ne dovrò rispondere - quegli stupidi che si nascondono dietro leggi farlocche e avvocati senza morale fregano me che sono un povero tapino - non certo LUI che darà loro ciò che loro hanno dato

giorgio s. 14.07.17 13:19| 
 |
Rispondi al commento

E' un argomento di cui non si dovrebbe nemmeno discutere. Invece si da spazio a funzionari Infedeli dello Stato che inficiano una regola fondamentale.

Roberto Maccione Commentatore certificato 14.07.17 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Ok per le intercettazioni: sono utili, vanno regolamentate e non abolite ma soprattutto non vanno divulgate. Si prevedano pene severe per chi passa sottobanco ai pennivendoli le intercettazioni.
Mi interesserebbe però conoscere la fine che ha fatto l'altra proposta di legge del Movimento, presentata in Commissione Giustizia il 17.02.2015: ISTITUZIONE DELL'AGENTE PROVOCATORE PER I DELITTI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 17-02-2015 a firma Maurizio Buccarella, secondo me ben più dirimente ed utile della legge sulle intercettazioni.

Lorenzo B., Trieste Commentatore certificato 14.07.17 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Art. 15.

La libertà e la segretezza della corrispondenza e di ogni altra forma di comunicazione sono inviolabili.

La loro limitazione può avvenire soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria con le garanzie stabilite dalla legge.

E non ci allarghiamo da quanto già stabilito dalla nostra Costituzione .

Lo - Stato di Polizia - lo lasciamo al periodo più buio della storia contemporanea dell'Italia .. Quello del fascismo - dittatoriale Mussoliniano - morto e sepolto .

Un vaffanculo di cuore a chi sta cercando di trasformarci un una specie di MoVimento stile - sciolta civica - catto - fascistoide .

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 14.07.17 03:54| 
 |
Rispondi al commento

un' EMERGENZA per le intercettazioni visto che sono così bravi con le EMERGENZE.....

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.17 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Senza intercettazioni SAREMMO RIMASTI ALL'OSCURO DI GRAN PARTE DEI CORROTTI LADRI ASSASSINI DEL NOSTRO PAESE.
In un periodo come questo ci vorrebbe una un'

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.17 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Intrcettiamoli tutti, a cominciare dal cazzaro di rignano.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 13.07.17 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, qualcuno può dirci quando si terranno le prossime votazioni del programma (e su che punti?)

Obi Kenobi Commentatore certificato 13.07.17 14:40| 
 |
Rispondi al commento

STATO D’EMERGENZA
Ci stanno scaricando i disperati del il mondo che reclamano soldi ed una vita dignitosa. Il problema è che gl’immigrati clandestini non sanno fare niente, neanche i lavori agricoli. Non esiste la legge per il salario minimo, ma solo l’inferno delle future tensioni sociali e della la criminalità. Non è possibile bloccare gli sbarchi sulle nostre coste? Il ministro Minniti è un claun? Ho il sospetto che i nostri incapaci e corrotti politici abbiano intascato milioni in accordi segreti per scaricare in Italia tutta la munnezza del mondo. Accorriamo in massa sui nostri porti per impedire l’invasione. Ne vale la salvezza nostra e dei nostri figli.

Giuseppe C. Budetta 13.07.17 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Peccato ..non ho ricevuto mail di avviso votazione .
a volte arrivano a volte no!.
Si puoi fare qualche cosa in merito ?
Carlo

Carcano Carlo 13.07.17 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che schifo!
E' vergognoso come stiano esagerando con le strumentalizzazioni.
I giornalai mi fanno vomitare!
Solo odio ispirano!

Per esempio prendiamo quello che stanno facendo con il bagno di chioggia!

Poveretto, lo stanno bullizzando!
Se prima non ci sarei manco entrato in quel bagno, oggi per quello che stanno facendo mi viene solo da solidarizzare con il gestore.


Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 13.07.17 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Stando così le cose conviene al Paese che noi ci facciamo da parte , rompendo così il maledetto equilibrio delle tre forze equivalenti e togliendo di mezzo la diga che abbiamo eretto al dilagare della rivolta popolare ! Con questo andazzo rischiamo di favorire le grandi forze finanziarie che si stanno spolpando l'Italia ! Non c'è determinazione nel nostro agire , quantomeno non abbastanza , siamo il primo partito e non abbiamo una rete televisiva andate tutte e tre al PD e questo lo dovreste spiegare ! Mettiamo una bravissima ragazza come candidata a sindaca di Roma quando era necessario un Di Battista a dimostrare che siamo capaci di governare ! Il 40 per cento è un sogno lontano !

vincenzodigiorgio 13.07.17 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Sono finito per sbaglio in un mondo dove...


i mafiosi vengono chiamati "uomini d'onore"

i ladri che si sono fatti eleggere, "onorevoli"

i terroristi in nome di Allah, "sedicenti islamici"

i falsari, "banchieri"

i pennivendoli leccaculo, "giornalisti"

i clandestini, "profughi"

i cialtroni al servizio delle banche estere, "moderati"

gli imbonitori di Rignano sull'Arno, "statisti"

i massacratori dello stato sociale, "riformisti"

quelli che fanno leggi per incarcerare chi la pensa diversamente da loro, "democratici"...


Mi domando se sia qui per scontare una pena pregressa o se invece stia scontando, in anticipo, la condanna che tocca a tutti coloro che, venendo schiavizzati, non rivoltano il mondo.

Gian Paolo ♞ 13.07.17 13:26| 
 |
Rispondi al commento

tutti quelli che lavorano usando soldi pubblici dovrebbero essere intercettati. chi non ha nulla da nascondere accetta sicuramente. se fanno tanta resistenza vuol dire che le cose non sono chiare e che hanno le mani nella marmellata. e chi fa la spia quando sa che ci sono delle cimici, deve andarsene sui due piedi e deve non poter piu' accedere al pubblico impiego.

rosanna scarpa 13.07.17 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Giustizia non c'è più ! Al di la dell'uso politico che ne hanno fatto magistrati e politici di sinistra , snaturandola , vediamo che anche al di fuori della lotta per il potere essa latita e si imbarbarisce sempre più ! L'allarmante decisione dei giudici che hanno liberato il rom che 5 anni fa investì volontariamente un vigile trascinandolo sotto la macchina , atto altamente crudele e delinquenziale , è la dimostrazione che si vuole destabilizzare il popolo ! Quale tribunale al mondo avrebbe condannato un crimine così orrendo a soli 5 anni di detenzione ? ! Si vuole distruggere il Paese anche creando panico sociale oltre che economico e noi opponiamo i provvedimenti inopportuni della Raggi che ci hanno tolto qualche punto ! Si è consultata con qualcuno del direttorio ? Se si va male , se no va peggio !

vincenzodigiorgio 13.07.17 13:08| 
 |
Rispondi al commento

bravissimi!!!

Paolo V 13.07.17 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo la strage che coinvolse Falcone e Borsellino, Caponetto sconvolto disse, è la fine. Si averro con la salita di Berlusconi al potere.
Dopo l'atacco trasversale alla natura,in concomitanza con la uscita del Libro di Renzi, acolto dai media come sacro, si presupone un salto di qualità alla guida dello Stato per le prossime elezioni, e credo che Toto Riina sia all'altezza del compito.
Siamo in piena guerra civile, da una parte i drogati dai media, furbi e corrotti vari, dall'altra quelli che vedo ancora nello Stato l'artefice della salvaguardia del territorio, la cultura, le persone. Il destino dell'Italia è lo svuotamento, lo smantellamento, per essere acquista all'estero a prezzo di saldo.
E vero, non ci sono spari, ma tanta disgrazia, l'esodo dei giovani è una ferita a morte.

W l'Italia.
W il M5s

gennaro fu 13.07.17 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Tutti dovranno essere intercettati....compresi onorevoli,parlamentari e non....
Chi non fa nulla di male non deve avere paura di essere intercettato.
Avendo a che fare con la banda bassotti è chiaro che sarà intercettato anche il cittadino onesto.
Male non fare paura non avere!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.07.17 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come ci ha rivelato Emma Bonino, i migranti conti-nuano ad approdare in Italia non per colpa del "Mam-mone" (personaggio mitico al quale, in assenza di responsabili reperibili, vengono attribuite tutte le malefatte possibili ed impossibili), ma perchè Renzi ha sottoscritto con L'Europa un patto che prevede lo
sbarco di questi poveri cristi esclusivamente nei porti italiani. Secondo Di Maio l'ex premier ha firmato questo accordo scellerato in cambio del permesso a distribuire i famosi 80 euro alla vigi-lia delle elezioni europee. Se così fosse sarebbe gravissimo, ma ancora più grave è l'ipotesi che non ci sia stato alcuno scambio perchè, in tal ca-so, la decisione sarebbe frutto solo della sua in-capacità a prevederne le ormai nefaste ricadute. Anche lo smantellamento del corpo dei forestali, alla luce degli incendi che in questi giorni stan-no devastando il paese, è la prova inconfutabile dell'inapacità del governo passato e, purtroppo per noi, ancora presente. Il salvataggio delle banche (e soprattutto dei banchieri) con i soldi sottratti ai cittadini è un altro esempio che fa capire in modo inequivocabile quali siano i veri interessi del governo Renziloni, che mentre ignora le più elementari esigenze dei bisognosi, continua ad elargire favori agli amici (imprenditori, pe-trolieri e costruttori). Tanto premesso è vera-mente incredibile come all'ineffabile Renzi, evi-dentemente immune da qualsiasi senso del ridicolo, possa essere consentito di occupare tutti gli spa-zi disponibili per presentarsi come il nuovo mes-sia che risolverà a breve tutti i problemi del-l'universo. A noi povera gente, che non abbiamo voce in capitolo, non resta che seppellirlo sotto una valanga se non di risate (non è aria) almeno di voti quando ci consentiranno di votare.
Domenico Forziati

DOMENICO FORZIATI 13.07.17 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MASADA n° 1866 13-7-2017 NON CI RESTA CHE RIDERE 2
Blog di Viviana Vivarelli

Monica Murgia
Il 29 settembre è il compleanno di Berlusconi, ma anche quello di Bersani. Giusto per sottolineare che le disgrazie non vengono mai da sole.
.
La vittoria di Berlusconi è iniziata quando il berluscone occulto si è mimetizzato nell’opposizione. Vedi Renzi. E’ un’infezione peggio della mucca pazza, e il problema è che si è berlusconizzato anche il vaccino. Ora corpo e anticorpo faranno una alleanza insieme. Questo è peggio dell'invasione degli ultracorpi. Prima eravamo delle zucche. Ora diventeremo dei baccelloni giganti.
.
Io sono fiera dei 5 stelle
Sono fiera dei no global
Sono fiera dei volontari(l'Italia è il Paese del mondo che ne ha di più)
Io sono fiera di Lilliput che raccoglie 800 associazioni di volontariato italiane
Io sono fiera di chi fa del bene nella sua casa, coi suoi amici,coi colleghi di lavoro,a scuola,in ufficio,in fabbrica,per le strade,a chi conosce e a chi non conosce
Io sono fiera di tutti gli italiani perbene e sono lieta di conoscerne tanti
Io sono fiera di chi rispetta gli esseri umani,di chi rispetta l'ambiente,i popoli,il mare,il cielo,le cose visibili e quelle invisibili
............
per leggere tutto clicca il mio nome
oppure vai a masadaweb.org

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.07.17 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma quando si vota? Sul programma giustizia "la riforma della prescrizione"
non mi è arrivata nessuna email e nel sistema Rousseau non erano previste votazioni,
adesso anche per questa non mi è arrivato nulla e il sistema Rousseau dice zero votazioni, cortesemente mi date una risposta?

Giuseppe Grasso02, Catania Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.17 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Ma le votazioni sono sospese? Quando riprendono? Non ho + ricevuto messaggi e sul blog non ci sono stati avvisi. Potete dare un piano delle votazioni future? Sarebbe utile!

Obi Kenobi Commentatore certificato 13.07.17 11:05| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori