Il Blog delle Stelle
#ProgrammaEsteri: Risoluzione dei conflitti in Medio Oriente

#ProgrammaEsteri: Risoluzione dei conflitti in Medio Oriente

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 100

Oggi parliamo del terzo dei dieci punti del Programma Esteri del MoVimento 5 Stelle. Una volta terminata l'esposizione dei punti, si procederà a una votazione online su Rousseau con la quale gli iscritti decideranno le priorità del programma. Informatevi e partecipate!

di Mostafa El Ayoubi – Giornalista e analista su Medio Oriente

Nella geografia politica internazionale, il Medio Oriente ha una posizione strategica. Questa realtà tuttavia è perennemente in situazione di crisi economica, sociale e politica. I fattori che contribuiscono a tale crisi sono interni ma anche internazionali: quelli interni sono legati a situazioni di corruzione, di povertà, di retaggi culturali e religiosi, che in qualche modo colpiscono molti di questi Paesi; quelli esterni sono legati alla politica coloniale di alcuni Paesi occidentali.
Il fatto è che questa parte del mondo è ricca di risorse naturali, petrolio e gas in particolare, e ciò rappresenta un elemento strategico per coloro che ambiscono a continuare ad avere un'egemonia su questa parte del mondo. E quindi la destabilizzazione di questi Paesi sostanzialmente serve anche a questo scopo. Basti pensare alla questione dell'Iran ad esempio: gli embarghi, la rivoluzione colorata, le sanzioni, servono ad impedire all'Iran di diventare una potenza orientale importante in questa area. Come anche la questione della Siria: quando si capisce che la Siria non fa parte, come del resto anche l'Iran, di questo asse legato ad alcune potenze occidentali, si fa ricorso anche a forme di destabilizzazione violente, attraverso la guerra come è avvenuto anche in Libia, una guerra fatta con l'uso del terrorismo o di altre forme di destabilizzazione militare.

Le conseguenze sono gravi, ovvero abbiamo da un lato l'estremismo religioso che sfocia nel terrorismo, diventato un'arma micidiale che va oltre i confini di questa realtà, dall'altro la migrazione forzata. Qualcuno la chiama "regolare”, ma è un’emigrazione forzata perché la gente è costretta a fuggire da conflitti e da guerra come nel caso attuale della Siria. I siriani prima non pensavano mai di andare all'estero o scappare, finché non è scoppiata la guerra nel 2011.

Questi effetti si ripercuotono su quello che avviene in Europa. La crisi attuale dell'immigrazione deriva da questa situazione, che quindi ha degli effetti collaterali gravi. Come uscirne? Credo che l'unica soluzione per riuscire a farlo sia instaurare un rapporto tra le diverse realtà che compongono il Mediterraneo, allo scopo di creare una zona di collaborazione economica sociale e culturale ma anche militare, e affinché si arrivi a una stabilizzazione della regione del Medioriente. Questa stabilizzazione potrebbe avere degli effetti positivi anche sull'Europa, quindi si può raggiungere un livello di stabilità e di sicurezza di cui oggi l'Europa ha bisogno.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

28 Mar 2017, 10:15 | Scrivi | Commenti (100) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 100


Tags: esteri, m5s, m5s esteri, medioriente, Mostafa El Ayoubi, programma

Commenti

 

Ciao a tutti
Con un'esperienza di 8 anni in nostri prestiti struttura ha implementato un sistema molto affidabile e legale al fine di facilitare fornitura in modo che il client è più sicuro, quindi se hanno avuto un impatto con la banca, finanziaria, del progetto di costruzione o di altre difficoltà, più preoccuparti. Signora SPADA al vostro servizio per aiutarvi. Concediamo prestiti che vanno da 5000 EURO a EURO 945000 con un piano di
Studio di rimborso secondo le capacità.
merci, vi preghiamo di contattarci nel bisogno.
e-mail: cappelarot@gmail.com
Sommiamo a richiesta.

CAPPELARO 31.05.17 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non avete inserito la proposta che l'immigrazione venga trattata come un problema europeo e non italiano tra i punti sul programma esteri!? credo che sarebbe stata la più votata

leonardo cincinelli Commentatore certificato 05.04.17 12:44| 
 |
Rispondi al commento

ROMA Simona Laing ha scoperto furti e riportato in utile un’azienda in rosso fisso. L’accusa di troppe assenze le costa il posto è VERA LA NOTIZIA

Roberto Rea 03.04.17 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Per i vostri progetti di viaggio e di tasse scolastiche per business costruzione d'oltremare e fondo di investimento in diversi settori del commercio internazionale e costruzione e un altro acquisto e acquisto auto noleggio casa e pronti per la salute e l'educazione dei vostri figli la soluzione è signora Josina gomez contatto il nostro servizio di prestitobancario2017@gmail.com ti offre impareggiabili prestiti qualsiasi concorrenza con le procedure di uguale è il cambio
e-mail prestitobancario2017@gmail.com

corine marta Commentatore certificato 30.03.17 20:17| 
 |
Rispondi al commento

La vita è molto semplice se noi non cerchiamo di rendere complicato. Questo è così è rendere la vita più facile e aiuta voi di non perdere la speranza che il signor DelBARIO Alexio mette ha disposizione di coloro che possono pagare di nuovo e ha chiunque soddisfano le condizioni dei prestiti che vanno da 500 a 50.000.000 milioni di euro. Interviene anche per investimenti a breve termine, le risorse e a lungo termine al fine di aiutare a pagare i tuoi debiti. Signor DelBARIO è in relazione a una banca per facilitare e rendere sicure le transazioni. È in collaborazione con il Ministero delle finanze e dell'economia, che lo rende più affidabile. Si lascia una possibilità di dialogo tra le procedure di pagamento e tasso.
Per ulteriori informazioni vi preghiamo di contattarci da
E-mail: delbarioalexio@gmail.com

Carles Antonia Commentatore certificato 30.03.17 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi vuol leggere:

http://www.controinformazione.info/israele-e-avvisato-non-pu-limpunita-per-i-bombardamenti-sulla-siria/

https://aurorasito.wordpress.com/2017/03/28/ong-occidentali-e-siria-le-maschere-sono-cadute/

Giovanni Antonio 30.03.17 16:42| 
 |
Rispondi al commento


Grazie gentilmente entrare in contatto con questa donna, perché lei mi ha dato un prestito di 149.000 euro. Ecco il suo

indirizzo e-mail personale:...... beatriceballey@hotmail.com

marcela poulpo Commentatore certificato 30.03.17 12:53| 
 |
Rispondi al commento

FLUSSO INCONTROLLABILE DALL'AFRICA CONTINUA IN SILENZIO...

725 migranti salvati la notte scorsa in cinque diverse operazioni nel Mediterraneo.

Sulla nave anche il corpo di un migrante che ha perso la vita.

Accoglienza diffusa si è trasformata ad accoglienza silenziano.

Il business continua...

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 30.03.17 10:33| 
 |
Rispondi al commento

serra, donno, crimi, cari miei cretinetti, parlamentari di merda, voi non mi rappresentate; voi non state rispettando il vostro mandato

cari miei cretinetti (serra, donno, crimi), parlamentari di merda, ve la metteremo nel culo; vi metteremo in grave imbarazzo

il mandato è soprattutto tradito per il seguente motivo

cari miei cretinetti, a proteggervi il culo in italia c'è un solo piccolo fatto: una legge referendaria con quorum del 50%

cari miei cretinetti, avete fatto l'errore di smentire il mandato talmente clamorosamente che un quorum del 50% non vi sarà sufficiente (a proteggervi il culo)

cari miei cretinetti, io so che in relazione all'immigrazione, seppure con un quorum pesante, l'italia è in tal caso come se svizzera fosse, poiché un 50% non sarà sufficiente a proteggervi il culo

l'elettorato vi smentirà, clamorosamente. Il vostro arbitrio verrà deriso e vanificato

cari miei cretinetti, sicuramente non verrete rieletti

cari miei cretinetti, siete la rovina di un movimento che seppe dare speranza

dicendosi democratico, mandò in parlamento gentaglia come voi: del solito tipo; del tipo che fa i soliti giochetti

ipocrisia di chi, dicendosi democratico, continua a ignorare la volontà del suo popolo
ipocrisia di chi pretende di essere lui a dover venire interpretato dal popolo (quasi che fossero preti)

cari cretinetti serra, donno, crimi. vi siete coperti d'infamia
cari cretinetti serra, donno, crimi, vi siete infilati in un mare di merda (e un cappio al collo)

Gino Sighicelli, Pontremoli Commentatore certificato 30.03.17 06:28| 
 |
Rispondi al commento

La stragrande maggioranza degli stati e sopratutto l'ONU hanno sempre detto e scritto in modo chiaro e forte che in Medio Oriente ci devono stare due Stati: Stato di Israele e Stato della Palestina!!!
Tuttavia gli israeliani non rispettano affatto queste decisioni del mondo democratico e continuano ad occupare e a rubare territori dei Palestinesi e ad uccidere donne, vecchi e bambini palestinesi !!!
Purtroppo ci sono stati come l'Italia che da una parte è a favore dei Palestinesi e da un'altra parte difende gli israeliani così da dover dire:" Italiani brava gente incoerenti al massimo e che pensano sempre così: Francia o Spagna non importa purchè se magna!!!
Ma gli israeliani devono ubbidire ed accettare le decisioni del mondo e dell'ONU con le buone o con le cattive maniere: SE NON ACCETTANO QUESTE DECISIONI DEMOCRATICHE CON LE BUONE MANIERE DOBBIAMO USARE LE MANIERE CATTIVE IN TUTTI I MODI MA STIAMO ATTENTI CHE ISRAELE, SU ACCETTAZIONE DEGLI INFAMI USA, HA GRANDI DEPOSITI SOTTERRANEI DI BOMBE ATOMICHE E SONO PRONRTISSIMI AD USARLE MA IN QUESTO CASO NOI DOBBIAMO E POSSIAMO PREVENIRLI!!!
DOBBIAMO DIFENDERE I PALESTINESI ED ORA MI PARE DI CAPIRE PERCHE' HITLER ED I NAZISTI HANNO UCCISO TANTI EBREI!!!

Franco Rinaldin 30.03.17 01:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie gentilmente entrare in contatto con questa donna, perché lei mi ha dato un prestito di 149.000 euro. Ecco il suo

indirizzo e-mail personale:...... beatriceballey@hotmail.com

dsdsds ghfrghfreza Commentatore certificato 29.03.17 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Gli arabi parlano di Gerusalemme come di Elia (dall'imperatore Adriano) e ci sono arrivati dopo il 600, forse con l'aiuto degli ebrei contro i romani. Non parlano di Palestina perché la pronuncia corretta sarebbe Falestina. Nella Bibbia si parla a lungo delle lotte degli ebrei contro i Falestinesi (che conosciamo nella Bibbia come Filistei).... ma chi può pensare che ci sia una possibilità vaga di conciliazione di lotta ultra millenaria???

Oronzo Barberio, Mesagne (Brindisi) Commentatore certificato 29.03.17 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Non è semplice riuscire ad instaurare un dialogo con alcuni paesi dove c'è un caos totale come in Libia e allo stesso tempo è difficile appoggiare apertamente regimi autoritari come quelli di Assad o Al Sisi. Il Medio Oriente è troppo complicato da capire per noi occidentali, meno ci si mette le mani in quel caos e meglio è.

Lorenzo P., Cuneo Commentatore certificato 28.03.17 23:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè la politica estera del M5S sul medio oriente la decide un musulmano che si chiama Mostafa? Vi sembra normale? In tutto il post non viene mai usata la parola "islam" o "musulmani". Si parla di "fanatismo religioso", troppo chiamarlo "fanatismo islamico"? Questo mi fa pensare che la proposta della Appendino di aprire banche conformi alla sharia a Torino non sia una uscita a caso.

Battaglia 28.03.17 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensare di avere dele ricette per risolvere dei problemi storicizzati in poco tempo sarebbe ridicolo, ed avere una posizione unica ed ideologica è difficile perchè già discuterne i presuposti porta a dividersi anche solo per problemi di linguaggio.
Quello che mi pare certo e già in linea con qualcosache tutti vogliono e di cui il pianeta ha un gran bisogno è che il rapido abbandono dei combustibili fossili a favore di energie alternative porterebbe a rapidissime soluzioni di gran parte dei problemi in quella area

Vitale Brovarone Bonaccorso 28.03.17 17:03| 
 |
Rispondi al commento

La guerra in Europa di cui si parla troppo poco....

http://www.controinformazione.info/esperti-militari-lucraina-nasconde-la-perdita-di-30-000-soldati/

Giovanni Antonio 28.03.17 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo anche questo....

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-deir_ez_zor_siria_un_nome_che_dovrebbe_far_vergognare_tutto_loccidente/5871_19421/

Giovanni Antonio 28.03.17 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Per la risoluzione dei conflitti in Medio Oriente e nel mondo rivolgersi direttamente a Wall Street...anzi, War Street !!
Citofonare....beh...i nomi li conoscete!

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-siria_e_non_solo_perch_le_scelte_neocoloniali_dellue7_in_medio_oriente_sono_un_boomerang/5871_19477/

http://www.controinformazione.info/immigrazione-di-massa-come-arma-geopolitica/

Un saluto a tutti.
Un Esodato Super-Incazzato.

Giovanni Antonio 28.03.17 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Se prima non si depongono le armi da parte di tutti e non si pacifica la regione mediorientale qualsiasi collaborazione e' impossibile. Purtroppo la palla e' nel campo delle due grandi potenze mentre l'Europa e' sostanzialmente vittima anche se non paragonabile ai Paesi dell'area mediorientale e soprattutto delle loro popolazioni.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 28.03.17 15:32| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE
ai soldi che la Norvegia
manda
di qua e di là
ai Migranti Immaginari!!!
http://www.aftenposten.no/norge/Alle-far-norsk-bistand---men-kutt-gir-brak-92776b.html

Gabriele Favro Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.03.17 14:44| 
 |
Rispondi al commento

salve, a mio parere noi italiano del 5 stelle dovremmo chiedere scusa primariamente per l'ingerenza che stata commessa dagli occidentali sulle loro identita', sovranita', tradizioni ed integrita' e, poiche' tutto quanto e'stato commesso ha un costo (anche se i morti non hanno prezzo), dovremmo aiutarli a riprendersi dalla situazione: ripresa che deve essere effettuata da loro e non dalle societa' dell Ovest: iutarli per esempio nel costruire fattorie e fabriche per la loro autosuffienza futura e recupero della liberta' e dell' auto sufficienza; solo cosi' potremo riconcigliarsi con le loro culture e tornare a vivere con piacevolezza reciproca di interazione ed intersambio non per sostenere una globalizzazione ma una internazionalizzazione di culture.

giampaolo gottardo, go Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 28.03.17 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fino a quando il medio oriente sarà zeppo di petrolio non avrà mai pace . In più ha una religione troppo invasiva e immanente che ne frena vistosamente le evoluzioni culturali e morali . Area ampiamente colonizzata in passato continua a esserlo in altra forma edulcorata nell'aspetto ma non nella sostanza , destinata alla subordinazione ai potentati occidentali .

vincenzodigiorgio 28.03.17 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molti mi spingono ad abbandonare questo blog, ma io non posso farlo, perchè ogni giorno mi perderei delle splendide "perle di saggezza".
Nella mia profonda ignoranza, credevo che le nostre culture e le nostre tradizioni, fossero delle risorse degne di essere difese (Democrazia, uguaglianza, laicità).
Inoltre, essendo un rozzo cavernicolo, ritenevo che economicamente fossimo come Paese talmente in crisi, dal non consentire più un welfare sufficiente neanche per i nostri cittadini.
Invece, per fortuna, qualcuno ci ha informati che l'Italia ha un numero di immigrati ancora troppo basso, per questo dobbiamo essere pronti ad accoglierne molti altri.
Non ci arrivavo neanche sul fatto che, non essendo noi in grado economicamente di fare troppi figli, gli immigrati ci avrebbero risolto anche questo problema, grazie alla loro numerosissima prole, con la quale avrebbero occupato i nostri territori.
Poi, il giorno in cui sarebbero diventati la maggioranza, ed avrebbero democraticamente raggiunto il Governo del Paese (con i loro partiti di riferimento), non avevo pensato ai benefici che avremmo potuto ottenere con l'applicazione della "Sharia".

p.s.
Sul fatto che solo gli "evoluti" hanno Diritto di voto, non essendo un membro di questa "elìte", la mia opinione non sarebbe obiettiva.
Comunque, pur di farne parte, sono disposto a sottopormi a molti decenni di lavaggio del cervello.

gianfranco chiarello 28.03.17 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c'entra con il post, ma per chi vive nella zona di Torino o in Piemonte potrebbe essere di interesse.
Sabato 1 Aprile a Brosso(ValChiusella, vicino ad Ivrea) c'è una camminata e in seguito alcuni appuntamenti fino a sera, in ricordo di Sole e Baleno(Soledad Rosa e Edoardo Massari) morti suicidi il marzo del 1998, in seguito all'arresto con l'accusa di terrorismo(infondata) per fatti accaduti in ValSusa già allora per la TAV.
Per ricordarli, e per ricordare anche a gente come Caselli che accusava tutti di terrorismo anche per fatti inconsistenti, vedi gli arrestati, anche esponenti politici, in ValSusa. Per difendere un'opera che è chiaro ormai essere un pozzo senza fondo di soldi pubblici, mentre treni locali sono fatiscenti e viadotti crollano!!

adriano 28.03.17 14:05| 
 |
Rispondi al commento

"oggi parliamo " a vanvera: il punto del programma è su;l Medio Oriente, l'analisi è una serie di accuse a livello di centro sociale occupato, su "alcuni paesi occidentali" che sono dipinti come l'unica causa di guerra, terrorismo ed emigrazione forzata, e la proposta è di fare un'alleanza MILITARE nel Mediterraneo!? dopo aver proposto di ridimensionare la NATO!?

Stefano Bonato Commentatore certificato 28.03.17 14:02| 
 |
Rispondi al commento

UN ALTRO GASDOTTO IN PUGLIA

di Gianni Lannes

Eni e Gazprom riaprono il martoriato passaggio a Sud nel Mezzogiorno d’Italia, mentre contadini e sindaci protestano invano contro l’approdo nel Salento del devastante TAP che porterà il gas alla Germania, dopo aver devastato gran parte del belpaese, squarciando senza ritegno aree di incomparabile bellezza paesaggistica e dall’arcinota vulnerabilità idrogeologica e sismica. Di fatto è Southstream che risorge dalle sue ceneri, mentre il presidente della Regione, tale Michele Emiliano è ormai politicamente “latitante”, visto che seguita a fare comparsate televisive e pubblicitarie inseguendo le primarie del partito democratico.

Continua a leggere...»

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2017/03/un-altro-gasdotto-in-puglia.html#more

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.03.17 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate ma questa è aria fritta

Ci dica il come il perché lo sapevamo
Ci dica come far sedere intorno al tavolo le parti in conflitto
Ci dica come organizzare gli scambi commerciali nei paesi mediterranei
Ci dica come fermare le predatorie speculazioni delle materie prime e petrolifere
Ci faccia un quadretto delle regole per imporle
Perché non un ttip africano per esempio
Ci metta anche una coreografia sulle esportazioni delle armi
e relative triangolazioni

Rosa Anna 28.03.17 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Fabio Missora
2 ore fa ·

Visto il servizio di Report sul CNR, 100 milioni di euro destinati alla ricerca, volatilizzati nelle spire di un'organizzazione che nessuno controlla e nella quale nessuno ha responsabilità. Così mentre i nostri migliori cervelli se ne vanno all'estero, il ministro del lavoro geom. Poletti dopo essere stato a cena, fianco a fianco con indagati in mafia capitale, senza accorgersene, non si accorge neanche che il fiume della corruzione di stampo mafioso non si ferma, anzi cresce a discapito di tutti, tant'è che il suo consiglio ai giovani in cerca di lavoro è di farsi una partita a calcetto.
#quellicapaci

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.03.17 13:49| 
 |
Rispondi al commento

...come fosse antani.

dopo il post la domanda sorge spontanea:
e come si intenderebbe risolvere i conflitti in medio oriente?

"instaurare rapporti" suona benissimo ma non si capisce come intenda intaccare il problema "politica coloniale" o almeno gli altri problemi minori come corruzione, povertà, retaggi culturali e religiosi (che sono problemi sempre più presenti anche in Italia).

2 post su 3 sugli esteri sembrano scritti in piddinese ovvero supercazzole con scappellamento a destra che non si capisce proprio cosa vogliano dire, non sono chiari nemmeno gli intenti.

p.s. molti dei siriani arrivati in europa non sono per niente siriani anche se ne hanno il passaporto.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 28.03.17 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Piccola variazione di Leonardo sulla frase di Gandhi

Prima ti ignorano, in seguito ti deridono, poi ti combattono, infine li mandi a fanculo e vinci.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.03.17 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Minzolini si dimette ?

Il senatore: "sono una persona seria e non prendo lezioni da altri".

benissimo allora il giudice che ti ha condannato è lui il poco serio ?

http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2017/03/28/arrivata-in-senato-la-lettera-di-dimissioni-di-minzolini_12c9e8d8-3618-4d59-8472-b5daace3d218.html

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 28.03.17 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Belli i tempi in cui gli imbecilli li dimettevano per una frase! Ora li riconfermano Ministri del Lavoro.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.03.17 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Per chi volesse sostenere la causa degli attivisti genovesi a cui è stato negato il simbolo, questo il conto:

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1358738774191877&set=a.639272389471856.1073741827.100001673035875&type=3&theater

questa la conferenza di oggi:

https://www.facebook.com/marika.cassimatis?fref=ts

Pierluigi Moggia 28.03.17 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Brivido
Poletti:"Si trova lavoro più facilmente grazie al calcetto che non mandando curriculum". Ci vuol sempre un calcetto nel culo, per entrare in politica...

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.03.17 13:43| 
 |
Rispondi al commento

CIAO APPREZZO LA TUA PACCATEZZA, MA DOBBIAMO DIRE CON FERMEZZZA CHE GLI STATI CRIMINALI D'AMERICA INSIEME AGLI INGLESI SONO IL VERO PROBLEMA ALLA PACE, I TERRORISTI GLOBALI I CUI PROFITTI ECONOMICI GRONDANO DI SANGUE DEL POPOLO IRACHENO, LIBICO, SOMALO E AFGANO. DOBBIAMO PRENDERE UNA POSIZIONE NETTA DI DISTACCO DA QUESTI CRIMINALI, CHE DAL 1630 ANNO DI AGGRESSIONE AGLI INDIANI D'AMERICA, DEVASTANO IL MONDO E NE PRENDONO I VANTAGGI!!!
MAURO ABITI

MAURO ABITI, venezia Commentatore certificato 28.03.17 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Una concreta azione di politica estera, potrebbe essere fatta dall’Europa, se esistesse. Nello scenario attuale, l’Italia, per quanto possa darsi da fare e metterci tutta la buona volontà, potrà fare ben poco. L’invadenza e gli errori USA con gli europei a rimorchio, negli scenari mediorientali e non solo, l’irrisolto conflitto israelo palestinese, fanno di quell’aera una bomba innescata pronta ad esplodere. L’islamismo sempre più radicalizzato, il terrorismo di varie matrici, la povertà, l’arretratezza, la mancanza di speranza, per la stragrande maggioranza di quelle popolazioni, potranno essere arginate solo riconoscendo pubblicamente i nostri errori. Non possono essere sufficienti le tardive e stupide scuse di Tony Blair, a riparare i disastri creati. Noi abbiamo il dovere di rispettare e sostenere , con tutti i mezzi possibili, armi escluse, quelle popolazioni supportandole con ciò che gli è necessario e non, come sempre è stato, con quanto a noi fa comodo. Se non diamo un taglio netto con i metodi , la mentalità e le pretese del passato, ci troveremo costretti, nell’ipotesi migliore, a dover gestire e subire un conflitto permanente, un’immigrazione, inarrestabile, di dimensioni bibliche e, cosa drammatica, ingestibile.
Spero che la buona volontà prevalga sugli interessi nazionalistici delle varie parti in giuoco. Purtroppo i segnagli non sono assolutamente rassicuranti
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 28.03.17 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto di far parte di Enti, non vuol dire che dovremo entrare in guerre, in operazioni sanzionatorie e accettare le conseguenze di interventi che hanno prodotto l'esodo di intere popolazioni.
Ora subiamo l'aver partecipato a soluzioni che sono andate solo a beneficio di multinazionali, stati che sono dediti al colonialismo e allo sfruttamento di altri cittadini. Noi non siamo mai riusciti a sfruttare nessuno, ci aveva provato Mussolini, ma è stato azzerato da chi deteneva già la spartizione del mondo.
Detto ciò, dobbiamo difendere il nostro territorio, i nostri confini, i nostri prodotti e per il fenomeno immigratorio comportarci come la Spagna (in Spagna non si entra). Se ci riescono loro, non vedo perchè non dobbiamo riuscire anche noi.
Ben venga urgentemente l'autonomia energetica dal petrolio, non dovremo più sottostare agli umori del gas russo e del petrolio del medio oriente.
I prodotti dell'agricoltura vanno difesi, sono i beni necessari alla sopravvivenza di una comunità.
Ci sono paesi che per far conquistare una fetta di mercato alle proprie imprese, le sovvenzionano, così possano esportare a prezzi ridotti.
Per il fenomeno immigratorio che stiamo subendo, bisogna individuare le cause che ci hanno portato a questo, non sono fuori dai nostri confini, ma sono dipese dalle scelte politiche. Se non è stata travolta la Spagna, vuol dire che le motivazioni sono italiane.

Rosa 28.03.17 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Intanto il figlio di Poletti si fa passare per giornalista copiando gli articoli di repubblica, ma siccome ha l'intelligenza alta come quella del padre, copiava addirittura gli articoli di Ezio Mauro, il che francamente è un po' troppo.
Talis pater, talis filius
Il resto del tempo giocano a biliardino.
Renzi se non son meno intelligenti di lui non li vuole, e detto di uno che passava il tempo in tv a sparare balle o a giocare a play station con Orfini......

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.03.17 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Pensare che la popolazione di un luogo debba essere autoctona e omologabile come etnia con identiche caratteristiche sociali è un concetto tribale,da cavernicoli
Giusto Mussolini poteva avere il concetto della purezza della razza
Per quanto qualcuno pensi che siamo 'invasi',
al 1-1-2016 gli stranieri residenti in Italia erano 5.026.153,l’8,3% della popolazione.1.517.023 vengono da altri paesi dell’Ue,mentre i cosiddetti extra-comunitari sono 3.508.429(5,8% della popolazione),in calo di 13.396 unità rispetto al 1-1-2015.Primi sono i rumeni(non gli islamici) che sono più di un milione.Le donne costituiscono il 52,6%.Il tasso di crescita ha rallentato negli ultimi anni e tra il 1 gennaio 2015 e il 1 gennaio 2016 è aumentato di un misero 0,2%,ma è aumentata soprattutto la componente comunitaria, +1,7%, mentre gli extra-comunitari sono diminuiti dello 0,4%. L'Austria ne ha un 14%, l'Irlanda 12,4, il Belgio 11,7, la Germania 10,5
Dunque non siamo messi peggio

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.03.17 13:10| 
 |
Rispondi al commento

2014, 45.000 suicidi a causa della disoccupazione. Il ministro Poletti: "Pensavo peggio".
2016, un milione di italiani sono emigrati all'estero per cercare lavoro. Ministro Poletti: "Bisogna correggere un’opinione secondo cui quelli che se ne vanno sono sempre i migliori. Conosco gente che è andata via e che è bene che stia dove è andata, perché sicuramente questo Paese non soffrirà a non averli più fra i piedi”
Ministro Poletti: "Troppi tre mesi di vacanza, mandiamo i ragazzi a lavorare GRATIS"
2017, in un incontro con gli studenti, Ministro Poletti: ""Il lavoro? Meglio giocare a calcetto che inviare curriculum".

Poletti, la colpa non è tua ma di quell'imbecille che ti ha messo al governi e di quegli altri imbecilli che lo hanno votato.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.03.17 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Codesta mentula.
Mustafa, lo stesso islamico ecumenista che osservava che "la sfida della immigrazione deve passare per la riforma della cittadinanza per dare pari opportunità a tutti i cittadini, compresi quelli di fede islamica"?
Uno senz'arte ne parte che parla del medio-oriente come di una regione succube di "retaggi culturali"?
Perchè queste cazzate paraecumeniche e superioriste da privilegiato "integrato" nel sistema occidentale non le va a raccontare dalle parti della citata mesopotamia, dove sepper leggere, scrivere e far di conto prima che Maometto venisse generato e mentre in europa si dimorava ancora in caverne?
Aggiunge poi, il vuoto pneumatico sceso con la piena, che bisogna considerare l'immigrazione come fenomeno "forzato" e non regolare; una puttanata siderale e in malafede ideologica, poichè solo una minor parte della immigrazione è dovuta alle persecuzioni e alle guerre in atto.
Chiosa poi, "l'esperto" di questioni medio-orientali, che per risolvere il problema a monte, bisognerebbe giungere tra l'altro anche a una "collaborazione militare".
Non gli sono bastate, al geniale mussulmano da tramezzino e Crodino, le tragedie belliche di andata e di ritorno, comprese quelle gestite dalle sublimi forze del "peace keeping"?
Decida se stare in Italia da Italiano o se rimanere nel medio-oriente o nel Magreb; ma la pianti con queste elucubrazioni ibride che mi fan raccapponare lo scroto...


Bravissimi!!!

Paolo 28.03.17 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Il polverone sollevato sulla diversa cronologia delle date apposte sui fogli delle firme raccolte per le comunali a Roma dimostra come certi politici non trovino altro che cercare di offuscare la vista alla gente, pronti con le loro boiate e menzogne certificate da certa stampa, e poi regolarmente sconfessate, a raccattare, consensi dall'opinione pubblica; sperano, ma invano, così di potere distogliere l' attenzione dai problemi reali del paese(corruzione, mancanza di lavoro, emigrazione dei nostri migliori cervelli "con o senza calcetto" ma sicuramente con curricula che il ministro Poletti si sogna. A lui si che occorre dare un calcio nel sedere non tralasciando il figliolo giornalista da 200.000 euro l'anno. Paolo (Palermo)

PAOLO CARUSO 28.03.17 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Solo ieri, a pochi giorni dal vertice di Roma, l'Austria e l'Ungheria hanno ribadito l'intenzione di mantenere chiuse le loro frontiere agli immigrati.
Su questo argomento, l'Unione Europea nel mese di febbraio aveva ribadito le critiche al Governo italiano, per il fatto di far entrare con troppa facilità sul territorio europeo, una stragrande maggioranza di immigrati non tutelati dal diritto internazionale di profughi.
In considerazione di ciò, ed in attesa di trovare dei seri accordi con i Paesi di partenza dei profughi, una forza politica seria, qualora fosse realmente in sintonia con il volere del popolo italiano, chiederebbe l'immediata sospensione della missione navale "frontex-mare nostrum".
Continuare a perdere tempo, con proposte palesemente irrealizzabili ed economicamente irrealizzabili, è tipico della peggiore politica.

gianfranco chiarello 28.03.17 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Renato La Monica
Per comprendere il carattere e la personalità di Giuliano Poletti, basta osservare la sua acconciatura. Comprereste un’auto usata da uno che si pettina con la tessera del bancomat? Ma la vera domanda è un’altra: chi scrive i testi al ministro del Lavoro che non c’è? Antonio Cassano?Tina Cipollari? Cristina D’Avena? Chiunque sia, di fronte a tanta genialità, dobbiamo solo toglierci il cappello e applaudire a scena aperta. Perché – parliamoci chiaro – era difficile eguagliare il fenomenale “Certi giovani è meglio non averli tra i piedi” pronunciato dal nostro eroe nel Dicembre scorso, alludendo ai 3 mila cervelli in fuga ogni anno dall’Italia. Molti dei quali emigrati proprio dopo aver visto Poletti. Era difficile, dicevamo. Eppure, l’uomo che ricorda da vicino un cartone di Tavernello, è riuscito nella titanica impresa, arrivando a dichiarare “Chi cerca lavoro ha più opportunità giocando a calcetto che mandando in giro curricula”. Un bel messaggio a quel 40% di giovani che non trova un'occupazione. La soluzione c’è, sappiatelo: organizzate un bel torneo di “futsal” tra scapoli e ammogliati. E, già durante l’intervallo della partita, riceverete 30 offerte lavorative. Parola di Poletti. L’amaro medicinale Giuliano.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.03.17 12:35| 
 |
Rispondi al commento

“Informatevi e partecipate!”

Mi sono informata e concordo con la Raggi
“L’Europa o è dei cittadini o non è Europa”

Dunque: NO al verticismo oligarchico, NO a decisioni calate dall’alto, SI a PortaVoce che accertano la Voce dei cittadini e la riportano nelle Istituzioni.

Domando ora:
di chi è l’Italia? Chi decide al posto degli italiani?
Domando:
di chi è il Movimento 5 Stelle? Chi decide nel M5S leaderless – orizzontale la cui finalità statutaria è Testimoniare ai cittadini il metodo e-democracy anti delega uno vale uno?

Visto che concordo anche con Houellebecq
“Non voglio rappresentanti, si alla democrazia diretta”

- coerentemente – NON parteciperò alle votazioni finchè il M5S non attiverà una Piattaforma a codice sorgente aperto, idonea a Testimoniare - nei fatti - che il programma e la linea politica per i PortaVoce vengono decisi Direttamente dal basso, ognuno contando veramente uno.

Anna Cometa Commentatore certificato 28.03.17 11:56| 
 |
Rispondi al commento

O.T. Dal mondo della nostra cara informazione(cara perchè ci costa l'ira di Dio)

Ultime parole confortanti del confortante e prodigo di trovate geniali (per i padroni), ministro:
'Poletti, l’ultima ai giovani: “Per trovare lavoro, è meglio giocare a calcetto che mandare cv”.
Grazie per queste parole che ci rafforzano l'idea di andare alle elezioni già da domani mattina.

Giovanni F. Commentatore certificato 28.03.17 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Contro le sporche calunnie delle Iene

MoVimento 5 Stelle Roma
Tutte le firme raccolte a Roma per la presentazione della lista di Virginia Raggi sono autentiche e autenticate.
Il servizio de Le Iene riferisce di una presunta irregolarità formale su un atto (chiamato atto principale) redatto dai delegati di lista, ma è bene chiarire subito che non sono le firme a essere irregolari. Ma anche ipotizzando che ci sia un errore formale questo non inficia la regolarità e la legittimità della lista.
A tal proposito il TAR del Friuli Venezia Giulia 28 giugno n. 450/2006 ha avuto modo di rimarcare che "è del tutto inconferente (superfluo), ai fini della regolarità delle operazioni elettorali, che l'autenticazione delle firme dell'atto principale sia antecedente a quella delle firme contenute negli atti separati".” e che "Questa discrasia, però, non è sanzionata dalla legge: e non potrebbe essere altrimenti, dato che non impinge su nessun principio in materia di operazioni elettorali".
Mettetevi l'animo in pace: la Raggi è legittimamente sindaco di Roma votata da più di due terzi degli elettori romani.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.03.17 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Appare evidente, anche da quest'articolo, che solo una forte politica "interna" sui temi dell'energia e sulla riorganizzazione del sistema produttivo, consente di poter fare una politica estera non condizionata da interessi economici. Se non definiamo prima cosa e come vogliamo essere come comunità (nazione) pensare a strategie di politica estera, solo per avere "un programma" da utilizzare in campagna elettorale. Sembra che la storia e i fatti non abbiano insegnato niente.
Scriveva Gandhy" ... In fin dei conti la politica estera altro non è che il risultato della politica economica, finché (l'india) non avrà definito correttamente la propria politica economica, quella estera resterà alquanto vaga e rudimentale ...".
Capisco che ci siano esigenze politiche "pressanti" ma continuare a procedere senza un momento di riflessione più ampio, come è stato già fatto per il Piano Energetico, questo significa preparasi ad amministrare meglio, in modo onesto e trasparente, ma precludersi la possibilità di creare qualcosa di veramente nuovo con una prospettiva di decenni e non di anni.
“Abbiamo bisogno di audacia che ci apra verso il nuovo … altrimenti le fantasie e le utopie resteranno puri sogni della ragione …” REMO BODEL, Sogno e utopia.

Giovanni Velato, Roma Commentatore certificato 28.03.17 11:39| 
 |
Rispondi al commento

ANALFABETI FUNZIONALI
Siamo 59.777.000 abitanti. Il 23% ha meno di 24 anni. Il 34% ha più di 60 anni. Di questi una larga fetta ha più di 80 anni, quasi tutte donne, e non sono scolarizzati. Per quanto ci siano stati dei miglioramenti rispetto all’immediato dopoguerra, il tasso di scolarizzazione italiano è tra i più bassi in Europa e assistiamo, per il quinto anno consecutivo, al calo degli iscritti al sistema scolastico. Solo 3 persone su 10 hanno un diploma. I laureati sono il 13,1% . 7 italiani su 10 sono analfabeti di ritorno cioè sanno leggere e scrivere (anche se non molti errori, basta vedere i blog) ma non riescono a capire il significato di un articolo di giornale o di una informazione data per tv né sintetizzare un evento. C’è chi dice che questi ‘analfabeti funzionali’ siano addirittura l’80%. “ Questo vuol dire che tra la gente che abbiamo attorno a noi, al caffè, negli uffici, nella metropolitana, nel bar, nel negozio sotto casa, 8 su 10 sembrano ‘normali’, discutono con noi, fanno il loro lavoro, parlano di politica e di sport, sbrigano le loro faccende, ma sono diversi. Non capiscono per es. il significato di parole come ‘democrazia’, ‘equilibrio dei poteri’, ‘stato sociale’, ‘derivati’, non conoscono le funzioni di Governi e Parlamento, ignorano i diritti dei cittadini…La complessità della realtà sfugge loro, capiscono solo slogan, impressioni istintive, del reale colgono barlumi, segni semplici, lampi di significati privi tuttavia di organizzazione logica, razionale, riflessiva. Non sono analfabeti “strumentali”, perché bene o male sanno leggere e scrivere e sanno fare conti semplici (comunque c'è un 5% che non sa nemmeno quello); ma sono analfabeti “funzionali”, sotto il livello minimo di comprensione nella lettura o nell'ascolto di un testo di media difficoltà. Hanno perduto la funzione del comprendere, e spesso – quasi sempre - non se ne rendono nemmeno conto. Eppure votano come gli altri e le sorti del Paese dipendono anche da loro.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.03.17 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon giorno !scusate una domanda per contattare Beppe Grillo o qualcuno dello staff come devo fare ???grazie in anticipo

Nataliya . Commentatore certificato 28.03.17 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buongiorno a tutti.io vorrei solo andare a votare e votare M5S!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 28.03.17 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao,ho' un idea ,torniamo alla lira ,l'euro che abbiamo scambiato non lo buttiamo ma lo usiamo per pagare il debito pubblico,ahahahaha scherzo

giuliano da jesi 28.03.17 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che credo cecamente del Movimento.

Mi sembra però, che ci sia una linea di chiusura a maggioranza verso l'immigrazione, il Movimento però non si esprime chiaramente in questo senso.

Cosa vuole il Movimento ?

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 28.03.17 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ISIS, si era impossessato di moltissimo pozzi di petrolio Siriani. I milioni di barili di petrolio che ne hanno estratto, chi lo ha comperato?
Ebbene, io lo so: lo ha comperato la Raggi per fare andare i bus romani rimasti a secco.
Virgiii, te possino....

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 28.03.17 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ripetita juvant.
Ai Jiadisti Afgani, non andava giù che quei senza Dio di Comunisti, volessero introdurre in Afganistan la parità di genere, mandare a scuola gratuitamente tutti i ragazzi e RAGAZZE, ed allora, armati fino ai denti dagli USA ed alleati, al comando di Bin Laden (socio di Bush) combatterono i sovietici fino alla loro cacciata.
Contemporaneamente, USA ed alleati, insediavano in Iraq, Saddam Ussein “ultimo baluardo contro il Fondamentalismo Islamico ”, ed il primo ordine fu di ammazzare tutti i comunisti irakeni. Saddam ubbidì.
Poi, esaurito il suo compito,(usarono il Kuwait come vasellina. Glielo promisero e poi gli fecero marameo) l’Iraq fu bombardato dagli USA e Getta e Saddam Ussein, finì come sapete. (chissà che fine hanno fatto i 40 miliardi di dollari che aveva nelle banche americane).
Poi, USA e Getta, invadono l’Afganistan e bombardano i vecchi alleati Jiadisti.
Pochi mesi fa, volevamo bombardare Assad perché bombardava i Jiadisti, poi, contrordine, bombardiamo i Jiadisti che vogliono bombardare Assad, però, diamo loro il tempo di sterminare i Curdi, rei di essere influenzati da quei senza Dio Comunisti, dove persino le RAGAZZE curde (vedi il YPJ), anziché indossare il burka, imbracciano il mitra.
Oggi, i Senzadio russi, vanno in Siria per combattere i Jiadisti, la Nato bombarda con le famose bombe “ in do coio coio”, montate sui missili “in do vado, vado” tanto, o beccano i Jaidisti, o beccano i Siriani, o beccano i Curdi, con grande felicità dei Turki. Nella foga bombardatrice, la Nato abbatte anche un caccia Russo.
San Putin, per questa volta, ci ha perdonato.
Ora, hanno ri-ri-bombardato la Libia, inviamo nostre truppe di terra, consapevoli che poi, al loro rientro, accuseranno malori a causa delle radiazioni persistenti derivate dai 17 esperimenti nucleari della Francia effettuati nella vicina Algeria, e pretenderanno la Pensione per Cause di Servizio.

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 28.03.17 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno bloggisti.
Questi miserabili politici italiani e raccattapalle europei vogliono affrontare la crisi dei paesi Medio orientali?
Avete sentita l'ultima esternazione del miserabile Poletti ?
Che debbo fare io se non gridare viva e viva e che torino le "Bigate Rosse pentastellate".
Questi ti tirano la violenza dalle mani.
Questi miserabili sono loro la CRISI.
Fossero solo incompetenti ... pazienza ma questi sono sopratutto delinquenti e fetenti.
Fra poco uscirà la solita solfa che è stato frainteso questo "superciuk" ,ma che schifezza di alcoolici usa per dire le sue brave stronzate ?

carognone 28.03.17 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Voto 5 stelle e finanzio dall'inizio ma non capisco una cosa.
Possibile che una linea di condotta estera debba essere imposta e non ci sia possibile votare o scegliere ?

Innanzitutto non sono d'accordo con quanto scritto e sulla politica del medio oriente ma sopratutto non sono d'accordo nel creare un patto di collaborazione culturale tra paesi del mediterraneo .
Il vero problema fondamentale di questi posti è la loro religione che è politica e non spirituale quindi è sempre partecipe delle attività di governo. Questi paesi dovrebbero riformarsi in senso democratico e laico prima di poter sedersi ad un tavolo.
L'islam non è una religione di pace, e questo è un dato di fatto contrariamente a quanto ne dicano i benpensanti e buonisti della tv che il Corano non lo hanno mai letto nè visto in cartolina.
Le attività estere devono essere mirate agli interessi della nostra nazione e non dobbiamo metteri a fare la mammina buona degli altri !
Basta fare i buonisti , basta fare i perbenisti è ora di fare come fanno le nazioni serie ovverossia gli interessi del nostro popolo! PErchè a noi non ci pensa nessuno!

Stefano P., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 28.03.17 10:50| 
 |
Rispondi al commento

si deve tornare alle frontiene che se le oltrepassi ti sparano.

purtroppo non c'è altra soluzione perché questi politicanti di mmmmerda non hanno saputo gestire convenientemente ( per noi ) i flussi migratori.

volevo ricordare ai politici italioti che vengono eletti e pagati per fare l'interesse di chi li vota e non per farsi i cassi loro e quelli degli altri popoli!

selaro larola 28.03.17 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Belle parole ma tutte fondate sul nulla, oramai le posizioni si sono talmente incancrenite che non vedo nessuna possibilità di dialogo, in particolare con i governanti Africani e Medi orientali.

Sono governanti peggio dei nostri, non gli frega nulla dei loro popoli sono disposti a tutto pur di arricchirsi, il loro unico credo è il Dio denaro.

In Italia in particolare chi abbiamo di credibile per dialogare con le nazioni che si affacciano sul Mediterraneo ?

Credete che l'Europa si voglia muovere unitariamente !!!!!!!!!!!!!!!

Ogni uno penserà al tornaconto del proprio stato e personale, non c'è via di scampo, serve un colpo di spugna su tutta l'Europa,

SE VOGLIAMO SALVARCI BISOGNA CANCELLARE TUTTE LE POLITICHE ATTUALI IN EUROPA.

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 28.03.17 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Per la guerra alla Libia dobbiamo ringraziare gli USA ma ancor di più l'Europa, soprattutto la Francia, che a diffrenza dell'Italia non riusciva a ottenere contratti per il petrolio a prezzo vantaggioso.

Zampano . Commentatore certificato 28.03.17 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori